Kaiserslautern

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Kaiserslautern
Città extracircondariale
Kaiserslautern – Stemma
Kaiserslautern – Veduta
Dati amministrativi
Stato Germania Germania
Land Flag of Rhineland-Palatinate.svg Renania-Palatinato
Distretto gov. Non presente
Circondario Non presente
Sindaco Klaus Weichel (PST)
Territorio
Coordinate 49°27′N 7°46′E / 49.45°N 7.766667°E49.45; 7.766667 (Kaiserslautern)Coordinate: 49°27′N 7°46′E / 49.45°N 7.766667°E49.45; 7.766667 (Kaiserslautern)
Altitudine 251 m s.l.m.
Superficie 139,72 km²
Abitanti 99 275 (31-12-2009)
Densità 710,53 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 67601–67663
Prefisso (+49) 0631, 06301
Fuso orario UTC+1
Codice Destatis 07 3 12 000
Targa KL
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Germania
Kaiserslautern
Kaiserslautern – Mappa
Sito istituzionale

Kaiserslautern (kaɪzɐsˈlaʊtɐn) è una città extracircondariale del sud ovest della Germania, appartenente allo stato federato della Renania-Palatinato (Rheinland-Pfalz).

Pur essendo una città extracircondariale, ospita la sede amministrativa del circondario rurale (Landkreis) omonimo.

Kaiserslautern ha 99.275 abitanti (al dicembre 2009); tuttavia, nei dintorni della città sono presenti circa 50.000 soldati delle forze NATO, prevalentemente americani.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le prime tracce di insediamenti umani rinvenuti nella zona risalgono al Neolitico, in seguito a scavi effettuati nelle vicinanze del Monte Ritter. Sono state inoltre ritrovati oggetti come falci, accette, e gioielli appartenenti alla cultura di Hallstatt (periodo 1300-800 a.C.): da questo periodo l'area fu costantemente popolata, come dimostrano le tombe celtiche che furono rinvenute presso il paese di Miesau, posizionato a una trentina di chilometri ad ovest di Kaiserslautern: esse sono ora conservate al museo storico di Spira. Qualche secolo più tardi, la zona fu annessa al dominio dell'Impero romano. La denominazione della città trae origine dall'imperatore Federico Barbarossa, il quale vi costruì un palazzo reale e aveva qui il suo ritiro di caccia preferito, e dal fiume Lauter. Al termine del periodo napoleonico, Kaiserslautern e l'intero Palatinato vennero annesse alla Baviera, diventandone una provincia. Durante il XIX secolo venne costruito il Fruchthalle, palazzo in cui risiedeva il governo post-rivoluzionario del Palatinato. La città fu collegata alla rete ferroviaria a partire dall'anno 1848: ciò permise l'inizio un'ascesa che la portò ad essere un importante centro industriale con la lavorazione di tessili, industrie metallurgiche e macchinari da costruzione. Durante la seconda guerra mondiale più del 60% delle costruzioni venne distrutto o danneggiato dai bombardamenti aerei alleati: terminato il conflitto, l'esercito americano si stabilì qui con un'importante base militare.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Collocata ai bordi della Foresta del Palatinato, Kaiserslautern sorge a 251 metri sopra il livello del mare. Magonza (in tedesco Mainz) è distante 80 chilometri, Lussemburgo dista 159 chilometri e Parigi 459 chilometri. Nel suo territorio vi sono le sorgenti del fiume Lauter, affluente del Glan.

Clima[modifica | modifica sorgente]

L'area è caratterizzata da un clima temperato: rispetto alle altre città della Germania, le temperature sono leggermente più miti.

Kaiserslautern Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Inv Pri Est Aut
T. max. mediaC) 4 5 10 13 19 22 25 25 20 15 9 5 4,7 14 24 14,7 14,3
T. min. mediaC) -1 -2 2 3 8 12 14 13 9 6 3 1 -0,7 4,3 13 6 5,7

Sport[modifica | modifica sorgente]

La squadra calcistica cittadina, 1. FC Kaiserslautern, ha vinto il campionato tedesco in quattro occasioni, militando nella massima serie per svariate stagioni. Nel 2006 sono stati qui giocati cinque incontri dei campionati mondiali di calcio, tra cui l'ottavo di finale Italia-Australia. Lo stadio è il Fritz-Walter-Stadion, capace di contenere fino a 48.500 spettatori.

Città gemellate[modifica | modifica sorgente]

Persone legate a Kaiserslautern[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ città gemellate dal sito di Banja Luka. URL consultato il 10 novembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]