Gallarate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gallarate
comune
Gallarate – Stemma Gallarate – Bandiera
Gallarate – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Varese-Stemma.png Varese
Amministrazione
Sindaco Edoardo Guenzani (PD) dal 30/05/2011
Territorio
Coordinate 45°39′53.64″N 8°47′29.04″E / 45.6649°N 8.7914°E45.6649; 8.7914 (Gallarate)Coordinate: 45°39′53.64″N 8°47′29.04″E / 45.6649°N 8.7914°E45.6649; 8.7914 (Gallarate)
Altitudine 238 m s.l.m.
Superficie 20,98 km²
Abitanti 52 455[1] (31-12-2013)
Densità 2 500,24 ab./km²
Frazioni (rioni) Arnate, Bettolino, Cajello, Cascinetta, Cedrate, Crenna, Madonna in Campagna, Moriggia, Ronchi, Sciarè
Comuni confinanti Arsago Seprio, Besnate, Busto Arsizio, Cardano al Campo, Casorate Sempione, Cassano Magnago, Cavaria con Premezzo, Samarate
Altre informazioni
Cod. postale 21013
Prefisso 0331
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 012070
Cod. catastale D869
Targa VA
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona E, 2 877 GG[2]
Nome abitanti gallaratesi
Patrono san Cristoforo
Giorno festivo 25 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Gallarate
Posizione del comune di Gallarate nella provincia di Varese
Posizione del comune di Gallarate nella provincia di Varese
Sito istituzionale

Gallarate (Galarà o Galaràa in dialetto varesotto[3]) è un comune italiano della provincia di Varese in Lombardia. Con i suoi 51.895 abitanti, è la terza città più popolosa della provincia, la quattordicesima della Lombardia (sesta se esclusi i capoluoghi di provincia) e la centotrentasettesima d'Italia[4].

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Geografia della Lombardia.

Gallarate sorge nel Basso Varesotto, a 5 km dall'aeroporto di Malpensa. Confina con i comuni di Cavaria con Premezzo, Cassano Magnago, Busto Arsizio, Samarate, Cardano al Campo, Casorate Sempione, Arsago Seprio e Besnate. Il territorio è prevalentemente pianeggiante, interrotto nella parte settentrionale dalle colline di Crenna e Ronchi. Il comune è attraversato dal torrente Arno, denominato Arnetta dagli abitanti della zona e dall'affluente Sorgiorile. Inoltre nell'estremità sud-est del territorio, Gallarate è lambito dal torrente Rile.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Stazione meteorologica di Milano Malpensa.

Secondo la classificazione climatica il centro abitato è situato in "zona E" (i Gradi giorno della città sono 2877, e il limite massimo consentito per l'accensione dei riscaldamenti è di 14 ore giornaliere, dal 15 ottobre al 15 aprile)[6].

Il clima di Gallarate è di tipo continentale. Gli inverni sono freddi e presentano molte giornate di gelo. Le estati sono calde e afose. È frequente, anche se sempre meno, il fenomeno della nebbia. La media niveometrica del territorio si aggira intorno ai 40 cm annui.

In base alla media trentennale di riferimento (1961-1990) della stazione meteorologica di Milano Malpensa, situata a meno di 10 km in linea d'aria dal centro di Gallarate, secondo l'Organizzazione Mondiale della Meteorologia, la temperatura media del mese più freddo, gennaio, si attesta attorno a +1 °C; quella del mese più caldo, luglio, è di circa +22 °C, quella media di circa +11 °C. Le precipitazioni medie annue sono pari a 1082 mm con picco primaverile e autunnale e minimo relativo invernale.[7][8][9]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Storia della Lombardia.

Molte testimonianze archeologiche datano le origini di questo nucleo urbano al II millennio a.C., anche se la maggior parte dei reperti sono di natura gallica. Dai galli, infatti, deriverebbe anche il nome della città.

Successivamente Gallarate, sotto la dominazione romana, divenne parte della provincia della Gallia Cisalpina.

