Strada statale 98 Andriese-Coratina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strada statale 98
Andriese Coratina
Strada Statale 98 Italia.svg
Denominazioni successive (2001-2010)
Strada provinciale 231 Andriese Coratina (nel Barese)
Strada provinciale 95 bis Estramurale di Cerignola (nel Foggiano)
(2010-oggi)
Strada provinciale 2
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regioni Puglia Puglia
Mappa della Strada statale 98Andriese Coratina
Dati
Classificazione Strada statale
Inizio Modugno
Fine Cerignola
Lunghezza 81,700 km
Provvedimento di istituzione Legge 17 maggio 1928, n. 1094
Gestore Tratte ANAS: nessuna (dal 2001 la gestione è passata alla Regione Puglia, che ha ulteriormente devoluto le competenze alla Provincia di Foggia e alla Provincia di Bari, infine oggi alla Provincia di Barletta-Andria-Trani)

L'ex strada statale 98 Andriese Coratina (SS 98), successivamente strada provinciale 231 Andriese Coratina (SP 231) nel Barese e strada provinciale 95 bis Estramurale di Cerignola (SP 95) nel Foggiano, ora strada provinciale 2[1], è una strada provinciale della provincia di Barletta-Andria-Trani. L'arteria costituisce nel tratto tra Bitonto e Andria una valida alternativa all'autostrada A14.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Nasce dalla strada statale 96 Barese a Modugno. Per circa 1,5 km il tracciato è a 4 corsie, che diventano immediatamente 2 incontrando 4 incroci con semaforo nel tratto di Bitonto, che aggira in variante. Dopo, la provinciale prosegue con le caratteristiche di superstrada, superando Terlizzi, Ruvo di Puglia e Corato, dove si incontra con la strada statale 378. Poco prima di Andria, la strada ritorna a 2 corsie, fungendo da tangenziale di Andria ed incontrandosi con la strada statale 170 dir/A di Castel del Monte. Nel tratto tra Andria e Canosa la strada prosegue a due corsie. Dopo alcuni chilometri incontra l'ex strada statale 97 per Minervino Murge e procede con le caratteristiche di superstrada, dopo un breve tratto s'incrocia con la nuova strada regionale 6 della Murgia Centrale (inaugurata nel novembre del 2009), per poi giungere a Canosa di Puglia, sulla quale tangenziale riprende a 2 corsie. Qui si incontra con la strada statale 93 Appulo-Lucana, e torna per un breve tratto a 4 corsie. Sconfinata nella Provincia di Foggia, la strada riprende nuovamente a unica carreggiata fino a Cerignola, dove la provinciale ha termine.
La strada attraversa i centri abitati di:

In seguito al decreto legislativo n. 112 del 1998, dal 2001, la gestione è passata dall'ANAS alla Regione Puglia, che ha ulteriormente devoluto le competenze alla Provincia di Foggia e alla Provincia di Bari, per poi trasferirle alla Provincia di Barletta-Andria-Trani. I due primi due enti avevano denominato la strada come provinciale con un nuovo numero e con un nuovo nome (SP 95 bis Estramurale di Cerignola nel Foggiano, SP 231 Andriese Coratina nel Barese), perché in Puglia principalmente non esiste la classificazione di strada regionale. Successivamente, con la nascita dell'ente della Provincia di Barletta-Andria-Trani la strada ha assunto la classificazione di strada provinciale 2.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Così denominata dalla Provincia di Barletta-Andria-Trani in seguito alla seduta del 9 aprile 2010 che ha variato il numero di tutte le strade che percorrono la suddetta provincia.