Juventus Football Club 2012-2013

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Juventus Football Club.

Juventus Football Club
Juventus FC 2012-2013 players (Shakthar Donetsk - Juventus).jpg
La formazione bianconera scesa in campo a Donetsk il 5 dicembre 2012, nell'incontro della fase a gironi di Champions League in casa dello Shakhtar.
Stagione 2012-2013
Allenatore
In panchina
Italia Antonio Conte[1]
Italia Massimo Carrera[2][3] (fino al 15 ottobre)
Italia Angelo Alessio (dal 16 ottobre al 9 dicembre)
All. in seconda Italia Angelo Alessio
Presidente Italia Andrea Agnelli
Serie A 1º posto (in Champions League)
Coppa Italia Semifinale
UEFA Champions League Quarti di finale
Supercoppa italiana Vincitrice
Maggiori presenze Campionato: Barzagli (34)
Totale: Barzagli, Bonucci (48)
Miglior marcatore Campionato: Vidal, Vučinić (10)
Totale: Vidal (15)
Stadio Juventus Stadium
Abbonati 27 442
Maggior numero di spettatori 40 823 vs Bayern Monaco
(11 aprile 2013)
Minor numero di spettatori 18 932 vs Cagliari
(12 dicembre 2012)
Media spettatori 38 072

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti la Juventus Football Club nelle competizioni ufficiali della stagione 2012-2013.

Stagione[modifica | modifica sorgente]

La stagione 2012-2013 della Juventus è l'80ª in Serie A e la 107ª complessiva in massima serie. Il club bianconero, inoltre, partecipa per la 27ª volta alla UEFA Champions League, dopo un'assenza durata due stagioni, e comincia il suo cammino europeo direttamente dalla fase a gironi in qualità di Campione d'Italia in carica.

Angelo Alessio (in foto) e Massimo Carrera guidano la Juventus in panchina nella prima parte della stagione, a seguito della squalifica comminata ad Antonio Conte.

Prima dell'inizio della stagione agonistica c'è lo scontro coi vertici di FIGC e Lega Serie A sulla possibilità di inserire una terza stella sulle maglie bianconere: la società torinese persevera infatti nel considerare lo scudetto 2011-2012 come il 30º della sua storia, contando nel palmarès anche i due titoli cancellati dalle sentenze di Calciopoli. La diversa posizione degli organi federali porta la Juventus alla decisione di rinunciare a esporre sulle divise anche le due precedenti stelle acquisite, inserendo invece al loro posto la scritta «30 SUL CAMPO».[4]

Il club deve poi far fronte alle ripercussioni dell'inchiesta sull'ennesimo scandalo calcioscommesse che – nonostante non veda coinvolta la Juventus – tocca alcuni suoi tesserati per fatti contestatigli nelle loro precedenti militanze in altre squadre: la Commissione Disciplinare della FIGC proscioglie i giocatori Leonardo Bonucci e Simone Pepe dalle accuse di combine riguardanti i loro periodi rispettivamente al Bari e all'Udinese, mentre l'allenatore Antonio Conte e il suo secondo Angelo Alessio (pur professando la loro estraneità ai fatti) vengono squalificati per un'omessa denuncia inerente al loro periodo alla guida tecnica del Siena.[5] Le sentenze a carico dei due allenatori, stabilite rispettivamente in 10 e 6 mesi in appello dalla Corte di Giustizia Federale,[6] vengono in seguito ridotte a 4 mesi per Conte[7] e a 2 per Alessio,[8] dopo l'esito dell'ultimo grado di giudizio al Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport del CONI (durante questo periodo, è Massimo Carrera – ex giocatore bianconero, e già assistente di Conte – a sostituire ad interim i due tecnici sulla panchina della Juventus).[9] La squadra affronta il ritiro estivo pre-stagionale a Châtillon, in Valle d'Aosta, dal 12 al 23 luglio, per poi partire il 5 agosto alla volta di Pechino: infatti nella capitale cinese viene disputata l'11 agosto la finale in gara unica contro il Napoli, detentore della Coppa Italia, riuscendo ad aggiudicarsi la Supercoppa italiana battendo i partenopei 4-2 dopo i tempi supplementari.

Dopo la partenza di Del Piero, da quest'anno Gianluigi Buffon è il nuovo capitano bianconero – dopo aver già ricoperto de facto tale ruolo per larga parte della precedente annata.

La Juventus, reduce da 39 risultati utili consecutivi in campionato, inizia bene anche il nuovo campionato, vincendo le prime quattro partite e portandosi in solitaria in testa alla classifica. Intanto, il 19 settembre avviene l'esordio stagionale in Champions League, dopo due stagioni di assenza: allo Stamford Bridge i bianconeri pareggiano contro i campioni d'Europa in carica del Chelsea per 2-2, dopo aver rimontato uno svantaggio iniziale di due reti.[10] Alla quinta giornata di campionato, al Franchi di Firenze arriva il primo pareggio nella competizione contro la Fiorentina, cosa che consente al Napoli l'aggancio in vetta alla classifica. Nella giornata successiva, arriva una netta vittoria per 4-1 contro la Roma di Zeman. Segue, il 2 ottobre, la sfida interna di Champions League contro gli ucraini dello Shaktar Donetsk, che si conclude in parità sul punteggio di 1-1.

La squadra bianconera e il Napoli, entrambe ancora imbattute in campionato, arrivano allo scontro diretto prime in classifica a pari punti: la Juventus riuscirà a risolvere a suo favore la partita nei minuti finali vincendo per due reti a zero. Tre giorni dopo, contro i debuttanti danesi del Nordsjælland arriva, invece, il nono pareggio consecutivo nelle competizioni europee.[11]

Ormai da soli in testa al campionato, i bianconeri si impongono nelle giornate successive contro Catania, in una gara condizionata da forti polemiche arbitrali, e Bologna. Con quest'ultima gara, la Juventus, con 9 vittorie e 1 pareggio nelle prime 10 giornate, fa registrare il miglior avvio di sempre della Serie A da quando si assegnano 3 punti a vittoria.[12] Tale vittoria rappresenta per la squadra bianconera la 49ª partita consecutiva in campionato senza sconfitte, la ventinovesima partita senza sconfitte in casa e la ventiquattresima nello Juventus Stadium; complice la contemporanea sconfitta del Napoli, inoltre, la squadra porta a 4 punti il vantaggio sulla seconda, che è ora l'Inter, a pochi giorni dallo scontro diretto.

Il 3 novembre va, infatti, in scena il derby d'Italia, valido per l'undicesima giornata di Serie A: nonostante il vantaggio iniziale di Vidal dopo appena 18 secondi, i bianconeri subiscono la rimonta dei nerazzurri nel secondo tempo, perdendo per 3-1: termina così la serie di risultati utili per la Juventus, che subisce anche la prima sconfitta in assoluto allo Juventus Stadium, mentre restava ancora aperta l'imbattibilità esterna della squadra. I bianconeri mantennero inoltre la prima posizione in classifica, anche se con 1 solo punto di vantaggio proprio sull'Inter.

Il giovane centrocampista francese Paul Pogba, arrivato in sordina a Torino, diviene presto la maggiore rivelazione stagionale della Juventus e del campionato,[13] conquistandosi in breve un posto di rilievo nell'organico della squadra bianconera.

Quattro giorni dopo, arriva la prima vittoria stagionale in Champions League, in casa, nella gara di ritorno contro il Nordsjælland, che finisce con il risultato di 4-0. La settimana si chiude con la partita di campionato contro il Pescara, vinta per 1-6, che rappresenta il venticinquesimo risultato utile consecutivo esterno. Con la contemporanea sconfitta dell'Inter contro l'Atalanta, inoltre, i bianconeri riportano il loro vantaggio sui nerazzurri a 4 punti.

Il 20 novembre arriva la seconda vittoria in Champions League nella sfida contro il Chelsea, che allo Juventus Stadium viene sconfitto per 3-0.[14]

La striscia di imbattibilità esterna in campionato si chiude il 25 novembre con la sconfitta a San Siro contro il Milan,[15] che mantiene pertanto il proprio record di trentotto partite esterne senza sconfitte. Tra le inseguitrici, anche l'Inter viene battuta restando a quattro punti di distanza, agganciata dalla Fiorentina, mentre il Napoli battendo il Cagliari passa al secondo posto a due punti dalla Juventus.

