Basilea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Basilea (disambigua).
Basilea
comune
(DE) Basel
Basilea – Stemma
Basilea – Veduta
Localizzazione
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Wappen Basel-Stadt matt.svg Canton Basilea Città
Distretto Non presente
Territorio
Coordinate 47°34′N 7°36′E / 47.566667°N 7.6°E47.566667; 7.6 (Basilea)Coordinate: 47°34′N 7°36′E / 47.566667°N 7.6°E47.566667; 7.6 (Basilea)
Altitudine 260 m s.l.m.
Superficie 22,75 km²
Abitanti 172 662 (30 giugno 2013)
Densità 7 589,54 ab./km²
Comuni confinanti Allschwil (BL), Binningen (BL), Birsfelden (BL), Bottmingen (BL), Huningue (FR-68), Münchenstein (BL), Muttenz (BL), Reinach (BL), Riehen, Saint-Louis (FR-68), Weil am Rhein (DE-BW)
Altre informazioni
Lingue tedesco
Cod. postale da 4000 a 4059
Prefisso 061
Fuso orario UTC+1
Codice OFS 2701
Targa BS
Nome abitanti basilesi
PIL (nominale) 31'265 Mio. CHF (2012)
PIL procapite (nominale) 181'076 CHF (2012)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Basilea
Basilea – Mappa
Sito istituzionale

Basilea (in tedesco Basel, in francese Bâle), con oltre 170.000 abitanti, è la terza città della Svizzera dopo Zurigo e Ginevra. È la capitale del Canton Basilea Città benché diversi dei suoi sobborghi facciano parte del cantone di Basilea Campagna o del cantone di Argovia.

Situata nella Svizzera nord-occidentale, lungo un'ansa del Reno al confine con Francia e Germania, Basilea è un importante centro industriale del settore chimico e farmaceutico. Costituisce l'ultimo porto fluviale accessibile alle navi di grandi dimensioni.

La regione di Basilea, che si estende nel Baden-Württemberg tedesco (Weil am Rhein, Lörrach) e nell'Alsazia francese (Saint-Louis, Huningue), nota in tedesco come Dreiländereck (angolo dei tre Paesi) e in francese come District des trois frontières (distretto delle tre frontiere), testimonia l'eredità dei tre Stati anche con il moderno nome latino di Regio TriRhena.

Vi ha sede la più antica università della Confederazione Elvetica (1460). La città è inoltre rinomata per il suo carnevale, per la manifestazione di arte contemporanea "Art Basel" e per "BaselWorld", la più importante fiera di orologi e preziosi a livello mondiale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le origini storiche di Basilea risalgono almeno all'insediamento di epoca imperiale romana che va sotto il nome di Augusta Raurica che fu fondato nel 44 a.C. dal generale romano Lucio Munazio Planco, per quanto siano state rinvenute in tempi recenti tracce di un insediamento celtico più antico del castrum romano. La posizione geografica della città, lungo il corso del Reno, è stata a lungo un elemento che ne ha accresciuto l'importanza, tanto che dopo l'abbandono degli Agri decumates sotto Gallieno nel 260, qui fu insediato un forte ausiliario.[1] Per molti secoli Basilea è stata la sede dell'unico ponte che attraversasse il fiume Reno nel tratto tra il Lago di Costanza ed il Mare del Nord.

  • A partire dal 999 Basilea è stata governata dai Principi-Vescovi.
  • Nel 1019 venne iniziata la costruzione della cattedrale (Münster), sotto la guida dell'imperatore tedesco Enrico II.
  • Nel periodo 1225-1226 il vescovo Enrico di Thun costruì il ponte sul Reno e venne fondata la testa di ponte chiamata Kleinbasel (piccola Basilea) a protezione dell'opera.
  • Nel 1356 un terremoto causò gravissimi danni alla città e alla regione circostante per un raggio di 15–30 km, distruggendo numerosi castelli nei dintorni. Tale evento stimolò il trasferimento delle corti nobiliari all'interno della città, in alternativa alla ricostruzione dei castelli, ottenendone in cambio la protezione della città stessa. La famiglia De Bâle si trasferì e partecipò alla ricostruzione, pur stabilendosi nel Basel-Land.

Tavola cronologica[modifica | modifica sorgente]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Municipio cittadino

La romanica Cattedrale (Münster), con le sue due torri irregolari, costituisce un monumento architetturale sopravvissuto al terremoto medievale. Al suo interno si trova la tomba di Erasmo da Rotterdam.

Il pittoresco municipio (Rathaus, in tedesco, detto "Roothuus" nel dialetto locale) costruito tra il 1504 e il 1514, in pietra arenaria di colore rosso scuro, caratterizza la frequentatissima piazza del mercato (Marktplatz).

Basilea ospita inoltre costruzioni di architetti internazionalmente riconosciuti. In città si trovano opere di Mario Botta (museo Jean Tinguely e Banca di pagamenti Internazionali) e dello studio Herzog & de Meuron (stadio di calcio St. Jakob Park, area fieristica), oltre a edifici di Richard Meier e Donald Judd. A Riehen si trova la sede della Fondazione Beyeler realizzata da Renzo Piano. A Münchenstein lo Schaulager di Herzog & de Meuron. Presso Weil am Rhein si trova il complesso Vitra costituito da costruzioni di Zaha Hadid (stazione dei vigili del fuoco), Frank Gehry (museo del design e stablimenti produttivi), Tadao Ando (centro congressi). Herzog & de Meuron (Vitra Haus), Jean Prouvé (stazione di rifornimento), Jasper Morrison (stazione autobus).

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Basilea è, dal punto di vista delle attività culturali, una delle città più importanti d'Europa. Nel 1997 si è battuta per diventare la "Capitale Europea della Cultura". Nel maggio 2004 si è aperto il quinto Festival dei Giovani Cori (EJCF): questa tradizione Basilea iniziò nel 1992. Ospite di questo festival è il locale Coro dei Ragazzi di Basilea.

La città è anche conosciuta per "L'Elite di Basilea" (detta anche "Taig" nel dialetto locale), il circolo sociale signorile e di antica ricchezza di cui la città è più che soddisfatta. Anche se tecnicamente la Svizzera non può avere una nobiltà, perché non è mai stata una monarchia, l'Elite di Basilea è la cosa che più le si avvicina, ed è rappresentata come tale dalla familiarità con le odierne nobiltà delle nazioni confinanti.

Istruzione[modifica | modifica sorgente]

Basilea ospita la più vecchia università della Svizzera, l'Università di Basilea, datata 1459. Erasmo da Rotterdam, Paracelso, Daniel Bernoulli, Leonhard Euler e Friedrich Nietzsche lavorarono qui. Più recentemente ha acquisito rilievo il suo lavoro sulla medicina tropicale.

Basilea è famosa per le varie società scientifiche, come la Società Entomologica di Basilea (Entomologische Gesellschaft Basel, EGB) che ha celebrato il suo centesimo anniversario nel 2005.

Musei[modifica | modifica sorgente]

Fondazione d'arte Beyeler
Museo Tinguely

I musei di Basilea offrono un’ampia e variegata gamma di collezioni, il cui il fulcro è rappresentato dalle arti figurative. Essi sono circa quaranta: si tratta di una densità straordinariamente elevata rispetto ad altre città della stessa grandezza e ogni anno vengono frequentati da oltre un milione di visitatori.

I musei, che rappresentano una parte considerevole della cultura e della politica culturale basilese, si basano su una tradizione di attività di raccolta e di promozione culturale private e pubbliche strettamente correlate, risalente fino al XVI secolo. La collezione pubblica del museo è nata nel 1661 ed è la più antica ininterrottamente esistente di proprietà di una comunità borghese. Dalla fine degli anni Ottanta sono state rese accessibili diverse collezioni private in nuovi edifici, i quali riscuotono particolari consensi per le loro caratteristiche di architettura museale d’avanguardia.

Media[modifica | modifica sorgente]

Basler Zeitung è il quotidiano mentre Tageswoche il settimanale locale . Tele Basel è la TV locale. Radio Basilisk e Radio Energy Basel sono le principali radio locali.

