Javier Saviola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Javier Saviola
Javier Saviola 15abr2007.jpg
Dati biografici
Nome Javier Pedro Saviola Fernández
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 169[1] cm
Peso 61 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Verona Verona
Carriera
Giovanili
1990-1998 River Plate River Plate
Squadre di club1
1998-2001 River Plate River Plate 86 (45)
2001-2004 Barcellona Barcellona 105 (44)
2004-2005 Monaco Monaco 29 (7)
2005-2006 Siviglia Siviglia 29 (9)
2006-2007 Barcellona Barcellona 18 (5)
2007-2009 Real Madrid Real Madrid 17 (4)
2009-2012 Benfica Benfica 69 (24)
2012-2013 Malaga Málaga 27 (8)
2013-2014 Olympiakos Olympiakos 26 (12)
2014- Verona Verona 4 (0)
Nazionale
2001
2000-2007
Argentina Argentina U-20
Argentina Argentina
7 (11)
40 (11)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Atene 2004
Coppa America calcio.svg Copa América
Argento Perù 2004
Transparent.png Confederations Cup
Argento Germania 2005
Transparent.png Mondiali di Calcio Under-20
Oro Argentina 2001
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 novembre 2014

Javier Pedro Saviola Fernández (Buenos Aires, 11 dicembre 1981) è un calciatore argentino, attaccante dell'Hellas Verona.

Fa parte della FIFA 100, la lista dei 125 migliori calciatori viventi stilata da Pelé nel 2004. È soprannominato El conejo (in italiano il coniglio).[2] Nel 2001 la stampa lo ribattezza el pibito, in riferimento al Pibe.[3]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Centrocampista offensivo, fantasista, o attaccante, Saviola è un calciatore prolifico, di talento, con un ottimo dribbling, molto veloce e rapido.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

All'età di 9 anni, Adolfo Pedernera lo nota in un campo di calcio e ne caldeggia l'acquisto ai dirigenti del River Plate.[3] Entra nelle giovanili del club nel 1990, ma nella capitale argentina deve anche continuare a studiare per poter giocare a calcio.[3] Il 18 ottobre 1998, a 16 anni, Ramon Diaz lo fa esordire in campionato.[3]

Capocannoniere del River Plate nel torneo di apertura 1999 (15 gol in 19 incontri)[3], a fine stagione è premiato da El Clarin come rivelazione dell'anno.[3] e della stagione 1999 con 19 gol, lo diventa anche l'anno successivo nel 2000 con 20 reti. Nel 1999 il River lo costringe a saltare il Mondiale Under-20. Nell'agosto 2000 il Barcellona tenta una prima offerta di 22 milioni di dollari (circa 45 miliardi di lire) ma il CdA del River Plate, riunitosi più volte, rifiuta l'offerta. Nell'annata seguente, dopo essersi fatto notare ai Mondiali U-20, alla fine dei quali diviene internazionalmente noto come un fuoriclasse[4][3], e il cui cartellino vale 70 miliardi di lire[4], anche in seguito a una lettera aperta inviata da Saviola ai giornali nazionali, nella quale chiede di essere lasciato partire, i Blaugrana tentano una seconda offerta per la stessa cifra che il River Plate accetta e il 6 luglio 2001 passa al Barcellona firmando un quinquennale e lo stesso Diego Armando Maradona lo elegge a suo erede.[3] Il contratto con il River sarebbe scaduto il 30 giugno 2002. Inoltre il suo trasferimento in Spagna potrebbe favorire le cure di un genitore malato.[3]

A Barcellona disputa in tre anni 105 partite, arricchite da 44 centri in campionato. Con l'arrivo in panchina di allenatori come l'olandese Louis van Gaal e il suo successore Frank Rijkaard, viene relegato spesso in panchina non trovando spazio come prima.[5]

Il 30 agosto 2004 viene ceduto in prestito ai francesi del Monaco[6], con cui gioca in campionato 29 volte realizzando 7 reti. Il 13 agosto 2005 viene ceduto nuovamente in prestito, al Siviglia, dove colleziona 29 partite e 9 gol in campionato e con cui vinse la Coppa UEFA 2005-2006. Il 12 settembre 2005 s'infortuna al ginocchio sinistro.[7] Nel corso degli anni il contratto con il Barcellona è prolungato fino al giugno 2007.[8]

Nella stagione 2006-2007 torna al Barcellona e ci rimane fino al termine del suo contratto nel giugno 2007. Al termine del suo contratto con il Barça, firma un contratto quadriennale a € 2,5 milioni a stagione con il Real Madrid dove si trasferisce a parametro zero il 10 luglio.[9] Bernd Schuster non lo fa praticamente mai giocare e Saviola chiede di essere ceduto.[10][11]

