Giorgio Chiellini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giorgio Chiellini
Giorgio Chiellini (Juventus).jpg
Chiellini nel 2012 con la maglia della Juventus
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 186[1] cm
Peso 76[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra Juventus Juventus
Carriera
Giovanili
Livorno Livorno
Squadre di club1
2000-2004 Livorno Livorno 55 (4)
2004 Juventus Juventus 0 (0)
2004-2005 Fiorentina Fiorentina 37 (3)
2005- Juventus Juventus 263 (22)
Nazionale
2000
2000-2001
2001
2002
2001-2003
2003-2007
2004
2004-
Italia Italia U-15
Italia Italia U-16
Italia Italia U-17
Italia Italia U-18
Italia Italia U-19
Italia Italia U-21
Italia Italia Olimpica
Italia Italia
8 (0)
12 (2)
1 (0)
6 (1)
18 (1)
26 (6)
2 (0)
73 (6)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Bronzo Atene 2004
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Argento Polonia-Ucraina 2012
Transparent.png Confederations Cup
Bronzo Brasile 2013
Transparent.png Europei di calcio Under-19
Oro Liechtenstein 2003
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 ottobre 2014

Giorgio Chiellini (Pisa, 14 agosto 1984) è un calciatore italiano, difensore della Juventus e della Nazionale italiana. È stato vice-campione d'Europa agli Europei 2012 con la Nazionale italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto a Livorno, dove risiede la sua famiglia,[2] ha un fratello gemello, di nome Claudio (ora suo procuratore).[3] Ha dichiarato che da bambino sognava di giocare a pallacanestro, essendo un grande tifoso dei Lakers e di Kobe Bryant.[4] Ha conseguito la maturità scientifica presso il liceo "Federigo Enriques" dove si è diplomato con il voto di 92/100, e il 16 luglio 2010 si è laureato in economia e commercio presso l'Università di Torino con una votazione finale di 109/110.[5][6]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

« Giorgio è una forza della natura, un giocatore universale che ogni allenatore vorrebbe in squadra. È di un altro pianeta, da solo ne marca tre. »
(Walter Mazzarri[7][8])

Nato come terzino sinistro, nel corso della carriera è diventato difensore centrale, per poi essere utilizzato anche come centrale sinistro di una difesa a 3.[9][10]

Dal quotidiano inglese The Guardian è stato classificato come il 50º calciatore più forte al mondo nel 2012.[11]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi a Livorno[modifica | modifica wikitesto]

Cresce calcisticamente a Livorno. Esordisce tra i professionisti, in Serie C1, con la maglia dell'A.S. Livorno, squadra con la quale disputa quattro campionati, e nel 2003/04 ottiene la promozione in Serie A.

Nel 2003, la Roma acquista la comproprietà del cartellino che perde alle buste nel giugno 2004, grazie a un'offerta di 3 milioni di euro della società labronica già d'accordo con la Juventus.[12] Il giocatore, voluto da Fabio Capello prima a Roma e poi a Torino, il giorno successivo fa le visite mediche per passare alla Juventus.[12]

Il prestito alla Fiorentina[modifica | modifica wikitesto]

La Juventus lo gira subito in prestito alla Fiorentina.

Con i Viola, esordisce in Serie A a 20 anni, il 12 settembre 2004 in Roma-Fiorentina (1-0). A Firenze gioca titolare come terzino sinistro, tanto da guadagnarsi la chiamata nella Nazionale di Marcello Lippi, con la quale debutta il 17 novembre dello stesso anno. Con la maglia della Fiorentina conquista la salvezza all'ultima giornata, totalizzando durante la stagione 37 presenze e 3 reti.

Juventus[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2005, a 21 anni, arriva alla Juventus di Fabio Capello come terzino sinistro nella stagione in cui la squadra bianconera viene declassata in ultima posizione in seguito allo scandalo di Calciopoli. Colleziona infine 17 presenze in campionato e 6 presenze in Champions League per un totale di 23 presenze.

Resta in squadra nel campionato 2006-2007 in Serie B. Sotto la direzione del tecnico Didier Deschamps gioca titolare e viene qualche volta schierato nel ruolo di difensore centrale.[13] Realizza il suo primo gol con la maglia bianconera in Coppa Italia contro il Napoli; in campionato segna 3 reti, tra cui una doppietta ad Arezzo nel giorno della promozione matematica in Serie A. Colleziona nella sua seconda stagione in bianconero 32 presenze e 3 reti in campionato e 3 presenze e una rete in Coppa Italia, per un totale di 35 presenze e 4 marcature.

