Ľuboš Micheľ

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ľuboš Micheľ
Ľuboš Micheľ.JPG
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Nome Ľuboš Micheľ
Federazione Slovacchia Slovacchia
Professione Insegnante
Altezza 178 cm
Peso 75 kg
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
 ? - 2008
Corgoň Liga Arbitro
Attività internazionale
1993 - 2008 UEFA e FIFA Arbitro
Esordio Liechtenstein - Irlanda del Nord 0 - 4
10 ottobre 1995

Ľuboš Micheľ (Stropkov, 16 maggio 1968) è un ex arbitro di calcio slovacco, votato dall'IFFHS secondo miglior Arbitro dell'anno nel 2009.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Diventato internazionale all'età di soli 25 anni, nel 1997 venne utilizzato nei mondiali di calcio FIFA under 17 in Egitto, e nel 1998 fu designato per dirigere la finale del Campionato europeo di calcio Under-21 tra Spagna e Grecia. Nel 1999 fu inserito nella Top Class degli arbitri UEFA.

Da quel momento in poi la sua ascesa è stata notevole. Nel 2000 fu arbitro in due gare alle Olimpiadi di Sydney 2000 (Nigeria-Honduras 3:3 e Sud Corea-Cile 1:0) e fu utilizzato come IV Ufficiale agli europei di calcio in Belgio e Paesi Bassi, mentre nel 2002 fu designato per una gara ai Mondiali di calcio in Corea e Giappone (Paraguay-Sudafrica). Nel 2003 fu protagonista a Siviglia della finale della Coppa UEFA tra Porto e Celtic e nel 2004 arbitrò tre gare ai campionati europei di calcio, tra cui il quarto di finale tra Paesi Bassi e Svezia. L'anno seguente diresse la finale della Confederations Cup tra Brasile e Argentina e nel 2006 collezionò quattro gare ai Mondiali di Germania, tra cui l'ottavo di finale tra Brasile e Ghana e il quarto di finale tra Germania e Argentina.

Ha arbitrato a maggio la Finale di Coppa dei Campioni 2007-2008 tra Manchester United e Chelsea.

Nel 2008 prende inoltre parte ai Campionati europei di Austria e Svizzera come rappresentante slovacco. Dirige le seguenti gare: Svizzera-Turchia, Francia-Italia e il quarto di finale tra Olanda e Russia.

È stato il primo arbitro slovacco a dirigere in una grande manifestazione internazionale (Olimpiadi, Europeo o Mondiale).

È stato eletto deputato al Parlamento di Bratislava, in rappresentanza dell'Unione Cristiana e Democratica, partito di centrodestra.

Era l'unico arbitro slovacco inserito nella lista dei 54 pre-selezionati in vista del campionato del mondo 2010 in Sudafrica, ma il 23 ottobre 2008 ha dichiarato di voler porre la fine alla sua carriera "per motivi personali e di salute".

Vanta anche la direzione in due semifinali di UEFA Champions League (nel 2002 e nel 2005) ed in ben cinque semifinali di Coppa UEFA (nel 2000, 2002, 2004, 2006 e 2008).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]