Juventus Football Club 2006-2007

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Juventus Football Club.

Juventus Football Club
Rimini-juve2.jpg
Rimini-Juventus (1-1), esordio dei bianconeri in Serie B; a sinistra, col n. 19, Matteo Paro, autore della prima rete assoluta della Juventus nel campionato cadetto.
Stagione 2006-2007
Allenatore Francia Didier Deschamps (fino al 26 maggio 2007)
Italia Giancarlo Corradini
All. in seconda Italia Italo Galbiati
Presidente Italia Giovanni Cobolli Gigli
Serie B 1º posto (in Serie A)
Coppa Italia Terzo turno
Maggiori presenze Campionato: Balzaretti, Birindelli, Buffon (37)
Totale: Balzaretti, Birindelli, Buffon (40)
Miglior marcatore Campionato: Del Piero (20)
Totale: Del Piero (23)
Stadio Olimpico (25 500)
Maggior numero di spettatori 21.953[1] vs Genoa (21 aprile 2007)
Minor numero di spettatori 15.121[1] vs Arezzo (22 dicembre 2006)
Media spettatori 18.085[1]

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti la Juventus Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 2006-2007.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

« L'anno della B? Dopo il Mondiale in molti ci siamo detti: a questa società dobbiamo tanto, è un dovere riportarla subito in Serie A. »
(David Trezeguet, 2014[2])

La stagione 2006-2007 fu la prima assoluta dei bianconeri in Serie B, a seguito della retrocessione d'ufficio dopo lo scandalo Calciopoli.

Didier Deschamps ha riportato la Juventus in Serie A dopo la retrocessione d'ufficio

Il 10 luglio arrivò sulla panchina bianconera Didier Deschamps, già centrocampista della Juventus nella seconda metà degli anni novanta: fu il primo allenatore non italiano in 33 anni, dopo Čestmír Vycpálek.[3]

Dopo 36 partite del campionato cadetto, nonostante la penalizzazione di 9 punti, la squadra si trovò in testa alla classifica. Rimasero in rosa, fra gli altri, Alessandro Del Piero, David Trezeguet, Mauro Germán Camoranesi, Gianluigi Buffon e Pavel Nedvěd, mentre furono fatti esordire numerosi giovani del vivaio, tra cui Claudio Marchisio, Sebastian Giovinco, Paolo De Ceglie e Raffaele Palladino.

Il 15 dicembre 2006, poco prima dell'inizio della gara contro il Cesena, allo Juventus Center due ragazzi della formazione Berretti, il centrocampista Alessio Ferramosca e il portiere Riccardo Neri, persero la vita annegando in un laghetto artificiale. Quella gara non venne giocata, insieme a tutte le partite della società a livello giovanile.

Rimanendo sempre tra le prime posizioni della serie cadetta, la Juventus collezionò quattro sconfitte: la prima contro il Mantova nella trasferta del 13 gennaio (0-1), la seconda contro il Brescia su campo neutro il 10 marzo (1-3), la terza contro il Bari nella trasferta del 3 giugno (0-1) e l'ultima in casa contro lo Spezia il 10 giugno (2-3). Le ultime due sconfitte arrivarono subito dopo aver raggiunto matematicamente il primo posto nella classifica finale e l'ultima interruppe l'imbattibilità interna in campionato della Juventus, che durava da oltre due anni (da Juventus-Inter 0-1 del 20 aprile 2005).

Il 19 maggio 2007, dopo la vittoria per 5-1 in trasferta ad Arezzo, la squadra raggiunse la matematica promozione in Serie A, con tre giornate di anticipo rispetto alla fine del campionato. Il 26 maggio, con la vittoria interna per 2-0 contro il Mantova, ottenne matematicamente il primo posto nella classifica finale. La stessa sera Deschamps risolse consensualmente il contratto con la società. La panchina venne affidata, fino al termine del campionato, all'allenatore in seconda Giancarlo Corradini. Il 4 giugno venne ufficializzato il nome del nuovo allenatore, Claudio Ranieri, che avrebbe iniziato la sua avventura sulla panchina bianconera dalla stagione seguente.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2006-2007 la Juventus adotta come prima divisa la classica maglia a strisce bianco-nere, accompagnata da calzoncini e calzettoni bianchi. La seconda divisa è completamente nera, fatta eccezione per una sottile striscia presente alle estremità delle maniche e in corrispondenza del bordo inferiore della maglia. Infine, la maglia della terza divisa presenta una striscia verde, sulla parte sinistra, affiancata da due strisce più sottili di colore bianco, il tutto su sfondo rosso, al fine di simboleggiare il tricolore italiano. Essa è accompagnata da calzoncini e calzettoni entrambi rossi o bianchi. Lo sponsor tecnico è la Nike, mentre lo sponsor ufficiale per tutte e tre le maglie è Tamoil.