A 23 anni torna nel giro della Nazionale. Segna il suo primo gol in Serie A con la maglia bianconera il 2 settembre 2007, in occasione della seconda giornata di campionato in Cagliari-Juventus (2-3), realizzando al 90' con un colpo di testa il gol vittoria dei bianconeri.[14] Dopo l'infortunio del compagno di squadra Jorge Andrade viene utilizzato a volte come centrale di difesa in coppia con Nicola Legrottaglie,[15] divenendo in seguito un titolare della difesa bianconera. Nel corso di questa stagione realizza anche una doppietta nella partita contro la Lazio, terminato 5-2 per i bianconeri, siglando il primo e l'ultimo gol che consentono alla Juventus di raggiungere matematicamente la Champions League.[16] Termina la stagione con 30 presenze e 3 gol in campionato, e 2 presenze in Coppa Italia per un totale di 32 presenze e 3 gol.

Il 26 giugno 2008 raggiunge l'accordo con la società bianconera per il prolungamento del contratto fino al 2013.[17] Segna il suo primo gol europeo, il 13 agosto durante la gara di andata del terzo turno preliminare della Champions League contro l'Artmedia Bratislava, conclusasi 4-0 per i bianconeri. Il 17 agosto, durante il Trofeo Luigi Berlusconi contro il Milan, si procura uno stiramento di 1º/2º grado del collaterale mediale del ginocchio sinistro, che lo costringe a uno stop di 30 giorni che gli fa saltare l'inizio del campionato.[18] A settembre recupera e parte titolare nelle prime tre gare disputate dalla Juventus nella fase a gironi di Champions League. Il 7 marzo 2009 segna nel derby di Torino realizzando di testa, all'81', il gol del definitivo 1-0[19] in chiara posizione di fuorigioco. Termina questa stagione con 4 gol in 27 presenze in campionato, una presenza in Coppa Italia e 8 presenze e un gol in Champions League per un totale di 36 presenze e 5 gol.

Chiellini (a sinistra), Del Piero (a destra) e Manninger (al centro) prima della sfida di Europa League del 1º dicembre 2010 contro il Lech Poznań.

Nella stagione 2009-10 mette a segno il suo primo gol stagionale di testa su assist di Diego, in Champions League, nella gara casalinga del 21 ottobre 2009, contro il Maccabi Haifa (1-0).[20] Il primo gol in campionato arriva il 28 ottobre nella partita casalinga contro la Sampdoria (5-1).[21] Nel derby d'Italia contro l'Inter (2-1) segna il gol dell'iniziale 1-0.[22] Dopo un infortunio che lo fa stare fuori dal campo per due settimane[23], torna titolare il 25 marzo 2010, nella trasferta contro il Napoli (3-1), dove segna il momentaneo 0-1. Realizza un altro gol, in campionato, nella gara interna vinta contro il Cagliari (1-0) dell'11 aprile.[24] La Juventus termina il campionato al 7º posto, pertanto nella stagione seguente giocherà l'Europa League. Chiude la sua quinta stagione a Torino con 32 presenze e 4 gol in campionato, 2 presenze in Coppa Italia, 6 presenze e un gol nelle coppe europee (4 in Champions League e 2 in Europa League) per un totale di 40 presenze e 5 gol.

Nella prima partita della fase a gironi della medesima competizione, pareggiata 3-3 in casa con i polacchi del Lech Poznań, segna la prima rete stagionale, per poi ripetersi poco dopo, realizzando una doppietta.[25] Il 23 novembre 2010 prolunga il suo contratto sino al 30 giugno 2015.[26] In campionato segna il suo primo gol il 12 dicembre nella partita casalinga contro la Lazio (2-1).[27] Il 24 gennaio 2011 agli Oscar del calcio è stato premiato, ex aequo con Walter Samuel, come miglior difensore del 2010.[28] Il 13 febbraio festeggia le 200 presenze con la Juventus nella partita casalinga vinta contro l'Inter per 1-0.[29] Il 29 marzo, in un'amichevole disputata con la Nazionale, subìsce un infortunio muscolare.[30] Torna da titolare dopo l'infortunio, il 2 maggio, nella gara vinta in trasferta contro la Lazio (0-1). All'ultima giornata di campionato (pareggio interno per 2-2 con il Napoli) realizza la sua seconda rete stagionale in campionato, la quarta in assoluto. Termina l'annata con 43 partite totali giocate (32 in campionato) e 4 reti realizzate (2 in campionato). La Juventus termina il campionato al settimo posto, senza qualificarsi per le Coppe Europee. [[File:|thumb|left|Chiellini in azione con la maglia della Juventus durante la UEFA Champions League 2012-2013]] Nella stagione 2011-2012 il nuovo allenatore bianconero Antonio Conte parte dal modulo 4-2-4, schierando Chiellini in un primo momento centrale, in seguito terzino sinistro. Verso metà stagione viene varata la difesa a tre (nel frattempo il 4-2-4 era diventato 4-3-3, per far posto al nuovo acquisto Vidal al fianco di Pirlo), proprio per adattare il modulo alle caratteristiche dei difensori. Chiellini ricopre il ruolo di centrale sinistro, che gli permette di sfruttare le sue doti fisiche per tenere alto il baricentro della squadra e stroncare sul nascere le ripartenze degli avversari e nel contempo dà più libertà di agire al compagno di reparto Bonucci, regista arretrato, spalleggiato dallo stesso Chiellini e da Barzagli. Il 12 dicembre 2011 segna il suo primo gol in campionato contro la Roma nel posticipo della 15ª giornata, siglando di testa il gol dell'1-1 grazie al fortunoso assist del compagno di squadra Marcelo Estigarribia, che salva la Juventus dalla sconfitta.[31] Il 18 febbraio 2012 realizza il suo secondo gol stagionale, ancora di testa, nella vittoria per 3-1 contro il Catania.[32] Il 6 maggio nella sfida vinta 2 a 0 contro il Cagliari vince il primo Scudetto in carriera.[33][34][35]

Reduce da un infortunio patito dopo l'Europeo 2012, salta la vittoriosa trasferta cinese della Supercoppa italiana.[36][37] Raggiunge quota 250 presenze in maglia bianconera il 22 settembre 2012, nel suo esordio in Serie A 2012-2013, nella gara casalinga contro il Chievo vinta poi dai torinesi per 2-0.[38] Il 1º marzo 2013, al rientro da titolare dall'infortunio subito a metà dicembre, nella trasferta partenopea, segna di testa la rete che vale il pareggio per 1-1 e che tiene a 6 punti di distanza il Napoli, diretta inseguitrice.[39] Il 5 maggio successivo, grazie al successo casalingo per 1-0 sul Palermo, vince – con tre giornate d'anticipo – il secondo scudetto consecutivo.[40]

Chiellini e Drogba nel 2013 nel corso della sfida di Champions League col Galatasaray.

Al primo impegno della stagione 2013-2014, il 18 agosto allo Stadio Olimpico di Roma, vince la sua seconda Supercoppa italiana dopo che la Juventus batte per 4-0 la Lazio.[41] In campionato, il 6 ottobre successivo va in gol nel 3-2 bianconero contro il Milan realizzando la rete decisiva.[42] Il giorno seguente il giocatore annuncia il rinnovo contrattuale con la Juventus che lo lega alla società fino al 2017.[43] Il 5 gennaio 2014, nella partita di campionato contro la Roma, raggiunge le 300 presenze ufficiali in maglia bianconera.[44]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nazionali giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato in tutte le nazionali giovanili,[45] e con l'Under-19 nel 2003 ha vinto l'Europeo U-19 disputato in Liechtenstein.[46] L'anno successivo ha vinto la medaglia di bronzo ai Giochi di Atene con la Nazionale Olimpica, collezionando 2 presenze a partita in corso.

Ha preso parte agli Europei Under-21 del 2006 e del 2007, in quest'ultimo ha indossato la fascia di capitano[45] segnando 2 reti. Al termine della competizione è stato inserito dall'UEFA nel Dream Team del torneo.[47] Con l'Under-21 chiude nel 2007, con un bilancio di 26 presenze e 6 gol.

Nazionale maggiore[modifica | modifica wikitesto]

Il 17 novembre 2004, a 20 anni, ha esordito in Nazionale con il CT Marcello Lippi, entrando nel secondo tempo della partita amichevole Italia-Finlandia (1-0).[48] Il 21 novembre 2007 realizza il suo primo gol in Nazionale nella partita contro le Fær Øer disputata al Braglia di Modena.[49]

È tra i 23 convocati del CT Roberto Donadoni per l'Europeo 2008. Il primo giorno di allenamento nel ritiro in Austria, causa involontariamente l'infortunio che impedisce al capitano Fabio Cannavaro di disputare la manifestazione.[50] A partire dalla seconda partita del girone, Italia-Romania (1-1) del 13 giugno, diventa titolare come difensore centrale in coppia con Christian Panucci. Disputa le seguenti gare contro Francia e Spagna ai quarti di finale, dove la Nazionale viene eliminata ai rigori.[51]

Chiellini contro Fàbregas nel corso della finale di Euro 2012 tra Spagna e Italia

