Maicon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri personaggi chiamati Maicon, vedi Maicon (disambigua).
Maicon
Maicon Sisenando Chelsea vs AS-Roma 10AUG2013.jpg
Maicon con la maglia della Roma
Dati biografici
Nome Maicon Douglas Sisenando
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 184 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra Roma Roma
Carriera
Giovanili
1996-1998
1998-1999
1999-2001
Gremio Grêmio
Criciuma Criciúma
Cruzeiro Cruzeiro
Squadre di club1
2001-2004 Cruzeiro Cruzeiro 57 (1)
2004-2006 Monaco Monaco 59 (5)
2006-2012 Inter Inter 177 (16)
2012-2013 Manchester City Manchester City 9 (0)
2013- Roma Roma 25 (2)
Nazionale
2001
2003-2004
2003-
Brasile Brasile U-20
Brasile Brasile U-23
Brasile Brasile
4 (0)
17 (1)
69 (7)
Palmarès
 Copa América
Oro Perù 2004
Oro Venezuela 2007
FIFA Confederations Cup.svg  Confederations Cup
Oro Germania 2005
Oro Sudafrica 2009
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 aprile 2014

Maicon Douglas Sisenando, noto semplicemente come Maicon (Novo Hamburgo, 26 luglio 1981), è un calciatore brasiliano, difensore della Roma e della Nazionale brasiliana.

Riconosciuto come uno dei migliori giocatori al mondo nel suo ruolo,[1] con l'Inter ha vinto quattro Scudetti, due Coppe Italia, tre Supercoppe italiane, una Champions League e un Mondiale per club. Con la maglia della sua Nazionale ha conquistato invece due edizioni della Coppa America e due della Confederations Cup.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

I suoi genitori avrebbero voluto chiamarlo Michael Douglas Sisenando, in onore dell'attore statunitense Michael Douglas. Tuttavia, a causa di un errore avvenuto all'anagrafe, il figlio venne registrato come Maicon Douglas. È soprannominato "il colosso" dai suoi tifosi.[2]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

È riconosciuto come uno dei migliori laterali destri al mondo, date le sue qualità sia in fase difensiva e soprattutto in quella offensiva, essendo sempre capace di mettere in seria difficoltà le difese avversarie.[1][3][4][5] È un terzino destro completo, forte fisicamente, abile e puntuale in fase di copertura; dribbling, velocità palla al piede, un eccellente cross e un buon tiro dalla distanza sono le qualità che gli permettono le sue incursioni in attacco.[6]

Nel 2001 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori stilata da Don Balón.[7]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Gli inizi al Cruzeiro[modifica | modifica sorgente]

Inizia la sua carriera nel campionato brasiliano, precisamente nel Cruzeiro. Con il club di Belo Horizonte vince nel 2003 la Coppa del Brasile ed il Brasileirao. In tutto gioca per 4 anni in Brasile, collezionando in totale 68 presenze ed un gol.

Monaco[modifica | modifica sorgente]

Nel 2004 passa in Francia al Monaco, con cui firma un contratto quadriennale. In totale gioca 79 partite tra campionato e coppe europee realizzando 7 gol.

Maicon in allenamento con l'Inter

Inter[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate del 2006 passa alla società italiana dell'Inter, che lo preleva per una cifra di 6 milioni di euro circa e gli fa firmare un contratto da 1,5 milioni di euro l'anno fino al 2011.[8][9] Nella sua prima stagione in Serie A, nella quale esordisce il 9 settembre 2006 in Fiorentina-Inter 2-3, si guadagna un posto da titolare in maglia nerazzurra, per poi diventare uno dei punti di forza della squadra:[10] lo stesso allenatore dell'Inter, José Mourinho, ha dichiarato di considerarlo un terzino di grandissimo livello e di conseguenza un elemento intoccabile della rosa.[11] Maicon risulta utile anche in fase offensiva, visto che ha realizzato ben 20 gol in 6 anni anche se è un difensore (ma col vizio del gol). La prima rete in campionato arriva il 28 gennaio 2007 in Sampdoria-Inter 0-2. Nell'ottobre 2009 viene inserito per la prima volta nella lista dei 30 candidati al Pallone d'oro, vinto poi dall'argentino Lionel Messi, piazzandosi comunque al 24º posto della graduatoria. Nel novembre 2009 viene reso noto il prolungamento del contratto fino al 2013, contemporaneamente al suo compagno di squadra Júlio César.[12] Il 31 dicembre 2010 si è aggiudicato il premio Samba d'Or come migliore calciatore brasiliano dei campionati europei.[13] Il 16 agosto 2011 si procura una lesione del menisco mediale del ginocchio destro,[14] infortunio che lo terrà lontano dal campo per più di un mese. Torna in campo il 1º ottobre nella sconfitta interna per 3-0 contro il Napoli. Il 13 marzo 2012, in occasione di Inter-Marsiglia (2-1) di Champions League, tocca quota 400 presenze da professionista con i club. In totale con la maglia dell'Inter ha disputato 248 partite segnando 20 gol e fornendo 49 assist in tutto.[15]

