Juventus Football Club 2002-2003

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

1leftarrow.pngVoce principale: Juventus Football Club.

Juventus Football Club
Stagione 2002-2003
Allenatore Italia Marcello Lippi
Presidente Italia Vittorio Caissotti di Chiusano
Serie A 1º posto (in Champions League)
Coppa Italia Quarti di finale
Champions League Finale
Supercoppa italiana Vincitore
Maggiori presenze Campionato: Buffon (32)
Totale: Buffon (48)
Miglior marcatore Campionato: Del Piero (16)
Totale: Del Piero (23)

Stagione[modifica | modifica sorgente]

Nel 2003 la Juventus di Marcello Lippi vinse il suo 27º scudetto, il quinto con l'allenatore viareggino in panchina (dopo quelli del 1995, 1997, 1998 e 2002): i bianconeri, che ad agosto avevano conquistato la Supercoppa italiana contro il Parma, agguantarono l'Inter in vetta a febbraio per poi vincere lo scontro diretto (3-0)[1] di inizio marzo. La matematica certezza del titolo giunse con due turni di anticipo, dopo il pareggio casalingo (2-2) contro il Perugia.

La Juventus fu anche finalista di Champions League, battuta dal Milan ai tiri di rigore nella prima finale tutta italiana nella storia della competizione: nei turni precedenti, la squadra torinese aveva eliminato due club spagnoli (il Barcellona nei quarti di finale, il Real Madrid in semifinale).

Maglia e sponsor[modifica | modifica sorgente]

Nella stagione 2002-2003 lo sponsor tecnico è Lotto, mentre quello ufficiale è Fastweb. La divisa casalinga presenta le classiche strisce bianco-nere nella maglia, la quale presenta lo scudetto a destra, all'altezza dello stemma societario; pantaloncini e calzettoni sono neri. La divisa da trasferta è interamente albina, solo le rifiniture sono nere; lo scudetto è posizionato allo stesso modo della prima divisa.[2]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta

Rosa[modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Gianluigi Buffon
2 Italia D Ciro Ferrara
3 Italia C Alessio Tacchinardi
4 Uruguay D Paolo Montero
5 Croazia D Igor Tudor
6 Italia D Salvatore Fresi
7 Italia D Gianluca Pessotto
8 Italia C Antonio Conte
9 Cile A Marcelo Salas
10 Italia A Alessandro Del Piero (capitano)
11 Rep. Ceca C Pavel Nedvěd
12 Italia P Antonio Chimenti
13 Italia D Mark Iuliano
14 Italia C Cristian Zenoni
N. Ruolo Giocatore 600px Nero e Bianco (Strisce).png
15 Italia D Alessandro Birindelli
16 Italia C Mauro Germán Camoranesi
17 Francia A David Trezeguet
18 Italia A Marco Di Vaio
19 Italia D Gianluca Zambrotta
20 Italia C Davide Baiocco[3]
21 Francia D Lilian Thuram
22 Francia P Landry Bonnefoi
23 Uruguay C Rubén Olivera
24 Italia D Emiliano Moretti[3]
25 Uruguay A Marcelo Zalayeta
26 Paesi Bassi C Edgar Davids
33 Italia D Mattia Cassani[3][4]
37 Italia C Matteo Paro[4]
Haiti C Frantz Bertin

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Serie A[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Serie A 2002-2003.

Girone di andata[modifica | modifica sorgente]

Piacenza
6 novembre 2002, ore 20:30 CET
1ª giornata
Piacenza Rosso e Bianco.svg 0 – 1
(0 – 0)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Leonardo Garilli
Arbitro Trefoloni (Siena)

Torino
15 settembre 2002, ore 15:00 CEST
2ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 3 – 0
(2 – 0)
referto
600px Azzurro e Nero (Strisce).png Atalanta Stadio delle Alpi
Arbitro Paparesta (Bari)

Empoli
21 settembre 2002, ore 20:30 CEST
3ª giornata
Empoli 600px Azzurro con Bande Bianche.png 0 – 2
(0 – 1)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Carlo Castellani
Arbitro Racalbuto (Gallarate)

Torino
28 settembre 2002, ore 18:00 CEST
4ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 2 – 2
(0 – 0)
referto
600px Bianco e Nero (Croce) e Blu e Giallo (Strisce).png Parma Stadio delle Alpi
Arbitro Cassarà (Palermo)

Torino
6 ottobre 2002, ore 15:00 CEST
5ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 1 – 1
(0 – 0)
referto
600px Azzurro con croce Bianca e scudo rosso crociato.png Como Stadio delle Alpi
Arbitro Bertini (Arezzo)

