Davoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Davoli (disambigua).
Davoli
comune
Davoli – Stemma
Davoli – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Calabria.svg Calabria
Provincia Provincia di Catanzaro-Stemma.png Catanzaro
Amministrazione
Sindaco Giuseppe Papaleo (lista civica Impegno Comune) dal 31/05/2015
Territorio
Coordinate 38°39′N 16°29′E / 38.65°N 16.483333°E38.65; 16.483333 (Davoli)Coordinate: 38°39′N 16°29′E / 38.65°N 16.483333°E38.65; 16.483333 (Davoli)
Altitudine 401 m s.l.m.
Superficie 25,03 km²
Abitanti 5 471[1] (30-09-2012)
Densità 218,58 ab./km²
Comuni confinanti Cardinale, San Sostene, Satriano
Altre informazioni
Cod. postale 88060
Prefisso 0967
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 079042
Cod. catastale D257
Targa CZ
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti davolesi
Patrono san Vittore
Giorno festivo 21 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Davoli
Davoli
Posizione del comune di Davoli all'interno della provincia di Catanzaro
Posizione del comune di Davoli all'interno della provincia di Catanzaro
Sito istituzionale

Davoli (dal greco Diavoloi - Dàvuli o Dàvule in calabrese[2]) è un comune italiano di 5.471 abitanti[3] della provincia di Catanzaro in Calabria.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Davoli è un comune situato a 401mt s.l.m. nonchè borgo italiano per i portali. Gode di una splendida vista su tutto il Golfo di Squillace che in alcune giornate arriva fino a Capo Colonna (limite occidentale del golfo di Taranto). In 15 minuti è possibile raggiungere il territorio montano fino a quote di 1100mt s.l.m. dove si possono fare dei pic-nic oppure passare delle piacevoli giornate a contatto con la natura e in pieno relax. Mentre in 7 minuti si può arrivare nella frazione marina (Marina di Davoli) dove si può godere dello splendido mare.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2015 in carica Giuseppe Papaleo Lista civica Impegno Comune Sindaco

Il Comune di Davoli è stato amministrato, nella sua storia repubblicana, da una pacifica alternanza delle classiche forze politiche del panorama politico italiano. Nella Prima Repubblica (Italia), infatti, a gestire i processi decisionali del Comune furono il Partito Comunista Italiano, Il Partito Socialista Italianoe la Democrazia Cristiana, seppur con ruoli diversi negli anni. Il 1990 è l'ultima legislazione in cui il sindaco non viene eletto, dato che la scelta spettava ai consiglieri comunali eletti. Il primo cittadino eletto direttamente fu Nicola Seminaroti, professore e dirigente scolastico, appoggiato da forze centriste. La maggioranza, però, tiene per soli tre anni e l'amministrazione viene commissariata fino al 1999, quando si sarebbe dovuto tornare al voto. Ma le elezioni vengono rinviate a causa di un errore nella compilazione delle liste da parte dei partiti, che costringe la prefettura ad annullare la competizione. Nel 2000, a trionfare è Cosimo Femia, ingegnere, già consigliere comunale nella precedente legislatura, 44 anni, della lista "Volta Pagina", composta da uomini e donne vicini ai Democratici di Sinistra e della società civile. Femia vince le elezioni anche nel 2005 e resta in carico fino al 2010. In quell'anno, la maggioranza cambia colore e Antonio Corasaniti, colonnello dei carabinieri in pensione, sostenuto dal Il Popolo della Libertàe dal Partito Socialista Italiano (2007), arriva ad indossare la fascia tricolore. Nel 2015, dopo un aspro confronto interno ai partiti e ai movimenti, la fotografia della competizione elettorale è questa: Cosimo Femia (rimasto consigliere comunale dal 2010 al 2015 negli scranni dell'opposizione) con "Ripartiamo", il sindaco uscente Antonio Corasaniti con "Per il futuro di Davoli", e Giuseppe Papaleo, già segretario della sezione locale del Partito Democratico (Italia), dirigente dell'Asp, della lista "Impegno Comune". Sarà quest'ultimo a spuntarla con 1409 contro i 1052 di Femia e i 718 di Corasaniti.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

La principale squadra di calcio della città è stata l'A.S.D. S.C. Sporting Club Davoli che ha militato nel girone A calabrese di Promozione e infine nel girone B fino alla stagione 2014/2015. La società giallo-verde, però, chiude i battenti e la squadra non viene iscritta al campionato, mentre invece, grazie ad un volenteroso gruppo di imprenditori, viene fondata un'altra società: l'Asd Davoli Calcio Tonino, in omaggio ad uno storico appassionato e dirigente calcistico scomparso prematuramente. La squadra si iscrive al campionato di Terza Categoria, mancando solo ai play off l'obiettivo della promozione. La società, però, non si iscrive al torneo del 2016.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat al 30/09/2012
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 248.
  3. ^ Dato Istat al 30/09/2012
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Calabria Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calabria