Football Club Internazionale Milano 2012-2013

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
F.C. Internazionale Milano S.p.A.
Stagione 2012-2013
Allenatore Italia Andrea Stramaccioni
All. in seconda Italia Giuseppe Baresi
Presidente Italia Massimo Moratti
Serie A
Coppa Italia Semifinale
Europa League Ottavi di finale
Maggiori presenze Campionato: Handanovič (35)
Totale: Cambiasso (48)
Handanovič (48)
Zanetti (48)
Miglior marcatore Campionato: Palacio (12)
Totale: Palacio (22)
Abbonati 35.226, 1ª in Italia
Maggior numero di spettatori 79.341 vs Milan Milan (1-1)
(24 febbraio 2013, 26ª giornata di campionato) 79.341 vs Juventus Juventus (1-2)
(30 marzo 2013, 30ª giornata di campionato)
Minor numero di spettatori 6.150 vs Neftçi Baku Neftçi Baku (2-2)
(6 dicembre 2012, fase a gironi di Europa League)
Media spettatori 47.259
(Media che comprende solo la Serie A)

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti il Football Club Internazionale Milano nelle competizioni ufficiali della stagione 2012-2013.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2012-2013 dell'Inter prende ufficialmente avvio il 6 luglio 2012, con la partenza per Pinzolo, nel Trentino Alto-Adige, dove per il secondo anno consecutivo si svolge il ritiro estivo della squadra nerazzurra.[1] Sono 26 i giocatori convocati dall'allenatore Andrea Stramaccioni; non figurano nell'elenco il nuovo acquisto Samir Handanovič, in permesso fino all'8 luglio, Maicon fino al 9 luglio, Yuto Nagatomo fino al 10 luglio e Wesley Sneijder, reduce dal campionato europeo, fino al 20 luglio.[2] I dieci giorni di lavoro in Val Rendena si concludono il 15 luglio 2012 con l'amichevole a Rovereto, nella quale l'Inter affronta gli sloveni del Koper.[3] Il 18 luglio 2012, la squadra si ritrova al centro sportivo Angelo Moratti di Appiano Gentile per preparare la dodicesima edizione del Trofeo Tim e le ultime due amichevoli, contro il Como e il Celtic, che hanno preceduto l'avvio della competizione europea.[4]

Il primo incontro ufficiale della stagione ha visto l'Inter impegnata nella gara d'andata del terzo turno preliminare di Europa League contro l'Hajduk Spalato. La gara, terminata sul punteggio di 3-0 in favore dei nerazzurri,[5] si è disputata, su richiesta di inversione di campo da parte dei croati, al Poljud di Spalato il 2 agosto 2012.[6] Il ritorno, a Milano, si è concluso 2-0 per i croati, il 9 agosto 2012.[7] In seguito la squadra riesce a superare anche il play-off valevole per l'accesso alla fase a gironi della seconda coppa continentale per club. Il 23 agosto 2012 la squadra si impone per 2-0 sui romeni del Vaslui al Municipal di Piatra Neamt.[8] Al ritorno, il 30 agosto 2012, arriva un pareggio per 2-2 al Meazza.[9]

Jonathan in campo durante Neftci Baku - Inter

La prima partita di campionato ha visto l'Inter vincere allo Stadio Adriatico contro il Pescara il 26 agosto 2012 con il punteggio di 3-0:[10] era dal 2006-2007 che i nerazzurri non vincevano all'esordio in campionato. Le successive partite di campionato alternano risultati positivi in trasferta (3 vittorie in 3 partite contro Torino, ChievoVerona e Milan tutte senza subire gol) e altri meno in casa (una sola vittoria, contro la Fiorentina arrivata dopo due sconfitte contro la Roma alla seconda giornata e il Siena alla quarta). In Europa League, invece, i nerazzurri pareggiano in casa contro il Rubin Kazan 2-2 e vincono fuori casa, a Baku contro il Neftci Baku per 3-1. Alla ripresa della pausa per le nazionali, l'Inter inanella una striscia positiva di cinque vittorie di fila, ottenute contro Catania (2-0), Partizan Belgrado (1-0), Bologna (1-3), Sampdoria (3-2) e Juventus allo Juventus Stadium (per 3-1), interrompendo la striscia positiva dei bianconeri di 49 risultati utili consecutivi in campionato. La quarta partita del girone di Europa League vede la vittoria contro il Partizan Belgrado per 3-1 in casa dei serbi, conquistando la decima vittoria di fila.

Questa striscia positiva viene interrotta a Bergamo contro l'Atalanta nella sconfitta per 3-2, seguita dal pareggio in casa contro il Cagliari per 2-2 e da altre due sconfitte contro Rubin Kazan in Europa League per 3-0 e contro il Parma per 1-0. L'Inter tornerà quindi alla vittoria in campionato il 2 dicembre, battendo il Palermo per 1-0 e la settimana successiva il Napoli per 2-1, mentre il 15 dicembre, invece, viene sconfitta nell'anticipo del sabato dalla Lazio per 1-0 a Roma. Nel frattempo, gioca l'ultima partita del girone di Europa League contro il Neftci Baku, pareggiando 2-2 e chiudendo il girone come seconda. Durante la partita del 18 dicembre 2012, valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia contro l'Hellas Verona, dopo l'infortunio di Luca Castellazzi a cambi esauriti, Rodrigo Palacio, indossando la maglia numero 27 di Vid Belec,[11] viene messo in porta nei 15 minuti finali riuscendo a concludere la gara senza subire reti (2-0 il finale) e compiendo una parata al 91' in tuffo sulla destra su un colpo di testa di un Alessandro Carrozza proiettatosi all'attacco.[12][13] L'ultimo nerazzurro a improvvisarsi portiere era stato Francisco Farinós nel 2002 in Inter-Valencia 1-0 di Coppa UEFA.[14] Il 2012 per l'Inter si chiude quindi con un pareggio per 1-1 in casa contro il Genoa.

