Baden-Württemberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Baden-Württemberg
land
Land Baden-Württemberg
Baden-Württemberg – Stemma Baden-Württemberg – Bandiera
Localizzazione
Stato Germania Germania
Amministrazione
Capoluogo Stoccarda
Ministro presidente Winfried Kretschmann (B90/Grüne) dal 2011
Data di istituzione 1952
Territorio
Coordinate
del capoluogo
48°46′32″N 9°10′58″E / 48.775556°N 9.182778°E48.775556; 9.182778 (Baden-Württemberg)Coordinate: 48°46′32″N 9°10′58″E / 48.775556°N 9.182778°E48.775556; 9.182778 (Baden-Württemberg)
Superficie 35 751,46 km²
Abitanti 10 569 111[1] (31 dicembre 2012)
Densità 295,63 ab./km²
Distretti gov. 4 distretti governativi
Circondari 35 circondari rurali
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
ISO 3166-2 DE-BW
Cartografia

Baden-Württemberg – Localizzazione

Mappa fisica del Baden-Württemberg.
Mappa fisica del Baden-Württemberg.
Sito istituzionale

Il Baden-Württemberg (in alemanno Baade-Wiirdebäärg) è uno dei 16 stati federati della Germania. Ha una superficie di 35.751 km² e 10,6 milioni di abitanti. Posto nel versante sud-occidentale della Germania, ad est dell'alto Reno, è il terzo Land (stato) tedesco, sia per estensione sia per popolazione. La capitale è Stoccarda.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Lo stato confina con la Svizzera (cantoni Basilea Città, Basilea Campagna, Argovia, Zurigo, Sciaffusa e Turgovia) a sud, la Francia (Alsazia) ad ovest, e con gli stati tedeschi di Renania-Palatinato a ovest, Assia a nord e Baviera a est.

Le sue città principali comprendono Stoccarda (Stuttgart), Mannheim, Karlsruhe, Friburgo (Freiburg im Breisgau), Heidelberg, Heilbronn, Ulma (Ulm), Tubinga (Tübingen), Pforzheim e Reutlingen.

Il Reno forma il confine occidentale e gran parte di quello meridionale. Ad est del Reno si trova la Foresta Nera (Schwarzwald), la principale catena montuosa dello stato. A sud il Baden-Württemberg condivide con la Svizzera i piedi delle Alpi e il Lago di Costanza (Bodensee). La sorgente del Danubio si trova in questo stato.

Il Giura Svevo, Schwäbische Alb in tedesco, si estende dal lago di Costanza occidentale attraverso il Baden-Württemberg fino al Nördlinger Ries lungo una fascia di territorio lunga circa 220 km e larga 50 km. Venendo da nord il Giura, emerso milioni di anni fa dal mare giurassico, appare all’orizzonte come una parete solcata da fenditure, mentre a sud le sue colline si fondono nel paesaggio prealpino.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il land combina gli stati storici di Baden e Württemberg. Dopo la seconda guerra mondiale le forze alleate stabilirono tre stati: Württemberg-Baden (USA), Württemberg-Hohenzollern (Francia) e Baden (Francia) - nel 1952 questi territori vennero fusi allo scopo di formare lo Stato del Baden-Württemberg dopo un referendum.

Religione[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa cattolica 36,9%,[2] Chiesa evangelica in Germania 33,3%.[3]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Il Baden-Württemberg ha una economia ricca e moderna, la terza in Germania per contributo al prodotto interno lordo,[4] e il suo reddito pro capite supera del 29 per cento la media europea.[5] Insieme a Lombardia, Catalogna e Rhône-Alpes è uno dei cosiddetti "quattro motori dell'Europa", e costituisce una forza economica trainante per il resto dell'Unione europea (come del resto, anche la vicina Baviera).[6]

Molte sue aziende sono di dimensioni medie e piccole, ma anche molto innovative e con un'ampia gamma di produzioni. Vi è una modesta attività agricola e mineraria (piombo, zinco, ferro, argento, rame, sali) nei centri più piccoli, ma il reddito è fornito in gran parte dall'industria e dai servizi.