Milano
19 ottobre 2002, ore 20:30 CEST
6ª giornata
Inter 600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png 1 – 1
(0 – 0)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Collina (Viareggio)

Torino
26 ottobre 2002, ore 20:30 CEST
7ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 1 – 0
(0 – 0)
referto
600px Colori di Udine.png Udinese Stadio delle Alpi
Arbitro Bertini (Arezzo)

Modena
3 novembre 2002, ore 15:00 CET
8ª giornata
Modena 600px Giallo e Blu3.png 0 – 1
(0 – 0)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Alberto Braglia
Arbitro Racalbuto (Gallarate)

Torino
10 novembre 2002, ore 20:30 CET
9ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 2 – 1
(2 – 1)
referto
600px Bianco e Rosso (Croce) e Rosso e Nero (Strisce).png Milan Stadio delle Alpi
Arbitro Paparesta (Bari)

Torino
17 novembre 2002, ore 20:30 CET
10ª giornata
Torino Flag - Garnet with white bull.svg 0 – 4
(0 – 2)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio delle Alpi
Arbitro De Santis (Roma 1)

Torino
23 novembre 2002, ore 18:00 CET
11ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 1 – 1
(0 – 0)
referto
Rosso e Blu (Strisce) con croce Rosso e Giallo.svg Bologna Stadio delle Alpi
Arbitro Farina (Novi Ligure)

Roma
1º dicembre 2002, ore 20:30 CET
12ª giornata
Roma Giallo oro e Rosso cremisi.svg 2 – 2
(2 – 1)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Olimpico
Arbitro Bertini (Arezzo)

Brescia
8 dicembre 2002, ore 15:00 CET
13ª giornata
Brescia Blu e Bianco (V sul petto).svg 2 – 0
(0 – 0)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Mario Rigamonti
Arbitro Farina (Novi Ligure)

Torino
15 dicembre 2002, ore 20:30 CET
14ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 1 – 2
(1 – 1)
referto
Bianco e Celeste con aquila.svg Lazio Stadio delle Alpi
Arbitro Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Perugia
22 dicembre 2002, ore 15:00 CET
15ª giornata
Perugia 600px Rosso con grifone Bianco.png 0 – 1
(0 – 0)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Renato Curi
Arbitro Palanca (Roma 1)

Torino
12 gennaio 2003, ore 15:00 CET
16ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 5 – 0
(2 – 0)
referto
600px Amaranto con R bianca.png Reggina Stadio delle Alpi
Arbitro Trefoloni (Siena)

Verona
19 gennaio 2003, ore 20:30 CET
17ª giornata
Chievo 600px Giallo e Blu (Bordato).png 1 – 4
(0 – 2)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Marcantonio Bentegodi
Arbitro Racalbuto (Gallarate)

Girone di ritorno[modifica | modifica sorgente]

Torino
26 gennaio 2003, ore 15:00 CET
18ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 2 – 0
(2 – 0)
referto
Rosso e Bianco.svg Piacenza Stadio delle Alpi
Arbitro Bolognino (Milano)

Bergamo
2 febbraio 2003, ore 15:00 CET
19ª giornata
Atalanta 600px Azzurro e Nero (Strisce).png 1 – 1
(1 – 0)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Atleti Azzurri d'Italia
Arbitro Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Torino
8 febbraio 2003, ore 20:30 CET
20ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 1 – 0
(1 – 0)
referto
600px Azzurro con Bande Bianche.png Empoli Stadio delle Alpi
Arbitro Gabriele (Frosinone)

Parma
16 febbraio 2003, ore 15:00 CET
21ª giornata
Parma 600px Bianco e Nero (Croce) e Blu e Giallo (Strisce).png 1 – 2
(0 – 2)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Ennio Tardini
Arbitro Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Piacenza
22 febbraio 2003, ore 18:00 CET
22ª giornata
Como 600px Azzurro con croce Bianca e scudo rosso crociato.png 1 – 3
(0 – 3)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Leonardo Garilli
Arbitro Dattilo (Locri)

Torino
2 marzo 2003, ore 20:30 CET
23ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 3 – 0
(2 – 0)
referto
600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png Inter Stadio delle Alpi
Arbitro Paparesta (Bari)

Udine
9 marzo 2003, ore 15:00 CET
24ª giornata
Udinese 600px Colori di Udine.png 0 – 1
(0 – 0)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Friuli
Arbitro Palanca (Roma 1)