Quando Ottone Visconti, nel 1287, distrusse Castelseprio, la città divenne capitale del grande contado del Seprio. Proprio da questo nuovo e grande ruolo Gallarate trasse grandi profitti, trasformandosi in un ricco centro commerciale. Questa vocazione accompagnerà la città anche in età sforzesca.

Dal XVI al XVIII secolo Gallarate perderà la sua indipendenza, finendo sotto la dominazione prima francese e poi spagnola. Diventa così un feudo, che passa continuamente nelle mani di nuove famiglie (Bentivoglio, Caracciolo, Pallavicino, Altemps, Visconti e Castelbarco). Tutti questi passaggi, però, non alterarono il suo ruolo di leader nel commercio per l'Alto Milanese.

Per un breve periodo, fra il 1786 e il 1787, Gallarate fu addirittura capoluogo di una delle province della Lombardia austriaca.

La dominazione napoleonica vide la cittadina partecipe della grande rivoluzione industriale, mentre nel periodo della Restaurazione fu teatro di molti dibattiti romantici, preparatori delle lotte di indipendenza e del Risorgimento. A Gallarate, infatti, vivevano Giuseppe e Pompeo Castelli, titolari di quella "farmacia del rinascimento" dove, secondo la tradizione, Gerolamo Rovetta avrebbe ambientato il romanzo "Romanticismo". Oggi la farmacia, ancora esistente, si chiama farmacia Dahò.

Con Decreto del 19 dicembre 1860 firmato dal Principe Eugenio di Savoia-Carignano, Gallarate fu insignita del titolo di città. Nel 1869 i confini della città furono allargati inglobando i comuni di Arnate e Cedrate.

Nel 1923 vennero aggregati a Gallarate i comuni di Caiello e Crenna[10].

Nel dicembre del 1926 il governo fascista decise la creazione della nuova provincia di Varese ed il circondario di Gallarate, comprendente anche comuni di un certo rilievo demografico, come Busto Arsizio, Legnano, Saronno e Rho, venne così spartito fra la nuova provincia e quella di Milano. La città perse notevole importanza data l'abolizione dei circondari e la conseguente chiusura della Sottoprefettura sino ad allora ospitata nell'attuale Palazzo Borghi.

Gradualmente Gallarate si incentrò sempre più sul suo ruolo industriale, di cui oggi abbiamo traccia, oltre che nei centri ancora funzionanti, in molti capannoni in stile liberty, ormai abbandonati o riconvertiti, e numerose ciminiere (Gallarate all'inizio del XX secolo era ancora nota come la città dalle cento ciminiere[11]). Non si può tralasciare il ricordo di famiglie storiche della Città, che ne allargarono fortemente nel XIX sec. il respiro culturale ed industriale, quali i: Majno, Ponti, Bellora, Bonicalzi, Nob. Forni, Guenzani, Sartorio, Crosta, ecc.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Gallarate è un comune del Parco del Ticino, fiume che scorre pochi km ad ovest del centro abitato. Nei pressi del rione Cajello è in fase di realizzazione il Centro Parco della Cascina "Monte Diviso".

  • La Boschina di Crenna, area verde e agricola di interesse botanico e ambientale, situata nell'area nord-occidentale della città, a ridosso del Parco dei Fontanili.
  • Il Parco Bassetti, in posizione collinare, è compreso tra il centro cittadino e il rione dei Ronchi: è il polmone verde della città.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[12]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Gli stranieri residenti nel comune sono 7.036, ovvero il 13,8% della popolazione. Di seguito sono riportati i gruppi più consistenti[13]:

  1. Albania Albania, 1.059
  2. Pakistan Pakistan, 999
  3. Bangladesh Bangladesh, 791
  4. Marocco Marocco, 689
  5. Romania Romania, 583
  6. Ecuador Ecuador, 366
  7. Cina Cina, 408
  8. Ucraina Ucraina, 220
  9. Perù Perù, 199
  10. Senegal Senegal, 149

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Dialetto varesotto e Dialetto lombardo occidentale.