Sin dall'inizio delle qualificazioni al Mondiale 2010 il CT Marcello Lippi lo conferma come difensore centrale titolare al fianco di Cannavaro. Prende parte alla Confederations Cup 2009 dove l'Italia viene eliminata al primo turno.[52] Il 18 novembre 2009 realizza il suo secondo gol in azzurro, nella partita amichevole contro la Svezia (1-0) disputata a Cesena.[53]

Viene poi selezionato dal ct Marcello Lippi per il Campionato mondiale 2010 in Sudafrica[54], dove l'Italia viene eliminata al primo turno.[55]

Con il CT Cesare Prandelli prende parte all'Europeo 2012.[56] Il 18 giugno 2012, si infortuna nella terza partita del girone contro l'Irlanda,[57] ma il 28 giugno, recuperato in tempi record, rientra per la semifinale contro la Germania vinta per 2-1. Da un suo errore[58] nasce l'1-0 della Spagna nella finale (finirà 4-0) e Chiellini dovrà lasciare il campo per lo stesso problema muscolare delle precedenti partite.

Il 14 novembre 2012, in occasione dell'amichevole persa per 2-1 in casa contro la Francia, ha vestito per la prima volta la fascia di capitano degli Azzurri dal primo minuto.[59]

Il 3 giugno 2013 viene confermato da Prandelli nella rosa che parteciperà alla FIFA Confederations Cup 2013,[60] dove gioca tutte e cinque le partite della Nazionale, segnando una rete contro il Brasile nella terza partita del girone.[61] A fine competizione vince con l'Italia la medaglia di bronzo, dopo il successo ai rigori contro l'Uruguay nella finale per il terzo posto[62]

Il 10 settembre 2013, allo Juventus Stadium, va a segno contro la Rep. Ceca nella partita valida per le qualificazioni al Mondiale 2014, siglando il gol del provvisorio 1-1 (la partita termina 2-1 in favore degli azzurri). Con questo gol, unito al secondo siglato da Balotelli su calcio di rigore, permette all'Italia di raggiungere la qualificazione aritmetica al campionato mondiale di calcio 2014.[63] Il 1º giugno viene convocato per partecipare alla fase finale di quest'ultima competizione.[64] Il 24 giugno 2014 viene morso da Luis Suárez durante l'incontro con l'Uruguay, vinto dai sudamericani per 1 a 0.

Il 10 ottobre 2014, nella gara valida per le qualificazioni agli Europei 2016 contro l'Azerbaigian segna la sua prima doppietta in nazionale maggiore. Nella stessa partita realizza l'autorete del momentaneo 1-1. [65]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 5 ottobre 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2000-2001 Italia Livorno C1 3 0 CI-C 1 0 - - - - - - 4 0
2001-2002 C1 5 0 CI+CI-C 3+5 0 - - - SL-C1 2 0 15 0
2002-2003 B 6 0 CI 1 0 - - - - - - 7 0
2003-2004 B 41 4 CI 1 0 - - - - - - 42 4
Totale Livorno 55 4 11 0 - - 2 0 68 4
2004-2005 Italia Fiorentina A 37 3 CI 5 0 - - - - - - 42 3
2005-2006 Italia Juventus A 17 0 CI 0 0 UCL 6 0 SI 0 0 23 0
2006-2007 B 32 3 CI 3 1 - - - - - - 35 4
2007-2008 A 30 3 CI 2 0 - - - - - - 32 3
2008-2009 A 27 4 CI 1 0 UCL 8[66] 1 - - - 36 5
2009-2010 A 32 4 CI 2 0 UCL+UEL 4+2 1+0 - - - 40 5
2010-2011 A 32 2 CI 2 0 UEL 9[67] 2 - - - 43 4
2011-2012 A 34 2 CI 3 0 - - - - - - 37 2
2012-2013 A 24 1 CI 0 0 UCL 8 0 SI 0 0 32 1
2013-2014 A 31 3 CI 1 0 UCL+UEL 5+6 0 SI 1 1 44 4
2014-2015 A 4 0 CI 0 0 UCL 2 0 SI 0 0 6 0
Totale Juventus 263 22 14 1 50 4 1 1 328 28
Totale carriera 355 29 30 1 50 4 3 1 438 35

