Argusto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Argusto
comune
Argusto – Stemma Argusto – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Calabria.svg Calabria
Provincia Provincia di Catanzaro-Stemma.png Catanzaro
Amministrazione
Sindaco Valter Matozzo (Lista civica Amare Argusto) dal 2011
Territorio
Coordinate 38°41′N 16°26′E / 38.683333°N 16.433333°E38.683333; 16.433333 (Argusto)Coordinate: 38°41′N 16°26′E / 38.683333°N 16.433333°E38.683333; 16.433333 (Argusto)
Altitudine 530 m s.l.m.
Superficie 6,88 km²
Abitanti 529[1] (31-08-2011)
Densità 76,89 ab./km²
Frazioni San Pietro, Scamardi
Comuni confinanti Cardinale, Chiaravalle Centrale, Gagliato, Petrizzi
Altre informazioni
Cod. postale 88060
Prefisso 0967
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 079007
Cod. catastale A397
Targa CZ
Cl. sismica zona 1 (sismicità alta)
Cl. climatica zona D, 1 773 GG[2]
Nome abitanti argustesi
Patrono sant'Ilario di Poitiers
Giorno festivo 13 gennaio-4 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Argusto
Argusto
Posizione del comune di Argusto all'interno della provincia di Catanzaro
Posizione del comune di Argusto all'interno della provincia di Catanzaro
Sito istituzionale

Argusto è un comune italiano di 529 abitanti della provincia di Catanzaro in Calabria.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[3]


Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

L'amministrazione è retta dal 2011 dal sindaco Valter Matozzo (lista civica Amare Argusto),precedentemente dal sindaco Vincenzo Daniele (centro sinistra)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 agosto 2011.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.
Il nome Argusto potrebbe derivare,dal latino Arbustum,ossia "piantagione di alberi"oppure dal greco Argastos,la cui traduzione è "non lavorato",o per altri deriverebbe da un congnome di origine greca non specificato.Le maggiori infrastrutture storiche sono il Palazzo Parisi,con uno splendido portone in legno,il Palazzo Principe,il Palazzo Grassi con una balconata in ferro di pregevole fattura,altri luoghi storici molto importanti sono Il ponte di Sofia,che prende il nome da una ragazza protagonista di una leggenda su questo ponte di epoca medievale (XI-XII),IL rudere del monastero di Santa Maria della Sanità. I resti di un antico fabbricato in località Campo. Infine la Chiesa matrice intitolata al patrono S.Ilario vescovo 
Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calabria