Manchester City[modifica | modifica sorgente]

Maicon con la maglia della Nazionale brasiliana

Il 31 agosto 2012 passa a titolo definitivo alla società inglese del Manchester City per 4 milioni di euro, più altri 3,5 milioni di euro di bonus,[16] firmando un contratto triennale da 5 milioni di euro netti a stagione.[17] Esordisce con la nuova maglia il 15 settembre nella trasferta contro lo Stoke City, partita terminata col punteggio di 1-1. Trova in seguito poco spazio, giocando complessivamente 13 partite senza gol con i Citizens, deludendo molto le attese, anche a causa dei molteplici infortuni avuti in una stagione inglese non molto fortunata.

Roma[modifica | modifica sorgente]

Il 18 luglio 2013 ritorna in Italia trasferendosi alla Roma;[18] il giocatore si allenava con i giallorossi già da un paio di giorni.[19] Il difensore sceglie di indossare la sua maglia numero 13 indossata anche ai tempi dell'Inter.[20] Debutta col club capitolino il 25 agosto 2013 durante la prima gara di campionato, Livorno-Roma (0-2).[21] Segna il suo primo goal con la maglia della Roma l'8 dicembre 2013 contro la Fiorentina, mettendo a segno il provvisorio 1-0. La partita poi terminata 2-1 per i giallorossi.[22]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver giocato nelle varie selezioni giovanili partecipando anche al Mondiale Under-20, esordisce in Nazionale maggiore nel luglio del 2003, contro il Messico, e nel 2004 vince la Copa América. Nel 2005 fa parte della rosa del Brasile che batte l'Argentina in finale e si aggiudica la Confederations Cup. Non convocato per il Mondiale 2006, con il nuovo CT Dunga trova maggiore spazio nella sua selezione, conquistando nuovamente la Copa América, ancora una volta battendo l'Argentina in finale. Vince anche la Confederations Cup 2009. Viene poi convocato dal CT Dunga anche per il Mondiale 2010 in Sudafrica, dove segna un gol da posizione defilata[senza fonte] nella gara inaugurale del Brasile contro la Corea del Nord vinta poi per 2-1 dai Verdeoro.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 12 aprile 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2001 Brasile Cruzeiro A 18 0 CB - - - - - - - - 18 0
2002 A 19 1 CB 5 0 - - - - - - 24 1
2003 A+M1/MG 12+1 0 CB 2 0 CSA 2 0 - - - 17 0
gen.-giu. 2004 A+M1/MG 8+10 0 CB - - CL 5 1 - - - 23 1
Totale Cruzeiro 57+11 1 7 0 7 1 82 2
2004-2005 Monaco Monaco L1 31 4 CF+CdL 0+1 0 UCL 9 1 - - - 41 5
2005-2006 L1 28 1 CF+CdL 0+3 0 UCL+CU 2[23]+5 0+1 - - - 38 2
Totale Monaco 59 5 4 0 16 2 79 7
2006-2007 Italia Inter A 32 2 CI 3 0 UCL 8 1 SI 1 0 44 3
2007-2008 A 31 1 CI 3 0 UCL 4 0 SI 0 0 38 1
2008-2009 A 29 4 CI 3 0 UCL 8 1 SI 1 0 41 5
2009-2010 A 33 6 CI 5 0 UCL 13 1 SI 1 0 52 7
2010-2011 A 28 1 CI 4 0 UCL 8 0 SI+SU+Cmc 1+1+1 0 43 1
2011-2012 A 24 2 CI 2 1 UCL 3 0 SI 0 0 29 3
ago. 2012 A 0 0 CI - - UEL 1[24] 0 - - - 1 0
Totale Inter 177 16 20 1 45 3 6 0 248 20
ago. 2012-2013 Inghilterra Manchester City PL 9 0 FACup+CdL 1+0 0 UCL 3 0 CS - - 13 0
2013-2014 Italia Roma A 25 2 CI 3 0 - - - - - - 28 2
Totale carriera 327+11 24 35 1 71 6 6 0 450 31

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Cruzeiro: 2003
Cruzeiro: Supercampeonato 2002, 2003, 2004
Cruzeiro: 2003
Inter: 2006, 2008, 2010
Inter: 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009, 2009-2010
Inter: 2009-2010, 2010-2011

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Inter: 2009-2010
Inter: 2010

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Christian Recalcati, "Io terzino inventato da mio padre", tuttomercatoweb.com, 24 dicembre 2009. URL consultato il 1 ottobre 2011.
  2. ^ Arianna Ravelli, Un tiro pazzo per dire a tutti «Io resto qui e pure lo scudetto» in Corriere della Sera, 17 aprile 2010, p. 65. URL consultato il 1 ottobre 2011.
  3. ^ Maicon,sei il terzino più forte del mondo!, goal.com. URL consultato il 1 ottobre 2011.
  4. ^ Beppe Di Corrado, Come te nessuno Maicon, ilfoglio.it, 22 febbraio 2009. URL consultato il 1 ottobre 2011.
  5. ^ Moratti esce allo scoperto:"Ibra e Maicon liberi di andare via", repubblica.it, 21 giugno 2009. URL consultato il 1 ottobre 2011.
  6. ^ Si chiama Maicon, è lui il re del fantascudetto, sport.sky.it, 25 settembre 2008. URL consultato il 1 ottobre 2011.
  7. ^ (EN) Don Balon’s 2001 list, thespoiler.co.uk, 02-11-2010. URL consultato il 22-11-2011.
  8. ^ Finalmente Maicon firma fino al 2012 e gela Abramovich (Corriere dello Sport) in www.aol.it, 20 gennaio 2008. URL consultato il 1 luglio 2009.
  9. ^ Gli stipendi del calcio, calciomercato.com, 3 novembre 2009. [collegamento interrotto]
  10. ^ Calcio: Caliendo, Real su Maicon? ormai è leader Inter in www.sportlive.it, 4 agosto 2009. URL consultato il 18 ottobre 2009.
  11. ^ Massimo Confortini, Mourinho: "Maicon intoccabile" in www.ilcalciomercato.it, 25 luglio 2009. URL consultato il 18 ottobre 2009.
  12. ^ Contratto adeguato: Maicon ora è contento in gazzetta.it, 16 novembre 2009. URL consultato il 16 febbraio 2010.
  13. ^ Premi: a Maicon il Samba d'Or 2010, F.C. Internazionale Milano, 31 dicembre 2010. URL consultato il 1 ottobre 2011.
  14. ^ Inter, infortunio per Maicon. Sarà operato in Brasile, CorrieredelloSport.it, 16 agosto 2011. URL consultato il 1 ottobre 2011.
  15. ^ Matteo Dalla Vite, E' Borriello il Mister X in La Gazzetta dello Sport, 30 agosto 2012, p. 13.
  16. ^ inter.it, Mercato: Maicon, cessione al Manchester City, 31-08-2012. URL consultato il 31-08-2012.
  17. ^ L'ag. di Maicon: "All'Inter 4 mln ora e 3,5 di bonus. Vi svelo che Maic...", Tuttomercatoweb.com, 31-08-2012.
  18. ^ Maicon signs for AS Roma. URL consultato il 18 luglio 2013.
  19. ^ RISCONE - Ancora esercitazioni col pallone, poi pesi e lavoro a terra. Differenziato per Maicon, Benatia e Marquinhos. FOTO! VIDEO!. URL consultato il 18 luglio 2013.
  20. ^ VIDEO - Roma, boom di richieste per la maglia di Maicon. URL consultato il 18 luglio 2013.
  21. ^ Livorno 0-2 Roma, Legaseriea.it, 25 agosto 2013. URL consultato il 3 ottobre 2013.
  22. ^ Roma, Destro: "Ho sofferto molto questo periodo, ma ora sono tornato", gazzetta.it, 8 dicembre 2013.
  23. ^ Terzo turno preliminare.
  24. ^ Nei play-off.
  25. ^ a b c d e La CBF ha scelto di schierare una Nazionale Under-23 e pertanto, al contrario della FIFA, non considera questa partita come disputata dalla propria Nazionale maggiore ma da quella olimpica.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Maicon in FIFA.com, FIFA.
  • Maicon in it.uefa.com, UEFA.
  • (DEENIT) Maicon in Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.
  • Maicon in Soccerway.com, Perform Group.
  • (ENESFR) Maicon in FootballDatabase.eu.
  • (EN) Maicon in national-football-teams.com, National Football Teams.
  • (ENESFRPT) Maicon in sambafoot.com, Sambafoot RCS Paris.
  • Profilo su Inter.it