Nel 2003 la regione contava 8.800 imprese manifatturiere con più di 20 dipendenti, e solo 384 di queste avevano almeno 500 addetti. Le aziende maggiori occupano il 43% dei 1.2 milioni di dipendenti dall'industria, e producono quasi un terzo del reddito locale. Il Baden-Württemberg fornisce oltre un quinto della produzione industriale tedesca.

Sono sviluppate soprattutto le industrie meccaniche (automobili, macchine utensili, elettrodomestici, orologi), dell'occhialeria e dei giocattoli, la metallurgia e più di recente l'elettronica. L'agricoltura è anche al servizio dell'industria tessile ed alimentare, che oggi è però di modeste dimensioni. Inoltre il Baden è una regione a buon sviluppo turistico e commerciale.

Il Land e lo Stato federale sovvenzionano anche la ricerca e lo sviluppo. Nel 2001 il Baden-Württemberg contava oltre un quinto dei 100.000 ricercatori tedeschi, soprattutto a Stoccarda.[7]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Il Baden-Württemberg è diviso in 35 circondari rurali (Landkreis), raggruppati in quattro distretti governativi (Regierungsbezirke): Friburgo (Freiburg im Breisgau), Karlsruhe, Stoccarda (Stuttgart), Tübingen.

Mappa dei circondari del Baden-Württemberg
  1. Alb-Donau-Kreis (UL)
  2. Biberach (BC)
  3. Bodenseekreis (FN)
  4. Böblingen (BB)
  5. Brisgovia-Alta Foresta Nera (FR)
  6. Calw (CW)
  7. Costanza (KN)
  8. Emmendingen (EM)
  9. Enzkreis (PF)
  10. Esslingen (ES)
  11. Freudenstadt (FDS)
  12. Göppingen (GP)
  1. Heidenheim (HDN)
  2. Heilbronn (HN)
  3. Hohenlohekreis (KÜN)
  4. Karlsruhe (KA)
  5. Lörrach (LÖ)
  6. Ludwigsburg (LB)
  7. Main-Tauber-Kreis (TBB)
  8. Neckar-Odenwald-Kreis (MOS)
  9. Ortenaukreis (OG)
  10. Ostalbkreis (AA)
  11. Rastatt (RA)
  12. Ravensburg (RV)
  1. Rems-Murr-Kreis (WN)
  2. Reutlingen (RT)
  3. Rhein-Neckar-Kreis (HD)
  4. Rottweil (RW)
  5. Schwäbisch Hall (SHA)
  6. Schwarzwald-Baar-Kreis (VS)
  7. Sigmaringen (SIG)
  8. Tübingen (TÜ)
  9. Tuttlingen (TUT)
  10. Waldshut (WT)
  11. Zollernalbkreis (BL)

Ci sono, inoltre, 9 città extracircondariali, che non appartengono ad alcun circondario:

A. Baden-Baden (BAD)
B. Friburgo (Freiburg im Breisgau) (FR)
C. Heidelberg (HD)
D. Heilbronn (HN)
E. Karlsruhe (KA)
F. Mannheim (MA)
G. Pforzheim (PF)
H. Stoccarda (Stuttgart) (S)
I. Ulma (Ulm) (UL)

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ente statistico del Baden-Württemberg - Dati sulla popolazione
  2. ^ chiesa cattolica http://www.dbk.de/imperia/md/content/kirchlichestatistik/bev-kath-l__nd-2008.pdf
  3. ^ EKD http://www.ekd.de/download/kirchenmitglieder_2007.pdf
  4. ^ Statistical Offices of the Länder and the Federal Statistical Office
  5. ^ EUROPA - Press Releases - Regional GDP per inhabitant in the EU27, GDP per inhabitant in 2006 ranged from 25% of the EU27 average in Nord-Est in Romania to 336% in Inner London, Europa.eu, 19 febbraio 2009. URL consultato il 10 maggio 2010.
  6. ^ Quattro motori per l'Europa: la Lombardia presidente. URL consultato il 9 dicembre 2009.
  7. ^ Eurostat http://circa.europa.eu/irc/dsis/regportraits/info/data/en/de1_eco.htm

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]