L'ultima partita del girone di andata, giocata il 6 gennaio 2013, vede l'Inter perdere 3-0 in casa dell'Udinese, chiudendo così il girone con 35 punti. I nerazzurri tornano alla vittoria in campionato alla partita seguente, la prima del girone di ritorno, giocata al Meazza contro il Pescara e vinta per 2-0. Nell'occasione fa il suo debutto davanti al proprio pubblico Tommaso Rocchi, acquistato qualche giorno prima dalla Lazio. Il mercoledì successivo, l'Inter vince 3-2 in Coppa Italia contro il Bologna con gol di Andrea Ranocchia all'ultimo minuto dei supplementari. Le due partite successive si giocano a Roma contro la Roma: la prima, di campionato, si conclude con un pareggio per 1-1, mentre la seconda, l'andata di semifinale di Coppa Italia, vede l'Inter perdere 2-1.

Il mese di gennaio si conclude con la partita di campionato contro il Torino terminata 2-2, mentre la prima partita di febbraio termina con una sconfitta per 3-1 in casa del Siena. L'Inter torna alla vittoria la giornata seguente, battendo per 3-1 il ChievoVerona, quindi affronta nei sedicesimi di finale il Cluj, vincendo l'andata in casa per 2-0, con doppietta di Rodrigo Palacio.[15] L'Inter affronta quindi la Fiorentina a Firenze perdendo per 4-1, mentre in settimana vince per 3-0 il ritorno dei sedicesimi in Romania, qualificandosi con un totale di 5-0.[16]

Il 24 febbraio, grazie al primo gol di Ezequiel Schelotto con la maglia nerazzurra, pareggia 1-1 il derby di ritorno contro il Milan,[17] mentre nella giornata successiva vince in rimonta a Catania per 3-2.

Agli ottavi di Europa League l'Inter incontra gli inglesi del Tottenham. L'andata, a Londra, si conclude 3-0 per i padroni di casa; nella gara di ritorno i nerazzurri riescono a pareggiare il computo delle reti, portando così la gara ai supplementari dove entrambe le squadre segnano un gol e quindi il turno lo passano gli inglesi in virtù della regola dei gol fuori casa. Nel mezzo a queste due partite c'è la sconfitta casalinga in campionato col Bologna per 1-0.

Sampdoria-Inter del 17 marzo viene rinviata per maltempo,[18] così il successivo impegno di campionato è il 30 marzo, alla ripresa dopo la sosta per la Nazionale, quando l'Inter perde in casa contro la Juventus per 2-1. Il 3 aprile, l'Inter vince per 2-0 a Genova contro la Sampdoria, nel recupero di campionato. Seguono due sconfitte: una casalinga contro l'Atalanta per 4-3, quindi una in trasferta contro il Cagliari allo Stadio Nereo Rocco di Trieste, per 2-0. Tre giorni dopo l'Inter viene sconfitta di nuovo dai giallorossi per 3-2, ed è eliminata dalla Coppa Italia.

La squadra torna alla vittoria nella 33ª giornata contro il Parma (1-0), per poi perdere altre tre partite contro Palermo (1-0), Napoli (3-1) e Lazio (3-1).

La stagione è chiusa dal pareggio per 0-0 contro il Genoa e dalla sconfitta, la sedicesima, per 5-2 in casa contro l'Udinese che determina il record storico negativo per i tornei a venti squadre.[19] La posizione finale è il nono posto che manca dalla stagione 1974-1975, rimanendo, dopo quattordici anni, fuori dalle coppe europee e dovendo disputare i preliminari della prossima Coppa Italia.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Lo sponsor tecnico per la stagione 2012-2013 è Nike, mentre lo sponsor ufficiale è Pirelli. Rispetto all'annata scorsa, le strisce della maglia, a girocollo, diventano cinque, tre blu e due nere, mentre le maniche sono completamente nere con risvolto azzurro.[20] Per la maglia da trasferta presenta il colore scelto è il rosso, voluto dal presidente Moratti stesso, che si ispira a quello dello stemma di Milano; inserto nerazzurro per il bordo delle maniche. Le maglie dei portieri sono tre, una verde, una grigia e una gialla.[20]

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza Divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
1ª div. portiere
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2ª div. portieri
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
3ª div. portieri

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Massimo Moratti
  • Vicepresidenti: Angelomario Moratti, Rinaldo Ghelfi
  • Comitato Strategico: Massimo Moratti, Angelomario Moratti, Rinaldo Ghelfi, Milly Moratti, Marco Fassone, Stefano Filucchi (Segretario Comitato).
  • Consiglio di Amministrazione: Carlo d'Urso, Maurizio Fabris, Marco Gastel, Rinaldo Ghelfi, Tommaso Giulini, Luigi Amato Molinari, Angelo Moratti, Angelomario Moratti, Carlotta Moratti, Giovanni Moratti, Massimo Moratti, Natalino Curzola Moratti, Ernesto Paolillo, Pier Francesco Saviotti, Accursio Scorza, Marco Tronchetti Provera.
  • Collegio sindacale. Sindaci Effettivi: Giovanni Luigi Camera, Fabrizio Colombo, Alberto Usuelli
  • Direttore Generale: Marco Fassone
  • Vicedirettore Generale: Stefano Filucchi
  • Segretaria di Presidenza: Monica Volpi
  • Direttore del Personale: Angelo Paolillo.
  • Direttore Area Tecnica: Marco Branca
  • Direttore Sportivo: Piero Ausilio
  • Team Manager: Iván Córdoba
  • Direttore Settore Giovanile: Roberto Samaden
  • Responsabile Area Ricerca e Selezione Sett. Giovanile: Pierluigi Casiraghi
  • Responsabile Organizzativo Settore Giovanile: Alberto Celario
  • Direttore Organizzativo & Segretario Generale: Umberto Marino
  • Direttore Area Medica: Franco Combi
  • Direttore Amministrazione: Paolo Pessina

Area organizzativa

  • Segretario generale e resp. risorse umane: Luciano Cucchia
  • Direttore personale e resp. servizi operativi: Angelo Paolillo
  • Team manager: Iván Córdoba
  • Direttore area stadio e sicurezza: Pierfrancesco Barletta

Area comunicazione

  • Direttore Editoriale e Responsabile del Coordinamento Contenuti della Comunicazione Societaria: Susanna Wermelinger
  • Responsabile Information Technology: Giovanni Valerio
  • Direttore responsabile Inter Channel: Edoardo Caldara
  • Capo Ufficio stampa: Leo Picchi
  • Ufficio Stampa: Luigi Crippa, Claudia Maddalena, Daria Nicoli, Andreina Renna
  • Presidente Onorario Centro Coordinamento Inter Club: Bedy Moratti.
  • Responsabile Centro Coordinamento Inter Club Centro Coordinamento Inter Club: Fausto Sala

