San Pietro Apostolo (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Pietro Apostolo
comune
San Pietro Apostolo – Stemma San Pietro Apostolo – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
ProvinciaProvincia di Catanzaro-Stemma.png Catanzaro
Amministrazione
SindacoRaffaele De Santis (Lista civica "San Pietro per il futuro") dall'11-06-2017
Territorio
Coordinate39°00′N 16°28′E / 39°N 16.466667°E39; 16.466667 (San Pietro Apostolo)Coordinate: 39°00′N 16°28′E / 39°N 16.466667°E39; 16.466667 (San Pietro Apostolo)
Altitudine750 m s.l.m.
Superficie11,72 km²
Abitanti1 694[1] (31-12-2014)
Densità144,54 ab./km²
FrazioniBivio Zeta, Pasqualazzo, Colicella, Colla
Comuni confinantiDecollatura, Gimigliano, Miglierina, Serrastretta, Tiriolo
Altre informazioni
Cod. postale88040
Prefisso0961
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT079115
Cod. catastaleI095
TargaCZ
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)
Nome abitantisan pietresi
PatronoSan Pietro Apostolo
Giorno festivo29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Pietro Apostolo
San Pietro Apostolo
San Pietro Apostolo – Mappa
Posizione del comune di San Pietro Apostolo all'interno della provincia di Catanzaro
Sito istituzionale

San Pietro Apostolo (San Piatru in dialetto calabrese) è un comune italiano di 1.694 abitanti[1] della provincia di Catanzaro in Calabria.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima di San pietro apostolo è di tipo appenninico e varia a seconda dell'altitudine raggiunta nel paese. Il paese è circondato da monti che in alcuni punti arrivano anche a 1000 m di altitudine: uno di questi è il monte Portella la cui vetta raggiunge quota 1039 m s.l.m. C'è anche l'influenza del vicino monte Reventino (1417 m s.l.m.) Il territorio di San Pietro Apostolo è caratterizzato da inverni freddi e abbastanza nevosi ed estati fresche sulle altitudini più elevate.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune venne fondato da alcuni contadini provenienti da Motta Santa Lucia, intorno alla seconda metà del Cinquecento, a seguito di un terremoto avvenuto nelle vicinanze del paese. Essi chiesero aiuto al principe di Tiriolo, Carlo Cigala, il quale gli concesse di trattenersi nel luogo in cui, oggi, sorge il paese. Nella zona circostante venne trovata una statua di San Pietro Apostolo, dalla quale il piccolo borgo prese il nome. Successivamente, venne accorpato al feudo di Tiriolo, adottando il nome di San Pietro di Tiriolo. Ottenne l'autonomia comunale nel 1807, mentre nel 1816 assunse l'attuale denominazione. Il fatto più importante per il comune di San Pietro Apostolo fu che Giuseppe Garibaldi soggiornò all'interno di Palazzo Tomaini durante la notte fra il 28 e il 29 agosto 1860.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di San Pietro Apostolo: l'edificio religioso, eretto nel 1639, presenta un'architettura neoclassica. All'interno della chiesa è conservato un fonte battesimale in marmo di Gimigliano;
  • Chiesa del Carmelo;
  • Calvario;
  • Chiesa della Lettera;
  • Palazzo Mazza;
  • Palazzo Tomaini;
  • Palazzo Cianflone;
  • Palazzo Falvo;
  • Palazzo Grandinetti;
  • Palazzo De Santis;
  • Mulini: lungo la riva del fiume Amato, corso d'acqua che scorre nei pressi del paese, si posso osservare cinque mulini;
  • Frantoio Grandinetti;
  • Cimitero Monumentale.

Persone legate a San Pietro Apostolo[modifica | modifica wikitesto]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Il paese è attraversato dalla strada provinciale 165 (ex S.S.19) che lo collega direttamente alla città di Catanzaro e ad altri comuni della provincia.

Tramite la strada provinciale 77, che parte da una piccola frazione del paese, Bivio Zeta, è possibile raggiungere il borgo di Serrastretta e la città di Lamezia Terme.

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Gli abitanti di questo piccolo centro abitato posso usufruire di un sistema ferroviario, percorrendo la strada provinciale 38, che li unisce con il capoluogo regionale e con la città di Cosenza. Al momento il tratto finisce presso la cittadina di Soveria Mannelli.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
?-1964 Domenicantonio De Santis Sindaco
1964-1985 Luigi Pingitore Partito Comunista Italiano Sindaco
1985-1990 Domenico Perri Ramoscello d'ulivo

(lista civica)

Sindaco
1990-1992 Domenico Perri Ramoscello d'ulivo

(lista civica)

Sindaco
1992-12/06/1994 Commissario Prefettizio
12/06/1994-24/05/1998 Talarico Pasquale lista civica Sindaco
24/05/1998-26/05/2002 Talarico Pasquale lista civica Sindaco
26/05/2002-29/05/2007 Domenico Perri Ramoscello d'ulivo

(lista civica)

Sindaco
29/05/2007-07/05/2012 Francesco Fragale Rinascita per San Pietro

(lista civica)

Sindaco
09/05/2012-11/06/2017 Raffaele De Santis San Pietro per il futuro

(lista civica)

Sindaco
27/06/2017- in carica Raffaele De Santis San Pietro per il futuro

(lista civica)

Sindaco

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Una formazione della S.S. San Pietro Apostolo

Il paese dispone di un campo comunale da calcio e da tennis.

La principale società calcistica del piccolo borgo è la S.S. San Pietro Apostolo, fondata nel 1963, che ha sempre militato in campionati di carattere dilettantistico. I colori sociali della squadra sono il bianco e il rosso.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calabria