Saviola dopo un goal con la maglia del Benfica

Il 26 giugno 2009 passa al Benfica in cambio di € 5 milioni e firmando un triennale da 5 milioni di euro a stagione più opzione per un altro anno.[12][13][14] Conquista il campionato 2009-2010 e la Coppa di Lega 2009-2010. A marzo 2011 viene fermato dalla polizia portoghese, mentre era al volante della sua macchina, con un tasso di alcool superiore al limite consentito.[15] Nonostante Saviola prolunghi il contratto fino al 30 giugno 2013,[16] il 31 agosto 2012, dopo aver rescisso il contratto con il Benfica,[2] passa al Málaga firmando un contratto annuale[2] e ritornando così a giocare nuovamente nella Liga per la terza volta. Svincolatosi dal Málaga, il 25 luglio 2013 passa ai greci dell'Olympiakos.[17]

Il 1º settembre 2014, nell'ultimo giorno di calciomercato, firma un contratto annuale con la società italiana dell' Hellas Verona.[18] Il 24 settembre fa il suo debutto nella gara interna contro il Genoa, partita terminata 2 a 2.[19] Il 2 dicembre, durante il match di Coppa Italia contro il Perugia segna su rigore la rete del successo per gli scaligeri che consente ai gialloblù di passare al turno successivo della competizione.[20]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2001 vince con la Nazionale Under-20 argentina i Mondiali giovanili, di cui fu anche capocannoniere. Nel 1999 vince il Calciatore sudamericano dell'anno.

Con la Nazionale maggiore ha collezionato 40 presenze segnando 11 reti nel periodo che va dal 2000 al 2007.

Nel 2004 conquistò la medaglia d'oro ai Giochi olimpici di Atene e viene inserito da Pelé nella lista dei FIFA 100.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2 dicembre 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe naz. Coppe cont. Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1998-1999 Argentina River Plate PD 19 6 - - - - - - - - - 19 6
1999-2000 PD 33 19 - - - - - - - - - 33 19
2000-2001 PD 34 20 - - - - - - - - - 34 20
Totale River Plate 86 45 - - - - - - 86 45
2001-2002 Spagna Barcellona PD 36 17 CR 1 0 UCL 12[21] 4 - - - 49 21
2002-2003 PD 36 13 CR 1 0 UCL 14[22] 7 - - - 51 20
2003-2004 PD 33 14 CR 5 2 CU 7 3 - - - 45 19
2004-2005 Francia Monaco L1 29 7 CF+CdL 5+1 6+0 UCL 7 4 - - - 42 17
2005-2006 Spagna Siviglia PD 29 9 CR 0 0 CU 12 5 - - - 41 14
2006-2007 Spagna Barcellona PD 18 5 CR 5 5 UCL 1 0 SU+SS+Cmc 0 0 24 10
Totale Barcellona 123 49 12 7 53 14 0 0 188 70
2007-2008 Spagna Real Madrid PD 9 3 CR 6 0 UCL 2 0 SS 1 0 18 3
2008-2009 PD 8 1 CR 2 1 UCL 4 0 - - - 14 2
Totale Real Madrid 17 4 8 1 6 0 1 0 32 5
2009-2010 Portogallo Benfica PL 27 11 CdP+TL 2+4 1+1 UEL 11 6 - - 44 19
2010-2011 PL 24 9 CdP+TL 6+4 3+1 UCL+UEL 6+6 0+1 SP 1 0 47 14
2011-2012 PL 18 4 CP+TL 2+5 1+1 UCL 6 0 - - 31 6
Totale Benfica 69 24 23 8 29 7 1 0 122 39
2012-2013 Spagna Malaga PD 27 8 CR 4 0 UCL 6 1 - - 37 9
2013-2014 Grecia Olympiakos SL 25 12 CG 0 0 UCL 5 2 - - 30 14
ago.-set. 2014 SL 1 0 CG 0 0 UCL 0 0 - - 1 0
Totale Olympiakos 26 12 0 0 5 2 2 0 31 14
set. 2014-2015 Italia Hellas Verona A 4 0 CI 1 1 - - - - - - 5 1
Totale carriera 409 156 53 22 99 33 2 0 564 212