Area tecnica

Area sanitaria

  • Direttore area medica: Franco Combi
  • Medico: Giorgio Panico
  • Preparatori di recupero: Andrea Scannavino, Maurizio Fanchini
  • Massofisioterapisti: Marco Dellacasa, Massimo Dellacasa, Luigi Sessolo
  • Terapisti della riabilitazione: Andrea Galli, Alberto Galbiati

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 18 aprile 2013.[21]

N. Ruolo Giocatore
1 Slovenia P Samir Handanovič
4 Argentina D Javier Zanetti (capitano)
5 Serbia C Dejan Stanković
6 Argentina D Matías Silvestre
7 Brasile C Philippe Coutinho[22]
7 Italia C Ezequiel Schelotto
8 Argentina A Rodrigo Palacio
10 Paesi Bassi C Wesley Sneijder[22]
10 Croazia C Mateo Kovačić
11 Argentina C Ricardo Gabriel Álvarez
12 Italia P Luca Castellazzi
13 Brasile D Maicon[23]
14 Colombia C Fredy Guarín
16 Belgio C Gaby Mudingayi
17 Kenya C McDonald Mariga[22]
17 Serbia C Zdravko Kuzmanović
18 Italia A Tommaso Rocchi
19 Argentina C Esteban Cambiasso (vice-capitano)
20 Nigeria C Joel Obi
21 Uruguay C Walter Gargano
22 Argentina A Diego Milito
23 Italia D Andrea Ranocchia
24 Italia C Marco Benassi
25 Argentina D Walter Samuel
26 Romania D Cristian Chivu
N. Ruolo Giocatore 600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png
27 Slovenia P Vid Belec
28 Italia D Simone Pasa
30 Argentina P Juan Pablo Carrizo
31 Uruguay D Álvaro Pereira
33 Senegal D Ibrahima Mbaye
40 Brasile D Juan
41 Ghana C Joseph Duncan[22]
42 Brasile D Jonathan
44 Italia D Matteo Bianchetti[22]
45 Italia A Francesco Forte
52 Italia C Andrea Romanò[22]
54 Ghana D Isaac Donkor
55 Giappone D Yuto Nagatomo
60 Italia A Niccolò Belloni
61 Italia A Luca Garritano
Austria D Lukas Spendlhofer
77 Italia P Raffaele Di Gennaro
81 Italia A Samuele Longo[23]
82 Brasile A Daniel Bessa[22]
88 Croazia A Marko Livaja
99 Italia A Antonio Cassano
Italia D Andrea Bandini
Brasile P Júlio César[23]
Italia A Giampaolo Pazzini[23]
Paraguay C Rodrigo Alborno

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva (dall'1/7 al 31/8)[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 maggio viene riscattato Fredy Guarín per 11 milioni di euro dal Porto[24] e il 7 giugno viene reso ufficiale l'acquisto, a titolo definitivo, dell'attaccante Rodrigo Palacio dal Genoa per 10,5 milioni di euro: l'argentino firma un triennale da 2,7 milioni l'anno.[25] Il 29 giugno viene risolto consensualmente il contratto di Lúcio;[26] la Juventus, una settimana dopo, decide di tesserare il difensore. Non vengono inoltre riscattati Andrea Poli, Mauro Zárate e Angelo Palombo, che fanno ritorno alle proprie squadre (Sampdoria il primo e il terzo, Lazio il secondo).

Il 1º luglio scadono i contratti di Iván Córdoba[27] e Paolo Orlandoni,[28][29] che lasciano il calcio giocato, assumendo comunque un ruolo nella società nerazzurra; rientrano dai prestiti Vid Belec, Coutinho, Jonathan e McDonald Mariga. Il 6 luglio viene risolto consensualmente il contratto di Diego Forlán,[30] che lascia i nerazzurri dopo un anno accasandosi all'Internacional. Lo stesso giorno viene ufficializzato il prestito di Matías Silvestre per 2 milioni di euro dal Palermo, con obbligo di riscatto a fine stagione fissato per 6 milioni di euro; il difensore firma un contratto fino al 2016 a 1,5 milioni di euro a stagione.[31] Il 9 luglio viene acquistato in compartecipazione dall'Udinese il portiere Samir Handanovič per 11 milioni più la metà del cartellino di Davide Faraoni;[32] il portiere firma un quadriennale da 1,75 milioni l'anno. Il 20 luglio viene ufficializzato il prestito del centrocampista belga Gaby Mudingayi per 750.000 euro dal Bologna, con diritto di riscatto fissato anch'esso a 750 mila euro.[33] Il 26 luglio la società cede Luc Castaignos al Twente per 6 milioni.[34]

Il 22 agosto viene ceduto al Milan l'attaccante Giampaolo Pazzini per 7,5 milioni di euro più il cartellino di Antonio Cassano, suo compagno di squadra alla Sampdoria;[35] il fantasista di Bari Vecchia firma un contratto fino al 2014 a 3 milioni di euro annui. Il giorno dopo arriva a Milano Walter Gargano, che si trasferisce a titolo temporaneo dal Napoli per 1,25 milioni con diritto di riscatto fissato a 5,25.[36] Il 27 agosto viene ingaggiato, a titolo definitivo, il terzino sinistro Álvaro Pereira dal Porto per 10 milioni di euro più 3,5 di bonus, firmando un quadriennale da 1,7 milioni a stagione.[37] Il 29 agosto l'Inter comunica la rescissione del contratto di Júlio César, passato poi al Queens Park Rangers,[38][39] con una lettera di saluto sul proprio sito ufficiale.[40] Due giorni Maicon viene ceduto a titolo definitivo al Manchester City per 4 milioni di euro più 3,5 di bonus.[41]

Fra i giocatori ceduti non presenti a fine stagione nella rosa nerazzurra, ci sono Sulley Muntari (che si trasferisce a parametro zero al Milan, dove si trovava già in prestito da gennaio) e Goran Pandev (acquistato dal Napoli per 7,5 milioni di euro dopo una stagione in prestito secco nella stessa).[42] Vengono ceduti a titolo definitivo, inoltre, Juraj Kucka al Genoa ed Emiliano Viviano al Palermo, dopo nemmeno una presenza in maglia nerazzurra (l'Inter deteneva metà dei loro cartellini ma non i loro diritti sportivi). Viene infine riscattata, sempre dal Genoa, la compartecipazione di Samuele Longo, mandato poi in prestito all'Espanyol.