Oltre alla lingua italiana, a Gallarate è utilizzato il dialetto locale, una variante del dialetto varesotto, a sua volta appartenente alla lingua lombarda. Vi sono però alcune differenze dal dialetto parlato a Varese città, essendo la località di Gallarate influenzata dalle parlate locali delle zone vicine, soprattutto dal dialetto bustocco parlato nella vicina città di Busto Arsizio. Come tutti i dialetti lombardi occidentali, anche il varesotto è sostanzialmente una lingua romanza derivata dal latino[14]. Attualmente, l'uso del varesotto sta lentamente regredendo, anche se in maniera meno marcata di altri dialetti lombardi[15].

Religione[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Diocesi di Como e Arcidiocesi di Milano.

Il territorio di Gallarate fa parte dell'Arcidiocesi di Milano ed è di rito ambrosiano.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Scuole[modifica | modifica wikitesto]

  • Aloisianum
  • Società Gallaratese per gli Studi Patri

Musei[modifica | modifica wikitesto]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

  • La band doom/epic metal DoomSword è originaria di Gallarate.
  • La band Schifocore Punk Shot in System è originaria di Gallarate.
  • Nel 1995 Max De Aloe ha fondato il Centro Espressione Musicale
  • La band LASSA STA I FASTIDI è originaria di Gallarate

Cucina[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Cucina lombarda e Prodotti agroalimentari tradizionali lombardi.
Una pentola di cassoeula.

La cucina gallaratese è tipica dell'Insubria e dell'Altomilanese. È legata a tradizioni contadine e al legame culinario con le zone vicine, soprattutto con la cucina milanese. Alcuni piatti caratteristici sono la cassoeula (che in dialetto varesotto è detta anche cassoeura o casöra), il risotto, i bruscitti e la polenta (abbinati a vari ingredienti)[17]. Dolce tipico cittadino sono gli Amaretti di Gallarate[18], un tipo di amaretto morbido, dalla forma allungata, simile a quelli di Brissago e di Samarate, ben differenti da quelli secchi, tondi - e più noti - di Saronno. La Regione Lombardia ha inserito gli Amaretti di Gallarate nell'Elenco Regionale dei prodotti agro-alimentari tradizionali.

Persone legate a Gallarate[modifica | modifica wikitesto]

XV secolo[modifica | modifica wikitesto]

  • Fazio Cardano, giurista e matematico

XVI secolo[modifica | modifica wikitesto]

XVII secolo[modifica | modifica wikitesto]

XX secolo[modifica | modifica wikitesto]

XXI secolo[modifica | modifica wikitesto]

Economia[modifica | modifica wikitesto]

La sua posizione, che la lega ai centri di Varese e Milano, l'ha resa principalmente un centro industriale. Inizialmente il settore d'attività principale era quello tessile, ma ora l'attività è entrata in un forte periodo di crisi.

In seguito alla terziarizzazione dell'economia italiana e lombarda, Gallarate ha colto il potenziale offerto dal vicinissimo aeroporto intercontinentale della Malpensa, trasformandosi in un centro terziario e commerciale di crescente importanza. La città sta potenziando le proprie infrastrutture e si propone come base logistica: a Gallarate hanno sede e uffici compagnie aeree operative in passato e alcune anche oggi (Air Europe, Volareweb, Air Italy, Blue Panorama) imprese del trasporto su ferro (Hupac, Swiss FFS Cargo) ed imprese multinazionali (Louis Vuitton, Yamamay e Parah). Ciononostante, negli ultimi anni la città ha perso alcuni investimenti importanti, in seguito alla delocalizzazione di Milupa (nel 2002) e alla chiusura di Orlandi (nel 2007).

Nuovi sviluppi per l'economia gallaratese e dell'area di Malpensa sono attesi in seguito all'assegnazione dell'Expo 2015 a Milano: l'esposizione avrà sede accanto al polo fieristico di Rho, ben collegato con Gallarate.

A Gallarate ha sede il quartier generale della Sofinter S.p.A., gruppo integrato di società altamente specializzate operanti nel settore della produzione di vapore ed energia.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Strade provinciali della provincia di Varese.