Il 1º dicembre si tiene, a oltre tre anni e mezzo dall'ultima sfida, il derby di Torino, che per la prima volta dal 1960 viene disputato in casa di una sola delle due squadre, in questo caso allo Juventus Stadium. I bianconeri si impongono per tre reti a zero grazie alla doppietta di Marchisio e al gol di Giovinco, entrambi calciatori nati a Torino e provenienti dalle giovanili bianconere. Il 5 dicembre è in programma l'ultima sfida della fase a gironi di Champions League: la vittoria per 1-0 ottenuta in casa dello Shaktar Donetsk, che viene sconfitto in casa dopo 16 vittorie consecutive tra campionato e coppe, consente alla squadra bianconera di chiudere al primo posto del gruppo E, concluso senza sconfitte (3 vittorie e 3 pareggi).[16]

La successiva gara di campionato del 9 dicembre contro il Palermo, che vedrà la Juventus prevalere grazie a una rete di Lichtsteiner, segna il ritorno in panchina di Antonio Conte, dopo una squalifica durata 4 mesi.[17] Alle spalle dei bianconeri l'Inter batte il Napoli portandosi al secondo posto a quattro lunghezze dalla capolista.

Nella sua seconda annata in maglia juventina, il cileno Arturo Vidal si conferma sugli ottimi livelli della stagione d'esordio;[13] il centrocampista mostra inoltre una più spiccata propensione offensiva che ne fa, non senza sorpresa, il maggiore goleador della formazione torinese.[18]

Grazie alla vittoria interna per 3-0 contro l'Atalanta alla 17ª giornata e alle contemporanee sconfitte di Inter e Napoli, la Juventus si laurea campione d'inverno con due giornate d'anticipo.[19] Il 2012 si chiude con la vittoria sul Cagliari per 3-1, con la quale la Juventus stabilisce il record di 94 punti in un anno solare, superando quello precedente di 93 punti, stabilito dalla Juventus di Fabio Capello nel 2005. In campionato, la squadra ha un margine di otto punti sulla Lazio ora seconda.[20]

Il 2013 si apre male per la Juventus, con la sconfitta in casa nell'ultima giornata di andata a opera della Sampdoria[21] e il pareggio esterno contro il Parma, intervallate dalla vittoria ai quarti di Coppa Italia contro il Milan ai tempi supplementari che valse il passaggio del turno. In campionato, la Lazio e, dopo la revoca dei due punti di penalità, il Napoli riducono, così, lo svantaggio a tre punti. La situazione muta nuovamente nella giornata successiva, che vede la Juventus prevalere per 4-0 sull'Udinese, con due gol del giovane Pogba,[22] e allungare a cinque punti sulle dirette inseguitrici, entrambe fermate sul pari.

Tre giorni dopo, il 22 gennaio, è in programma l'andata della semifinale di Coppa Italia proprio contro la Lazio, che si chiude a Torino sull'1-1. Il 26 la Juventus va incontro a un nuovo pareggio, per 1-1, in campionato contro il Genoa. I bianconeri recriminano per un rigore non concesso all'ultimo minuto di recupero, suscitando numerose polemiche,[23] cui seguiranno squalifiche per Bonucci, Chiellini (che, indisponibile, era sceso dagli spalti), per il tecnico Antonio Conte e per Vučinić (in quanto già diffidato) oltre che l'inibizione per il dg Marotta, per le frasi pronunciate nel dopo-gara.[24] In campionato il Napoli si riporta a tre punti, mentre la Lazio non ne approfitta, scendendo a meno sei. Tre giorni dopo, però, proprio i biancocelesti elimineranno la Juventus dalla Coppa Italia, vincendo per 2-1 la partita che chiude quello che è il peggior mese dell'era Conte.[25]

Il mese di febbraio si apre con le due vittorie in campionato contro Chievo e Fiorentina, che consentono di allungare a cinque punti sul Napoli. Il 12 febbraio va in scena l'andata degli ottavi di finale di Champions League: a Glasgow la Juventus batte il Celtic per 3-0 con le reti di Marchisio, Vučinić e un ritrovato Matri.[26] Il peso delle coppa, come già accaduto dopo la vittoria col Chelsea, si fa, però, sentire sul campionato: il 16 febbraio, infatti, arriva la sconfitta esterna contro la Roma per 1-0, decisiva la rete di Francesco Totti.[27] La successiva vittoria contro il Siena consente comunque di tenere a sei punti di distanza il Napoli, incappato in due pareggi consecutivi contro Sampdoria e Udinese.

I tifosi bianconeri celebrano la conquista dello scudetto con l'invasione di campo allo Stadium, al termine della partita vinta col Palermo.

Si arriva così allo scontro diretto. Il 1º marzo, allo Stadio San Paolo, la sfida al vertice finisce 1-1 e il distacco tra le due squadre si mantiene, pertanto, invariato.[28] Il 6 marzo la Juventus vince anche il ritorno degli ottavi di Champions League, superando gli ospiti del Celtic col punteggio di 2-0 e raggiungendo i quarti di finale della competizione dopo 7 anni di assenza.[29]

Il 10 marzo, la 28ª giornata di campionato segna un nuovo punto di svolta con la Juventus che, forte della vittoria contro il Catania ottenuta grazie al gol in extremis di Giaccherini, allunga a nove punti sul Napoli, sconfitto dal Chievo.[30] Il mese di aprile si apre con i quarti di finale di Champions League, che vede la Juventus contrapposta al Bayern Monaco: contro i bavaresi, i bianconeri subiscono una doppia sconfitta per 2-0 che costa l'eliminazione dalla principale competizione europea.

In campionato, dopo la gara con il Catania, la Juventus mantiene saldo il vantaggio sul Napoli imponendosi nella trasferta di Bologna e successivamente battendo l'Inter a San Siro e il Pescara in casa. Con la vittoria all'Olimpico contro la Lazio nel monday night della 32ª giornata, la Juventus, complice il pareggio tra il Milan e il Napoli, si porta a undici punti di vantaggio sulla squadra partenopea. Il vantaggio resta immutato nelle giornate successive e, dopo le vittorie con il Milan e il Torino, il 5 maggio, battendo per 1-0 il Palermo con un gol di Arturo Vidal la Juventus si conferma per il secondo anno consecutivo campione d'Italia.[31] Nell'ultimo turno infrasettimanale i bianconeri vincono a Bergamo per 1-0. Tre giorni dopo la Juve pareggia con 1-1 contro il Cagliari e, davanti al suo pubblico, alza la Coppa Campioni d'Italia. La stagione si conclude il 18 maggio, con una sconfitta 3-2 a Genova contro la Sampdoria, unica squadra a non essere stata battuta in stagione dai bianconeri. La Juventus chiude così il campionato, condotto in testa dalla prima giornata e da capolista solitaria dall'ottava giornata fino alla fine, a quota 87 punti, con 9 punti sul Napoli, secondo, e 15 punti sul Milan, terzo.

Maglie e sponsor[modifica | modifica sorgente]

Particolare della dicitura «30 SUL CAMPO» inserita sulle divise 2012-2013

Attraverso un accordo tra Juventus Football Club e Fiat SpA, dal 1º luglio 2012 il marchio Jeep diventa l'unico sponsor di maglia della Juventus, per tutte le competizioni, con un corrispettivo fisso complessivo di 35 milioni di euro per tre stagioni, oltre alla fornitura di vetture del gruppo.[32][33]

La prima divisa è costituita dalla classica maglia a strisce bianconere, accompagnata da calzoncini e calzettoni bianchi. La seconda divisa è completamente nera, fatta eccezione per due strisce che delineano le estremità di ogni manica. La terza divisa è uguale alla seconda dell'anno precedente: maglia rosa con grande stella bordata di nero, accompagnata da calzoncini e calzettoni neri.[34] Della divisa del portiere sono presenti quattro versioni a tinta unica: nera, gialla, blu e viola.