Persone legate a Basilea[modifica | modifica sorgente]

Tipica maschera carnevalesca

Eventi[modifica | modifica sorgente]

Il carnevale della città di Basilea (Basler Fasnacht) è il maggior evento culturale dell'anno. Il carnevale è il più importante della Svizzera e attira una grande folla da ogni parte del mondo ogni anno nonostante il fatto che inizi alle quattro del mattino (Morgestraich) e dura esattamente per 72 ore ospitando varie parate. Per maggiori informazioni si veda anche [1]

Un altro evento importante è la Basler Herbstmesse che è molto di più di una festa popolare o di un semplice luna-park. L'appuntamento per questa manifestazione è in alcune piazze del centro cittadino e in uno dei capannoni della fiera campionaria. I numerosi carretti che offrono un'ampia gamma di specialità gastronomiche, dalle mandorle tostate ai wurstel grigliati, o il variopinto mercato della Petersplatz sono la delizia di ogni visitatore.

Quartieri[modifica | modifica sorgente]

Karte Basel Quartiere.png

Basilea non è suddivisa in contee, distretti o borghi ufficiali ma in quartieri non ufficiali. Ci sono 19 quartieri; i comuni di Riehen e Bettingen non sono inclusi.

Quartiere ha Quartiere ha
Quartiere centrale di Grossbasel 37,63 Quartiere centrale di Kleinbasel 24,21
Sobborgo 89,66 Clara 23,66
Am Ring 90,98 Wettstein 75,44
Breite 68,39 Hirzbrunnen 305,32
St. Alban 294,46 Rosental 64,33
Gundeldingen 123,19 Matthäus 59,14
Bruderholz 259,61 Klybeck 91,19
Bachletten 151,39 Kleinhüningen 136,11
Gotthelf 46,62 Città di Basilea 2275,05
Iselin 109,82 Riehen 1086,10
St. Johann 223,90 Bettingen 222,69
Cantone di Basilea-Città 3583,84

Economia[modifica | modifica sorgente]

Una fiera federale svizzera a cadenza annuale (Mustermesse) si svolge a Kleinbasel sulla riva destra del Reno. Tra le altre importanti manifestazioni fieristiche troviamo "BaselWorld" (orologi e preziosi), ed "Art Basel" (arte contemporanea).

Ingresso della fiera BaselWorld

L'industria chimica svizzera opera largamente da Basilea con Novartis, Ciba Specialty Chemicals, Syngenta, Clariant e Hoffmann-La Roche che hanno qui la loro sede.

Farmaceutica e chimica specializzata sono diventate il fulcro moderno della produzione industriale della città. Alcune delle principali scoperte dell'industria chimica cittadina comprendono Valium, DDT, Araldite e LSD.

La banca UBS AG mantiene i suoi uffici centrali a Basilea, dando alla finanza un ruolo cardine nell'economia locale. L'importanza delle banche ebbe inizio quando la Banca dei Regolamenti Internazionali aprì i suoi uffici in città nel 1930. L'innovativa industria finanziaria di Basilea comprende istituzioni come il Comitato di Basilea sulla supervisione bancaria. Responsabile per gli Accordi di Basilea, questa organizzazione ha cambiato radicalmente la gestione del rischio.

La Coop, il numero due della grande distribuzione al dettaglio in Svizzera, nonché la catena di grandi magazzini Manor hanno la loro sede direzionale nella città renana. A Basilea e dintorni risiedono anche alcune delle più importanti aziende elvetiche come Novozymes, Lonza ed Actelion (Life Sciences), Bell (carni), Panalpina (logistica), Straumann (implantologia dentale).

Basilea ha la costruzione abitata più alta della Svizzera, la Basler Messeturm alta 105 metri così come la costruzione non abitata più alta della Svizzera l'antenna televisiva St. Chrischona alta 250 metri.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica sorgente]

Basel - Straßenbahn - Netzplan 2009.png

Ferrovie[modifica | modifica sorgente]

Basilea detiene da tempo un ruolo importante come snodo ferroviario.

Tre stazioni ferroviarie — quelle delle linee tedesche, francesi e svizzere — si trovano all'interno della città (sebbene la stazione svizzera, RailCity, e quella francese siano in verità nello stesso complesso, separate dalla dogana).

Fra queste 3 stazioni e le stazioni dell'area gravitante su Basilea esiste un efficiente sistema di linee S-Bahn. Esiste anche uno scalo merci tra i più grandi d'Europa nella vicina Muttenz.