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Argentina Argentina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
16-08-2000 Buenos Aires Argentina Argentina 1 – 1 Paraguay Paraguay Qual. Mondiali 2002 - Ingresso al 75’ 75’
13-02-2002 Cardiff Galles Galles 1 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 73’ 73’
17-04-2002 Stoccarda Germania Germania 0 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 77’ 77’
20-11-2002 Saitama Giappone Giappone 0 – 2 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 73’ 73’
12-02-2003 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 59’ 59’
30-04-2003 Tripoli Libia Libia 1 – 3 Argentina Argentina Amichevole 1 Uscita al 71’ 71’
08-06-2003 Osaka Giappone Giappone 1 – 4 Argentina Argentina Kirin Cup 1 Uscita al 72’ 72’
11-06-2003 Seul Corea del Sud Corea del Sud 0 – 1 Argentina Argentina Amichevole 1 Uscita al 85’ 85’
20-08-2003 Firenze Argentina Argentina 3 – 2 Uruguay Uruguay Amichevole - Ingresso al 64’ 64’
06-09-2003 Buenos Aires Argentina Argentina 2 – 2 Cile Cile Qual. Mondiali 2006 - Ingresso al 71’ 71’ Ammonizione al 75’ 75’
15-11-2003 Buenos Aires Argentina Argentina 3 – 0 Bolivia Bolivia Qual. Mondiali 2006 - Ingresso al 80’ 80’
19-11-2003 Barranquilla Colombia Colombia 1 – 1 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2006 - Ingresso al 71’ 71’
02-06-2004 Belo Horizonte Brasile Brasile 3 – 1 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2006 - Ingresso al 61’ 61’
06-06-2004 Buenos Aires Argentina Argentina 0 – 0 Paraguay Paraguay Qual. Mondiali 2006 -
27-06-2004 Miami Argentina Argentina 0 – 2 Colombia Colombia Amichevole -
30-06-2004 East Rutherford Argentina Argentina 2 – 1 Perù Perù Amichevole 1 Uscita al 86’ 86’
07-07-2004 Chiclayo Argentina Argentina 6 – 1 Ecuador Ecuador Coppa America 2004 - 1º turno 3 Uscita al 83’ 83’
10-07-2004 Chiclayo Argentina Argentina 0 – 1 Messico Messico Coppa America 2004 - 1º turno -
13-07-2004 Piura Argentina Argentina 4 – 2 Uruguay Uruguay Coppa America 2004 - 1º turno - Ingresso al 79’ 79’
09-10-2004 Buenos Aires Argentina Argentina 4 – 2 Uruguay Uruguay Qual. Mondiali 2006 -
13-10-2004 Santiago del Cile Cile Cile 0 – 0 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2006 - Uscita al 76’ 76’
17-11-2004 Buenos Aires Argentina Argentina 3 – 2 Venezuela Venezuela Qual. Mondiali 2006 1 Ingresso al 58’ 58’ Ammonizione al 76’ 76’
09-02-2005 Düsseldorf Germania Germania 2 – 2 Argentina Argentina Amichevole -
30-03-2005 Buenos Aires Argentina Argentina 1 – 0 Colombia Colombia Qual. Mondiali 2006 - Uscita al 79’ 79’
04-06-2005 Quito Ecuador Ecuador 2 – 0 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2006 - Uscita al 82’ 82’
08-06-2005 Buenos Aires Argentina Argentina 3 – 1 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2006 - Uscita al 82’ 82’
15-06-2005 Colonia Argentina Argentina 2 – 1 Tunisia Tunisia Conf. Cup 2005 - 1º turno 1 Uscita al 66’ 66’
18-06-2005 Norimberga Australia Australia 2 – 4 Argentina Argentina Conf. Cup 2005 - 1º turno - Uscita al 73’ 73’
26-06-2005 Hannover Messico Messico 1 – 1 dts
(5-6 dcr)
Argentina Argentina Conf. Cup 2005 - Semifinale - Red card.svg 90’
12-11-2005 Ginevra Argentina Argentina 2 – 3 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Ingresso al 70’ 70’
30-05-2006 Salerno Argentina Argentina 2 – 0 Angola Angola Amichevole - Uscita al 63’ 63’
10-06-2006 Amburgo Argentina Argentina 2 – 1 Costa d'Avorio Costa d'Avorio Mondiali 2006 - 1º Turno 1 Ammonizione al 41’ 41’Uscita al 76’ 76’
16-06-2006 Gelsenkirchen Argentina Argentina 6 – 0 Serbia e Montenegro Serbia e Montenegro Mondiali 2006 - 1º turno - Uscita al 59’ 59’
24-06-2006 Lipsia Argentina Argentina 2 – 1 dts Messico Messico Mondiali 2006 - Ottavi - Uscita al 84’ 84’
11-10-2006 Murcia Spagna Spagna 2 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 62’ 62’
07-02-2007 Parigi Francia Francia 0 – 1 Argentina Argentina Amichevole 1 Uscita al 84’ 84’
02-06-2007 Basilea Svizzera Svizzera 1 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 89’ 89’
22-08-2007 Oslo Norvegia Norvegia 2 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
11-09-2007 Melbourne Australia Australia 0 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Ingresso al 85’ 85’
13-10-2007 Buenos Aires Argentina Argentina 2 – 0 Cile Cile Qual. Mondiali 2010 - Ingresso al 84’ 84’
Totale Presenze 40 Reti 11