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa

Organigramma societario[4][modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

Area organizzativa

  • Segretario sportivo: Francesco Gianello
  • Segretario generale: Lella Guillaume, Claudia Mijno, Morena Mosca
  • Team manager: Marco Girotto

Area comunicazione

  • Responsabile area comunicazione: Giuseppe Gattino
  • Ufficio stampa: Marco Girotto

Area tecnica

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Gianluigi Buffon
2 Italia D Alessandro Birindelli
3 Italia D Giorgio Chiellini
4 Croazia D Robert Kovač
5 Croazia D Igor Tudor
6 Italia C Cristiano Zanetti
8 Italia C Giuliano Giannichedda
9 Bulgaria A Valeri Bojinov
10 Italia A Alessandro Del Piero (capitano)
11 Rep. Ceca C Pavel Nedvěd
12 Italia P Antonio Mirante
13 Italia D Felice Piccolo
14 Italia D Federico Balzaretti
15 Italia C Claudio Marchisio
16 Italia C Mauro Germán Camoranesi
N. Ruolo Giocatore 600px Nero e Bianco (Strisce).png
17 Francia A David Trezeguet
18 Francia D Jean-Alain Boumsong
19 Italia C Matteo Paro
20 Italia A Raffaele Palladino
22 Italia P Emanuele Belardi
23 Paraguay A Tomás Guzmán
25 Uruguay A Marcelo Zalayeta
27 Francia D Jonathan Zebina
29 Italia C Paolo De Ceglie
30 Italia D Nicola Legrottaglie
32 Italia C Marco Marchionni
33 Italia D Orlando Urbano
40 Italia C Dario Venitucci
42 Italia C Raffaele Bianco
43 Italia C Sebastian Giovinco

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dal 01/06 al 31/08)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Emanuele Belardi Reggina Reggina prestito
C Simone Bentivoglio Mantova Mantova fine prestito
D Jean-Alain Boumsong Newcastle Newcastle definitivo (4 milioni €)
A Valeri Božinov Fiorentina Fiorentina
D Mattia Cassani Verona Verona fine prestito
C Davide Chiumiento Le Mans Le Mans fine prestito
D Domenico Criscito Genoa Genoa riscatto compartecipazione (7,5 milioni €)[5]
A Tomás Guzmán Siena Siena
A Olivier Kapo Monaco Monaco fine prestito
D Abdoulay Konko Crotone Crotone fine prestito
C Luigi Lavecchia Le Mans Le Mans fine prestito
D Nicola Legrottaglie Siena Siena fine prestito
C Andrea Luci Torres Torres fine prestito
C Marco Marchionni svincolato
A Raffaele Palladino Livorno Livorno fine prestito
C Matteo Paro Siena Siena fine prestito
D Felice Piccolo Lazio Lazio fine prestito
A Giuseppe Sculli Messina Messina fine prestito
D Igor Tudor Siena Siena fine prestito
D Orlando Urbano Catanzaro Catanzaro fine prestito
A Rey Volpato Siena Siena fine prestito
C Cristiano Zanetti svincolato
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Christian Abbiati Milan Milan fine prestito
C Simone Bentivoglio Chievo Chievo definitivo
C Manuele Blasi Fiorentina Fiorentina prestito
P Landry Bonnefoi Metz Metz prestito
D Fabio Cannavaro Real Madrid Real Madrid definitivo (11,5 milioni €)
D Mattia Cassani svincolato
C Davide Chiumiento Young Boys Young Boys prestito
C Emerson Real Madrid Real Madrid definitivo (11,5 milioni €)
A Olivier Kapo Levante Levante prestito
D Abdoulay Konko Siena Siena definitivo
A Zlatan Ibrahimović Inter Inter definitivo (24,8 milioni €)
C Luigi Lavecchia Messina Messina definitivo
C Andrea Luci Pescara Pescara prestito
D Andrea Masiello Siena Siena definitivo
A Adrian Mutu Fiorentina Fiorentina definitivo (8 milioni €)
C Rubén Olivera Sampdoria Sampdoria prestito
A Michele Paolucci Ascoli Ascoli prestito
D Gianluca Pessotto ritiro
D Andrea Rossi Siena Siena prestito
P Claudio Scarzanella Crotone Crotone prestito
A Giuseppe Sculli Genoa Genoa prestito
D Lilian Thuram Barcellona Barcellona definitivo (5 milioni €)
C Patrick Vieira Inter Inter definitivo (9,5 milioni €)
A Rey Volpato Arezzo Arezzo prestito
A Francesco Volpe Ravenna Ravenna prestito
D Gianluca Zambrotta Barcellona Barcellona definitivo (14 milioni €)

Sessione invernale (dal 01/01 al 31/01)[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
/ / /
Cessioni
R. Nome a Modalità
A Tomás Guzmán Spezia Spezia definitivo

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie B[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Serie B 2006-2007.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]






















Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]






















Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Coppa Italia 2006-2007.

