Stephen Appiah

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stephen Appiah
Stephen Appiah.jpg
Dati biografici
Nazionalità Ghana Ghana
Altezza 178 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2012
Carriera
Giovanili
19??-1994 Hearts of Oak Hearts of Oak
Squadre di club1
1994-1997 Hearts of Oak Hearts of Oak 21 (19)
1997-2000 Udinese Udinese 43 (3)
2000-2002 Parma Parma 49 (2)
2002-2003 Brescia Brescia 32 (7)
2003-2005 Juventus Juventus 48 (3)
2005-2008 Fenerbahçe Fenerbahçe 64 (11)
2009-2010 Bologna Bologna 2 (0)
2010-2011 Cesena Cesena 14 (0)
2012 Vojvodina Vojvodina 11 (1)
Nazionale
1997
1996-2010
Ghana Ghana U-20
Ghana Ghana
1+ (1)
69 (16)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Stephen Appiah (Accra, 24 dicembre 1980) è un ex calciatore ghanese, di ruolo centrocampista.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Può agire da interno in un centrocampo a 4 e in tutte le posizioni in un centrocampo a 3.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a giocare negli Hearts of Oak di Accra nel 1995 e nel 1997 viene notato da Pietro Lo Monaco, in quel periodo capo osservatore dell'Udinese, squadra del campionato italiano, che lo acquista e lo fa esordire in Serie A nello stesso anno. Nel 2000 si trasferisce al Parma e nel 2002 al Brescia. Nel 2003 è acquistato dalla Juventus; in bianconero trova poco spazio e nell'estate 2005 è ceduto al Fenerbahçe.[1]

Nell'estate del 2007 subisce un infortunio al ginocchio che lo tiene lontano dal campo per molti mesi e rischia anche la morte per le complicazioni seguite all'operazione causate dall'errata terapia anticoagulante prescritta dai medici della squadra turca che gli causano una tromboflebite.[2] Nonostante questi gravi problemi, la società turca ottiene dalla federazione turca il congelamento del contratto a causa del prolungarsi del periodo di cura.[3]

Ai problemi di salute si aggiungono anche quelli con la legge italiana, in quanto risulta essere debitore nei confronti dell'avvocato Mattia Grassani e dei procuratori Dario Canovi e Santiago Morrazzo di circa un milione di euro.[4]

Dopo un periodo di prova di cinque giorni con il Tottenham, il calciatore non ha convinto lo staff, il quale gli ha proposto prima altre tre settimane di allenamento, poi ancora un mese. Il calciatore, stanco dei continui rinvii, ha declinato l'offerta. Ha provato anche con il Rubin Kazan, club neo campione russo ma senza accordarsi.[5]

Il 1º novembre 2009 viene ingaggiato dal Bologna per una stagione ma a causa di un infortunio gioca solo le ultime due giornate: viene inserito al secondo tempo di Bologna-Catania e Cagliari-Bologna.[6] A fine campionato il Bologna non ha rinnovato il contratto di Appiah.

Nell'agosto del 2010 il centrocampista ghanese viene ingaggiato dal Cesena, squadra appena promossa in Serie A. Alla fine della stagione 2010/2011 scade il suo contratto con il Cesena e rimane svincolato.

Il 2 febbraio 2012 ha firmato un contratto con il Vojvodina, squadra di Superliga serba[7]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

È stato uno dei migliori giocatori della nazionale ghanese, con cui ha giocato da protagonista le Olimpiadi di Atene 2004. Come capitano del Ghana ha ottenuto la prima storica qualificazione della nazionale ad un Mondiale. Titolare a Germania 2006 nel centrocampo ghanese, ha segnato su rigore il gol della vittoria contro gli Stati Uniti. Il Ghana, secondo nel girone dell'Italia (successiva vincitrice del torneo), è uscito agli ottavi di finale, eliminato dal Brasile.

Nonostante negli ultimi due anni abbia giocato saltuariamente, ha continuato a giocare con una certa continuità nella Nazionale del suo Paese e ne è stato anche capitano.

Ha figurato fra i 23 convocati del Ghana per il Mondiale 2010 in Sudafrica, dove, pur non essendo utilizzato da titolare, è sceso in campo in 3 incontri.

Terminato il Mondiale, ha annunciato il suo ritiro dalla Nazionale ghanese[8].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Hearts of Oak: 1996
Hearts of Oak: 1996-1997
Parma: 2001-2002
Juventus: 2003
Juventus: 2004-2005[9]
Fenerbahçe: 2006-2007
Fenerbahçe: 2007

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1995

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2005, 2007

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Juventus: ceduto Appiah. URL consultato il 19 luglio 2008.
  2. ^ Appiah ha rischiato la vita!. URL consultato il 19 luglio 2008.
  3. ^ Tuttosport - Appiah, niente soldi fino a giugno. URL consultato il 19 luglio 2008.
  4. ^ Gazzetta - Appiah, mai più in Europa. URL consultato il 19 luglio 2008.
  5. ^ Stephen Appiah Offered a Rubin Kazan Lifeline After Tottenham Reject His Demands.
  6. ^ Bologna: arriva Appiah, Bolognafc.it. URL consultato il 1º novembre 2009.
  7. ^ Dogovorili se Apija i Vojvodina | Vesti, FKVojvodina.com
  8. ^ Ghana, Nigeria stroll as Egypt held. URL consultato il 6 settembre 2010.
  9. ^ A seguito della sentenza della Commissione di Appello Federale in merito ai fatti oggetto dello scandalo del calcio italiano del 2006, lo scudetto vinto dalla Juventus nel campionato 2004-2005 fu revocato e non più assegnato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]