Basilea ha l'unico porto di carico della Svizzera dal quale le merci passano lungo i tratti navigabili del Reno.

L'aeroporto[modifica | modifica sorgente]

L'aeroporto di Basilea-Mulhouse-Friburgo è l'unico aeroporto al mondo gestito da tre paesi, Francia, Svizzera e Germania. Contrariamente alla convinzione popolare, l'aeroporto si trova completamente sul suolo francese.

L'aeroporto stesso è diviso in due metà architettonicamente indipendenti, una metà serve la parte francese e l'altra metà serve la parte svizzera; c'è un punto doganale al centro dell'aeroporto così che le persone possono "emigrare" all'altro lato dell'aeroporto.

Mobilità urbana[modifica | modifica sorgente]

Una pista ciclabile

Basilea ha una vasta rete di trasporto pubblica che serve la città e collega i sobborghi circostanti.

  • I locali tram e bus colorati di verde sono gestiti dalla BVB (Basler Verkehrs-Betriebe).
  • I bus e i tram colorati di giallo sono gestiti dalla BLT (Baselland Transport) e collegano aree del vicino cantone di Basel-Land alla Basilea centrale.

I tram sono alimentati elettricamente e la flotta di bus è costituita da veicoli elettrici, a gas naturale e da veicoli convenzionali alimentati con carburante.

La BVB condivide anche linee di bus pendolari in cooperazione con le autorità di transito con la confinante Alsazia in Francia e Baden in Germania.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Basilea è gemellata con:

Sport[modifica | modifica sorgente]

Stadio St. Jakob-Park

Basilea ha, in Svizzera, una reputazione di città sportiva di successo. Storicamente è conosciuta come luogo di nascita della UEFA (acronimo di Union Européenne de Football Association o Union of European Football Associations, Unione Europea delle Federazioni Calcistiche), avvenuta il 15 giugno 1954. La squadra di calcio F.C. Basilea conferma questa reputazione nella città che è stata la sede principale svizzera del campionato europeo 2008, organizzato congiuntamente da Svizzera ed Austria, ospitando 3 partite del primo girone (tra cui la gara d'inaugurazione) due quarti di finale e una semifinale, insieme alle sedi marginali di Ginevra, Zurigo e Berna. Il principale stadio di calcio della città è il St. Jakob-Park con una capienza di 42.500 posti a sedere coperti, seguono poi il Rankhof Stadion e lo Stadion Schützenmatte, entrambi capaci di ospitare fino ad 8.000 spettatori.

La squadra di pallacanestro di Basilea, gli Starwings Basket Regio Basel, è l'unica squadra della svizzera tedesca a disputare il campionato professionista svizzero di pallacanestro LNBA. Il 10 aprile 2010 ha vinto la coppa svizzera battendo in finale la SAV Vacallo Basket.

Ogni anno, dal 1970, la St. Jakobshalle ospita lo Swiss Indoors, il più importante torneo tennistico del paese. Proprio di Basilea è originario Roger Federer, considerato uno dei più grandi tennisti di sempre.

A Basilea ha sede la squadra di Hockey su ghiaccio dell'EHC Basel, che disputa le sue partite nell'impianto da circa seimila posti chiamato St. Jakob-Arena.

Annualmente ospita il campionato europeo di skateboard (European Skateboard Championships) ed inoltre è sede della IHF, la Federazione Internazionale di Pallamano.

I "Flyers" della vicina Therwil sono tra le squadre di Baseball più titolate in Svizzera.

Basilea è la città natale del tennista svizzero, numero 1 al mondo per 237 settimane (un record), Roger Federer.

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pat Southern, The roman empire from Severus to Constantine, Londra e New York 2001, p.213.
  2. ^ (EN) Shangai Foreign Affairs, Foreign Affairs Office of Shanghai Municipality. URL consultato il 4 febbraio 2011.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Luciano Vaccaro, Giuseppe Chiesi, Fabrizio Panzera, Terre del Ticino. Diocesi di Lugano, Editrice La Scuola, Brescia 2003, 127, 131, 132, 166, 177, 197, 200, 201, 204, 216nota, 274, 312, 384-386, 442.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Svizzera