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Enrico Alfonso Modena Modena fine prestito[43]
P Enrico Alfonso Chievo Chievo riscatto compartecipazione[43][44]
P Francesco Bardi Livorno Livorno riscatto compartecipazione[44][45]
P Vid Belec Crotone Crotone fine prestito[46]
P Samir Handanovič Udinese Udinese compartecipazione (11 milioni €)[32][47][48]
D Simone Benedetti Gubbio Gubbio fine prestito[49]
D Simone Benedetti Torino Torino compartecipazione[44][49]
D Cristiano Biraghi Juve Stabia Juve Stabia fine prestito[50]
D Luca Caldirola Brescia Brescia fine prestito[51]
D Giulio Donati Padova Padova fine prestito[52]
D Antonio Esposito Piacenza Piacenza fine prestito[53]
D Dennis Esposito Lecco Lecco fine prestito[54]
D Jonathan Parma Parma fine prestito[55]
D Andrea Mei VVV-Venlo VVV-Venlo fine prestito[56]
D Felice Natalino Crotone Crotone fine prestito[57]
D Felice Natalino Genoa Genoa riscatto compartecipazione[44][57]
D Michele Rigione Cremonese Cremonese fine prestito[58]
D Matías Silvestre Palermo Palermo prestito (2 milioni €)[31][59]
D Álvaro Pereira Porto Porto definitivo (10 milioni €)[60]
C Sebastian Carlsén Helsingborg Helsingborg fine prestito[61][62]
C Philippe Coutinho Espanyol Espanyol fine prestito[63]
C Jacopo Fortunato SPAL SPAL fine prestito[64]
C Fredy Guarin Porto Porto riscatto prestito (11 milioni €)[24][65]
C Kerlon Flag of None.svg Nacional (NS) fine prestito[66]
C McDonald Mariga Parma Parma fine prestito[67]
C Gaby Mudingayi Bologna Bologna prestito (750.000 €)[33][68][69]
C Sulley Muntari Milan Milan fine prestito[70]
C Luca Tremolada Pisa Pisa fine prestito[71]
C Walter Gargano Napoli Napoli prestito (1,2 milioni €)[60]
A Denis Alibec Mechelen Mechelen fine prestito[72]
A Samuele Beretta Cuneo Cuneo fine prestito[73]
A Riccardo Bocalon Cremonese Cremonese fine prestito[74]
A Samuele Longo Genoa Genoa riscatto compartecipazione[44][75]
A Aiman Napoli Prato Prato fine prestito[76]
A Rodrigo Palacio Genoa Genoa definitivo (10 milioni €)[25][77]
A Goran Pandev Napoli Napoli fine prestito[78]
A Mame Thiam Avellino Avellino fine prestito[79]
A Mame Thiam Sassuolo Sassuolo riscatto compartecipazione'[44][79]
A Antonio Cassano Milan Milan definitivo[80]
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Enrico Alfonso Cremonese Cremonese definitivo[43][81]
P Francesco Bardi Novara Novara prestito[45][82]
P Júlio César svincolato[83]
P Emiliano Viviano Palermo Palermo risoluzione compartecipazione[84][85]
P Paolo Orlandoni fine carriera[28][29][86]
D Rodrigo Alborno Novara Novara prestito[82][87]
D Simone Benedetti Torino Torino compartecipazione[44][49]
D Simone Benedetti Spezia Spezia prestito[49]
D Cristiano Biraghi Cittadella Cittadella prestito[50]
D Luca Caldirola Cesena Cesena compartecipazione[44][51]
D Davide Faraoni Udinese Udinese compartecipazione[32][88]
D Simone Fautario Como Como risoluzione compartecipazione[44][89]
D Nicholas Giani Vicenza Vicenza risoluzione compartecipazione[44][90]
D Lúcio svincolato[91]
D Maicon Manchester City Manchester City definitivo (4 milioni €)[92][93]
D Daniele Pedrelli Livorno Livorno risoluzione compartecipazione'[44][94]
D Giulio Donati Grosseto Grosseto prestito[52]
D Michele Rigione Grosseto Grosseto prestito[58]
D Iván Córdoba fine carriera[27][95]
C Sebastian Carlsén Trelleborg Trelleborgs FF prestito[61][62]
C Lorenzo Crisetig Parma Parma compartecipazione[96]
C Lorenzo Crisetig Spezia Spezia prestito[96]
C Alberto Gerbo Gubbio Gubbio risoluzione compartecipazione[44][97]
C Juraj Kucka Genoa Genoa risoluzione compartecipazione[44][98]
C Angelo Palombo Sampdoria Sampdoria fine prestito[99]
C Andrea Poli Sampdoria Sampdoria fine prestito[100]
C Gabriele Puccio Pavia Pavia risoluzione compartecipazione[44][101]
C Luca Siligardi Livorno Livorno risoluzione compartecipazione[44][102]
C Alen Stevanović Torino Torino compartecipazione[44][103]
C Luca Tremolada Como Como definitivo[71]
C Kerlon Flag of None.svg Nacional (NS) definitivo (0 €)[66]
C Sulley Muntari Milan Milan definitivo (0 €)[70]
A Denis Alibec Azzurro e Nero.svg Viitorul Constanța prestito[72]
A Riccardo Bocalon Sudtirol Südtirol prestito[74]
A Samuele Beretta svincolato[73]
A Simone Dell'Agnello Livorno Livorno risoluzione compartecipazione[44][104]
A Luc Castaignos Twente Twente definitivo (6 milioni €)[105]
A Diego Forlán Internacional Internacional definitivo (0 €)[30][106]
A Samuele Longo Espanyol Espanyol prestito[107]
A Aiman Napoli Prato Prato definitivo[76]
A Goran Pandev Napoli Napoli riscatto prestito (7,5 milioni €)[42][78]
A Mame Thiam Sudtirol Südtirol prestito[79]
A Giampaolo Pazzini Milan Milan definitivo (7,5 milioni €)[108]
A Mauro Zárate Lazio Lazio fine prestito[109]

Sessione invernale (dal 3/1 al 31/1)[modifica | modifica wikitesto]

La sessione invernale si apre con l'acquisto di Tommaso Rocchi dalla Lazio per 500.000 euro,[110] al seguito del quale vi è una trattativa con il Galatasaray per la cessione di Wesley Sneijder, avvenuta il 22 gennaio per 7,5 milioni di euro,[111] e la cessione di Philippe Coutinho al Liverpool per 10 milioni di euro.[112] Nel frattempo l'Inter riscatta la metà di Marco Benassi dal Modena e manda in prestito vari giovani, tra cui McDonald Mariga al Parma (in prestito con diritto di riscatto).