Preliminari[modifica | modifica wikitesto]




Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale M.I.
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie B 85 21 17 3 1 52 14 21 11 7 3 31 16 42 28 10 4 83 30 10
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 0 0 0 0 0 0 3 2 1 0 8 4 3 2 1 0 8 4 -
Totale - 21 17 3 1 52 14 24 13 8 3 39 20 45 30 11 4 91 34 -

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie B Coppa Italia Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Balzaretti, F.F. Balzaretti 37 2 7 1 3 0 1 0 40 2 8 1
Bianco, R.R. Bianco 4 1 0 0 0 0 0 0 4 1 0 0
Birindelli, A.A. Birindelli 37 1 10 0 3 0 0 0 40 1 10 0
Bojinov, V.V. Bojinov 18 5 1 0 3 2 0 0 21 7 1 0
Boumsong, J.J. Boumsong 33 2 1 0 0 0 0 0 33 2 1 0
Buffon, G.G. Buffon 37 -21 0 1 3 -4 0 0 40 -25 0 1
Camoranesi, M.M. Camoranesi 33 4 6 0 2 0 1 1 35 4 7 1
Chiellini, G.G. Chiellini 32 3 6 1 3 1 0 0 35 4 6 1
De Ceglie, P.P. De Ceglie 8 1 0 0 0 0 0 0 8 1 0 0
Del Piero, A.A. Del Piero 35 20 4 0 2 3 1 0 37 23 5 0
Giannichedda, G.G. Giannichedda 20 0 7 1 3 0 1 0 23 0 8 1
Giovinco, S.S. Giovinco 3 0 0 0 0 0 0 0 3 0 0 0
Guzmán, T.T. Guzmán 1 0 0 0 2 0 0 0 3 0 0 0
Kovač, R.R. Kovač 17 0 3 0 2 0 0 0 19 0 3 0
Lanzafame, D.D. Lanzafame 1 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 0
Legrottaglie, N.N. Legrottaglie 10 0 1 1 2 0 0 0 12 0 1 1
Marchionni, M.M. Marchionni 25 1 0 0 3 1 0 0 28 2 0 0
Marchisio, C.C. Marchisio 25 0 4 1 1 0 0 0 26 0 4 1
Mirante, A.A. Mirante 7 -9 0 0 0 0 0 0 7 -9 0 0
Nedvěd, P.P. Nedvěd 33 11 8 1 3 1 1 0 36 12 9 1
Palladino, R.R. Palladino 25 8 1 0 0 0 0 0 25 8 1 0
Paro, M.M. Paro 28 1 3 0 2 0 0 0 30 1 3 0
Piccolo, F.F. Piccolo 7 0 0 0 0 0 0 0 7 0 0 0
Trezeguet, D.D. Trezeguet 31 15 3 0 1 0 0 0 32 15 3 0
Venitucci, D.D. Venitucci 5 0 0 0 0 0 0 0 5 0 0 0
Zalayeta, M.M. Zalayeta 16 4 4 0 1 0 0 0 17 4 4 0
Zanetti, C.C. Zanetti 25 2 11 0 3 0 2 0 28 2 13 0
Zebina, J.J. Zebina 24 0 9 1 0 0 0 0 24 0 9 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Statistiche Spettatori Serie B 2006-2007 in Stadiapostcards.com. URL consultato il 7 febbraio 2012.
  2. ^ Giulio Sala, Grazie David, per sempre uno di noi in HJ Magazine, aprile 2014, p. 69.
  3. ^ La storia di una leggenda, Juventus.com. URL consultato il 1º marzo 2013.
  4. ^ Calciatori 2006-2007, Panini, 2006, p. 102.
  5. ^ Marco Gregis, Criscito torna alla Juventus in Bianconerionline.com, 25 gennaio 2007. URL consultato l'8 febbraio 2012.
  6. ^ Incontro originariamente previsto per l'8 ottobre, poi rinviato a causa delle partite della Nazionale.
  7. ^ Incontro originariamente previsto per il 15 dicembre, poi rinviato a causa di lutto.
  8. ^ Incontro originariamente previsto per il 3 febbraio, poi rinviato a causa degli episodi violenti durante Catania-Palermo del 2 febbraio 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]