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17-11-2004 Messina Italia Italia 1 – 0 Finlandia Finlandia Amichevole -
9-2-2005 Cagliari Italia Italia 2 – 0 Russia Russia Amichevole -
26-3-2005 Milano Italia Italia 2 – 0 Scozia Scozia Qual. Mondiali 2006 -
8-6-2005 Toronto Italia Italia 1 – 1 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Amichevole -
11-6-2005 New York Italia Italia 1 – 1 Ecuador Ecuador Amichevole -
16-8-2006 Livorno Italia Italia 0 – 2 Croazia Croazia Amichevole -
17-10-2007 Siena Italia Italia 2 – 0 Sudafrica Sudafrica Amichevole -
17-11-2007 Glasgow Scozia Scozia 1 – 2 Italia Italia Qual. Euro 2008 -
21-11-2007 Modena Italia Italia 3 – 1 Fær Øer Fær Øer Qual. Euro 2008 1
30-5-2008 Firenze Italia Italia 3 – 1 Belgio Belgio Amichevole -
13-6-2008 Zurigo Italia Italia 1 – 1 Romania Romania Euro 2008 - 1º turno -
17-6-2008 Zurigo Francia Francia 0 – 2 Italia Italia Euro 2008 - 1º turno -
22-6-2008 Vienna Spagna Spagna 0 – 0 dts
(4-2 dcr)
Italia Italia Euro 2008 - Quarti -
11-10-2008 Sofia Bulgaria Bulgaria 0 – 0 Italia Italia Qual. Mondiali 2010 -
15-10-2008 Lecce Italia Italia 2 – 1 Montenegro Montenegro Qual. Mondiali 2010 -
19-11-2008 Atene Grecia Grecia 1 – 1 Italia Italia Amichevole -
28-3-2009 Podgorica Montenegro Montenegro 0 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2010 -
1-4-2009 Bari Italia Italia 1 – 1 Irlanda Irlanda Qual. Mondiali 2010 -
15-6-2009 Pretoria Stati Uniti Stati Uniti 1 – 3 Italia Italia Conf. Cup 2009 - 1º turno -
18-6-2009 Johannesburg Egitto Egitto 1 – 0 Italia Italia Conf. Cup 2009 - 1º turno -
21-6-2009 Pretoria Italia Italia 0 – 3 Brasile Brasile Conf. Cup 2009 - 1º turno -
12-8-2009 Basilea Svizzera Svizzera 0 – 0 Italia Italia Amichevole -
5-9-2009 Tbilisi Georgia Georgia 0 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2010 -
9-9-2009 Torino Italia Italia 2 – 0 Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 2010 -
10-10-2009 Dublino Irlanda Irlanda 2 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2010 -
14-11-2009 Pescara Italia Italia 0 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
18-11-2009 Cesena Italia Italia 1 – 0 Svezia Svezia Amichevole 1
3-3-2010 Monaco Italia Italia 0 – 0 Camerun Camerun Amichevole -
5-6-2010 Ginevra Svizzera Svizzera 1 – 1 Italia Italia Amichevole -
14-6-2010 Città del Capo Italia Italia 1 – 1 Paraguay Paraguay Mondiali 2010 - 1º turno -
20-6-2010 Nelspruit Italia Italia 1 – 1 Nuova Zelanda Nuova Zelanda Mondiali 2010 - 1º turno -
24-6-2010 Johannesburg Slovacchia Slovacchia 3 – 2 Italia Italia Mondiali 2010 - 1º turno -
10-8-2010 Londra Italia Italia 0 – 1 Costa d'Avorio Costa d'Avorio Amichevole -
3-9-2010 Tallinn Estonia Estonia 1 – 2 Italia Italia Qual. Euro 2012 -
7-9-2010 Firenze Italia Italia 5 – 0 Fær Øer Fær Øer Qual. Euro 2012 -
8-10-2010 Belfast Irlanda del Nord Irlanda del Nord 0 – 0 Italia Italia Qual. Euro 2012 -
12-10-2010 Genova Italia Italia 3 – 0 tav Serbia Serbia Qual. Euro 2012 -
9-2-2011 Dortmund Germania Germania 1 – 1 Italia Italia Amichevole -
25-3-2011 Lubiana Slovenia Slovenia 0 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2012 -
29-3-2011 Kiev Ucraina Ucraina 0 – 2 Italia Italia Amichevole -
3-6-2011 Modena Italia Italia 3 – 0 Estonia Estonia Qual. Euro 2012 -
7-6-2011 Liegi Italia Italia 0 – 2 Irlanda Irlanda Amichevole -
10-8-2011 Bari Italia Italia 2 – 1 Spagna Spagna Amichevole -
2-9-2011 Tórshavn Fær Øer Fær Øer 0 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2012 -
6-9-2011 Firenze Italia Italia 1 – 0 Slovenia Slovenia Qual. Euro 2012 -
7-10-2011 Belgrado Serbia Serbia 1 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2012 -
11-10-2011 Pescara Italia Italia 3 – 0 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Qual. Euro 2012 -
11-11-2011 Breslavia Polonia Polonia 0 – 2 Italia Italia Amichevole -
15-11-2011 Roma Italia Italia 0 – 1 Uruguay Uruguay Amichevole -
29-2-2012 Genova Italia Italia 0 – 1 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole -
10-6-2012 Danzica Spagna Spagna 1 – 1 Italia Italia Euro 2012 - 1º turno -
14-6-2012 Poznań Italia Italia 1 – 1 Croazia Croazia Euro 2012 - 1º turno -
18-6-2012 Poznań Italia Italia 2 – 0 Irlanda Irlanda Euro 2012 - 1º turno - Uscita al 57’ 57’
28-6-2012 Varsavia Germania Germania 1 – 2 Italia Italia Euro 2012 - Semifinale -
1-7-2012 Kiev Spagna Spagna 4 – 0 Italia Italia Euro 2012 - Finale - Uscita al 20’ 20’
16-10-2012 Milano Italia Italia 3 – 1 Danimarca Danimarca Qual. Mondiali 2014 -
14-11-2012 Parma Italia Italia 1 – 2 Francia Francia Amichevole - cap.
7-6-2013 Praga Rep. Ceca Rep. Ceca 0 – 0 Italia Italia Qual. Mondiali 2014 -
16-6-2013 Rio de Janeiro Messico Messico 1 – 2 Italia Italia Conf. Cup 2013 - 1º turno -
20-6-2013 Recife Italia Italia 4 – 3 Giappone Giappone Conf. Cup 2013 - 1º turno -
22-6-2013 Salvador de Bahia Italia Italia 2 – 4 Brasile Brasile Conf. Cup 2013 - 1º turno 1
27-6-2013 Fortaleza Spagna Spagna 0 – 0 dts
(7-6 dcr)
Italia Italia Conf. Cup 2013 - Semifinale -
30-6-2013 Salvador de Bahia Uruguay Uruguay 2 – 2 dts
(2-3 dcr)
Italia Italia Conf. Cup 2013 - Finale 3º posto - Ammonizione al 55’ 55’
14-8-2013 Roma Italia Italia 1 – 2 Argentina Argentina Amichevole -
6-9-2013 Palermo Italia Italia 1 – 0 Bulgaria Bulgaria Qual. Mondiali 2014 -
10-9-2013 Torino Italia Italia 2 – 1 Rep. Ceca Rep. Ceca Qual. Mondiali 2014 1
11-10-2013 Copenaghen Danimarca Danimarca 2 – 2 Italia Italia Qual. Mondiali 2014 -
4-6-2014 Perugia Italia Italia 1 – 1 Lussemburgo Lussemburgo Amichevole -
14-6-2014 Manaus Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Italia Italia Mondiali 2014 - 1º turno -
20-6-2014 Recife Italia Italia 0 – 1 Costa Rica Costa Rica Mondiali 2014 - 1º turno -
24-6-2014 Natal Italia Italia 0 – 1 Uruguay Uruguay Mondiali 2014 - 1º turno -
10-10-2014 Palermo Italia Italia 2 – 1 Azerbaigian Azerbaigian Qual. Euro 2016 2
13-10-2014 Ta' Qali Malta Malta 0 – 1 Italia Italia Qual. Euro 2016 -
Totale Presenze (19º posto) 73 Reti 6
Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia Olimpica
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
21-8-2004 Il Pireo Mali Mali 0 – 1 dts Italia Italia Olimpiadi 2004 - Quarti - Ingresso al 104’ 104’
27-8-2004 Salonicco Italia Italia 1 – 0 Iraq Iraq Olimpiadi 2004 - Finale 3º posto - Ingresso al 85’ 85’
Totale Presenze 2 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana
— Roma, 27 settembre 2004. Di iniziativa del Presidente della Repubblica.[70]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Giorgio Chiellini, juventus.com. URL consultato il 13 febbraio 2012.
  2. ^ Le Invasioni Barbariche
  3. ^ Parla Claudio Chiellini: “ Gli alti e bassi nel calcio ci stanno. Su Spinazzola…”, Juvenewsradio.it, 19 aprile 2012. URL consultato il 18 luglio 2012.
  4. ^ Giorgio Chiellini, Chi è Giorgio, giorgiochiellini.com. URL consultato il 30 dicembre 2011.
  5. ^ Francesco Maisano, CHIELLINI DIVENTA DOTTORE!, Tuttojuve.com, 16 luglio 2010. URL consultato il 2 agosto 2010.
