Sassonia-Anhalt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sassonia-Anhalt
land
(DE) Sachsen-Anhalt
Sassonia-Anhalt – Stemma Sassonia-Anhalt – Bandiera
Localizzazione
Stato Germania Germania
Amministrazione
Capoluogo Magdeburgo
Ministro presidente Reiner Haseloff (CDU) dal 19 aprile 2011
Territorio
Coordinate
del capoluogo
52°08′N 11°37′E / 52.133333°N 11.616667°E52.133333; 11.616667 (Sassonia-Anhalt)Coordinate: 52°08′N 11°37′E / 52.133333°N 11.616667°E52.133333; 11.616667 (Sassonia-Anhalt)
Superficie 20 446,31 km²
Abitanti 2 313 280[1] (31-12-2011)
Densità 113,14 ab./km²
Distretti gov. non presente
Circondari 11 circondari rurali
Altre informazioni
Fuso orario UTC+1
ISO 3166-2 DE-ST
Codice Destatis 15
Cartografia

Sassonia-Anhalt – Localizzazione

Sito istituzionale
I circondari dal 1º luglio 2007

La Sassonia-Anhalt (in tedesco Sachsen-Anhalt) è uno dei länder (stati federati) della Germania. La capitale è Magdeburgo. Fino al 3 ottobre 1990, il suo territorio faceva parte della Repubblica Democratica Tedesca.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Situato nel nord-est della Germania centrale, è l'ottavo per estensione (dal 1996) e il decimo per popolazione tra i sedici Bundesländer. Confina con la Bassa Sassonia a nord-ovest, il Brandeburgo ad est, la Sassonia a sud-est e la Turingia a sud-ovest.

Gran parte del territorio dello stato è pianeggiante e sfruttato dall'agricoltura, ma nel sud-ovest si trova la parte orientale dei monti Harz. Il fiume principale della Sassonia-Anhalt è l'Elba, che scorre attraverso lo stato da sud-est a nord-ovest. Il secondo fiume per dimensioni, la Saale, è un tributario dell'Elba.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lo stato venne creato un poco prima della riunificazione, e copre gran parte dell'area di una regione precedente (1947-52) comprendente l'ex Anhalt, l'ex provincia prussiana della Sassonia e alcune piccole exclavi dell'ex Brunswick. Lo stato e le sue città più grandi hanno perso popolazione a partire dal 1989, a causa della migrazione verso l'ex Germania Ovest.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

La Sassonia-Anhalt è divisa in 11 circondari rurali (in tedesco Landkreise) e 3 città extracircondariali (in tedesco kreisfreie Stadt). L'attuale suddivisione è il risultato di due successive riforme amministrative, la prima risalente al 1º luglio 1994 che portò il numero di circondari da 37 a 21 e la successiva, entrata in vigore il 1º luglio 2007, che ha ridotto il numero di circondari a 11. I circondari sono:

Inoltre ci sono tre città extracircondariali (kreisfreie Städte), che non appartengono ad alcun circondario:

Fino al 31 dicembre 2003 la Sassonia-Anhalt era inoltre organizzata nei tre distretti governativi:

Religione[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa evangelica in Germania 15 %[2], Chiesa cattolica 3,5 %[3].

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Come molti altri Länder tedeschi, anche la Sassonia-Anhalt dispone di una solida tradizione industriale. Tuttavia resta famosa per il suo suolo fertile, il "Magdeburger Börde", che rifornisce una fiorente industria agroalimentare, con prodotti come il "Baumkuchen" a Salzwedel (Altmark) e l'"Hallorenkugeln" ad Halle.

L'industria di base più importante della regione è quella chimica, situata in particolare nella città di Bitterfeld-Wolfen. Grazie all'industria chimica, la Sassonia-Anhalt è il Land tedesco-orientale che riceve più investimenti dall'estero.

Nella regione sono situate anche numerose centrali eoliche.

Lista di Ministri-Presidenti della Sassonia-Anhalt[modifica | modifica wikitesto]

  1. 1945 - 1949: Erhard Hübener
  2. 1949 - 1952: Werner Bruschke
  3. 1990 - 1991: Gerd Gies (CDU)
  4. 1991 - 1993: Werner Münch (CDU)
  5. 1993 - 1994: Christoph Bergner (CDU)
  6. 1994 - 2002: Reinhard Höppner (SPD)
  7. 2002 - 2011: Wolfgang Böhmer (CDU)
  8. dal 2011: Reiner Haseloff (CDU)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ente statistico della Sassonia-Anhalt - Dati sulla popolazione
  2. ^ EKD http://www.ekd.de/download/kirchenmitglieder_2007.pdf
  3. ^ chiesa cattolica http://www.dbk.de/imperia/md/content/kirchlichestatistik/bev-kath-l__nd-2008.pdf

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Germania Portale Germania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Germania