Le principali direttrici stradali di Gallarate sono:

  • Uscita, "Gallarate", sull'autostrada dei laghi. Da Gallarate parte il raccordo A8-A26 (Gallarate-Gattico). A Gallarate sono presenti due barriere autostradali (Gallarate Ovest in direzione Genova - Gravellona Toce e Gallarate Nord in direzione Varese)
  • una stazione ferroviaria, a 8 binari passanti di cui 5 provvisti di banchine, dove fermano treni suburbani (Linea, regionali e alcuni eurocity). Da Gallarate partono treni per Milano, Varese, Arona-Domodossola, Luino, Venezia, Basilea, Ginevra.
  • una rete di autobus cittadini composta da 6 linee. Da Gallarate partono autobus di collegamento con l'aeroporto di Malpensa e autobus per il trasporto provinciale e regionale.
  • una stazione dei taxi.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

L'8 giugno 1990 la 18ª tappa del Giro d'Italia 1990 si è conclusa a Gallarate con la vittoria di Adriano Baffi.

Associazioni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

  • Associazione Italiana Arbitri (Sezione di Gallarate)
  • A.S.D. Crenna Calcio 87
  • A.S.D. Gallaratese Serie D - Girone B
  • Scuola Calcio S. Alessandro
  • A.S.C. Torino Club
  • OFC Arnate
  • Polisportiva Cedratese
  • A.S.D. Oratorio Cardinal Schuster Moriggia
  • ASD U.S. Crennese
  • Centro Della Gioventù Gallarate
  • ASD OSGB MIC - Associazione Sportiva Dilettantistica O.S.G.B. Madonna in Campagna
  • CSR Azalee

Football americano[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1977 Gallarate è una delle prime città italiane in cui vengono fatte esperienze sperimentali di football americano. nel 1977-1978 vengono fondati i Frogs Gallarate, che avranno sede in città fino al 1984, anno del loro trasferimento a Busto Arsizio, e che nel 1981 e 1982 arriveranno alla finale nazionale, perdendola entrambe le volte contro i Rhinos Milano. Tra la fine degli anni novanta e i primi anni 2000 fu attiva a Gallarate una seconda squadra di football americano, i Kings; in seguito ad una fusione coi Frogs, nel frattempo trasferitisi prima a Legnano e poi a Milano, nacquero i Frogs&K Gallarate, che parteciparono al solo campionato 2003 prima di fermarsi un anno e subire una scissione che portò da un lato alla nascita dei Blue Storms Gorla Minore, dall'altra al ritorno dei Frogs a Legnano. Dal 2010 esiste una terza iniziativa nell'ambito del football americano gallaratese, il G-Team, che comprende roster di tackle e di flag football.
Il G-Team partecipa per la prima volta ad un campionato nazionale di tackle football nel 2013 facendo il proprio esordio nel CIF9.

Ginnastica[modifica | modifica wikitesto]

La società Ginnastica Virtus Gallarate nasce nel marzo del 1902 presso l'oratorio maschile di Gallarate, per iniziativa di un lungimirante Assistente Ecclesiastico, Don Teofilo Brera. Nel nome scelto per il sodalizio era contenuto un chiaro riferimento al programma di lavoro: educare i ragazzi nello spirito della morale cattolica e sviluppare in loro la forza, il coraggio, la costanza e le energie fisiche necessarie ad affrontare le prove più impegnative della vita e dell'agonismo sportivo. Superati i primi grossi ostacoli di natura economico-amministrativa, Don Brera provvide ad assumere un valido istruttore e, con grandi sacrifici, la palestra venne dotata degli attrezzi indispensabili all'attività. Da lì cominciarono le partecipazioni ai vari Tornei Nazionali ed Internazionali che attribuirono al sodalizio Gallaratese coppe, trofei, medaglie, corone d'alloro, targhe e diplomi onorifici. Tra le sue file hanno militato campioni Italiani e atleti Olimpici come Boris Preti. Attualmente l'atleta della Virtus Gallarate Romina Laurito è campionessa mondiale a squadre di ginnastica ritmica, titolo ottenuto ai Campionati Mondiali di Specialità in Russia nel settembre 2010.[19]

Pallamano[modifica | modifica wikitesto]

La società Gruppo Sportivo Crenna milita nel campionato maschile di serie B, girone A.[20]

Pallacanestro[modifica | modifica wikitesto]

La Società Pallacanestro Gallarate (sponsorizzata Cooperativa Primavera) milita nel campionato maschile di serie C2. Il presidente è Egidio Leoni. Recentemente sono stati festeggiati i 60 anni dalla fondazione.

