Calcio di punizione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Regole del gioco del calcio.

Esecuzione di un calcio di punizione

Il calcio di punizione è la modalità con cui nel calcio viene ripreso il gioco dopo che, con il pallone in gioco, è stata commessa un'infrazione alle regole. È disciplinato dalla Regola 13 del Regolamento del Gioco del Calcio.[1]

Esecuzione[modifica | modifica sorgente]

La cosiddetta "barriera", disposta per coprire la visuale all'avversario

Il pallone è posto nel punto in cui è stata commessa l'infrazione (o nel punto in cui si trovava il pallone quando è stato interrotto il gioco, a seconda dell'infrazione[2]), e deve rimanere fermo fino al momento in cui è calciato. Gli avversari devono stare ad almeno 9,15 metri dal pallone fino a quando questo non sia in gioco. Il pallone è in gioco quando è calciato e si muove, non necessariamente in avanti. Tuttavia, se un calcio di punizione viene battuto all'interno della propria area di rigore, il pallone è in gioco quando è calciato all'esterno di suddetta area verso il terreno di gioco.

Un calcio di punizione, se accordato all'interno della propria area di porta, può essere battuto da un qualunque punto di tale area. Viceversa, un calcio di punizione accordato all'interno dell'area di porta avversaria deve essere eseguito sulla linea dell'area di porta, parallela alla linea di porta, nel punto più vicino a quello in cui il calcio di punizione effettivamente sarebbe dovuto essere stato eseguito.

Su calcio di punizione non può essere segnata direttamente un'autorete: se ciò accadesse, il gioco riprenderebbe con un calcio d'angolo per la squadra avversaria.

Esistono due tipi di calci di punizione: calcio di punizione diretto e calcio di punizione indiretto.

Calcio di punizione diretto[modifica | modifica sorgente]

Un calcio di punizione diretto viene assegnato quando, con il pallone in gioco, sul terreno di gioco, da un calciatore titolare e contro un avversario titolare viene commesso uno dei primi 10 falli indicati dalla Regola 12,[3] a condizione che non sia stato commesso nell'area di rigore dell'autore dell'infrazione: in quel caso, verrebbe accordato un calcio di rigore alla squadra che ha subito il fallo.

Il calcio di punizione diretto permette di segnare direttamente una rete contro la squadra avversaria.

Calcio di punizione indiretto[modifica | modifica sorgente]

Un calcio di punizione indiretto viene assegnato quando, con il pallone in gioco, viene commesso uno degli ultimi 8 falli indicati dalla Regola 12.[4]

Un calcio di punizione indiretto è accordato anche nel caso in cui:

  • Venga commessa un'infrazione di fuorigioco;
  • Un calciatore che batte un calcio di rigore, o un suo compagno, infranga le Regole del Gioco prima che il pallone venga calciato e dopodiché non viene segnata alcuna rete;[5]
  • Un calciatore, dopo aver eseguito correttamente una ripresa di gioco (calcio di rinvio, calcio d'angolo ecc.), tocchi nuovamente il pallone, non con le mani, prima che questo sia toccato da almeno un altro calciatore;
  • Un portiere, dopo aver eseguito correttamente una ripresa di gioco (calcio di rinvio, calcio d'angolo ecc.), tocchi nuovamente il pallone con le mani nella propria area di rigore, prima che questo sia toccato da almeno un altro calciatore;
  • Con il pallone in gioco, un calciatore commetta una scorrettezza, non riportata alla Regola 12, per la quale l'arbitro deve interrompere il gioco per ammonire od espellere il calciatore.

Il calcio di punizione indiretto viene indicato dall'arbitro tenendo il braccio sollevato, e rimane in questa posizione fino a quando il pallone non abbia toccato almeno un altro calciatore o abbia cessato di essere in gioco. Il calcio di punizione indiretto non permette di segnare direttamente una rete nella porta avversaria: se ciò succedesse, il gioco verrebbe ripreso con un calcio di rinvio per la squadra avversaria. A differenza di quello diretto, un calcio di punizione indiretto può essere eseguito anche all'interno dell'area di rigore avversaria, senza quindi che l'infrazione comporti un calcio di rigore a favore della squadra avversaria di chi l'ha commessa.