Torino
16 marzo 2003, ore 15:00 CET
25ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 3 – 0
(0 – 0)
referto
600px Giallo e Blu3.png Modena Stadio delle Alpi
Arbitro Morganti (Ascoli Piceno)

Milano
22 marzo 2003, ore 20:30 CET
26ª giornata
Milan 600px Bianco e Rosso (Croce) e Rosso e Nero (Strisce).png 2 – 1
(2 – 1)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Giuseppe Meazza
Arbitro Trefoloni (Siena)

Torino
5 aprile 2003, ore 18:00 CEST
27ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 2 – 0
(1 – 0)
referto
Flag - Garnet with white bull.svg Torino Stadio delle Alpi
Arbitro De Santis (Roma 1)

Bologna
13 aprile 2003, ore 20:30 CEST
28ª giornata
Bologna Rosso e Blu (Strisce) con croce Rosso e Giallo.svg 2 – 2
(1 – 0)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Renato Dall'Ara
Arbitro Paparesta (Bari)

Torino
19 aprile 2003, ore 20:30 CEST
29ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 2 – 1
(2 – 1)
referto
Giallo oro e Rosso cremisi.svg Roma Stadio delle Alpi
Arbitro Pellegrino (Barcellona Pozzo di Gotto)

Torino
27 aprile 2003, ore 15:00 CEST
30ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 2 – 1
(1 – 0)
referto
Blu e Bianco (V sul petto).svg Brescia Stadio delle Alpi
Arbitro Trefoloni (Siena)

Roma
3 maggio 2003, ore 15:00 CEST
31ª giornata
Lazio Bianco e Celeste con aquila.svg 0 – 0
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Olimpico
Arbitro Collina (Viareggio)

Torino
10 maggio 2003, ore 15:00 CEST
32ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 2 – 2
(1 – 1)
referto
600px Rosso con grifone Bianco.png Perugia Stadio delle Alpi
Arbitro Bertini (Arezzo)

Reggio Calabria
17 maggio 2003, ore 15:00 CEST
33ª giornata
Reggina 600px Amaranto con R bianca.png 2 – 1
(1 – 1)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Oreste Granillo
Arbitro Paparesta (Bari)

Torino
24 maggio 2003, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 4 – 3
(1 – 0)
referto
600px Giallo e Blu (Bordato).png Chievo Stadio delle Alpi
Arbitro Pieri (Lucca)

UEFA Champions League[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi UEFA Champions League 2002-2003.

Prima fase a gironi[modifica | modifica sorgente]

Rotterdam
18 settembre 2002, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Feyenoord 600px Rosso e Bianco bordato di Nero con F al centro.png 1 – 1
(0 – 1)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Feijenoord Stadion (45 000 spett.)
Arbitro Spagna López Nieto

Torino
24 settembre 2002, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 5 – 0
(2 – 0)
referto
600px Bianco con diagonale Blu e cerchio Giallo e Blu con D.png Dinamo Kiev Stadio delle Alpi (26 876 spett.)
Arbitro Germania Stark

Torino
1º ottobre 2002, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 2 – 0
(0 – 0)
referto
Bianco e Nero (Strisce) bordato Oro.svg Newcastle Stadio delle Alpi (41 424 spett.)
Arbitro Paesi Bassi Temmink

Newcastle upon Tyne
23 ottobre 2002, ore 19:45 WET
4ª giornata
Newcastle Bianco e Nero (Strisce) bordato Oro.svg 1 – 0
(0 – 0)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus St James' Park (48 370 spett.)
Arbitro Danimarca Pedersen

Torino
29 ottobre 2002, ore 20:45 CET
5ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 2 – 0
(1 – 0)
referto
600px Rosso e Bianco bordato di Nero con F al centro.png Feyenoord Stadio delle Alpi (35 789 spett.)
Arbitro Francia Veissière

Kiev
13 novembre 2002, ore 21:45 EET
6ª giornata
Dinamo Kiev 600px Bianco con diagonale Blu e cerchio Giallo e Blu con D.png 1 – 2
(0 – 0)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Olimpico (84 000 spett.)
Arbitro Danimarca Bo Larsen

Seconda fase a gironi[modifica | modifica sorgente]

La Coruña
26 novembre 2002, ore 20:45 CET
1ª giornata
Deportivo 600px Purple cross and crown.png 2 – 2
(2 – 1)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Riazor (30 000 spett.)
Arbitro Germania Fandel

Torino
11 dicembre 2002, ore 20:45 CET
2ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 4 – 0
(3 – 0)
referto
600px Rossoblu con bordi e sfera gialli.svg Basilea Stadio delle Alpi (22 639 spett.)
Arbitro Portogallo Cardoso