Il 31 gennaio, ultimo giorno di calciomercato, arrivano Zdravko Kuzmanović dallo Stoccarda[113] per 1,2 milioni di euro, Ezequiel Schelotto dall'Atalanta[114] per 3,5 milioni più metà del cartellino di Marko Livaja,[115] Mateo Kovačić per 11 milioni dalla Dinamo Zagabria e Juan Pablo Carrizo dalla Lazio in prestito per 250.000 euro.

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Juan Pablo Carrizo Lazio Lazio prestito (250.000 €)
D Simone Pecorini Empoli Empoli fine prestito
C Marco Benassi Modena Modena riscatto compartecipazione (1 milione €)[116]
C Zdravko Kuzmanović Stoccarda Stoccarda definitivo (1,2 milioni €)[113]
C Mateo Kovačić Dinamo Zagabria Dinamo Zagabria definitivo (11 milioni)
C Rodrigo Alborno Novara Novara fine prestito
C Ezequiel Schelotto Atalanta Atalanta definitivo (3,5 milioni €)[114]
A Tommaso Rocchi Lazio Lazio definitivo (500.000 €)[110]
Cessioni
R. Nome a Modalità
D Andrea Mei Ross County Ross County definitivo (0 €)
D Simone Pecorini Cittadella Cittadella prestito
C McDonald Mariga Parma Parma prestito
C Joseph Duncan Livorno Livorno prestito[117]
C Andrea Romanò Prato Prato prestito[118]
C Wesley Sneijder Galatasaray Galatasaray definitivo (7,5 milioni €)[111]
A Philippe Coutinho Liverpool Liverpool definitivo (10 milioni €)[119]
A Marko Livaja Atalanta Atalanta compartecipazione[120]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Serie A 2012-2013.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]




















Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]




















Coppa Italia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Coppa Italia 2012-2013.

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]





Europa League[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi UEFA Europa League 2012-2013.

Turni preliminari[modifica | modifica wikitesto]





Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]







Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]





Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale M.I.
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie A 54 19 8 4 7 30 31 19 8 2 9 25 26 38 16 6 16 55 57 -22
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia 3 2 0 1 7 5 1 0 0 1 1 2 4 2 0 2 8 7
Coppauefa.png Europa League 7 3 3 1 13 9 7 5 0 2 14 8 14 8 3 3 27 17
Totale 29 13 7 9 50 45 27 13 2 12 40 36 56 26 9 21 90 81

Andamento in campionato[modifica | modifica wikitesto]

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38
Luogo T C T C T C T C T C T T C T C C T C T C T C T C T C T C T C C T C T T C T C
Risultato V P V P V V V V V V V P N P V V P N P V N N P V P N V P V P P P V P P P N P
Posizione 1 9 5 7 4 3 4 4 3 2 2 2 2 4 3 2 2 3 5 4 4 4 4 4 5 5 4 6 5 5 6 7 5 7 8 8 9 9