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

River Plate: Apertura 1999, Clausura 2000
Real Madrid:2007-2008
Real Madrid: 2008
Benfica: 2009-2010
Benfica: 2009-2010, 2010-2011, 2011-2012
Olympiakos: 2013-2014

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Siviglia: 2005-2006

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2001
Atene 2004

Individuali[modifica | modifica wikitesto]

  • Capocannoniere del campionato argentino: 1
Apertura 1999
1999
2001
2001

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Javier Saviola in uefa.com. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  2. ^ a b c Saviola, El Conejo si accasa a Malaga in corrieredellosport.it, 31 agosto 2012. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  3. ^ a b c d e f g h i j Fabio Monti, Saviola come Diego, al Barcellona da re, 7 luglio 2001. URL consultato il 2 settembre 2014.
  4. ^ a b Luca Valdiserri, Argentina e Brasile, le miniere inesauribili in Il Corriere della Sera, 27 giugno 2001. URL consultato il 2 settembre 2014.
  5. ^ Ronaldo al Milan, si tratta a oltranza Saviola, la Juventus si allontana in La Repubblica, 22 gennaio 2007. URL consultato il 2 settembre 2014.
  6. ^ Calcio, Barcellona: Saviola in prestito al Monaco in La Repubblica, 30 agosto 2004. URL consultato il 2 settembre 2014.
  7. ^ Calcio, Siviglia: un mese di stop per Saviola, 12 settembre 2005. URL consultato il 2 settembre 2014.
  8. ^ Calcio, Barcellona; Saviola: resto per conquistare una maglia, 31 agosto 2006. URL consultato il 2 settembre 2014.
  9. ^ Calcio, Real Madrid: Saviola ha firmato per 4 anni in La Repubblica, 13 luglio 2007. URL consultato il 2 settembre 2014.
  10. ^ Luca Palmieri, Il Real ha proposto Saviola ma l'obiettivo è Drenthe in La Repubblica, 25 marzo 2008. URL consultato il 2 settembre 2014.
  11. ^ Andrea Bello, Napoli-Empoli, occhi puntati sul modulo d'attacco di Reja. Ma Marino guarda Saviola in Il Corriere del Mezzogiorno, 2 febbraio 2008. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  12. ^ (ES) Comunicado Oficial in realmadrid.com, 26 giugno 2009. URL consultato il 20 ottobre 2012.
  13. ^ Calcio, 'Marca': Saviola al Benfica, primo a lasciare il Real in La Repubblica, 26 giugno 2009. URL consultato il 2 settembre 2014.
  14. ^ Stefano Sica, Ufficiale: Saviola è del Benfica in tuttomercatoweb.com, 26 giugno 2009. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  15. ^ Benfica, Saviola fermato dalla polizia. Tasso alcolico elevato in tuttomercatoweb.com, 17 marzo 2011. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  16. ^ Calcio: Saviola prolunga con il Benfica in Il Corriere della Sera. URL consultato il 2 settembre 2014.
  17. ^ Javier Saviola firma un biennale con l'Olympiacos in La Gazzetta dello Sport, 24 luglio 2013. URL consultato il 2 settembre 2014.
  18. ^ Ufficiale: Javier Pedro Saviola in gialloblù in hellasverona.it, 1º settembre 2014. URL consultato il 19 ottobre 2014.
  19. ^ Hellas Verona-Genoa 2-2: il tabellino della gara, tuttomercatoweb.com, 24 settembre 2014. URL consultato il 3 dicembre 2014.
  20. ^ Verona-Perugia 1-0: Saviola manda i gialloblù agli ottavi con la Juve, gazzetta.it, 2 dicembre 2014. URL consultato il 3 dicembre 2014.
  21. ^ 1 presenza nel Terzo turno preliminare.
  22. ^ 2 presenze nel Terzo turno preliminare.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]