Maturín

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maturín
comune
Maturín – Stemma Maturín – Bandiera
Maturín – Veduta
Localizzazione
Stato Venezuela Venezuela
Stato federato Flag of Monagas State.png Monagas
Amministrazione
Sindaco José Maicavares (PSUV)
Territorio
Coordinate 9°45′N 63°10′W / 9.75°N 63.166667°W9.75; -63.166667 (Maturín)Coordinate: 9°45′N 63°10′W / 9.75°N 63.166667°W9.75; -63.166667 (Maturín)
Altitudine 67 m s.l.m.
Superficie 13 352 km²
Abitanti 1 270 850 (2007)
Densità 95,18 ab./km²
Altre informazioni
Prefisso 0291
Fuso orario UTC-4:30
Nome abitanti maturinés
Cartografia
Mappa di localizzazione: Venezuela
Maturín
Sito istituzionale

Maturín è una città nella parte orientale del Venezuela, capitale dello stato di Monagas. La sua popolazione è di circa 1.270.850 abitanti. È considerata la capitale petrolifera del Venezuela orientale; è una città di ampi viali, spazi verdi e strutture moderne, oltre a godere di una eccezionale pulizia negli spazi pubblici.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Maturín fu fondata nel 1760 da Lucas de Zaragoza. Il nome iniziale era San Judas Tadeo de Maturín, in cui il termine Maturín deriva dal nome del capo indigeno che abitava nel luogo.

Maturín è sede di una diocesi cattolica dal 1958.

Monumenti e luoghi d’interesse[modifica | modifica sorgente]

  • La "Piazza Bolívar” è la più antica e importante di Maturín.
  • Il "Palazzo del Governo”.
  • La "Chiesa di San Simón” è la chiesa cattolica più antica di Maturín. Fu costruita tra il 1884 ed il 1887.
  • La "Cattedrale Nuestra Señora del Carmen”.

Parchi[modifica | modifica sorgente]

Società[modifica | modifica sorgente]

Musei, teatri e gallerie d’arte[modifica | modifica sorgente]

  • “Il Museo D’Arte Contemporanea Mateo Manaure” e un anfiteatro.
  • “La casa della Cultura”.
  • “La Galleria d’Arte del CONAC”.
  • “Il Museo della Radio”.

Salute[modifica | modifica sorgente]

L'Ospedale pubblico principale di Maturín è il Manuel Núñez Tovar. Altri ospedali pubblici sono il José Antonio Serres e il José María Vargas. Gli ospedali privati sono l'Ospedale Metropolitano, la Clinica El Divino Niño, la Clinica Santa Sofía, il Centro Médico, il Centro de Especialidades Médicas e la Policlinica Maturín. La città dispone inoltre di un ospedale psichiatrico e di un centro per gli anziani.

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Istruzione[modifica | modifica sorgente]

La scuola secondaria più antica e importante di Maturín è la "Miguel José Sanz", la sede attuale fu costruita nel 1951. Altre scuole celebri sono la "Francisco Isnardi" (fondato nel 1959) e la scuola "Repubblica dell'Uruguay".

Università e istituti universitari[modifica | modifica sorgente]

A Maturín si trovano alcune Università pubbliche:

  • Universidad de Oriente (UDO-Monagas).
  • Universidad Pedagógica Experimental Libertador (UPEL).
  • Universidad Nacional Abierta (UNA).
  • Universidad Bolivariana de Venezuela (UBV).
  • Universidad Nacional Experimental Simón Rodríguez (UNESR).

La città ha anche queste Università private:

  • Universidad Gran Mariscal de Ayacucho (UGMA).
  • Universidad Cecilio Acosta (UNICA).
  • Universidad de Margarita (UNIMAR).
  • Universidad Santa María (USM).

E i seguenti istituti universitari privati:

  • Instituto Universitario Politécnico Santiago Mariño (IUPSM).
  • Instituto Universitario de Tecnología Industrial Rodolfo Loreto Arismendi (IUTIRLA).
  • Instituto Universitario de Tecnología Venezuela (IUTV).

Media[modifica | modifica sorgente]

Nella città hanno sede alcune stazioni di radio e televisioni fra le quali: TVO, Monagas TV e ORIVISION.

Persone legate a Maturín[modifica | modifica sorgente]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica sorgente]

Maturín ha l'Aeroporto Internazionale José Tadeo Monagas.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Sindaci[modifica | modifica sorgente]

Sport[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]