  6. ^ Calcio e laurea: l'ultimo è Chiellini, ma la squadra è nutrita, Blogo.it, 29 luglio 2010. URL consultato il 2 agosto 2010.
  7. ^ Napoli, Mazzarri sul mercato: "La società sa cosa voglio"., tuttomercatoweb.com, 29 giugno 2012. URL consultato il 29 giugno 2012.
  8. ^ Napoli, Mazzarri: 'Chiellini è di un altro pianeta', calciomercato.com, 1º aprile 2012. URL consultato il 29 giugno 2012.
  9. ^ CALCIOMERCATO/ Juventus, Chiellini rinato come terzino. La lezione di Alessandro Del Piero..., ilsussidiario.net. URL consultato il 27 marzo 2012.
  10. ^ Andrea Saronni, L'Italia c'è: 1-1 con la Spagna - Di Natale illude, pari di Fabregas in Sportmediaset.mediaset.it, 10 giugno 2012. URL consultato l'11 giugno 2012.
  11. ^ Federico Pisanu, Classifica 100 migliori calciatori del 2012 stilata dal The Guardian in Talenticalcio.it, 26 dicembre 2012. URL consultato il 29 dicembre 2012.
  12. ^ a b Ernesto Menicucci, Pietro Pinelli, Cassano si consola, la nazionale è ai suoi piedi in Corriere della Sera, 24 giugno 2004.
  13. ^ Qual è il ruolo di Giorgio Chiellini? tuttojuve.com
  14. ^ Due rigori contro non fermano la Juve. Soffre con il Cagliari ma alla fine vince, repubblica.it, 2 settembre 2007. URL consultato il 16 novembre 2012.
  15. ^ Chiellini al centro di tutto, bianconerionline.com, 4 ottobre 2007. URL consultato il 18 luglio 2012.
  16. ^ La Juventus torna tra le grandi archiviostorico.corriere.it - Consultato il 2 gennaio 2008.
  17. ^ ANSA, Juve: Chiellini rinnova fino al 2013 in corrieredellosport.it, 26 giugno 2008. URL consultato il 31 luglio 2008.
  18. ^ Chiellini: «Mi sono tolto un bel peso» in tuttomercatoweb.com, 18 agosto 2008. URL consultato il 18 agosto 2008.
  19. ^ Derby, ci pensa Chiellini, La Gazzetta dello Sport, 7 marzo 2009. URL consultato il 15 gennaio 2013.
  20. ^ Chiellini-gol, alla Juve 3 punti d'oro, eurosport.com, 21 ottobre 2009. URL consultato il 16 novembre 2012.
  21. ^ Juve - Sampdoria 5-1: show dei bianconeri, Amauri e Camoranesi sugli scudi, calcioblog.it, 21 ottobre 2009. URL consultato il 16 novembre 2012.
  22. ^ Juventus-Inter 2-1 Lega-calcio.it
  23. ^ Chiellini, spavento passato Infortunio lieve, fuori 7 giorni gazzetta.it
  24. ^ Juventus-Cagliari 1-0 Lega-calcio.it
  25. ^ Juventus-Lech Poznan 3-3 UEFA.com
  26. ^ Chiellini rinnova: «Obiettivo: tornare a vincere»
  27. ^ Gol di Chiellini
  28. ^ Chiellini e Samuel, i migliori difensori del 2010, tuttosport.com, 24 gennaio 2011. URL consultato il 16 novembre 2012.
  29. ^ 200 volte Juve Juventus.com
  30. ^ Infortunio per Chiellini in nazionale: Roma-Juve a rischio, sportlive.it, 29 marzo 2011. URL consultato il 16 novembre 2012.
  31. ^ De Rossi illude la Roma, poi Chiellini, yahoo eurosport, 12 dicembre 2011.
  32. ^ La Juve ritrova il gol Catania battuto 3-1, gazzetta.it, 6 maggio 2012. URL consultato il 23 gennaio 2013.
  33. ^ Juve Campione d'Italia, 2-0 al Cagliari. Milan ko, tuttosport.com, 6 maggio 2012. URL consultato il 7 maggio 2012.
  34. ^ Vucinic e autogol, delirio Juve Per i bianconeri è il 28º scudetto, La Gazzetta dello Sport, 6 maggio 2012. URL consultato il 7 maggio 2012.
  35. ^ LA JUVENTUS È CAMPIONE D'ITALIA, sportmediaset.it, 6 maggio 2012. URL consultato il 7 maggio 2012.
  36. ^ A Pechino con 27 bianconeri in Juventus.com, 5 agosto 2012. URL consultato l'11 agosto 2012.
  37. ^ Buffon, quante dediche. Da Conte a Del Piero in Tuttosport.com, 11 agosto 2012. URL consultato l'11 agosto 2012.
  38. ^ Chiellini a quota 250, juvenewsradio.it, 23 settembre 2012. URL consultato il 25 settembre.
  39. ^ Maurizio Nicita, Napoli-Juventus 1-1: a Chiellini risponde Inler. Conte esulta: resta a +6 in La Gazzetta dello Sport, 1º marzo 2013. URL consultato il 2 marzo 2013.
  40. ^ Riccardo Pratesi, Juventus, scudetto bis: 1-0 sul Palermo. Conte sale ancora sul tetto della Serie A in La Gazzetta dello Sport, 5 maggio 2013. URL consultato il 6 maggio 2013.
  41. ^ Maurizio Nicita, Supercoppa, Juventus super: 4-0 alla Lazio con gol di Pogba, Chiellini, Lichtsteiner e Tevez in La Gazzetta dello Sport, 18 agosto 2013. URL consultato il 23 agosto 2013.
  42. ^ Jacopo Gerna, Juventus-Milan 3-2, i bianconeri restano in scia, i rossoneri sprofondano in La Gazzetta dello Sport, 6 ottobre 2013. URL consultato il 14 novembre 2013.
  43. ^ Chiellini: goal al Milan e rinnovo con la Juventus, panorama.it
  44. ^ Chiellini, 300 da protagonista! in juventus.com, 6 gennaio 2014.
  45. ^ a b Sito ufficiale del giocatore. URL consultato l'8 luglio 2012.
  46. ^ Gli Azzurrini trionfano in Liechtenstein
  47. ^ Andrew Haslam, Il dream team Under 21 in UEFA.com, 29 giugno 2007. URL consultato il 26 giugno 2008.
  48. ^ Non male l'Italia sperimentale Miccoli-gol per battere la Finlandia
  49. ^ DONADONI: "SERATA DI FESTA PER TUTTI". CHIELLINI - "RICORDERÒ SEMPRE QUESTO GOAL"
  50. ^ Ahiahiahi, bruttissime nuove dall'Austria: Cannavaro non ce la fa, Europei addio, Goal.com, 2 giugno 2008.
  51. ^ Italia, che peccato!Fuori ai rigori con la Spagna, gazzetta.it, 22 giugno 2008.
  52. ^ (EN) Italy 0:3 Brazil Fifa.com
  53. ^ Funziona la giovane Italia
  54. ^ De Sanctis, Maggio e Quagliarella ai Mondiali, sscnapoli.it
  55. ^ Slovacchia-Italia 3-2: addio campioni del mondo... in calcioita.com.
  56. ^ Consegnata all'UEFA la lista dei 23 giocatori convocati per gli Europei in Figc.it, 29 maggio 2012. URL consultato il 1º luglio 2012.
  57. ^ Recuperato Barzagli, l'Italia perde un altro centrale: infortunio muscolare per Chiellini, per il dottore "c'è preoccupazione" in Goal.com, 18 giugno 2012. URL consultato il 1º luglio 2012.
  58. ^ L'Italia s'inchina a una grande Spagna in Yahooo! Eurosport, 1º luglio 2012. URL consultato l'8 luglio 2012.
  59. ^ Chiellini: "Io, capitano di tanti giovani" Lastampa.it
  60. ^ Inviata alla FIFA la lista per la Confederations Cup: c'è anche Barzagli Figc.it
  61. ^ Riccardo Pratesi, Confederations, Italia-Brasile 2-4: gol di Dante, Giaccherini, Neymar, doppio Fred e Chiellini in gazzetta.it, 22 giugno 2013.
  62. ^ Riccardo Pratesi, Confederations, Italia-Uruguay 5-4 dopo i rigori, Buffon ne para tre, azzurri terzi in gazzetta.it, 30 giugno 2013.
  63. ^ Chiellini-Balotelli, l’Italia al Mondiale Lastampa.it
  64. ^ Nazionale, ecco i 23 di Prandelli: niente Brasile per Giuseppe Rossi, gazzetta.it, 1º maggio 2014. URL consultato il 1º giugno 2014.
  65. ^ http://www.gazzetta.it/Calcio/Nazionale/10-10-2014/nazionale-qualificazioni-euro-2016-italia-azerbaigian-2-1-doppio-chiellini-90701127870.shtml
  66. ^ 1 presenza e 1 gol nel terzo turno preliminare.
  67. ^ 4 presenze nei turni preliminari.
  68. ^ In rosa ma non convocato.
  69. ^ Albo d'oro Oscar del Calcio AIC. URL consultato l'8 luglio 2012.
  70. ^ Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana Sig. Giorgio Chiellini. URL consultato il 5 aprile 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]