Fonte: Serie A – Classifiche, Sky Sport.
Legenda:
Luogo: C = Casa; T = Trasferta. Risultato: V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie A Coppa Italia UEFA Europa League Totale
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Alvarez, R.R. Álvarez 23 5 0 0 3 1 0 0 4 1 0 0 30 7 0 0
Bandini, A.A. Bandini - - - - 0 0 0 0 1 0 0 0 1 0 0 0
Belec, V.V. Belec 0 0 0 0 0 0 0 0 3 -7 0 0 3 -7 0 0
Belloni, N.N. Belloni 0 0 0 0 1 0 0 0 0 0 0 0 1 0 0 0
Benassi, M.M. Benassi 6 0 1 0 3 0 0 0 4 1 0 0 13 1 1 0
Bessa, D.D. Bessa 0 0 0 0 0 0 0 0 - - - - 0 0 0 0
Bianchetti, M.M. Bianchetti 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Cambiasso, E.E. Cambiasso 33 3 3 1 2 0 0 0 13 1 0 0 48 4 3 1
Carrizo, J.J. Carrizo 1 -1 0 0 0 0 0 0 - - - - 1 -1 0 0
Cassano, A.A. Cassano 28 7 0 0 2 1 0 0 9 1 0 0 39 9 0 0
Castellazzi, L.L. Castellazzi 2 -3 0 0 1 -0 0 0 2 0 0 1 5 -3 0 1
Cesar, J.J. César - - - - - - - - - - - - - - - -
Chivu, C.C. Chivu 10 1 2 1 2 0 1 0 3 0 0 0 15 1 3 1
Colombi, M.M. Colombi 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Coutinho, P.P. Coutinho 10 1 0 0 - - - - 9 2 2 0 19 3 2 0
Di Gennaro, R.R. Di Gennaro 0 0 0 0 0 0 0 0 - - - - 0 0 0 0
Donkor, I.I. Donkor - - - - - - - - 1 0 0 0 1 0 0 0
Duncan, J.J. Duncan 3 0 1 0 1 0 0 0 - - - - 4 0 1 0
Forte, F.F. Forte 1 0 0 0 1 0 0 0 - - - - 2 0 0 0
Gargano, W.W. Gargano 28 0 8 0 1 0 0 0 7 0 1 0 36 0 9 0
Garritano, L.L. Garritano 3 0 0 0 - - - - 2 0 0 0 5 0 0 0
Guarín, F.F. Guarín 32 4 6 0 3 2 2 0 12 4 3 0 47 10 11 0
Handanovič, S.S. Handanovič 35 -53 4 0 3 -7 0 0 10 -10 0 0 48 -70 4 0
Jonathan, Jonathan 8 0 0 0 3 1 1 0 12 0 2 0 23 1 3 0
Juan, Juan 31 1 14 1 4 0 1 0 9 0 2 0 44 1 17 1
Kovačić, M.M. Kovačić 13 0 2 0 1 0 0 0 4 0 1 0 18 0 3 0
Kuzmanović, K.K. Kuzmanović 13 0 0 0 1 0 0 0 - - - - 14 0 0 0
Livaja, M.M. Livaja 6 0 0 0 - - - - 7 4 2 0 13 4 2 0
Longo, S.S. Longo - - - - - - - - 1 0 0 0 1 0 0 0
Mbaye, I.I. Mbaye - - - - - - - - 2 0 0 0 2 0 0 0
Maicon, Maicon - - - - - - - - 1 0 1 0 1 0 1 0
Mariga, M.M. Mariga 1 0 0 0 1 0 0 0 - - - - 2 0 0 0
Milito, D.D. Milito 20 9 0 0 - - - - 6 0 0 0 26 9 0 0
Mudingayi, G.G. Mudingayi 9 0 2 0 1 0 1 0 4 0 0 0 14 0 3 0
Nagatomo, Y.Y. Nagatomo 25 0 3 1 2 0 0 0 8 2 0 0 35 2 3 1
Obi, J.J. Obi 2 0 0 0 1 0 0 0 1 1 1 0 4 1 1 0
Palacio, R.R. Palacio 26 12 3 0 3 2 0 0 10 8 0 0 39 22 3 0
Pasa, S.S. Pasa 4 0 0 0 0 0 0 0 2 0 0 0 6 0 0 0
Pazzini, G.G. Pazzini - - - - - - - - - - - - - - - -
Pereira, Á.Á. Pereira 28 1 9 0 3 0 2 0 9 0 3 0 40 1 14 0
Ranocchia, A.A. Ranocchia 31 2 10 0 3 1 1 0 10 0 1 0 44 3 12 0
Rocchi, T.T. Rocchi 13 3 1 0 2 0 0 0 - - - - 15 3 1 0
Romanò, A.A. Romanò - - - - - - - - 2 0 1 0 2 0 1 0
Samuel, W.W. Samuel 16 1 6 0 1 0 0 0 5 0 1 0 22 1 7 0
Schelotto, E.E. Schelotto 12 1 2 0 1 0 0 0 - - - - 13 1 2 0
Silvestre, M.M. Silvestre 9 0 1 0 2 0 1 0 9 0 5 0 20 0 7 0
Sneijder, W.W. Sneijder 5 1 0 0 - - - - 3 1 0 0 8 2 0 0
Spendlhofer, L.L. Spendlhofer 1 0 0 0 - - - - - - - - 1 0 0 0
Stanković, D.D. Stanković 3 0 1 0 - - - - - - - - 3 0 1 0
Zanetti, J.J. Zanetti 33 0 1 0 4 0 0 0 11 0 0 0 48 0 1 0

Giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva e organizzativa

  • Amministratore delegato: Marco Fassone
  • Direttore settore giovanile: Piero Ausilio
  • Responsabile tecnico: Roberto Samaden
  • Responsabile organizzativo: Alberto Celario
  • Responsabile area ricerca e selezione: Pierluigi Casiraghi
  • Coordinatore osservatori: Giuseppe Giavardi
  • Responsabile tecnico attività di base: Giuliano Rusca
  • Responsabile organizzativo attività di base: Rachele Stucchi

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Allievi nazionali
  • Allievi regionali
  • Giovanissimi nazionali Campioni d'Italia
  • Giovanissimi regionali
  • Giovanissimi regionali B
  • Esordienti
  • Pulcini 2000
  • Pulcini 1999
  • Pulcini 1998
  • Pulcini 2001

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ritiro 2012: Pinzolo, stiamo arrivando, 30 giugno 2012. URL consultato il 27 luglio 2012.
  2. ^ Pinzolo: 26 nerazzurri in partenza per il ritiro, 6 luglio 2012. URL consultato il 27 luglio 2012.
  3. ^ Pinzolo: l'Inter saluta la Val Rendena, 15 luglio 2012. URL consultato il 27 luglio 2012.
  4. ^ Appiano: mercoledì 18-7 la ripresa, 16 luglio 2012. URL consultato il 27 luglio 2012.
  5. ^ Hajduk Spalato 0-3 Inter, Soccerway.com. URL consultato il 3 agosto 2012.
  6. ^ UEFA Europa league: il 2/8 Hajduk-Inter, 27 luglio 2012. URL consultato il 27 luglio 2012.
  7. ^ Inter-Hajduk Spalato: 0-2, ma qualificazione ok, 9 agosto 2012. URL consultato il 1º settembre 2012.
  8. ^ UEL, FC Vaslui-Inter 0-2: doppio passo argentino, 23 agosto 2012. URL consultato il 1º settembre 2012.
  9. ^ UEL, Inter-Vaslui 2-2: ai gironi con Palacio e Guarin, 30 agosto 2012. URL consultato il 1º settembre 2012.
  10. ^ Serie A, Pescara-Inter: 0-3, un tris per l'esordio, 26 agosto 2012. URL consultato il 1º settembre 2012.
  11. ^ Matteo Brega, Da Chivu a Zanetti: il ballo dei capitani in La Gazzetta dello Sport, 19 dicembre 2012, p. 11.
  12. ^ Coppa Italia: l'Inter ai quarti, sportmediaset.mediaset.it.
  13. ^ Cassano e Guarin, Inter ai quarti - Palacio portiere stoppa il Verona, La Gazzetta dello Sport.
  14. ^ Matteo dalla Vite, Come Farinos in La Gazzetta dello Sport, 19 dicembre 2012, p. 9.
  15. ^ INTER, CRAC MILITO: STAGIONE FINITA sportmediaset.mediaset.it, 14 febbraio 2013
  16. ^ UEL, Cluj-Inter: 0-3, il tabellino, 21 febbraio 2013. URL consultato il 21 febbraio 2013.
  17. ^ Serie A, Inter-Milan 1-1: il tabellino, 24 febbraio 2013. URL consultato il 26 febbraio 2013.
  18. ^ Serie A, Sampdoria-Inter rinviata per il maltempo, La Gazzetta dello Sport.
  19. ^ L'Udinese in Europa League, Inter umiliata Sconfitte, errori e gioco: un futuro da rifondare, Corriere.it.
  20. ^ a b Foto: Inter e Nike, le nuove maglie, inter.it, 5 luglio 2012.
  21. ^ Squadra, inter.it. URL consultato il 31 agosto 2012.
  22. ^ a b c d e f g Ceduto nella sessione invernale del calciomercato.
  23. ^ a b c d Ceduto a stagione in corso
  24. ^ a b Guarin: "Io, l'Inter e Cordoba" in inter.it, 5 aprile 2012. URL consultato il 5 aprile 2012.
  25. ^ a b Mercato: l'Inter e Palacio insieme fino al 2015, inter.it. URL consultato il 27 giugno 2012.
  26. ^ Mercato: Lucio, risoluzione consensuale in inter.it, 29 giugno 2012. URL consultato il 29 giugno 2012.
  27. ^ a b "Solo Inter": l'abbraccio dei tifosi per Cordoba in inter.it, 18 maggio 2012. URL consultato il 28 giugno 2012.
  28. ^ a b Orlandoni: "Da un interista agli interisti" in inter.it, 16 maggio 2012. URL consultato il 27 giugno 2012.
  29. ^ a b Orlandoni: "Grazie Inter, grazie Indonesia" in inter.it, 26 maggio 2012. URL consultato il 27 giugno 2012.
  30. ^ a b Mercato: Forlan, risoluzione consensuale in inter.it, 6 luglio 2012. URL consultato il 6 luglio 2012.
  31. ^ a b Mercato: Silvestre, benvenuto all'Inter, inter.it, 6 luglio 2012. URL consultato il 10 luglio 2012.
  32. ^ a b c Mercato: Samir Handanovic è dell'Inter, inter.it, 10 luglio 2012. URL consultato il 9 luglio 2012.
  33. ^ a b Mercato: Mudingayi, benvenuto all'Inter! in inter.it, 20 luglio 2012. URL consultato il 20 luglio 2012.
  34. ^ F.C. Internazionale Milano - Sito Ufficiale
  35. ^ Mercato: Antonio Cassano è dell'Inter editore=inter.it, 22 agosto 2012. URL consultato il 22 agosto 2012.
  36. ^ Ufficiale: Walter Gargano all'Inter, SscNapoli.it. URL consultato il 24 agosto 2012.
  37. ^ Pereira all'Inter, il comunicato dei nerazzurri, Tuttomercatoweb.com.
  38. ^ Mercato: Julio Cesar, risoluzione consensuale in inter.it, 29 agosto 2012. URL consultato il 29 agosto 2012.
  39. ^ (EN) Exlusive: Julio Cesar agrees deal, Qpr.co.uk. URL consultato il 29 agosto 2012.
  40. ^ Buona fortuna, Julio, 300 volte grazie! in inter.it, 29 agosto 2012. URL consultato il 29 agosto 2012.
  41. ^ inter.it, Mercato: Maicon, cessione al Manchester City, 31 agosto 2012. URL consultato il 31 agosto 2012.
  42. ^ a b De Laurentiis: Pandev primo tassello dell'attacco, gli auguro di giocare a lungo in azzurro in Transfermarkt. URL consultato il 28 giugno 2012.
  43. ^ a b c Enrico Alfonso, Transfermarkt. URL consultato il 27 giugno 2012.
  44. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q Mercato: Samuele Longo, è tutto dell'Inter, inter.it. URL consultato il 27 giugno 2012.
  45. ^ a b Francesco Bardi, Transfermarkt. URL consultato il 30 giugno 2012.
  46. ^ Vid Belec, Transfermarkt. URL consultato il 30 giugno 2012.
  47. ^ Samir Handanovic, Transfermarkt. URL consultato il 5 luglio 2012.
  48. ^ CALCIO MERCATO - TUTTI I TRASFERIMENTI - Inter, legaseriea.it. URL consultato il 22 agosto 2012.
  49. ^ a b c d Simone Benedetti, Transfermarkt. URL consultato il 27 giugno 2012.
  50. ^ a b Cristiano Biraghi, Transfermarkt. URL consultato il 29 giugno 2012.
  51. ^ a b Luca Caldirola, Transfermarkt. URL consultato il 27 giugno 2012.
  52. ^ a b Giulio Donati, Transfermarkt. URL consultato il 29 giugno 2012.
  53. ^ Antonio Esposito, Transfermarkt. URL consultato il 29 giugno 2012.
  54. ^ Dennis Esposito, Transfermarkt. URL consultato il 29 giugno 2012.
  55. ^ Jonathan, Transfermarkt. URL consultato il 30 giugno 2012.
  56. ^ Andrea Mei, Transfermarkt. URL consultato il 29 giugno 2012.
  57. ^ a b Felice Natalino, Transfermarkt. URL consultato il 27 giugno 2012.
  58. ^ a b Transfermark, http://www.transfermarkt.it/it/michele-rigione/transfers/spieler_88705.html. URL consultato il 29 agosto 2011.
  59. ^ Matías Silvestre, Transfermarkt. URL consultato il 10 luglio 2012.