Manchester
19 febbraio 2003, ore 19:45 WET
3ª giornata
Manchester United 600px Rosso con scudo forcone e barca Gialli.png 2 – 1
(1 – 0)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Old Trafford (66 703 spett.)
Arbitro Danimarca Milton Nielsen

Torino
25 febbraio 2003, ore 20:45 CET
4ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 0 – 3
(0 – 2)
referto
600px Rosso con scudo forcone e barca Gialli.png Manchester United Stadio delle Alpi (59 111 spett.)
Arbitro Germania Merk

Torino
12 marzo 2003, ore 20:45 CET
5ª giornata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 3 – 2
(1 – 1)
referto
600px Purple cross and crown.png Deportivo Stadio delle Alpi (25 070 spett.)
Arbitro Svezia Frisk

Basilea
18 marzo 2003, ore 20:45 CET
6ª giornata
Basilea 600px Rossoblu con bordi e sfera gialli.svg 2 – 1
(1 – 1)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Sankt Jakob-Park (30 500 spett.)
Arbitro Germania Stark

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica sorgente]

Torino
9 aprile 2003, ore 20:45 CEST
Quarti di finale - Andata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 1 – 1
(1 – 0)
referto
600px Catalano azulgrana.png Barcellona Stadio delle Alpi (48 783 spett.)
Arbitro Slovacchia Micheľ

Barcellona
22 aprile 2003, ore 20:45 CEST
Quarti di finale - Ritorno
Barcellona 600px Catalano azulgrana.png 1 – 2
(d.t.s.)
(0 – 0; 1 – 1; 1 – 2)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Camp Nou (100 000 spett.)
Arbitro Inghilterra Poll

Madrid
6 maggio 2003, ore 20:45 CEST
Semifinali - Andata
Real Madrid 600px Bianco viola reale.png 2 – 1
(1 – 1)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Estadio Santiago Bernabéu (75 000 spett.)
Arbitro Norvegia Hauge

Torino
14 maggio 2003, ore 20:45 CEST
Semifinali - Ritorno
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 3 – 1
(2 – 0)
referto
600px Bianco viola reale.png Real Madrid Stadio delle Alpi (67 229 spett.)
Arbitro Svizzera Meier

Manchester
28 maggio 2003, ore 19:45 WET
Finale
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 0 – 0
(d.t.s.)
(0 – 0; 0 – 0; 2 – 3)
referto
600px Bianco e Rosso (Croce) e Rosso e Nero (Strisce).png Milan Old Trafford (76 212 spett.)
Arbitro Germania Merk

Coppa Italia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Coppa Italia 2002-2003.
Reggio Calabria
5 dicembre 2002, ore 21:00 CET
Ottavi di finale - Andata
Reggina 600px Amaranto con R bianca.png 0 – 2
(0 – 0)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Oreste Granillo
Arbitro Palanca (Roma 1)

Torino
18 dicembre 2002, ore 17:30 CET
Ottavi di finale - Ritorno
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 0 – 1
(0 – 1)
referto
600px Amaranto con R bianca.png Reggina Stadio delle Alpi
Arbitro Tombolini (Ancona)

Torino
15 gennaio 2003, ore 21:00 CET
Quarti di finale - Andata
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 1 – 2
(1 – 1)
referto
600px Rosso con grifone Bianco.png Perugia Stadio delle Alpi
Arbitro Saccani (Mantova)

Perugia
23 gennaio 2003, ore 21:00 CET
Quarti di finale - Ritorno
Perugia 600px Rosso con grifone Bianco.png 2 – 0
(0 – 0)
referto
600px Nero e Bianco (Strisce).png Juventus Stadio Renato Curi
Arbitro Paparesta (Bari)

Supercoppa Italiana[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Supercoppa italiana 2002.
Tripoli
25 agosto 2002, ore 22:00 UTC+2
Juventus 600px Nero e Bianco (Strisce).png 2 – 1
(1 – 0)
referto
600px Bianco e Nero (Croce) e Blu e Giallo (Strisce).png Parma Stadio 11 giugno
Arbitro Farina (Novi Ligure)

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Marcatori campionato[modifica | modifica sorgente]

16 gol

9 gol

7 gol

4 gol

2 gol

1 gol

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Commento della partita su laRepubblica.it
  2. ^ COLLEZIONE JUVENTUS MATCH WORN, juventushirts.org. URL consultato il 24 aprile 2013.
  3. ^ a b c Ceduto durante la sessione invernale del calciomercato.
  4. ^ a b Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]