Tempi supplementari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I tempi supplementari (overtime in inglese) sono un ulteriore periodo di gioco aggiunto alla partita di alcuni sport (come l'hockey su ghiaccio, il basket, la pallanuoto, il calcio ecc.) nella quale i tempi regolamentari si sono chiusi in parità.

  • nell'hockey su ghiaccio: a differenza di molti altri sport nell'hockey su ghiaccio non esiste il pareggio: se al termine di una partita il risultato è ancora di parità, viene giocato un tempo supplementare (overtime) di venti o cinque minuti (a seconda del campionato) che termina immediatamente con il gol di una delle due squadre (sudden death). Se al termine del tempo supplementare nessuna delle due squadre ha segnato, la partita viene decisa ai rigori oppure, a seconda del campionato, i tempi supplementari possono proseguire ad oltranza. Di norma vengono assegnati 3 punti alla squadra vincitrice nel tempo regolamentare, 2 alla squadra vincitrice dopo il tempo supplementare o i rigori, 1 alla squadra sconfitta ai supplementari o ai rigori e nessun punto per chi perde nel tempo regolamentare.
  • nel calcio e nel calcio a 5: sono due della durata di 15 minuti ciascuno (di 5 minuti effettivi ciascuno nel calcio a 5). Dopo il primo si ha l'inversione dei campi di gioco senza alcuna pausa intermedia. Si giocano nelle competizioni ad eliminazione diretta in cui si debba stabilire un vincitore. Dopo i tempi supplementari, in caso di ulteriore parità, ciascuna squadra calcia una serie di 5 rigori, procedendo eventualmente ad oltranza.

Nel 1994 per le squadre under 21 e nel 1996 per tutte le altre squadre, è stato introdotto nei due tempi supplementari del calcio con lo scopo di renderli più "combattuti" e "divertenti" il Golden Goal che assegnava direttamente la vittoria alla squadra che faceva per prima un gol durante i due tempi, la regola però fin dall'inizio fu ritenuta eccessivamente severa e per questo nel 2002 fu introdotto anche il Silver Goal che a differenza del primo faceva proseguire uno dei due tempi anche dopo il gol. Il tentativo di rendere più "combattuti" e "divertenti" i tempi supplementari non fu però raggiunto ma anzi le squadre erano portate a non giocare bene per il timore che la squadra avversaria segnasse un gol. Nel 2004 entrambe le regole sono state abolite.

  • nella pallacanestro: si disputa un tempo supplementare di 5 minuti effettivi ogni qual volta le squadre terminino quello regolamentare (o il precedente supplementare) in parità. Nel caso la parità persistesse si procederebbe con un altro tempo supplementare e così via fino a che, alla fine di un tempo supplementare, una delle due squadre non si trovi in vantaggio.
  • nella pallanuoto: sono due della durata di 3 minuti effettivi ciascuno e si giocano nelle competizioni ad eliminazione diretta in cui si debba comunque stabilire un vincitore. Dopo i tempi supplementari, in caso di persistente parità, ciascuna squadra tira una serie di 5 rigori, procedendo eventualmente ad oltranza.
  • nella canoa polo: nelle partite in cui è necessario un vincitore si giocano i supplementari che durano fino a quando non segna una delle due squadre, e ogni cinque minuti si fa una pausa di un minuto e si cambia campo, facendo un nuovo scatto iniziale. Una volta esistevano anche i tiri tiebraker (simili ai rigori del calcio ma diversi rispetto ai rigori propriamente detti nella canoa polo), ma l'ICF ha poi abolito tale procedura.

La dicitura usata per indicare un risultato al termine dei tempi supplementari è dts in italiano e aet (after extra time), oppure ot (overtime), in inglese.

Sommario[modifica | modifica sorgente]

Lunghezza in minuti dei tempi supplementari

Sport Lunghezza dei tempi supplementari Lunghezza dei tempi regolamentari Percentuale lunghezza su intero gioco In uso
Calcio 30 90 33% Alcune partite
Football americano 15 60 25% Alcune partite (in regular season con la regola del sudden death)
Hockey su ghiaccio 20 (5 in Italia) 60 33% Alcune partite (in NHL con la regola del sudden death)
Pallacanestro (NBA)
Altre

5
5

48
40

10%
13%
Tutte le partite ad eliminazione
Pallamano 10 60 17% Alcune partite
Rugby a 13 5 80 13% Alcune partite
Canoa polo 5 20 25% Alcune partite

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]