Pagina principale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Benvenuti su Wikipedia
L'enciclopedia libera e collaborativa
1 147 220 voci in italiano

Accesso sicuro
Versione per dispositivi mobili

Clicca qui per sfogliare l'indice delle voci! Sfoglia l'indice   1rightarrow.pngConsulta il sommario   Clicca qui per navigare tra i portali tematici! Naviga tra i portali tematici

Vetrina
Vetrina
Marathon, the mound of the Plataeans.jpg

La battaglia di Maratona (in greco antico ἡ ἐν Μαραθῶνι μάχη, traslitterato in he en Marathóni máche) fu combattuta nell'agosto o nel settembre 490 a.C. nell'ambito della prima guerra persiana e vide contrapposte le forze della polis di Atene, appoggiate da quelle di Platea e comandate dal polemarco Callimaco, a quelle dell'impero persiano, comandate dai generali Dati e Artaferne.

L'origine dello scontro va cercata nel supporto che le polis greche di Atene ed Eretria avevano dato alle colonie elleniche della Ionia quando esse si erano ribellate all'impero. Deciso a punirle duramente, il re Dario I di Persia organizzò una spedizione militare che fu intrapresa nel 490 a.C.: sottomesse le isole Cicladi e raggiunta via mare l'isola di Eubea, i due comandanti sbarcarono un contingente che assediò e distrusse la città di Eretria; la flotta proseguì poi verso l'Attica, approdando in una piana costiera presso la città di Maratona. Saputo dello sbarco, le forze ateniesi insieme a un manipolo di opliti di Platea si affrettarono verso la piana con l'intento di bloccare l'avanzata del più numeroso esercito persiano. Una volta deciso di dare battaglia, gli Ateniesi riuscirono ad accerchiare il nemico, che preso dal panico fuggì disordinatamente alle navi, decretando così la propria disfatta. Reimbarcatisi, i Persiani circumnavigarono Capo Sunio per portare l'attacco direttamente alla sguarnita Atene, ma l'esercito ateniese guidato dallo stratego Milziade, precipitandosi verso la città a marce forzate, fu capace di sventare lo sbarco persiano sulla costa presso il Pireo. Fallita la sorpresa, gli aggressori tornarono in Asia Minore coi prigionieri catturati a Eretria.

La battaglia di Maratona è famosa anche per la leggenda dell'emerodromo Fidippide, che secondo Luciano avrebbe corso da Maratona ad Atene per annunciare la vittoria e, giuntovi, sarebbe morto per lo sforzo. Benché si tratti di una commistione di più storie antiche, tale impresa è stata tramandata fino ai giorni nostri, dando il nome all'omonima gara di atletica leggera introdotta per la prima volta come disciplina olimpionica nei primi Giochi olimpici dell'era moderna (1896).

Leggi la voce · Tutte le voci in vetrina

Voci di qualità
Voci di qualità
Super-Metroid-Logo.png

Super Metroid (スーパーメトロイド Sūpā Metoroido?) è un videogioco di tipo avventura dinamica a tema fantascientifico, progettato da Nintendo Research & Development 1, programmato da Intelligent Systems e pubblicato nel 1994 dalla Nintendo per il Super Nintendo Entertainment System. È il terzo capitolo della saga di Metroid ed è passato alla storia per essere stato, con la sua cartuccia da 24 megabit, per qualche tempo il più esteso e impegnativo videogioco in termini di memoria. La trama è cronologicamente situata tra Metroid II: Return of Samus (1991) e Metroid: Other M (2010). L'obiettivo della protagonista, Samus Aran, è rintracciare e recuperare il cucciolo di Metroid rapito dal suo rivale Ridley e portato sul pianeta Zebes.

Super Metroid risulta essere un platform in 2D carico di elementi d'azione e d'avventura, dove Samus deve affrontare sul pianeta le forze ostili native e i pirati spaziali, suoi acerrimi nemici, potenziandosi con gli oggetti che trova lungo il cammino. È un gioco che fa dello spirito esplorativo del giocatore un punto centrale, poiché a differenza degli altri platform che lo hanno preceduto, il suo sviluppo non è esclusivamente lineare ed è ricco di aree nascoste.

Scritto e diretto da Yoshio Sakamoto e prodotto da Makoto Kano, con le musiche di Kenji Yamamoto e Minako Hamano, il videogioco venne pubblicato in Giappone il 19 marzo 1994. Grazie alla sua grafica evoluta, al suo gameplay caratteristico, all'atmosfera e all'efficace sonoro, fu subito accolto positivamente, ricevette numerosi riconoscimenti e viene tuttora considerato un classico della Nintendo e uno dei migliori videogiochi mai realizzati. Nonostante il gran successo, alla sua uscita riscosse basse vendite in Giappone, ma raggiunse risultati migliori in Nord America e in Europa. È stato in seguito distribuito per le console Wii e Wii U. Nel 2014, in occasione del 20º anniversario dell'uscita del gioco, si è svolta una mostra apposita nella biblioteca Regenstein dell'Università di Chicago.

Leggi la voce · Tutte le voci di qualità

Lo sapevi che...
Lo sapevi che...
Tsar tank.jpg

Lo Zar (noto anche con le traslitterazioni Tzar o Tsar, chiamato anche Netopyri, dal russo Нетопырь, che indica un genere di pipistrelli, o carro Lebedenko, dal cognome del principale progettista) era un progetto di veicolo militare corazzato sviluppato nell'Impero russo tra il 1914 e il 1915. L'inusuale carro armato era basato non su cingoli, come la maggior parte dei veicoli corazzati pesanti, ma su una configurazione a ruote a triciclo, in cui la coppia anteriore aveva un diametro di 9 metri. Il carro non entrò mai in servizio e il progetto venne presto abbandonato dopo il primo test, in quanto i costi erano molto elevati (superavano i 200.000 rubli all'epoca) e il veicolo aveva problemi di manovrabilità e risultava inoltre sottopotenziato e vulnerabile al fuoco dell'artiglieria. Per le sue dimensioni notevoli, è stato il più grande veicolo corazzato terrestre mai costruito (ma non il più pesante, titolo che spetta al carro superpesante tedesco Panzer VIII Maus).

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

Ricorrenze
Ricorrenze
Portrait Gandhi.jpg
Mahatma Gandhi

Nati il 2 ottobre...
Carlo Borromeo (1538)
Mahatma Gandhi (1869)
Omar Sívori (1935)

... e morti
Svante Arrhenius (1927)
Marcel Duchamp (1968)
Paavo Nurmi (1973)

In questo giorno accadde...
1187 - Saladino cattura Gerusalemme dopo 88 anni di regno crociato.
1935 - L'Italia invade l'Abissinia.
1950 - Esce la prima striscia dei Peanuts di Charles M. Schulz.
1955 - Viene disattivato il computer ENIAC.
1958 - La Guinea dichiara l'indipendenza dalla Francia.

Ricorre oggi: la Giornata internazionale della nonviolenza. La Chiesa cattolica celebra la memoria dei santi angeli custodi e Leodegario di Autun.

Nelle altre lingue
Nelle altre lingue

Di seguito sono elencate le 10 versioni maggiori di Wikipedia e una selezione casuale di altre edizioni con un numero minore di voci:

Le 10 maggiori (al 2 ottobre 2014): English (inglese) (4.613.805+) · Svenska (svedese) (1.944.050+) · Nederlands (olandese) (1.791.342+) · Deutsch (tedesco) (1.761.956+) · Français (francese) (1.549.037+) · Binisaya (cebuano) (1.174.464+) · Winaray (waray) (1.169.492+) · Русский (russo) (1.152.007+) · Italiano (1 147 220) · Español (spagnolo) (1.128.693+)

Dal mondo di Wikipedia: Dansk (danese) · Hrvatski (croato) · Sinugboanong Binisaya (cebuano) · Shqip (albanese) · Беларуская (bielorusso) · 粵語 (cantonese) · Ўзбек (usbeco) · Corsu (corso) · संस्कृतम् (sanscrito) · Basa Banyumasan (banyumasan) · Novial (novial) · සිංහල (singalese) · Interlingue (interlingue) · Luenga estremeña (estremadurano) · Asusu Igbo (igbo) · Diné bizaad (navajo) · অসমীয়া ভাষা আৰু লিপি (assamese) · Sawcuengh (zhuang)

Oltre Wikipedia
Oltre Wikipedia

Wikipedia è gestita da Wikimedia Foundation, fondazione senza fini di lucro, che supporta diversi altri progetti wiki dal contenuto libero e multilingue:

Commons-logo.svg
Commons
Risorse multimediali condivise
Wikiquote-logo.svg
Wikiquote
Raccolta di citazioni
Wiktionary-logo.svg
Wikizionario
Dizionario e lessico
Wikinews-logo.svg
Wikinotizie
Notizie a contenuto aperto
Wikispecies-logo.svg
Wikispecies
Catalogo delle specie
Wikimedia Community Logo.svg
Meta-Wiki
Progetto di coordinamento Wikimedia
Wikibooks-logo.svg
Wikibooks
Manuali e libri di testo liberi scritti ex novo
Wikisource-logo.svg
Wikisource
Opere già pubblicate e libere da copyright
Wikiversity-logo.svg
Wikiversità
Risorse e attività didattiche
Wikidata-logo.svg
Wikidata
Database di conoscenza libera
Wikivoyage-Logo-v3-icon.svg
Wikivoyage
Guida turistica mondiale

Wikipedia
Wikipedia

Wikipedia è un'enciclopedia online, collaborativa e gratuita. Disponibile in oltre 280 lingue, affronta sia gli argomenti tipici delle enciclopedie tradizionali sia quelli presenti in almanacchi, dizionari geografici e pubblicazioni specialistiche.

Wikipedia è liberamente modificabile: chiunque può contribuire alle voci esistenti o crearne di nuove. Ogni contenuto è pubblicato sotto licenza Creative Commons CC BY-SA e può pertanto essere copiato e riutilizzato adottando la medesima licenza.

Cosa posso fare?
Cosa posso fare?

Chi fa Wikipedia?
Chi fa Wikipedia?

La comunità di Wikipedia in lingua italiana è composta da 1 076 357 utenti registrati, dei quali 8 335 hanno contribuito con almeno una modifica nell'ultimo mese e 109 hanno funzioni di servizio. Gli utenti costituiscono una comunità collaborativa, in cui tutti i membri, grazie anche ai progetti tematici e ai rispettivi luoghi di discussione, coordinano i propri sforzi nella redazione delle voci.

Novità da Wikipedia
Novità da Wikipedia

Voci nuove in evidenza:

Canone di Tolomeo · Da Palazzo · Hotu Matu'a

Voci sostanzialmente modificate in evidenza:

Tourbillon · Diocesi di Derry · Enoxacina

Sono nati i portali:

Kazakistan · America · Paesi Bassi · Filippine · Araldica

il Wikipediano, notizie dalla comunità

Dagli altri progetti
Dagli altri progetti
Wikiquote-logo.svg Citazione del giorno da Wikiquote

Cquote1.svg Non sono niente. / Non sarò mai niente. / Non posso voler essere niente. / A parte ciò, ho in me tutti i sogni del mondo. Cquote2.svg
Fernando Pessoa

Commons-logo.svg Immagine del giorno da Commons
Durga, Burdwan, 2011.JPG

Idolo di Durga esposto durante il Durga Puja. Foto scattata Burdwan in India.

Wikinews-logo.svg Ultime notizie da Wikinotizie
Wikisource-logo.svg Rilettura del mese su Wikisource
Wikivoyage-Logo-v3-icon.svg Destinazione del mese su Wikivoyage

Manhattan

Manhattan banner.JPG

Questo mese proponiamo Manhattan, l'isola su cui sorge New York. La prima domenica di novembre si svolge la famosa Maratona.

Wikipedia non dà garanzie sulla validità dei contenuti
Il progetto è ospitato dalla Wikimedia Foundation, che non può essere ritenuta responsabile di eventuali errori contenuti in questo sito.
Ogni contributore è responsabile dei propri inserimenti.