Nella stagione 2005/06 la società di pallacanestro femminile (isotec) è avanzata dalla serie C1 alla B2, per poi ritornare (nel campionato 2006/07) in serie C1. Qui è nato peraltro Matteo Canavesi, ex giocatore della Premiata Montegranaro, ora all'Andrea Costa Imola

Hockey In-line[modifica | modifica wikitesto]

Tiro con l'Arco[modifica | modifica wikitesto]

C.A.M. - Compagnia Arcieri Monica A.S.D.[21] Fondata nel dicembre del 1972, è una delle più vecchie società arcieristiche italiane. Annovera tra i suoi tesserati il l'olimpionico e pluri campione del mondo Michele Frangilli.

Pugilato[modifica | modifica wikitesto]

  • Thunder Boxing Team, ex pugilistica gallaratese, fondazione 1924

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 18 giugno 1998 la città di Gallarate entrò nel Guinness dei Primati con il “Risotto e luganiga” preparato con 300 kg di riso, 150 kg di salsiccia e 800L di brodo, mescolato in continuazione da nove cuochi con lunghi remi di legno. Furono realizzati 1.066 kg di risotto e luganiga per 5.000 razioni (tutte mangiate). L’avvenimento è stato trasmesso in diretta su RAI UNO nella trasmissione “Il Paese delle Meraviglie”. La maxi pentola usata è in acciaio inox 18/10, ha un diametro di 3,30 m e un peso di 520 kg ed è sostenuta da un sostegno per potere operare agevolmente; ha effettuato molte trasferte in città italiane ed estere, fra le quali Manchester nel 2001. La pentola viene riutilizzata ogni anno in occasione della tradizionale Giöbia.
  • Gallarate è soprannominata "città dei due galli", denominazione tratta dallo stemma cittadino.
  • La città viene citata in numerosi film (L'appartamento (1960), Lui è peggio di me (1984), Il ciclone (1996)...) quasi sempre senza un riferimento.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2006 2011 Nicola Mucci Forza Italia Sindaco
2011 in carica Edoardo Guenzani centrosinistra Sindaco

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Galleria fotografica

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1]
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, UTET, 2006, p. 346.
  4. ^ Comuni italiani.it - Elenco comuni della Provincia di Varese. URL consultato il 12 ottobre 2011.
  5. ^ Fonte dal sito
  6. ^ Fonte dal sito
  7. ^ Medie climatiche 1961-1990. URL consultato il 9 dicembre 2009.
  8. ^ Dati climatologici medi. URL consultato il 13 dicembre 2009.
  9. ^ Tabelle e grafici climatici. URL consultato il 9 dicembre 2009.
  10. ^ Regio Decreto n° 3168 del 30 dicembre 1923, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia n° 35 del 11 febbraio 1924
  11. ^ Gallarate
  12. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  13. ^ Bilancio Demografico e popolazione residente straniera al 31 dicembre 2010 per sesso e cittadinanza, ISTAT. URL consultato il 2 settembre 2013.
  14. ^ Glauco Sanga, Dialettologia lombarda, Pavia, Università di Pavia, 1984.
  15. ^ AA. VV., Parlate e dialetti della Lombardia. Lessico comparato, Milano, Mondadori, 2003.
  16. ^ Home page
  17. ^ P. Piazzesi, La cucina Lombarda, Milano, Bonechi, 2003.
  18. ^ Ricetta Amaretti di Gallarate
  19. ^ Le azzurre della ritmica vincono
  20. ^ G. S. Crenna
  21. ^ C.A.M. - Compagnia Arcieri Monica

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]