Inoltre, a seguito delle dichiarazioni della società in merito al conteggio degli scudetti da parte della FIGC, sono state tolte le due stelle che accompagnavano lo stemma della squadra e, sotto di questo, aggiunta la scritta: «30 SUL CAMPO».[35]

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1ª portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2ª portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
3ª portiere

Organigramma societario[modifica | modifica sorgente]

Area direttiva

  • Presidente: Andrea Agnelli
  • Presidenti onorari: Giampiero Boniperti e Franzo Grande Stevens
  • Amministratore delegato: Aldo Mazzia
  • Amministratori: Carlo Barel Di Sant'Albano, Riccardo Montanaro, Pavel Nedvěd, Marzio Saà, Camillo Venesio, Khaled Fareg Zentuti
  • Direttore pianificazione, controllo e progetti speciali: Stefano Bertola
  • Direttore risorse umane: Alessandro Sorbone
  • Responsabile gestione e controllo investimenti immobiliari: Riccardo Abrate

Area organizzativa

  • Segretario sportivo: Francesco Gianello
  • Team manager: Matteo Fabris

Area comunicazione

  • Direttore comunicazione: Riccardo Abrate
  • Responsabile information technology: Claudio Leonardi
  • Addetti stampa senior: Marco Girotto
  • Addetti stampa ed editoria: Fabio Ellena e Gabriella Ravizzotti
  • Responsabile contenuti editoriali: Enrica Tarchi
  • Comunicazione corporate: Stefano Coscia

Area marketing

  • Direttore commerciale: Francesco Calvo
  • Responsabile marketing: Alessandro Sandiano

Area tecnica

Area sanitaria

  • Responsabile settore medico: dott. Bartolomeo Goitre
  • Medico sociale: dott. Luca Stefanini
  • Massofisioterapisti: Dario Garbiero, Alfonso Casano, Marco Luison, Emanuele Randelli e Gianluca Scolaro

Rosa[modifica | modifica sorgente]

Rosa e numerazione aggiornate al 3 gennaio 2013.[36]

N. Ruolo Giocatore
1 Italia P Gianluigi Buffon (capitano)
2 Brasile D Lúcio[37]
3 Italia D Giorgio Chiellini (vice capitano)
4 Uruguay D Martín Cáceres
6 Francia C Paul Pogba
7 Italia C Simone Pepe
8 Italia C Claudio Marchisio
9 Montenegro A Mirko Vučinić
11 Italia D Paolo De Ceglie
12 Italia A Sebastian Giovinco
13 Italia D Federico Peluso
15 Italia D Andrea Barzagli
17 Danimarca A Nicklas Bendtner
18 Francia A Nicolas Anelka
19 Italia D Leonardo Bonucci
N. Ruolo Giocatore 600px Nero e Bianco (Strisce).png
20 Italia C Simone Padoin
21 Italia C Andrea Pirlo
22 Ghana C Kwadwo Asamoah
23 Cile C Arturo Vidal
24 Italia C Emanuele Giaccherini
26 Svizzera D Stephan Lichtsteiner
27 Italia A Fabio Quagliarella
30 Italia P Marco Storari
31 Romania P Laurenţiu Brănescu[38]
32 Italia A Alessandro Matri
33 Cile C Mauricio Isla
34 Brasile P Rubinho
35 Italia A Stefano Beltrame[38]
39 Italia C Luca Marrone

Calciomercato[modifica | modifica sorgente]

Sessione estiva (dal 1º/7 al 31/8)[modifica | modifica sorgente]

Sul fronte del mercato, la Juventus rinforza l'organico con gli arrivi di Kwadwo Asamoah e Mauricio Isla (dall'Udinese), Lúcio (svincolato, ex Inter), Nicklas Bendtner (in prestito dall'Arsenal) e del giovane Paul Pogba (svincolato, ex Manchester United); c'è inoltre il ritorno a Torino di Sebastian Giovinco dopo le buone stagioni al Parma. Vengono confermati Cáceres e Giaccherini, mentre non vengono riscattati Borriello ed Estigarribia, che fanno definitivamente le valigie assieme a Elia e Krasić.

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Francis Anacoura Parma Parma compartecipazione (0,75 milioni €)[39][40]
P Luca Baldi Valenzana Valenzana prestito[41]
P Marco Costantino SPAL SPAL fine prestito
P Gianluca Di Salvia Pisa Pisa fine prestito
P Mario Kirev Politehnica Timisoara Politehnica Timișoara fine prestito
P Nicola Leali Brescia Brescia definitivo (3,8 milioni €)[42]
P Andrea Montrucchio Grosseto Grosseto fine prestito
P Timothy Nocchi Carrarese Carrarese fine prestito
P Rubinho svincolato[43]
D Raffaele Alcibiade Nocerina Nocerina riscatto compartecipazione[44]
D Nicolás Cañizares Rayo Vallecano Rayo Vallecano definitivo[45]
D Simone Condolo Tricesimo Tricesimo definitivo[41]
D Simone Di Dio Perugia Perugia fine prestito
D Andrea Granzotto Vicenza Vicenza definitivo[46]
D Jacob Laursen Aalborg Aalborg definitivo[41]
D Lúcio svincolato[47]
D Alberto Masi Pro Vercelli Pro Vercelli compartecipazione[48]
D Alberto Masi Pro Vercelli Pro Vercelli riscatto compartecipazione (2,1 milioni €)[40][49]
D Riccardo Mattelli Foligno Foligno prestito[41]
D Andrea Melani Prato Prato prestito[41]
D Marco Motta Catania Catania fine prestito
D Giulio Parodi Bari Bari prestito[41]
D Daniele Rugani Empoli Empoli prestito[50]
D Raffaele Scialla Sassuolo Sassuolo fine prestito
D Atila Varga Michalovce Michalovce prestito con diritto di riscatto[51]
D Reto Ziegler Fenerbahçe Fenerbahçe fine prestito
C Kwadwo Asamoah Udinese Udinese compartecipazione (9 milioni €)[52]
C Raffaele Bianco Spezia Spezia riscatto compartecipazione[53]
C Filippo Boniperti Carpi Carpi fine prestito
C Simone Braccini Cesena Cesena definitivo[41]
C Luca Castiglia SPAL SPAL riscatto compartecipazione[44]
C Jacopo Ciarmela Ascoli Ascoli definitivo[41]
C Claudio Gentile Taranto Taranto definitivo[41]
C Emanuele Giaccherini Cesena Cesena riscatto compartecipazione (4,25 milioni €)[54]
C Manuel Giandonato Lecce Lecce fine prestito
C Jakub Hromada Kosice Košice definitivo[51]
C Carlo Ilari Ascoli Ascoli fine prestito
C Elvis Kabashi Empoli Empoli prestito (0,15 milioni €) con diritto di riscatto (0,7 milioni €)[40][41]
C Mauricio Isla Udinese Udinese compartecipazione (9,4 milioni €)[52]
C Jorge Andrés Martínez Cesena Cesena fine prestito
C Felipe Melo Galatasaray Galatasaray fine prestito
C Stefano Monteleone Aygreville Aygreville prestito[41]
C Alessandro Padelli Pianese Pianese fine prestito
C Michele Pazienza Udinese Udinese fine prestito
C Paul Pogba svincolato[55]
C Fausto Rossi Brescia Brescia fine prestito
C Almpertos Roussos Korinthos Korinthos definitivo[41]
C Vykintas Slivka Ekranas Ekranas prestito con diritto d'opzione[41][56]
C Leonardo Spinazzola Siena Siena compartecipazione (0,4 milioni €)[40]
C James Troisi svincolato[41]
A Guilherme Appelt Alessandria Alessandria fine prestito
A Stefano Beltrame Novara Novara riscatto compartecipazione (0,75 milioni €)[40][57]
A Nicklas Bendtner Arsenal Arsenal prestito (0 milioni €) con diritto di riscatto (6 milioni €) e penale (0,5 milioni €)[40][58][59]
A Richmond Boakye Genoa Genoa compartecipazione (4 milioni €)[60]
A Leonardo Bonatini Cruzeiro Cruzeiro prestito (0,4 milioni €) con diritto di riscatto (0,9 milioni €)[40]
A Niko Bianconi Vise Visé fine prestito
A Alessandro Conti Cesena Cesena definitivo[41]
A Manuel De Mitri Valenzana Valenzana definitivo[41]
A Oussama Essabr Crotone Crotone fine prestito
A Manolo Gabbiadini Atalanta Atalanta compartecipazione (5,5 milioni €)[61]
A Sebastian Giovinco Parma Parma riscatto compartecipazione (11 milioni €)[62]
A Fabio Morselli Carpi Carpi definitivo[41]
A Hector Otin Real Saragozza Real Saragozza definitivo[41]
A Vincenzo Iaquinta Cesena Cesena fine prestito
A Cristian Pasquato Torino Torino fine prestito
A Alessio Sallustio Milan Milan prestito[41]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Francis Anacoura Parma Parma prestito[39]
P Marco Costantino Vallee d'Aoste Vallée d'Aoste prestito[63]
P Alessandro Dovico Pro Vercelli Pro Vercelli prestito[64]
P Nicola Leali Lanciano Lanciano prestito con diritto di riscatto e contro opzione[65]
P Alexander Manninger svincolato
P Andrea Montrucchio Atalanta Atalanta prestito[41]
P Timothy Nocchi Juve Stabia Juve Stabia prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino[66]
P Simon Sluga Rijeka Rijeka fine prestito
P Gianmarco Vannucchi Pro Vercelli Pro Vercelli prestito[64]
P Pietro Zamariola Pro Vercelli Pro Vercelli prestito[64]
D Raffaele Alcibiade Carrarese Carrarese prestito[63]
D Nazzareno Belfasti Modena Modena prestito[66]
D Edoardo Capuano Pro Vercelli Pro Vercelli definitivo[64]
D Gianluca Carfora Cuneo Cuneo prestito[67]
D Rodolfo Cifarelli Pro Vercelli Pro Vercelli prestito[64]
D Salvatore D'Elia Venezia Venezia prestito[68]
D Simone Di Dio Vallee d'Aoste Vallée d'Aoste prestito[69]
D Carmine Esposito Campobasso Campobasso risoluzione compartecipazione[53]
D Davide Faverato Pro Vercelli Pro Vercelli prestito[64]
D Vittorio Ferrero San Marino San Marino risoluzione compartecipazione (0 milioni €)[53]
D Carlos Garcia Perugia Perugia prestito[70]
D Claudio Gentile Pro Vercelli Pro Vercelli prestito[64]
D Prince Gouano Lanciano Lanciano prestito con diritto di riscatto e contro opzione[68]
D Fabio Grosso svincolato
D Nicolò Guiducci Genoa Genoa prestito[41]
D Matteo Liviero Perugia Perugia prestito[70]
D Alberto Masi Pro Vercelli Pro Vercelli prestito con diritto di riscatto e contro opzione[68]
D Marco Motta Bologna Bologna prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino[71]
D Simone Napoli Torino Torino prestito[41]
D Federico Rinaldi Pro Vercelli Pro Vercelli definitivo[64]
D Gianluca Rubin Sudtirol Südtirol prestito[72]
D Raffaele Scialla Pro Vercelli Pro Vercelli prestito[64]
D Tommaso Silvestri Casale Casale risoluzione compartecipazione (0 milioni €)[53]
D Michele Somma Roma Roma definitivo[41]
D Reto Ziegler Lokomotiv Mosca Lokomotiv Mosca prestito con diritto di riscatto[73]
C Gabriel Appelt Pro Vercelli Pro Vercelli prestito con diritto di riscatto e contro opzione[74]
C Luca Belcastro Carrarese Carrarese risoluzione compartecipazione[68]
C Raffaele Bianco Carpi Carpi prestito con diritto di riscatto[75]
C Filippo Boniperti Empoli Empoli prestito con diritto d'opzione e contro opzione[76]
C Ouasim Bouy Brescia Brescia prestito con diritto di riscatto e contro opzione[68]
C Eros Castelletto Sassuolo Sassuolo prestito[64]
C Luca Castiglia Vicenza Vicenza compartecipazione[77]
C Raman Chibsah Parma Parma compartecipazione (0,75 milioni €)[39][40]
C Filippo Ciurca Pro Vercelli Pro Vercelli prestito[64]
C Nicolò Corticchia Carrarese Carrarese prestito[78]
C Fabio Coviello Pro Vercelli Pro Vercelli definitivo[64]
C Dejan Danza Pro Vercelli Pro Vercelli prestito[64]
C Elio De Silvestro Pro Vercelli Pro Vercelli compartecipazione (0,8 milioni €)[40][49]
C Albin Ekdal Cagliari Cagliari risoluzione compartecipazione (1,2 milioni €)[79]
C Eljero Elia Werder Brema Werder Brema definitivo (5,5 milioni €) con bonus (2 milioni €)[80]
C Marcelo Estigarribia Dep. Maldonado Dep. Maldonado fine prestito
C Edoardo Federici Pro Vercelli Pro Vercelli prestito[64]
C Giacomo Gasparotto Novara Novara definitivo[64]
C Manuel Giandonato Vicenza Vicenza prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino e contro opzione[46][81]
C Giuseppe Giovinco Carrarese Carrarese risoluzione compartecipazione (0 milioni €)[53]
C Carlo Ilari FeralpiSalo FeralpiSalò prestito[68]
C Miloš Krasić Fenerbahçe Fenerbahçe definitivo (7 milioni €)[82]
C Andrea Liciardi Pro Vercelli Pro Vercelli definitivo[64]
C Jorge Martinez CFR Cluj CFR Cluj prestito (0 milioni €) con bonus[40][83]
C Felipe Melo Galatasaray Galatasaray prestito (1,75 milioni €) con diritto di riscatto (6,5 milioni €)[84]
C Michele Pazienza Bologna Bologna definitivo (0,3 milioni €)[40][85]
C Fausto Rossi Brescia Brescia prestito con diritto di riscatto e contro opzione[86]
C Federico Sigismondi Pro Vercelli Pro Vercelli definitivo[64]
C Leonardo Spinazzola Empoli Empoli prestito[64]
C Saphir Taïder Bologna Bologna risoluzione compartecipazione (2,35 milioni €)[40][87]
C James Troisi Atalanta Atalanta compartecipazione (2 milioni €)[61]
A Niko Bianconi Poggibonsi Poggibonsi prestito[88]
A Richmond Boakye Sassuolo Sassuolo prestito[68]
A Marco Borriello Roma Roma fine prestito
A Stefano De Crescenzo Bari Bari prestito[64]
A Alessandro Del Piero svincolato
A Manolo Gabbiadini Bologna Bologna prestito (0 milioni €)[61]
A Alberto Libertazzi Novara Novara compartecipazione (0,45 milioni €)[40][57]
A Francesco Margiotta Carrarese Carrarese prestito[78]
A Cristian Pasquato Udinese Udinese compartecipazione (1,5 milioni €)[52]
A Giuseppe Ponsat Pro Vercelli Pro Vercelli definitivo[64]

