Frank Gehry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Frank Owen Gehry (Toronto, 28 febbraio 1929) è un architetto canadese.

Noto per il suo approccio scultoreo e organico alla progettazione, è tra i massimi esponenti della corrente Decostruttivista. Vive e lavora negli Stati Uniti.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La Wiggle side chair disegnata per Vitra

Frank Owen Gehry nasce come Ephraim Goldberg a Toronto, Canada, nel 1929, da una famiglia di ebrei polacchi. Nel 1947 si trasferisce con la famiglia a Los Angeles, dove, nel 1954, si laurea in architettura alla University of Southern California. Nello stesso anno cambia il suo cognome originario (Goldberg) in Gehry. Dal 1956-57 frequenta i corsi di specializzazione in pianificazione urbanistica tenuti alla Harvard Graduate School of Design, nel Massachusetts. Tra il 1957 e il 1958 lavora presso lo studio "Welton Becket & Associates", mentre dal 1958 al 1961 lavora presso lo studio Victor Gruen Associates di Los Angeles. Successivamente, nel 1961, si trasferisce a Parigi con la sua famiglia, dove lavora nello studio di André Remondet. Durante l'anno in cui visse in Europa studiò i lavori di Le Corbusier e Balthasar Neumann e fu attirato dalle chiese romaniche francesi. Tornato a Los Angeles, nel 1962 apre il suo studio professionale di architettura Frank O. Gehry and Associates a Santa Monica.

Nel 1972 viene nominato Assistant Professor alla University of Southern California mentre nel 1974 viene nominato membro del College of Fellows dell'American Institute of Architecture. Tra 1967 e 1969 è Visiting Critic alla University of California, dal 1978 è Lecturer e Visiting Critic alla Cooper Union di New York e alla University of Texas e dal 1980 è Visiting Critic alla Harvard Graduate School of Design.

Nel 1980 è uno degli architetti chiamati da Paolo Portoghesi alla Biennale di Venezia per partecipare all'installazione "Strada Novissima", che diverrà manifesto dell'Architettura postmoderna. Nel 1987 viene eletto membro dell'American Accademy of Arts and Letters a Roma e dal 1988 è professore alla Yale University.

Oggi ha appena ultimato l’hotel Marqués de Riscal nel paesino di Elciego, Alava (Paìs Vasco), in Spagna (costato 88 milioni di dollari) ed è uscito il film documentario Frank Gehry - Creatore di sogni (Sketches of Frank Gehry) di Sydney Pollack, con 83 minuti interamente dedicati al celebre architetto e alle sue opere.

Nel 2001 è stato insignito del titolo di duca di Nervión dal sovrano del Regno di Redonda.

Opere costruite[modifica | modifica sorgente]

La casa dell'autore[modifica | modifica sorgente]

La casa di Frank Gerhy a Santa Monica

Si tratta della casa che ristruttura per sé a Santa Monica tra 1977-1978 e 1991-1994. L’architetto, in questo caso, circonda l’edificio preesistente con una nuova struttura, creata attraverso materiali poveri e di recupero. Senza distruggere la vecchia struttura, vengono creati nuovi spazi e nuove aperture, che sembrano quasi sculture policromatiche, che si inclinano seguendo i raggi solari. Da quest’opera emergono tutte le caratteristiche dei primi progetti, nei quali sperimenta, servendosi di componenti industriali, come pannelli solari, lamine ondulate, legno compensato e lastre di amianto, a cui si aggiungono elementi che derivano dal paesaggio metropolitano, come reti metalliche, lastre in vetro e pannelli in legno. Altra caratteristica dei suoi progetti, che emerge per la prima volta, ma che lo seguirà fino ad oggi è la fusione dall’architettura con le altre discipline come pittura, ma soprattutto scultura.

La Loyola Law School[modifica | modifica sorgente]

Il complesso della Loyola law school, costruito tra 1981 e 1984, la cui progettazione, però, era stata eseguita nel 1978 è composto da più edifici affiancati che ne denunciano la fasi di costruzione e la diversa natura. Il primo edificio si affianca ad un parcheggio pluripiano, a cui seguono poi altri complessi dedicati alla didattica, gli uffici, la cappella corredata anche da un campanile, la Donovan Hall, la Merrifield Hall e la Casassa Building, destinata alla biblioteca. Come richiesto dalla committenza l’insieme di questi edifici crea un campus che si affaccia su uno spiazzo centrale su cui insistono gli edifici che si richiamano alcuni ai complessi delle acropoli,mentre altri, invece, usano uno stile romanico semplificato. Queste costruzioni sono rivestite di intonaco giallo, arancione, legno, metallo e cemento.

Il museo Guggenheim[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Guggenheim Museum di Bilbao.

Il Guggenheim di Bilbao è il progetto che ha portato Frank Gehry alla popolarità internazionale grazie alle sue forme nuove e allo splendore dato dal rivestimento in titanio, che è riuscito a conquistare l'apprezzamento di un vasto pubblico ed a costituire una principale attrattiva per il turismo internazionale nella provincia basca.

La progettazione e la realizzazione di una struttura così complessa è stata resa possibile grazie all'utilizzo dei più moderni software di progettazione e di calcolo (il programma usato è lo stesso che viene adoperato in Francia per la progettazione degli aerei militari).

L'edificio,considerato oggi uno dei capolavori mondiali dell'architettura contemporanea, si inserisce in un vasto piano di organizzazione e rivitalizzazione della città basca, teso a creare un nuovo centro economico e un nuovo polo di interesse turistico e culturale.

Il Walt Disney Concert Hall[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Walt Disney Concert Hall.

Il Walt Disney Concert Hall è situato a Los Angeles, su Bunker Hill ed è stato inaugurato nell’Ottobre 2003. Esso è un edificio dedicato alla Los Angeles Philharmonic Orchestra.
L’edificio è collocato all’interno della maglia regolare di Los Angeles, ma subito la rompe ponendo gli ingressi sui quattro angoli, invece che sugli assi principali del lotto; ogni ingresso è differenziato dall’altro sia per forma che per funzione: a Nord Ovest la Sala Soci Fondatori, a Sud Est la Cascada, a Sud Ovest il giardino musicisti, a Nord Est l’ingresso principale foyer. Da qui traspare la poetica architettonica di Gehry che affianca elementi compiuti dell’edificio progettati separatamente e pensati per poter vivere da soli sia funzionalmente che staticamente.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Completate[modifica | modifica sorgente]

Gehry Tower, Hannover
Richard B. Fisher Center for the Performing Arts, Annandale-on-Hudson, New York
Beekman Tower, New York
  • Ronald Davis Studio & Residence, Malibu, California (1971-1972)
  • Easy Edges furniture series (1972)
  • Exhibit Center, Merriweather Post Pavilion, and Rouse Company Headquarters, Columbia, Maryland (1974)
  • Sleep Train Pavilion, Concord, California (1975)
  • Harper House, Baltimore, Maryland (1977)
  • Gehry Residence (1978)
  • Loyola Law School, Los Angeles, California (1978-2002)
  • Santa Monica Place, Santa Monica, California (1980)
  • Cabrillo Marine Aquarium, San Pedro, Los Angeles, California (1981)
  • Air and Space exhibit building, California Museum of Science and Industry, Los Angeles, California (1982-1984)
  • Edgemar Retail Complex, Santa Monica, California (1984)
  • Frances Howard Goldwyn Hollywood Regional Library, Hollywood, California (1985)
  • Venice Beach House (1986)
  • Chiat/Day Building, Venice, California (1985-1991)
  • Yale Psychiatric Institute, New Haven, Connecticut (1989)
  • Vitra Design Museum, Vitra premises, Weil am Rhein, Germania (1989)
  • Frederick Weisman Museum of Art, University of Minnesota, Minneapolis, Minnesota (1993)
  • Iowa Advanced Technology Laboratories, University of Iowa, Iowa City, Iowa (1987-1992)
  • Festival Disney (currently Disney Village), Disneyland Paris, Paris, France (1992)
  • Center for the Visual Arts, University of Toledo, Toledo, Ohio (1993)
  • American Center (attualmente Cinémathèque Française), Paris, France (1994)
  • Siedlung Goldstein, (162 flats, public building society), Frankfurt, Germany (1994)
  • Energie Forum Innovation, Bad Oeynhausen, Germany (1995)
  • Fred and Ginger (Casa danzante), Praga, Repubblica Ceca (1995)
  • Disney Ice (attualmente Anaheim Ice), Anaheim, California (1995)
  • Team Disney Anaheim, Anaheim, California (1995)
  • Guggenheim Museum Bilbao, Bilbao, Spagna (1997)
  • Der Neue Zollhof, Düsseldorf, Germania (1999)
  • University of Cincinnati Academic Health Center, University of Cincinnati, Cincinnati, Ohio (1999)
  • Condé Nast Cafeteria, (Fourth floor of the Condé Nast Publishing Headquarters at Four Times Square), New York City, New York (2000)
  • DZ Bank building, Pariser Platz 3, Berlin, Germany (2000)
  • Experience Music Project and Science Fiction Museum and Hall of Fame, Seattle, Washington (2000)
  • Gehry Tower, Hannover, Germania (2001)
  • Issey Miyake, (flagship store), New York City, New York (2001)
  • Peter B. Lewis Building, Weatherhead School of Management, Case Western Reserve University, Cleveland, Ohio (2002)
  • Richard B. Fisher Center for the Performing Arts, Bard College, Annandale-on-Hudson, New York (2003)
  • Maggie's Centre, Ninewells Hospital, Dundee, Scozia (2003)
  • Walt Disney Concert Hall, Los Angeles, California (2003)
  • Ray and Maria Stata Center, Massachusetts Institute of Technology, Cambridge, Massachusetts (2004)
  • Jay Pritzker Pavilion, iaMillennium Park, Chicago, Illinois (2004)
  • MARTa, Herford, Germany (2005)
  • IAC/InterActiveCorp West Coast Headquarters, West Hollywood, California (2005)
  • Brian Transeau House, Los Angeles, California
  • Marqués de Riscal Vineyard Hotel, Elciego, Spain (2006)
  • IAC/InterActiveCorp Headquarters, New York City, New York (2007)
  • Mariza show stage, at the Walt Disney Concert Hall (2007)
  • Art Gallery of Ontario (ristrutturazione), Toronto, Ontario, Canada (2008)
  • Peter B. Lewis Library, Princeton University (2008)
  • Serpentine Gallery Temporary Pavilion, Londra, Inghilterra (2008)
  • Gehry Building, Novartis Pharma A.G. Campus, Basel, Svizzera (2009)
  • New World Symphony campus, Miami Beach, Florida (2010)
  • Lou Ruvo Center for Brain Health, Las Vegas, Nevada (2010)
  • Beekman Tower, New York City, New York (2011)

In costruzione[modifica | modifica sorgente]

  • The Library Building, Clapham 1, London (Expected completion 2012)
  • Ohr-O'Keefe Museum Of Art, Biloxi, Mississippi (Expected opening 2006, hit by Hurricane Katrina in 2005. Partially opened 2008. Expected completion 2010)
  • Guggenheim Abu Dhabi, Abu Dhabi, United Arab Emirates (Expected completion 2011–2012)
  • Gary Player's Saadiyat Beach Golf Course Clubhouse, Abu Dhabi, United Arab Emirates (Expected completion 2012–2013)
  • Frank Gehry Visitor Center at Hall Napa Valley, Saint Helena, California
  • Biomuseo, Panama City, Panama
  • The Carrie Hamilton Theatre, Pasadena Playhouse, Pasadena, California
  • World Trade Center site Performing Arts Complex, New York City, New York (Announced October 2004. Construction to begin 2010–2011)
  • Philadelphia Museum of Art, Philadelphia, Pennsylvania (Announced October 2006. Construction yet to begin)
  • Louis Vuitton Foundation for Creation, Paris, France (Announced October 2006)
  • Cultural Center, Łódź, Poland (Design not yet accepted)
  • Suna Kıraç Cultural Center, Istanbul, Turkey (Construction yet to begin)
  • Atlantic Yards, New York City, New York (Project on hold)
  • Grand Avenue Project, Los Angeles, California (Project on hold)
  • The Point (Five Star Hotel & Event Center), Lehi, Utah (Project on hold)
  • 53 Stubbs Road, Hong Kong, China (Residential building. Announced December 2009; expected for completion in 2011.)
  • Faculty of Business, University of Technology, Sydney, Australia (Expected completion 2014)
  • Dwight D. Eisenhower Memorial, District of Columbia
  • Luxury hotel, apartments and offices, Sønderborg, Denmark
  • Le Parc des Ateliers SNCF, Arles, France

Mostre[modifica | modifica sorgente]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze canadesi[modifica | modifica sorgente]

Compagno Onorario dell'Ordine del Canada - nastrino per uniforme ordinaria Compagno Onorario dell'Ordine del Canada
«È un genio creativo che è emerso come uno dei migliori architetti del mondo. Il suo viaggio verso l'apice della sua professione è cominciato a Toronto e lo ha portato a Los Angeles, dove, dal 1960, ha prodotto un corpo innovativo di lavoro. Noto per la sua capacità di risposta alle moderne tecnologie e stili di vita, ha ottenuto il riconoscimento internazionale per i suoi edifici d'avanguardia che hanno trasformato il paesaggio urbano delle grandi città di tutto il mondo. Premendo la busta sempre più, ha dato un contributo importante per l'architettura, sperimentando e perfezionando nuovi materiali da costruzione e tecniche di progettazione nella sua ricerca di sintetizzazione dell'arte funzionalmente.»
— nominato il 12 novembre 2002, investito il 16 giugno 2003[1]

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Medaglia dell'Ordine di Carlo Magno (Andorra) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia dell'Ordine di Carlo Magno (Andorra)
— 2008, rifiutata

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Sito web del Governatore Generale del Canada: dettaglio decorato.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 95747686 LCCN: n82013991