Tackle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il termine tackle, traducibile come «contrasto» in lingua italiana, è un'azione propria di alcuni sport di squadra come football americano e calcio.

Football americano[modifica | modifica sorgente]

Nel football americano, il tackle è un placcaggio ovvero un'azione effettuata da un giocatore che ferma l'avversario atterrandolo: per la NFL si parla di "solo" per tackle eseguiti da un giocatore e di "assist" per tackle eseguiti da più giocatori.

Un tackle (assist) nel football americano.

Calcio[modifica | modifica sorgente]

Nel calcio, il tackle è il contrasto con cui un calciatore tenta di rubare il pallone in possesso dell'avversario: è così definita anche la "scivolata", il cui inventore è l'uruguaiano Juan Alberto Schiaffino.[1]

Se il calciatore che esegue il tackle colpisce l'avversario anziché il pallone, commette un fallo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Bianchi Fabio, Imparato Gaetano, Cerruti Alberto, «Aveva il senso della squadra», 14 novembre 2002. URL consultato il 30 giugno 2011.
Sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sport