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)[modifica | modifica sorgente]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Alberto Gallinetta Parma Parma compartecipazione (1 milione €)[40][89]
P Gianmarco Vannucchi Pro Vercelli Pro Vercelli fine prestito[41]
D Raffaele Alcibiade Carrarese Carrarese fine prestito[41]
D Nazzareno Belfasti Modena Modena fine prestito[41]
D Salvatore D'Elia Venezia Venezia fine prestito[41]
D Simone Di Dio Vallee d'Aoste Vallée d'Aoste definitivo[41]
D Prince Gouano Lanciano Lanciano fine prestito[41]
D Alberto Masi Pro Vercelli Pro Vercelli fine prestito[41]
D Federico Peluso Atalanta Atalanta prestito con diritto di riscatto[90]
D Andrea Vasario Chieri Chieri fine prestito[41]
D Reto Ziegler Lokomotiv Mosca Lokomotiv Mosca fine prestito[41]
C Filippo Boniperti Empoli Empoli fine prestito[41]
C Marcel Buchel Siena Siena compartecipazione (1,5 milioni €)[40][89]
C Michele Cavion Vicenza Vicenza definitivo (1 milione €)[40][41]
C Nicolò Corticchia Carrarese Carrarese fine prestito[41]
C Anastasios Donis Panathinaikos Panathinaikos definitivo[41]
C Manuel Giandonato Vicenza Vicenza fine prestito[41]
C Stefano Monteleone Aygreville Aygreville prestito[41]
C Hasan Pepic Dinamo Dresda Dinamo Dresda definitivo[41]
C Vajebah Sakor Asker Asker definitivo[41]
C Matteo Sansone Cuneo Cuneo fine prestito[41]
C Leonardo Spinazzola Empoli Empoli fine prestito[41]
C José Cevallos LDU Quito LDU Quito prestito (0,22 milioni €) con diritto di riscatto (1,5 milioni €)[40][91]
A Nicolas Anelka Shanghai Shenhua Shanghai Shenhua definitivo (0 milioni €)[40][41]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Gianmarco Vannucchi Pro Vercelli Pro Vercelli prestito[64]
D Raffaele Alcibiade Honved Honvéd prestito[92]
D Nazzareno Belfasti Gubbio Gubbio prestito con premio di valorizzazione[93]
D Salvatore D'Elia Vicenza Vicenza definitivo (0,4 milioni €)[40][64]
D Simone Di Dio Martina Franca Martina Franca compartecipazione[94]
D Andrea Ferrando Pro Vercelli Pro Vercelli prestito[64]
D Prince Gouano Vicenza Vicenza prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino[95]
D Alberto Masi Ternana Ternana prestito con diritto di riscatto e contro opzione[96]
D Riccardo Mattelli Foligno Foligno fine prestito[97]
D Reto Ziegler Fenerbahçe Fenerbahçe prestito (0,25 milioni €)[40][98]
C Filippo Boniperti Parma Parma compartecipazione (1 milione €)[40][89]
C Nicolò Corticchia Vicenza Vicenza definitivo (0,6 milioni €)[40][64]
C Manuel Giandonato Cesena Cesena prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino e contro opzione[98][99]
C Hadrien Ingrassia Pro Vercelli Pro Vercelli prestito[64]
C Andrea Schiavone Siena Siena compartecipazione (1,5 milioni €)[40][89]
C Leonardo Spinazzola Lanciano Lanciano prestito[100]

Operazioni esterne alle sessioni[modifica | modifica sorgente]

Acquisti
R. Nome da Modalità
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Matteo Trini svincolato[101]
D Lúcio svincolato[102]

Risultati[modifica | modifica sorgente]

Serie A[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Serie A 2012-2013.

Girone di andata[modifica | modifica sorgente]

Torino
25 agosto 2012, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Juventus Juventus 2 – 0
(0 – 0)
referto
Parma Parma Juventus Stadium (37 508[103] spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Udine
2 settembre 2012, ore 18:00 CEST
2ª giornata
Udinese Udinese 1 – 4
(0 – 2)
referto
Juventus Juventus Stadio Friuli (27 543 spett.)
Arbitro Valeri (Roma 2)

Genova
16 settembre 2012, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Genoa Genoa 1 – 3
(1 – 0)
referto
Juventus Juventus Stadio Luigi Ferraris (24 854 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Torino
22 settembre 2012, ore 20:45 CEST
4ª giornata
Juventus Juventus 2 – 0
(0 – 0)
referto
Chievo Chievo Juventus Stadium (38 136 spett.)
Arbitro Russo (Nola)

Firenze
25 settembre 2012, ore 20:45 CEST
5ª giornata
Fiorentina Fiorentina 0 – 0
(0 – 0)
referto
Juventus Juventus Stadio Artemio Franchi (38 440 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Torino
29 settembre 2012, ore 20:45 CEST
6ª giornata
Juventus Juventus 4 – 1
(3 – 0)
referto
Roma Roma Juventus Stadium (38 327 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Siena
7 ottobre 2012, ore 15:00 CEST
7ª giornata
Siena Siena 1 – 2
(1 – 1)
referto
Juventus Juventus Stadio Artemio Franchi - Montepaschi Arena (15 373 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Torino
20 ottobre 2012, ore 18:00 CEST
8ª giornata
Juventus Juventus 2 – 0
(0 – 0)
referto
Napoli Napoli Juventus Stadium (40 562 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Catania
28 ottobre 2012, ore 12:30 CET
9ª giornata
Catania Catania 0 – 1
(0 – 0)
referto
Juventus Juventus Stadio Angelo Massimino (20 381 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Torino
31 ottobre 2012, ore 20:45 CET
10ª giornata
Juventus Juventus 2 – 1
(0 – 0)
referto
Bologna Bologna Juventus Stadium (38 185 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Torino
3 novembre 2012, ore 20:45 CET
11ª giornata
Juventus Juventus 1 – 3
(1 – 0)
referto
Inter Inter Juventus Stadium (40 553 spett.)
Arbitro Tagliavento (Terni)

Pescara
10 novembre 2012, ore 20:45 CET
12ª giornata
Pescara Pescara 1 – 6
(1 – 5)
referto
Juventus Juventus Stadio Adriatico (20 355 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Torino
17 novembre 2012, ore 18:00 CET
13ª giornata
Juventus Juventus 0 – 0
(0 – 0)
referto
Lazio Lazio Juventus Stadium (38 357 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Milano
25 novembre 2012, ore 20:45 CET
14ª giornata
Milan Milan 1 – 0
(1 – 0)
referto
Juventus Juventus Stadio Giuseppe Meazza (77 023 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Torino
1º dicembre 2012, ore 20:45 CET
15ª giornata
Juventus Juventus 3 – 0
(0 – 0)
referto
Torino Torino Juventus Stadium (40 042 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Palermo
9 dicembre 2012, ore 15:00 CET
16ª giornata
Palermo Palermo 0 – 1
(0 – 0)
referto
Juventus Juventus Stadio Renzo Barbera (22 738 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Torino
16 dicembre 2012, ore 15:00 CET
17ª giornata
Juventus Juventus 3 – 0
(3 – 0)
referto
Atalanta Atalanta Juventus Stadium (38 625 spett.)
Arbitro Massa (Imperia)

Parma
21 dicembre 2012, ore 20:45 CET
18ª giornata
Cagliari Cagliari 1 – 3
(1 – 0)
referto
Juventus Juventus Stadio Ennio Tardini[104]
Arbitro Damato (Barletta)

Torino
6 gennaio 2013, ore 15:00 CET
19ª giornata
Juventus Juventus 1 – 2
(1 – 0)
referto
Sampdoria Sampdoria Juventus Stadium (38 401 spett.)
Arbitro Valeri (Roma 2)

Girone di ritorno[modifica | modifica sorgente]

Parma
13 gennaio 2013, ore 15:00 CET
20ª giornata
Parma Parma 1 – 1
(0 – 0)
referto
Juventus Juventus Stadio Ennio Tardini (19 073 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Torino
19 gennaio 2013, ore 20:45 CET
21ª giornata
Juventus Juventus 4 – 0
(1 – 0)
referto
Udinese Udinese Juventus Stadium (36 109 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Torino
26 gennaio 2013, ore 20:45 CET
22ª giornata
Juventus Juventus 1 – 1
(0 – 0)
referto
Genoa Genoa Juventus Stadium (36 408 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Verona
3 febbraio 2013, ore 12:30 CET
23ª giornata
Chievo Chievo 1 – 2
(0 – 2)
referto
Juventus Juventus Stadio Marcantonio Bentegodi (25 000 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Torino
9 febbraio 2013, ore 18:00 CET
24ª giornata
Juventus Juventus 2 – 0
(2 – 0)
referto
Fiorentina Fiorentina Juventus Stadium (38 551 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Roma
16 febbraio 2013, ore 20:45 CET
25ª giornata
Roma Roma 1 – 0
(0 – 0)
referto
Juventus Juventus Stadio Olimpico (54 981 spett.)
Arbitro Rocchi (Firenze)

Torino
24 febbraio 2013, ore 15:00 CET
26ª giornata
Juventus Juventus 3 – 0
(1 – 0)
referto
Siena Siena Juventus Stadium (38 461 spett.)
Arbitro Celi (Bari)

Napoli
1º marzo 2013, ore 20:45 CET
27ª giornata
Napoli Napoli 1 – 1
(1 – 1)
referto
Juventus Juventus Stadio San Paolo (58 143 spett.)
Arbitro Orsato (Schio)

Torino
10 marzo 2013, ore 15:00 CET
28ª giornata
Juventus Juventus 1 – 0
(0 – 0)
referto
Catania Catania Juventus Stadium (38 782 spett.)
Arbitro Giannoccaro (Lecce)

Bologna
16 marzo 2013, ore 20:45 CET
29ª giornata
Bologna Bologna 0 – 2
(0 – 0)
referto
Juventus Juventus Stadio Renato Dall'Ara (35 206 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Milano
30 marzo 2013, ore 15:00 CET
30ª giornata
Inter Inter 1 – 2
(0 – 1)
referto
Juventus Juventus Stadio Giuseppe Meazza (79 341 spett.)
Arbitro Rizzoli (Bologna)

Torino
6 aprile 2013, ore 18:00 CEST
31ª giornata
Juventus Juventus 2 – 1
(0 – 0)
referto
Pescara Pescara Juventus Stadium (38 790 spett.)
Arbitro Peruzzo (Schio)

Roma
15 aprile 2013, ore 20:45 CEST
32ª giornata
Lazio Lazio 0 – 2
(0 – 2)
referto
Juventus Juventus Stadio Olimpico (38 641 spett.)
Arbitro Giannoccaro (Lecce)

Torino
21 aprile 2013, ore 20:45 CEST
33ª giornata
Juventus Juventus 1 – 0
(0 – 0)
referto
Milan Milan Juventus Stadium (38 839 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

Torino
28 aprile 2013, ore 15:00 CEST
34ª giornata
Torino Torino 0 – 2
(0 – 0)
referto
Juventus Juventus Stadio Olimpico (23 845 spett.)
Arbitro Bergonzi (Genova)

Torino
5 maggio 2013, ore 15:00 CEST
35ª giornata
Juventus Juventus 1 – 0
(0 – 0)
referto
Palermo Palermo Juventus Stadium (39 882 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Bergamo
8 maggio 2013, ore 20:45 CEST
36ª giornata
Atalanta Atalanta 0 – 1
(0 – 1)
referto
Juventus Juventus Stadio Atleti Azzurri d'Italia (22 099 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Torino
11 maggio 2013, ore 18:00 CEST
37ª giornata
Juventus Juventus 1 – 1
(0 – 1)
referto
Cagliari Cagliari Juventus Stadium (38 883 spett.)
Arbitro Calvarese (Teramo)

Genova
18 maggio 2013, ore 20:45 CEST
38ª giornata
Sampdoria Sampdoria 3 – 2
(1 – 1)
referto
Juventus Juventus Stadio Luigi Ferraris (25 790 spett.)
Arbitro Gervasoni (Mantova)

Coppa Italia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Coppa Italia 2012-2013.
Torino
12 dicembre 2012, ore 21:00 CET
Ottavi di finale
Juventus Juventus 1 – 0
(0 – 0)
referto
Cagliari Cagliari Juventus Stadium (18 932 spett.)
Arbitro Guida (Torre Annunziata)

Torino
9 gennaio 2013, ore 20:45 CET
Quarti di finale
Juventus Juventus 2 – 1
(d.t.s.)
(1 – 1)
referto
Milan Milan Juventus Stadium (38 792 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Torino
22 gennaio 2013, ore CET
Semifinale - Andata
Juventus Juventus 1 – 1
(0 – 0)
referto
Lazio Lazio Juventus Stadium (32 277 spett.)
Arbitro Damato (Barletta)

Roma
29 gennaio 2013, ore CET
Semifinale - Ritorno
Lazio Lazio 2 – 1
(0 – 0)
referto
Juventus Juventus Stadio Olimpico di Roma (52 506 spett.)
Arbitro Banti (Livorno)

UEFA Champions League[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi UEFA Champions League 2012-2013.

Fase a gironi[modifica | modifica sorgente]

Londra
19 settembre 2012, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Chelsea Chelsea 2 – 2
(2 – 1)
referto
Juventus Juventus Stamford Bridge (40 918 spett.)
Arbitro Portogallo Proença

Torino
2 ottobre 2012, ore 20:45 CEST
2ª giornata
Juventus Juventus 1 – 1
(1 – 1)
referto
Sachtar Šachtar Juventus Stadium (29 368 spett.)
Arbitro Paesi Bassi Nijhuis

Copenaghen
23 ottobre 2012, ore 20:45 CEST
3ª giornata
Nordsjælland Nordsjaelland 1 – 1
(0 – 0)
referto
Juventus Juventus Parken Stadium (22 404 spett.)
Arbitro Germania Aytekin

Torino
7 novembre 2012, ore 20:45 CET
4ª giornata
Juventus Juventus 4 – 0
(3 – 0)
referto
Nordsjaelland Nordsjælland Juventus Stadium (31 366[105] spett.)
Arbitro Macedonia Stavrev

Torino
20 novembre 2012, ore 20:45 CET
5ª giornata
Juventus Juventus 3 – 0
(1 – 0)
referto
Chelsea Chelsea Juventus Stadium (39 670 spett.)
Arbitro Turchia Çakır

Donec'k
5 dicembre 2012, ore 20:45 CET
6ª giornata
Šachtar Sachtar 0 – 1
(0 – 0)
referto
Juventus Juventus Donbas Arena (50 104 spett.)
Arbitro Svezia Eriksson

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica sorgente]

Glasgow
12 febbraio 2013, ore 20:45 CET
Ottavi di finale - Andata
Celtic Celtic 0 – 3
(0 – 1)
referto
Juventus Juventus Celtic Park (57 917 spett.)
Arbitro Spagna Mallenco

Torino
6 marzo 2013, ore 20:45 CET
Ottavi di finale - Ritorno
Juventus Juventus 2 – 0
(1 – 0)
referto
Celtic Celtic Juventus Stadium (39 011 spett.)
Arbitro Turchia Aydınus

Monaco di Baviera
2 aprile 2013, ore 20:45 CEST
Quarti di finale - Andata
Bayern Monaco Bayern Monaco 2 – 0
(1 – 0)
referto
Juventus Juventus Allianz Arena (68 000 spett.)
Arbitro Inghilterra Clattenburg

Torino
10 aprile 2013, ore 20:45 CEST
Quarti di finale - Ritorno
Juventus Juventus 0 – 2
(0 – 0)
referto
Bayern Monaco Bayern Monaco Juventus Stadium (40 823 spett.)
Arbitro Spagna Carballo

Supercoppa italiana[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Supercoppa italiana 2012.
Pechino
11 agosto 2012, ore 20:00 UTC+8
Juventus Juventus 4 – 2
(d.t.s.)
(1 – 2; 2 – 2; 4 – 2)
referto
Napoli Napoli Stadio nazionale (65 000 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Statistiche di squadra[modifica | modifica sorgente]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale M.I.
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 87 19 14 3 2 36 10 19 13 3 3 35 14 38 27 6 5 71 24 +11
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia - 3 2 1 0 4 2 1 0 0 1 1 2 4 2 1 1 5 4 -
Coppacampioni.png Champions League 12[106] 5 3 1 1 10 3 5 2 2 1 7 5 10 5 3 2 17 8 -
Supercoppaitaliana.png Supercoppa italiana - - - - - - - - - - - - - 1 1 0 0 4 2 -
Totale - 27 19 5 3 50 15 25 15 5 5 43 21 53 35 10 8 97 38 -
Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo C T T C T C T C T C C T C T C T C T C T C C T C T C T C T T C T C T C T C T
Risultato V V V V N V V V V V P V N P V V V V P N V N V V P V N V V V V V V V V V N P
Posizione

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica sorgente]

Giocatore Serie A Coppa Italia Champions League Supercoppa italiana Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Anelka, N.N. Anelka 2 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 0 - - - - 3 0 0 0
Asamoah, K.K. Asamoah 27 2 1 0 1 0 0 0 7 0 0 0 1 1 0 0 36 3 1 0
Barzagli, A.A. Barzagli 34 0 5 0 4 0 0 0 9 0 0 0 1 0 0 0 48 0 5 0
Beltrame, S.S. Beltrame 1 0 0 0 0 0 0 0 - - - - - - - - 1 0 0 0
Bendtner, N.N. Bendtner 9 0 0 0 1 0 0 0 1 0 0 0 - - - - 11 0 0 0
Bonucci, L.L. Bonucci 33 0 10 0 4 0 1 0 10 1 2 0 1 0 1 0 48 1 14 0
Brănescu, L.L. Brănescu 0 -0 0 0 0 -0 0 0 - - - - - - - - 0 -0 0 0
Buffon, G.G. Buffon 32 -19 0 0 1 -0 0 0 10 -8 0 0 1 -2 0 0 44 -29 0 0
Caceres, M.M. Cáceres 18 1 1 0 2 0 0 0 2 0 0 0 - - - - 22 1 1 0
Chiellini, G.G. Chiellini 24 1 5 0 0 0 0 0 8 0 4 0 - - - - 32 1 9 0
De Ceglie, P.P. De Ceglie 14 0 3 0 3 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 18 0 3 0
Giaccherini, E.E. Giaccherini 17 3 1 0 3 0 1 0 4 0 0 0 1 0 0 0 25 3 2 0
Giovinco, S.S. Giovinco 31 7 4 0 3 2 1 0 7 2 1 0 1 0 1 0 42 11 7 0
Isla, M.M. Isla 11 0 1 0 4 0 1 0 5 0 0 0 - - - - 20 0 2 0
Lichtsteiner, S.S. Lichtsteiner 28 4 6 0 1 0 0 0 6 0 3 0 1 0 1 0 36 4 10 0
Lúcio, Lúcio 1 0 0 0 0 0 0 0 2 0 0 0 1 0 0 0 4 0 0 0
Marchisio, C.C. Marchisio 29 6 4 0 2 0 0 0 8 2 4 0 1 0 0 0 40 8 8 0
Marrone, L.L. Marrone 10 0 0 0 4 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 15 0 0 0
Matri, A.A. Matri 22 8 3 0 3 0 0 0 9 2 0 0 1 0 0 0 35 10 3 0
Padoin, S.S. Padoin 20 0 3 0 2 0 0 0 3 0 1 0 1 0 0 0 26 0 4 0
Peluso, F.F. Peluso 12 0 5 0 2 1 0 0 3 0 1 0 - - - - 17 1 6 0
Pepe, S.S. Pepe 1 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 - - - - 1 0 0 0
Pirlo, A.A. Pirlo 32 5 8 0 2 0 0 0 10 0 0 0 1 0 0 0 45 5 8 0
Pogba, P.P. Pogba 27 5 1 1 2 0 0 0 8 0 1 0 - - - - 37 5 2 1
Quagliarella, F.F. Quagliarella 27 9 0 0 1 0 0 0 7 4 0 0 0 0 0 0 35 13 0 0
Rubinho, Rubinho 1 -0 0 0 0 -0 0 0 0 -0 0 0 - - - - 1 -0 0 0
Storari, M.M. Storari 6 -5 0 0 3 -4 0 0 0 -0 0 0 0 -0 0 0 9 -9 0 0
Vidal, A.A. Vidal 31 10 11 0 4 1 2 0 9 3 3 0 1 1 0 0 45 15 16 0
Vučinić, M.M. Vučinić 31 10 5 0 3 1 1 0 8 2 0 0 1 1 0 0 43 14 6 0

Giovanili[modifica | modifica sorgente]

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Primavera[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Squalificato fino al 9 dicembre.
  2. ^ Carrera: «Avremo grandi motivazioni» in juventus.com, 10 agosto 2012. URL consultato il 10 agosto 2012.
  3. ^ Sostituisce Antonio Conte a seguito delle sentenze dello Scandalo italiano del calcioscommesse del 2011 fino alla scadenza della pena comminata all'allenatore in seconda Angelo Alessio, il 15 ottobre
  4. ^ Maglie: nessuna stella e “30 sul campo” in juventus.com, 8 giugno 2012. URL consultato l'11 agosto 2012.
  5. ^ Sentenze: 10 mesi a Conte, assolti Bonucci e Pepe in gazzetta.it, 10 agosto 2012. URL consultato l'11 agosto 2012.
  6. ^ Conte, confermati 10 mesi. Grosseto salvo, Lecce giù in gazzetta.it, 22 agosto 2012. URL consultato il 22 agosto 2012.
  7. ^ Conte, sconto di 6 mesi. In panchina dal 9 dicembre in gazzetta.it, 5 ottobre 2012. URL consultato il 6 ottobre 2012.
  8. ^ Alessio, nuovo sconto del Tnas in gazzetta.it, 12 ottobre 2012. URL consultato il 15 ottobre 2012.
  9. ^ Carrera: "Avremo grandi motivazioni" in juventus.com, 10 agosto 2012. URL consultato l'11 agosto 2012.
  10. ^ Grande Juve: pari in rimonta a Londra - Contro il Chelsea finisce 2-2 in La Gazzetta dello Sport, 19 settembre 2012. URL consultato l'8 novembre 2012.
  11. ^ Compresi i sei pareggi nella fase a gironi dell'Europa League 2010-11
  12. ^ Brivido Juve, ma ci pensa Pogba in sportmediaset.it, 31 ottobre 2012. URL consultato il 5 novembre 2012.
  13. ^ a b Mario Sconcerti, Vidal, Pogba, difesa e ricambi efficaci. Così la Juve di Conte ha costruito il bis in corriere.it, 5 maggio 2013.
  14. ^ Impresa Juve, Chelsea spazzato via - Ora per gli ottavi basta un punto in La Gazzetta dello Sport, 20 novembre 2012. URL consultato il 21 novembre 2012.
  15. ^ Gaetano De Stefano, Robinho rilancia il Milan - Juve al secondo k.o stagionale in La Gazzetta dello Sport, 25 novembre 2012. URL consultato il 26 novembre 2012.
  16. ^ Riccardo Pratesi, La Juve si prende tutto - Vittoria e primo posto in La Gazzetta dello Sport, 5 dicembre 2012. URL consultato il 6 dicembre 2012.
  17. ^ Alberto Gasparri, Juve, regalo a Conte: 1-0 a palermo in sportmediaset.mediaset.it, 9 dicembre 2012.
  18. ^ G. B. Olivero, Juventus, bomber Vidal: il tuttocampista ha già superato la prova del nove in gazzetta.it, 1º maggio 2013.
  19. ^ Jacopo Gerna, Juve campione d'inverno - Atalanta spazzata via in 30' in La Gazzetta dello Sport, 16 dicembre 2012. URL consultato il 17 dicembre 2012.
  20. ^ Jacopo Gerna, Cagliari-Juventus 1-3 - Matri top-player di Natale in La Gazzetta dello Sport, 21 dicembre 2012. URL consultato il 22 dicembre 2012.
  21. ^ Riccardo Pratesi, Juventus-Sampdoria 1-2 - Doppio Icardi, capolista k.o. in La Gazzetta dello Sport, 6 gennaio 2013. URL consultato il 7 gennaio 2013.
  22. ^ Riccardo Pratesi, Juventus-Udinese 4-0: super Pogba, Conte allunga sulla Lazio e aspetta il Napoli in La Gazzetta dello Sport, 19 gennaio 2013. URL consultato il 20 gennaio 2013.
  23. ^ Riccardo Pratesi, Juve-Genoa, che bufera - Furia Conte / dubbi Marotta in La Gazzetta dello Sport, 27 gennaio 2013. URL consultato il 30 gennaio 2013.
  24. ^ Juve: Conte e Bonucci, 2 turni di stop - Una giornata a Chiellini, Marotta inibito in La Gazzetta dello Sport, 28 gennaio 2013. URL consultato il 30 gennaio 2013.
  25. ^ Mirko Graziano, Juve, il gennaio nero - Due vittorie su sette gare in La Gazzetta dello Sport, 30 gennaio 2013. URL consultato il 30 gennaio 2013.
  26. ^ Riccardo Pratesi, Champions, Celtic-Juventus 0-3. Matri-Marchisio-Vucinic: quarti a un passo in La Gazzetta dello Sport, 12 febbraio 2013. URL consultato il 13 febbraio 2013.
  27. ^ Nicola Melillo, Roma-Juventus 1-0, Totti lancia un meteorite: campionato riaperto in La Gazzetta dello Sport, 16 febbraio 2013. URL consultato il 2 marzo 2013.
  28. ^ Maurizio Nicita, Napoli-Juventus 1-1: a Chiellini risponde Inler. Conte esulta: resta a +6 in La Gazzetta dello Sport, 1º marzo 2013. URL consultato il 2 marzo 2013.
  29. ^ Alberto Gasparri, La Juve vola ai quarti di Champions in Sport Mediaset, 6 marzo 2013. URL consultato il 7 marzo 2013.
  30. ^ Riccardo Pratesi, Juventus-Catania 1-0, Giaccherini decisivo. La capolista vede già lo scudetto in La Gazzetta dello Sport, 10 marzo 2013. URL consultato il 10 marzo 2013.
  31. ^ Juventus-Palermo 1-0, il sogno è realtà. Conte, il bis-scudetto è tuo.
  32. ^ Juventus e gruppo Fiat, tre anni insieme, Juventus.com. URL consultato il 6 aprile 2012.
  33. ^ Jeep sarà il nuovo sponsor della Juventus, Corriere della Sera. URL consultato il 6 aprile 2012.
  34. ^ Kit Gara Third 2012/13 - Kit Gara, juvestore.com.
  35. ^ Juve, maglie senza stelle. Agnelli: No al calcolo Figc in Tuttosport, 11 luglio 2012. URL consultato il 12 gennaio 2013.
  36. ^ Giocatori, Juventus.com. URL consultato il 3 gennaio 2013.
  37. ^ Rescinde il contratto con il club il 17 dicembre 2012.
  38. ^ a b Aggregato alla prima squadra dalla formazione Primavera.
  39. ^ a b c Chibsah e Anacoura, doppio accordo con il Parma, juventus.com. URL consultato il 17 agosto 2012.
  40. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2013, syndication.teleborsa.it. URL consultato il 18 maggio 2013.
  41. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq Tutti i trasferimenti in legaseriea.it. URL consultato il 18 luglio 2012.
  42. ^ Accordo con il Brescia Calcio per l'acquisto del calciatore Nicola Leali in juventus.com, 3 luglio 2012. URL consultato il 3 luglio 2012.
  43. ^ Rubinho in bianconero in juventus.com, 29 agosto 2012. URL consultato il 29 agosto 2012.
  44. ^ a b Operazioni di mercato in juventus.com, 22 giugno 2012. URL consultato il 3 luglio 2012.
  45. ^ Felipe Miñambres: "Ahora vamos a centrarnos en las salidas" in rayovallecano.es, 19 luglio 2012. URL consultato il 19 agosto 2012.
  46. ^ a b Manuel Giandonato e Matteo Gentili in biancorosso in vicenzacalcio.com, 28 agosto 2012. URL consultato il 28 agosto 2012.
  47. ^ Lucio è bianconero in juventus.com, 4 luglio 2012. URL consultato il 4 luglio 2012.
  48. ^ Accordo con la Pro Vercelli, Masi in comproprietà in juventus.com, 6 luglio 2012. URL consultato il 6 luglio 2012.
  49. ^ a b Masi, è solo Juve in juventus.com, 22 agosto 2012. URL consultato il 22 agosto 2012.
  50. ^ Tutti i trasferimenti in legaseriea.it. URL consultato il 6 agosto 2012.
  51. ^ a b Druhý Michalovčan v Juventuse Turín! in web.mfkzemplin.sk. URL consultato il 13 agosto 2012.
  52. ^ a b c Accordi con l'Udinese Calcio S.P.A. in juventus.com, 2 luglio 2012. URL consultato il 2 luglio 2012.
  53. ^ a b c d e Partecipazioni, legaseriea.it. URL consultato l'8 luglio 2012.
  54. ^ Risoluzione accordo di partecipazione relativo al calciatore Emanuele Giaccherini in juventus.com, 19 giugno 2012. URL consultato il 19 giugno 2012.
  55. ^ Ufficiale, Pogba alla Juventus in juventus.com, 4 agosto 2012. URL consultato il 4 agosto 2012.
  56. ^ Primavera, prima uscita a Chiusa in juventus.com, 22 luglio 2012. URL consultato il 22 luglio 2012.
  57. ^ a b Il mercato dei giovani bianconeri in juventus.com, 19 giugno 2012. URL consultato il 3 luglio 2012.
  58. ^ Bendtner è bianconero in juventus.com, 31 agosto 2012. URL consultato il 31 agosto 2012.
  59. ^ Juventus, Marotta: "Attacco? In Europa necessitiamo di un valore maggiore" in tuttomercatoweb.com, 28 ottobre 2012. URL consultato il 28 ottobre 2012.
  60. ^ Accordo con la società Genoa C.F.C. S.P.A. relativo al calciatore Richmond Boakye in juventus.com, 16 luglio 2012. URL consultato il 16 luglio 2012.
  61. ^ a b c Accordi con l'Atalanta Bergamasca Calcio, juventus.com. URL consultato il 24 agosto 2012.
  62. ^ Risoluzione accordo di partecipazione relativo al calciatore Sebastian Giovinco in juventus.com, 21 giugno 2012. URL consultato il 21 giugno 2012.
  63. ^ a b Costantino e Alcibiade ceduti in prestito in juventus.com, 30 agosto 2012. URL consultato il 30 agosto 2012.
  64. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y Tutti i trasferimenti B in legaseriea.it. URL consultato il 6 agosto 2012.
  65. ^ Nicola Leali al Lanciano in juventus.com, 30 agosto 2012. URL consultato il 30 agosto 2012.
  66. ^ a b Asamoah e Isla alla Juventus in juventus.com, 2 luglio 2012. URL consultato il 3 luglio 2012.
  67. ^ Confermato Nicolò Donida, ingaggiato Gianluca Carfora, cuneocalcio.it, 13 luglio 2012. URL consultato il 16 luglio 2012.
  68. ^ a b c d e f g Operazioni di mercato in uscita, juventus.com, 31 agosto 2012. URL consultato il 31 agosto 2012.
  69. ^ Comunicato stampa società in vda-saintchristophe.it. URL consultato il 7 agosto 2012.
  70. ^ a b Calciomercato Perugia, ufficiale: Liviero e Garcia in biancorosso in acperugiacalcio.it, 21 agosto 2012. URL consultato il 21 agosto 2012.
  71. ^ Motta in prestito al Bologna, juventus.com, 19 luglio 2012. URL consultato il 19 luglio 2012.
  72. ^ Simone Branca, centrocampista del Novara, e Gianluca Rubin, difensore della Juventus, fc-suedtirol.com, 16 luglio 2012. URL consultato il 16 luglio 2012.
  73. ^ Рето Циглер - в «Локомотиве»! in fclm.ru, 6 settembre 2012. URL consultato il 6 settembre 2012.
  74. ^ Gabriel Appelt alla Pro Vercelli in juventus.com, 30 agosto 2012. URL consultato il 30 agosto 2012.
  75. ^ Colpo Bianco in carpifc1909.it. URL consultato il 21 agosto 2012.
  76. ^ Filippo Boniperti all’Empoli in juventus.com, 30 agosto 2012. URL consultato il 30 agosto 2012.
  77. ^ Luca Castiglia in biancorosso in vicenzacalcio.com, 4 agosto 2012. URL consultato il 4 agosto 2012.
  78. ^ a b OPERAZIONI DI MERCATO, carraresecalcio.it, 18 luglio 2012. URL consultato il 18 luglio 2012.
  79. ^ Risoluzione accordo di partecipazione relativo al calciatore Albin Ekdal in juventus.com, 22 giugno 2012. URL consultato il 22 giugno 2012.
  80. ^ Accordo con il Werder Bremen per la cessione del calciatore Eljero Elia in juventus.com, 10 luglio 2012. URL consultato il 10 luglio 2012.
  81. ^ Giandonato in prestito al Vicenza in juventus.com, 29 agosto 2012. URL consultato il 29 agosto 2012.
  82. ^ Accordo con il Fenerbahche per la cessione definitiva del calciatore Milos Krasic in juventus.com, 4 agosto 2012. URL consultato il 4 agosto 2012.
  83. ^ Martinez in prestito al Cluj in juventus.com, 3 settembre 2012. URL consultato il 3 settembre 2012.
  84. ^ Felipe Melo de Carvalho Galatasaray'da in galatasaray.org, 10 agosto 2012. URL consultato il 10 agosto 2012.
  85. ^ Michele Pazienza al Bologna in juventus.com, 30 agosto 2012. URL consultato il 30 agosto 2012.
  86. ^ Fausto Rossi in prestito al Brescia, juventus.com. URL consultato il 22 agosto 2012.
  87. ^ partecipazioni, legaseria.it. URL consultato il 17 giugno 2012.
  88. ^ Dalla Juventus arriva in giallorosso l'attaccante Niko Bianconi in uspoggibonsi.it, 19 agosto 2012. URL consultato il 21 agosto 2012.
  89. ^ a b c d Le operazioni di mercato con Parma e Siena, juventus.com, 31 gennaio 2013. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  90. ^ Peluso in bianconero, juventus.com, 3 gennaio 2013. URL consultato il 3 gennaio 2013.
  91. ^ Cevallos è bianconero, juventus.com, 28 gennaio 2013. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  92. ^ Cevallos ora può giocare, juventus.com, 15 febbraio 2013. URL consultato il 15 febbraio 2013.
  93. ^ Cancellotti e Belfasti al Gubbio, asgubbio1910.com, 17 gennaio 2013. URL consultato il 17 gennaio 2013.
  94. ^ Ecco Simone Di Dio. Venerdì conferenza stampa al 'Tursi', asmartinafranca1947.it, 10 gennaio 2013. URL consultato il 10 gennaio 2013.
  95. ^ Prince Gouano in biancorosso, vicenzacalcio.com, 28 gennaio 2013. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  96. ^ DALLA JUVE ARRIVA MASI, IL "REGALO" DEL PATRON EDOARDO LONGARINI, ternanacalcio.com, 28 gennaio 2013. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  97. ^ Riccardo Mattelli di nuovo in biancazzurro, folignocalcio.com, 5 gennaio 2013. URL consultato il 5 gennaio 2013.
  98. ^ a b Tutte le ultime operazioni di mercato, juventus.com, 31 gennaio 2013. URL consultato il 1º febbraio 2013.
  99. ^ Manuel Giandonato altro rinforzo per il centrocampo, cesenacalcio.it, 31 gennaio 2013. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  100. ^ Plasmati e Spinazzola per l'attacco rossonero.: Dopo l'accordo arriva anche l'ufficialità dei documenti. Domani pomeriggio, alle 17, la presentazione al "Biondi"., virtuslanciano.it, 28 gennaio 2013. URL consultato il 28 gennaio 2013.
  101. ^ ESCLUSIVA TJ - Matteo Trini: "Allenarsi con Buffon esperienza fantastica, la Juve con Conte non molla mai, io dopo l'inferno rivedo il paradiso", tuttojuve.com, 22 dicembre 2012. URL consultato il 27 dicembre 2012.
  102. ^ Lucio, rescisso il contratto, juventus.com, 17 dicembre 2012. URL consultato il 17 dicembre 2012.
  103. ^ Statistiche Spettatori Serie A 2012-2013 Attendance Statistics of Serie A (1st Div) 2012-2013, Stadiapostcards.com. URL consultato il 16 settembre 2012.
  104. ^ Comunicato Ufficiale N° 109 del 19 dicembre 2012, Lega Serie A. URL consultato il 19 dicembre 2012.
  105. ^ Jacopo Manfredi, Juve-Nordsjaelland 4-0, riscatto bianconero in Europa in la Repubblica, 7 novembre 2012. URL consultato il 9 novembre 2012.
  106. ^ Vengono considerati solo i punti della fase a gironi.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]