Norimberga

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Norimberga
Città extracircondariale
(DE) Nürnberg
Norimberga – Stemma Norimberga – Bandiera
Norimberga – Veduta
Localizzazione
Stato Germania Germania
Land Flag of Bavaria (striped).svg Baviera
Distretto gov. Mittelfranken Wappen.svg Media Franconia
Circondario Non presente
Amministrazione
Sindaco Ulrich Maly (SPD)
Territorio
Coordinate 49°27′N 11°05′E / 49.45°N 11.083333°E49.45; 11.083333 (Norimberga)Coordinate: 49°27′N 11°05′E / 49.45°N 11.083333°E49.45; 11.083333 (Norimberga)
Altitudine 302 m s.l.m.
Superficie 186,38 km²
Abitanti 490 085[1] (31-12-2011)
Densità 2 629,49 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 90001 - 90491
Prefisso (+49) 0911, 09122, 09129
Fuso orario UTC+1
Codice Destatis 09 5 64 000
Targa N
Cartografia
Mappa di localizzazione: Germania
Norimberga
Norimberga – Mappa
Sito istituzionale

Norimberga (in tedesco Nürnberg ascolta[?·info]) è una città extracircondariale tedesca situata nel Land della Baviera e non va confusa con Nürburg in Renania-Palatinato.

È il centro economico e culturale della Franconia. Come grandezza è la seconda città della Baviera, con oltre mezzo milione di abitanti. Nell'aprile del 2005 è stata costituita l'area metropolitana di Norimberga e dintorni. Dopo la seconda guerra mondiale fu sede del tribunale chiamato a giudicare i criminali nazisti resisi responsabili di crimini di guerra e della Shoah (genocidio del popolo ebraico).

Geografia[modifica | modifica sorgente]

La città è situata sulle rive del fiume Pegnitz che nasce a circa 80 km a nord-est della città e l'attraversa da est a ovest per circa 14 km per poi congiungersi, pochi km a nord della città di Fürth con il fiume Rednitz per formare il Regnitz.

Il territorio della città comprende una superficie di 186,6 km², a ovest la città è praticamente unita con la città confinante di Fürth. A nord di Norimberga vi è una fertile pianura nella quale è situato anche l'aeroporto cittadino.

Il centro della città è delimitato a nord dalla collina sulla quale si trova il castello con la sua cinta muraria.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La città nel 1493 (dalle Cronache di Norimberga)
Le mura di Norimberga
Ospizio Santo Spirito
La parrocchiale di Nostra Signora

La prima citazione della città di Nuorenberc (monte roccioso) risale al 1050 in un documento dell'imperatore Enrico III, nel 1219 l'imperatore Federico II le accorda il privilegio di intitolarsi "città libera" e di autogovernarsi con istituzioni autonome. La città si espanse dal 1400 al 1600 grazie ad una fiorente attività commerciale sostenuta da scambi con tutta l'Europa ed una altrettanto vivace vita culturale e artistica

La scoperta del nuovo mondo e l'esclusione della città dalle nuove vie commerciali seguiti dalla guerra dei Trent'anni provocarono una lenta decadenza interrotta solo nel XIX secolo con la nascita e l'espansione dell'industria del giocattolo.

Nella storia contemporanea, Norimberga ha rivestito un ruolo importante sia come sede di raduni di propaganda hitleriana, presso lo Zeppelinwiese (le cui strutture sono ancora parzialmente visibili) in cui si teneva annualmente il Parteitag, e città in cui furono emanate le leggi razziali del 1935, sia, alla fine della seconda guerra mondiale, come sede del tribunale speciale alleato che processò i criminali di guerra nazisti.

Monumenti e luoghi d'Interesse[modifica | modifica sorgente]

Particolare della facciata della Frauenkirche.

Il centro storico, che ha subito gravi danni durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale, è stato in parte ricostruito; presenta tuttora edifici interessanti sotto il profilo storico e artistico.

  • Il Castello Imperiale. Eretto come residenza imperiale, e residenza dei Conti Hohenzollern a partire dal IX secolo, assunse dopo la metà del XV secolo funzioni militari. Si compone di tre sezioni: il Castello Imperiale ("Kaiserburg"), il cosiddetto Palazzo comitale, sede dei Burgravi di Norimberga ("Burggrafenburg"), e gli edifici comunali della Libera città imperiale nel sito orientale ("Reichsstädtische Bauten"). Rappresenta una delle fortificazioni storicamente e architettonicamente più significative del Medioevo in Europa; è il massimo monumento cittadino di Norimberga che la domina dall'alto di una collina e ne caratterizza il profilo con le sue torri e le sue mura. Dopo i danni della seconda guerra mondiale, il castello fu accuratamente restaurato secondo precisi modelli storici.
  • La Chiesa di San Sebaldo. È un grande edificio medievale iniziato in stile romanico nel 1225-30 e terminato in forme gotiche nel 1379. Dedicato a San Sebaldo, eremita che soggiornò nei dintorni di Norimberga nell'VIII secolo, vi si conserva la sua tomba, capolavoro della Scultura rinascimentale tedesca eseguita nel 1508-19 dal grande Peter Vischer il Vecchio. La chiesa venne costruita al centro del quartiere medievale a nord del fiume Pegnitz, non lontano dal Castello Imperiale, divenendone poi la parrocchiale, in contrapposizione all'altra grande parrocchia di San Lorenzo, nel borgo meridionale. La sua posizione al centro della città ne fece subito un fiorente centro di potere religioso, che le meritò l'incredibilmente e ricco apparato interno. Durante la Riforma, la chiesa, divenne uno dei capisaldi del protestantesimo in Germania. In questa chiesa apprese i primi rudimenti musicali Johann Pachelbel.
  • La Chiesa di San Lorenzo. Grande edificio gotico, uno dei migliori esempi di questo stile in città, eretto fra il 1250 e il 1477. Nel Medioevo era la parrocchiale del borgo meridionale, in contrapposizione all'altra grande parrocchia di San Sebaldo, posta nel quartiere settentrionale. Conserva rilevanti opere d'arte come un Crocifisso e il famoso Saluto angelico di Veit Stoss; e l'imponente Ciborio del SS. Sacramento, gotico, di Adam Kraft. Gravemente danneggiata nella Seconda guerra mondiale la chiesa venne scrupolosamente restaurata secondo i piani originali.
  • La Frauenkirche, la Chiesa di Nostra Signora, che sorge sulla centrale Piazza del Mercato, rappresenta il più alto e unitario esempio dell'Architettura gotica in città, fu anche la prima chiesa "a Sala" della Franconia, eretta fra il 1352 e il 1358 dal grande architetto Peter Parler. La sua importanza si deve sia al carattere storico-architettonico sia al fatto che è la principale chiesa cattolica della città, parrocchiale. Venne eretta come Cappella della Corte imperiale dall'imperatore Carlo IV e durante il Medioevo fu luogo di esposizione delle Regalia Imperiali.
  • La Schöner Brunnen, la Fontana Bella, che sorge anch'essa sulla Piazza del Mercato è una delle più belle fontane d'Europa, costruita in stile gotico fra il 1385 e il 1396 si presenta come una slanciata guglia adorna di una quarantina di statue di personaggi storici e religiosi.
  • Il centro storico della città è circondato dalle mura risalenti al XIV-XV secolo costituite da due cinte, quella interna alta circa 8 m con camminamento e quella esterna alta circa 15 m, circondata in origine da un fossato ricoperto nel XIX secolo. Le mura hanno circa 80 torri difensive.
  • Da non trascurare, infine, in prossimità delle mura difensive, la casa-museo di Albrecht Dürer.
Incisione di Dürer

Musei[modifica | modifica sorgente]

  • Il Germanisches Nationalmuseum, fondato nel 1852, conserva una ricca collezione di oggetti relativi all'arte ed alla cultura tedesca, databili dalla preistoria ai giorni odierni. Con circa 1.200.000 pezzi è considerato il più ricco museo storico-culturale della Germania.

Economia[modifica | modifica sorgente]

Nel dopoguerra ha avuto un forte sviluppo economico, fondato sulla grande industria (meccanica, chimica, metallurgica ecc.). L'antica tradizione artigianale del giocattolo si è anch'essa trasformata in industria. È sede inoltre dell'annuale Fiera del giocattolo di Norimberga, la più grande fiera di giocattoli del mondo.

Norimberga, tra l'altro, è famosa per le sue salsicce (die Nürnberger Bratwurst Weckla) e i panpepati (der Früchtbrot).

Manifestazioni[modifica | modifica sorgente]

Celebre in tutto il mondo è il mercatino del bambin Gesù che si dice essere stato istituito da Martin Lutero, avviene ogni anno tra la fine di novembre e gli inizi di dicembre e coinvolge migliaia di persone provenienti da tutto il mondo.

Sport[modifica | modifica sorgente]

La principale società sportiva, e preminentemente calcistica, di Norimberga è l'1. FC Norimberga. Ogni anno, con grande successo, ospita una prova del Campionato turismo tedesco DTM nella pista cittadina del Norisring. I box e la griglia di partenza sono allestite davanti al Tribunale di Norimberga.

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Norimberga è gemellata con:

Trasporti[modifica | modifica sorgente]

A Norimberga è in servizio una rete S-Bahn e di U-Bahn. È presente l'Aeroporto di Norimberga.

Persone legate a Norimberga[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Nürnberg in Zahlen - Entwicklung der Einwohnerzahlen, nuernberg-radar.de. URL consultato il 26 marzo 2014.
  2. ^ Città gemellate con Cracovia, krakow.pl. URL consultato il 18 agosto 2010.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Germania Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Germania