Infrazioni e sanzioni[modifica | modifica sorgente]

Il calciatore che effettua il calcio di punizione non deve toccare nuovamente il pallone prima che questo venga toccato da qualche altro calciatore, pena un calcio di punizione indiretto. Se il secondo contatto avviene con le mani, l'arbitro punirà l'infrazione più grave, assegnando un calcio di punizione diretto o un calcio di rigore alla squadra avversaria. Se però il calcio di punizione è stato effettuato dal portiere, e questi toccasse il pallone con le mani all'interno della propria area di rigore prima che qualche altro giocatore abbia toccato il pallone, non verrà assegnato un calcio di rigore, ma un calcio di punizione indiretto. Per qualunque altra infrazione (pallone non correttamente posizionato, avversari a meno di 9,15 metri dal pallone, pallone in movimento ecc.), il calcio di punizione deve essere ripetuto.

Il calcio di punizione deve essere ripetuto anche quando non è calciato direttamente all'esterno della propria area di rigore verso il terreno di gioco, nel caso in cui il calcio di punizione fosse battuto in questa zona.

Altre caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Se un calcio di punizione indiretto, in favore alla squadra attaccante, è battuto in punto dell'area di rigore avversaria che ha distanza dalla porta minore di 9,15 metri, gli avversari possono rispettare una distanza minore dal pallone, purché si trovino sulla propria linea di porta fra i pali.

È possibile eseguire delle finte prima di battere il calcio di punizione, purché queste non siano considerate dall'arbitro un gesto antisportivo. È altresì possibile eseguire un calcio di punizione alzando il pallone con uno o con entrambi i piedi simultaneamente.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Solitamente, il calcio di punizione indiretto viene chiamato calcio di punizione a due o calcio di punizione di seconda: ciò deriva dal fatto che non è possibile segnare direttamente una rete su questo tipo di punizione, quindi è inutile calciarla direttamente verso la porta avversaria. Perciò, spesso, si posizionano due giocatori sul pallone, in modo che il primo batta il calcio di punizione passandolo al suo compagno accanto a lui, che può liberamente tirare (ed eventualmente segnare) nella porta avversaria.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Regola 13 - Il calcio di punizione ( Regolamento del Gioco del Calcio, FIGC. )
  2. ^ Per le infrazioni che sono passibili di calcio di punizione diretto o indiretto, va posizionato nel punto in cui è avvenuta l'infrazione. Nel caso di infrazioni di entrata/uscita/rientro non autorizzato sul/dal terreno di gioco, o di reiterato utilizzo di equipaggiamento non idoneo che comporti l'interruzione del gioco per ammonire un calciatore, il calcio di punizione va eseguito nel punto in cui si trovava il pallone.
  3. ^ Dare o tentare di dare dare un calcio ad un avversario; fare o tentare di fare uno sgambetto ad un avversario; saltare su un avversario; caricare un avversario; colpire o tentare di colpire un avversario; spingere un avversario; effettuare un tackle su un avversario; trattenere un avversario; sputare contro un avversario; toccare volontariamente il pallone con le mani (ad eccezione del portiere nella propria area di rigore).
  4. ^ Il portiere, nella sua area di rigore: controlla il pallone con le mani per più di sei secondi prima di spossessarsene; tocca di nuovo il pallone con le mani, dopo essersene spossessato e prima che lo stesso sia stato toccato da un altro calciatore; tocca con le mani il pallone dopo che è stato volontariamente calciato verso di lui da un compagno di squadra; tocca con le mani il pallone dopo averlo ricevuto direttamente da un compagno di squadra su rimessa dalla linea laterale; Per qualunque calciatore: giocare in modo pericoloso; ostacolare la progressione di un avversario (senza contatto fisico); ostacolare il portiere nell’atto di liberarsi del pallone che ha tra le mani; commettere qualunque altra infrazione non prima menzionata nella Regola 12, per la quale la gara è stata interrotta per ammonire od espellere un calciatore.
  5. ^ Regolamento del Gioco del Calcio, p. 162. . In questo caso, il calcio di punizione indiretto viene battuto dalla squadra avversaria nel punto del calcio di rigore. Se invece fosse stata segnata una rete sul calcio di rigore, quest'ultimo sarebbe stato ripetuto

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio