Tempi supplementari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In sport di squadra, i tempi supplementari sono un ulteriore periodo di gioco aggiunto al tempo regolamentare dell'incontro qualora il risultato sia di parità: il loro uso è prevalente in competizioni a eliminazione diretta.[1]

Ruolo nelle varie discipline[modifica | modifica wikitesto]

  1. Calcio: due tempi dalla durata di 15' ciascuno, seguenti i 90' di gioco regolamentari. Tra il primo e secondo tempo, si ha l'inversione di campo senza alcuna pausa: in caso di ulteriore parità, l'incontro termina coi tiri di rigore. Fino al 2004, nei 30' supplementari, erano previsti il golden goal e il silver goal.
  2. Canoa polo: il prolungamento di gioco termina con la realizzazione di un punto da parte di una squadra. È prevista una pausa ogni 5', seguita dal cambio di campo: in precedenza, era presente un tie-breaker che l'ICF ha però abolito.
  3. Hockey su ghiaccio: il pareggio è vietato per regolamento. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, il gioco prosegue con un tempo supplementare da 5' o 20' (in base al campionato): prolungamento che si conclude con il gol di una delle due squadre. Nell'eventualità che non venga marcato alcun punto, l'incontro si risolve con l'esecuzione dei rigori o con il proseguimento dei supplementari a oltranza. Di norma, l'assegnazione del punteggio in classifica è: 3 punti per la vittoria nei tempi regolamentari, 2 punti per la vittoria nel prolungamento, 1 punto per la sconfitta nel prolungamento, nessun punto per la sconfitta nei tempi regolamentari.
  4. Pallacanestro: se alla conclusione dei tempi regolamentari il risultato è in parità, si procede alla disputa di un tempo supplementare da 5'. Qualora il risultato rimanga in equilibrio, si disputano ulteriori tempi finché una squadra non si trova in vantaggio al termine della frazione di gioco.
  5. Pallanuoto: due tempi da 3' ciascuno. Se la parità persiste, la gara termina coi rigori.

Tabella riepilogativa[modifica | modifica wikitesto]

Durata, espressa in minuti, dei tempi supplementari nei vari sport:

Sport Durata dei tempi supplementari Durata dei tempi regolamentari Percentuale durata sull'intero gioco In uso
Calcio 30 90 33% Alcune partite
Football americano 15 60 25% Alcune partite (nella stagione regolare con la regola del sudden death)
Hockey su ghiaccio 20 (5 in Italia) 60 33% Alcune partite (nella NHL con la regola del sudden death)
Pallacanestro (NBA)
Altre

5
5

48
40

10%
13%
Tutte le partite ad eliminazione
Pallamano 10 60 17% Alcune partite
Rugby a 13 5 80 13% Alcune partite
Canoa polo 5 20 25% Alcune partite

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In lingua italiana, la dicitura per indicare un risultato al termine dei supplementari è dts: le corrispettive sigle in lingua inglese sono aet («after extra time») e ot («overtime»).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]