  60. ^ a b Mercato: Gargano è dell'Inter in inter.it, 23 agosto 2012.
  61. ^ a b Mercato: Carlsen, prestito al Trelleborgs, Inter.it, 2 aprile 2012. URL consultato il 7 settembre 2012.
  62. ^ a b Sebastian Carlsen, Transfermarkt. URL consultato il 29 giugno 2012.
  63. ^ Coutinho, Transfermarkt. URL consultato il 30 giugno 2012.
  64. ^ Jacopo Fortunato, Transfermarkt. URL consultato il 29 giugno 2012.
  65. ^ Transfermarkt, Fredy Guarín. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  66. ^ a b Kerlon, Transfermarkt. URL consultato il 29 giugno 2011.
  67. ^ McDonald Mariga, Transfermarkt. URL consultato il 30 giugno 2012.
  68. ^ Gaby Mudingayi, Transfermarkt. URL consultato il 20 luglio 2012.
  69. ^ Opzione di diritto di riscatto fissata a 750 mila €
  70. ^ a b Sulley Muntari, Transfermarkt. URL consultato il 30 giugno 2012.
  71. ^ a b Luca Tremolada, Transfermarkt. URL consultato il 29 giugno 2012.
  72. ^ a b Denis Alibec, Transfermarkt. URL consultato il 30 giugno 2012.
  73. ^ a b Samuele Beretta, Transfermarkt. URL consultato il 29 giugno 2012.
  74. ^ a b Riccardo Bocalon, Transfermarkt. URL consultato il 29 giugno 2012.
  75. ^ Samuele Longo, Transfermarkt. URL consultato il 27 giugno 2012.
  76. ^ a b Aiman Napoli, Transfermarkt. URL consultato il 7 settembre 2012.
  77. ^ Rodrigo Palacio, Transfermarkt. URL consultato il 27 giugno 2012.
  78. ^ a b Goran Pandev, Transfermarkt. URL consultato il 30 giugno 2012.
  79. ^ a b c Mame Thiam, Transfermarkt. URL consultato il 30 giugno 2012.
  80. ^ Mercato: Antonio Cassano è dell'Inter in inter.it, 22 agosto 2012.
  81. ^ UFFICIALE: Cremonese, nuovo accordo con l'ex-Inter Alfonso, 16 luglio 2012. URL consultato il 17 luglio 2012.
  82. ^ a b Mercato: Bardi e Alborno al Novara in inter.it, 14 luglio 2012. URL consultato il 15 luglio 2012.
  83. ^ Passato al QPR QPR nella stessa sessione.
  84. ^ Emiliano Viviano, Transfermarkt. URL consultato il 27 giugno 2012.
  85. ^ Palermo, affare Viviano: ecco tutti i dettagli, Tuttopalermo.net.
  86. ^ Paolo Orlandoni, Transfermarkt. URL consultato il 27 giugno 2012.
  87. ^ Rodrigo Alborno, Transfermarkt. URL consultato il 15 luglio 2012.
  88. ^ Davide Faraoni, Transfermarkt. URL consultato il 10 luglio 2012.
  89. ^ Simone Fautario, Transfermarkt. URL consultato il 28 giugno 2012.
  90. ^ Nicholas Giani, Transfermarkt. URL consultato il 28 giugno 2012.
  91. ^ Passato alla Juventus Juventus nella stessa sessione.
  92. ^ Maicon, cessione al Manchester City, Inter.it, 31 agosto 2012. URL consultato il 7 settembre 2012.
  93. ^ Maicon, Transfermarkt. URL consultato il 5 settembre 2012.
  94. ^ Daniele Pedrelli, Transfermarkt. URL consultato il 28 giugno 2012.
  95. ^ Ivan Cordona, Transfermarkt. URL consultato il 27 giugno 2012.
  96. ^ a b Lorenzo Crisetig, Transfermarkt. URL consultato il 10 luglio 2012.
  97. ^ Alberto Gerbo, Transfermarkt. URL consultato il 28 giugno 2012.
  98. ^ Juraj Kucka, Transfermarkt. URL consultato il 30 giugno 2012.
  99. ^ Angelo Palombo, Transfermarkt. URL consultato il 27 giugno 2012.
  100. ^ Andrea Poli, Transfermarkt. URL consultato il 28 giugno 2012.
  101. ^ Gabriele Puccio, Transfermarkt. URL consultato il 28 giugno 2012.
  102. ^ Luca Siligardi, Transfermarkt. URL consultato il 27 giugno 2012.
  103. ^ Alen Stevanovic, Transfermarkt. URL consultato il 28 giugno 2012.
  104. ^ Simone Dell'Agnello, Transfermarkt. URL consultato il 29 agosto 2011.
  105. ^ Luc Castaignos, Transfermarkt. URL consultato il 28 luglio 2012.
  106. ^ Diego Forlán, Transfermarkt. URL consultato il 6 luglio 2012.
  107. ^ Samuele Longo, Transfermarkt.
  108. ^ Giampaolo Pazzini, Transfermarkt. URL consultato il 22 agosto 2012.
  109. ^ Mauro Zárate, Transfermarkt. URL consultato il 28 giugno 2011.
  110. ^ a b Mercato: Tommaso Rocchi è dell'Inter, inter.it, 4 gennaio 2013. URL consultato il 4 gennaio 2013.
  111. ^ a b Wesley Sneijder, Transfermarkt. URL consultato il 20 gennaio 2013.
  112. ^ UFFICIALE - COUTINHO FIRMA CON I REDS: "MI SENTO FELICE, Fcinter1908.it. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  113. ^ a b Appiano: Kuzmanovic, benvenuto all'Inter, Inter.it. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  114. ^ a b Appiano: Schelotto, il primo giorno all'Inter, Inter.it. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  115. ^ Fcinter1908.it, http://www.fcinter1908.it/?action=read&idnotizia=73101. URL consultato il 1º febbraio 2013.
  116. ^ Mercato: Benassi, comproprietà risolta, inter.it, 21 gennaio 2013. URL consultato il 23 gennaio 2013.
  117. ^ Mercato: Duncan all'A.S. Livorno Calcio, inter.it, 24 gennaio 2013. URL consultato il 25 gennaio 2013.
  118. ^ Mercato: Romanò in prestito al Prato, inter.it, 13 gennaio 2013. URL consultato il 13 gennaio 2013.
  119. ^ Ufficiale: Brescia, dall'Inter arriva Gullotta, tuttomercatoweb.com, 11 gennaio 2013. URL consultato l'11 gennaio 2013.
  120. ^ Mercato: entrata e uscita, tutte le operazioni, Inter.it, 31 gennaio 2013. URL consultato il 1º febbraio 2013.
  121. ^ I nerazzurri eliminati dal Torino
    Primavera, Inter-Torino 0-1 nerazzurri eliminati, inter.it, 4 maggio 2013. URL consultato l'11 giugno 2013.
  122. ^ Primavera: Torino-Inter 1-2, fuori a testa alta, inter.it, 22 dicembre 2012. URL consultato l'11 giugno 2013.
  123. ^ Lo Spezia vince ai rigori
    Viareggio: Inter-Spezia, rigori amari, inter.it, 19 febbraio 2013. URL consultato l'11 giugno 2013.
  124. ^ L'Atalanta ribalta lo 0-1 casalingo vincendo per quattro reti a una al "Facchetti"
    Berretti, Inter-Atalanta 1-4, inter.it, 1º giugno 2013. URL consultato l'11 giugno 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio