Júlio Baptista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Júlio Baptista
Júlio César Baptista "The Beast" Arsenal 2007.jpg
Júlio Baptista con la maglia dell'Arsenal.
Dati biografici
Nome Júlio César Clement Pereira Baptista
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 185[1] cm
Peso 86[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Cruzeiro Cruzeiro
Carriera
Squadre di club1
2000-2003 San Paolo San Paolo 75 (10)
2003-2005 Siviglia Siviglia 63 (38)
2005-2006 Real Madrid Real Madrid 32 (8)
2006-2007 Arsenal Arsenal 24 (3)
2007-2008 Real Madrid Real Madrid 27 (3)
2008-2011 Roma Roma 57 (12)
2011-2013 Malaga Málaga 29 (14)
2013- Cruzeiro Cruzeiro 16 (6)[2]
Nazionale
2003
2001-2010
Brasile Brasile U-20
Brasile Brasile
5 (3)
47 (5)
Palmarès
Transparent.png Confederations Cup
Oro Germania 2005
Oro Sudafrica 2009
Coppa America calcio.svg Copa América
Oro Perù 2004
Oro Venezuela 2007
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 24 febbraio 2013

Júlio César Clement Pereira Baptista, noto semplicemente come Júlio Baptista (San Paolo, 1º ottobre 1981), è un calciatore brasiliano con passaporto spagnolo, attaccante del Cruzeiro.

È soprannominato la Bestia[3] e il Carroarmato[4] per le notevoli doti fisiche e balistiche.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Spagna[modifica | modifica sorgente]

Júlio Baptista ha iniziato la sua carriera professionistica nel 2000 come centrocampista con il San Paolo, prima di passare al Siviglia nel 2003. Nel team spagnolo, egli ha collezionato 63 presenze, segnando un totale di 38 gol, e mutando la propria posizione in attaccante.

Il 29 luglio 2005 ha firmato un contratto quinquennale con il Real Madrid, con uno stipendio annuo pari ai 3,2 milioni. Baptista ha frequentemente espresso il suo desiderio di rimanere in Spagna almeno fino al 2005, per ottenere un passaporto europeo che gli fornirebbe la possibilità di spostarsi in maniera più agevole all'interno del continente.

Il 31 agosto 2006 Baptista si trasferisce all'Arsenal, in uno scambio di prestiti con l'attaccante spagnolo Reyes.

Arsenal e ritorno al Real Madrid[modifica | modifica sorgente]

Baptista si riscalda sul campo dell'Emirates Stadium

Baptista ha debuttato nel club britannico il 9 settembre 2006, subentrando dalla panchina in un match contro il Middlesbrough. Ha segnato il suo primo goal solo due mesi dopo, il 21 novembre 2006, contro l'Amburgo.

Baptista ha segnato quattro reti per l'Arsenal ad Anfield, nella partita disputata contro il Liverpool, e valevole per la qualificazione alle semifinali della FA Cup. Era il 9 gennaio 2007, ed il match, inevitabilmente conclusosi con la vittoria dei Gunners per 6-3, ha permesso al giovane giocatore brasiliano di ritagliarsi un posto nella storia calcistica d'Inghilterra. Infatti, Baptista è stato il primo giocatore dell'Arsenal a segnare più di tre gol in una partita di Coppa di Lega, nonché l'unico calciatore, in più di 60 anni, in grado di realizzare quattro gol contro il Liverpool ad Anfield, uno dei quali, spettacolare, segnato su punizione dalla lunga distanza.

Dichiarandosi l'Arsenal impossibilitato ad acquistarlo in maniera definitiva, una volta scaduto il periodo di prestito nel maggio 2007, Baptista ha fatto rientro nella squadra di Madrid.

Roma[modifica | modifica sorgente]

Il 14 agosto 2008 firma un contratto quadriennale con la Roma, percependo 4,5 milioni di euro lordi. Al Real Madrid viene accordata una cifra di 9 milioni di euro pagabili in 3 anni più un corrispettivo variabile di 1 milione di euro, per i successivi 4 anni, in caso di qualificazione alla UEFA Champions League per un massimo di 2 milioni.[5] Il 20 agosto, appena arrivato nella capitale italiana, insieme ai compagni Doni, Panucci, Okaka, Totti e all'allenatore Luciano Spalletti, porta il feretro del presidente della società giallorossa Franco Sensi deceduto tre giorni prima.

Esordisce ufficialmente con i giallorossi il 24 agosto, nella gara di Supercoppa italiana persa contro l'Inter: realizza uno dei rigori della sequenza finale. Il 31 agosto fa il suo debutto in Serie A, scendendo in campo nell'incontro Roma-Napoli (1-1): il 13 settembre segna la sua prima rete con la nuova squadra, andando a segno contro il Palermo (sfruttando un assist di Stefano Okaka). Il 1º ottobre, giorno del suo ventisettesimo compleanno, realizza una doppietta nella partita di Champions League contro il Bordeaux contribuendo al successo dei capitolini per 3-1. Il 16-11-2008 firma con un gol decisivo di testa, su assist di Francesco Totti, il suo esordio nel derby: 1-0 per la Roma. Il 18 gennaio 2009 un suo gol in rovesciata al 91' permette alla Roma di vincere in trasferta contro il Torino; il 15 marzo segna la prima doppietta nel massimo campionato, consentendo ai giallorossi di pareggiare 2-2 contro la Sampdoria. Chiude la prima stagione in Italia con 11 reti, di cui 9 in Serie A.

Nel campionato 2009-2010 segna per la prima volta il 13 febbraio 2010, andando in gol contro il Palermo[6]. Si ripete il 28 febbraio segnando una rete contro il Napoli: segna poi il 24 marzo, nell'incontro vinto 2-0 in casa del Bologna.

Málaga[modifica | modifica sorgente]

Il 3 gennaio 2011 viene acquistato dal Málaga per la cifra di 2,5 milioni di euro.[7][8] Il 22 gennaio, segna il suo primo gol con la maglia del Malaga, nella partita persa per 4-3 con il Valencia.[9] Il 10 maggio contro lo Sporting Gijon segna il suo gol numero 100 in carriera. Termina il campionato con una media gol altissima, frutto di 11 presenze e 9 reti.

Nella stagione seguente non riesce a ripetersi per via di una serie di infortuni di cui l'ultimo a dicembre gli compromette l'intera stagione venendo operato al tendine d'achille sia alla fine del 2011 che a luglio 2012.[10]

Ritorno in Brasile[modifica | modifica sorgente]

Il 24 luglio 2013, rimasto svincolato dal Málaga, viene ingaggiato dal Cruzeiro, facendo così ritorno in Brasile.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Conta 47 presenze e 13 reti nella Nazionale brasiliana. La sua prima presenza è stata il 4 giugno 2001 contro il Giappone nella Confederations Cup 2001 ad Ibaraki, Giappone (0-0).

Ha preso parte anche alla CONCACAF Gold Cup 2003 in cui il Brasile è sceso in campo con la formazione Under-23, arrivando in finale. Successivamente ha disputato la Coppa America 2004, la Confederations Cup 2005 e la Coppa America 2007, vincendo tutti e tre i trofei.

Ha realizzato una rete nella finale della Copa América 2007 (competizione nella quale ha trovato la via del gol 3 volte) contro l'Argentina, marcatura che ha spianato la strada al 3-0 con cui i brasiliani si sono aggiudicati la coppa.

Inoltre, contro la Catalogna, ha segnato un altro gol con una rovesciata da 20 metri all'incrocio dei pali.

Ritrova il gol il 29 marzo in trasferta contro l'Ecuador, gara valida per le qualificazioni ai mondiali 2010, segnando un minuto dopo aver sostituito Ronaldinho.

Viene convocato e partecipa alla Confederations Cup 2009, vincendola. Ritrova la maglia di titolare grazie alla squalifica per diffida di Kaká nella partita valida per le qualificazioni ai mondiali 2010 contro il Cile: nella stessa gara segna un gol.[11]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 14 aprile 2013.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Altre coppe Coppe europee Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2000 Brasile San Paolo A 14 0 - - - - - - - - - 14 0
2001 A 25 4 - - - - - - - - - 25 4
2002 A 21 3 - - - - - - - - - 21 3
2003 A 15 3 - - - - - - - - - 15 3
Totale San Paolo 75 10 - - - - - - 75 10
2003-2004 Spagna Siviglia L 30 20 CS 6 4 - - - - - - 36 24
2004-2005 L 33 18 CS 2 0 - - - CU 8 5 43 23
Totale Siviglia 63 38 8 4 - - 8 5 79 47
2005-2006 Spagna Real Madrid L 32 8 CS 6 1 - - - UCL 7 0 45 9
2006-2007 Inghilterra Arsenal PL 24 3 FA+LC 4+3 0+6 - - - UCL 4 1 35 10
2007-2008 Spagna Real Madrid L 27 3 CS 1 0 SS 2 0 UCL 3 1 33 4
Totale Real Madrid 59 11 7 1 2 0 10 1 78 13
2008-2009 Italia Roma A 27 9 CI 2 0 SI 1 0 UCL 7 2 37 11
2009-2010 A 23 3 CI 2 1 - - EUL 6 0 31 4
2010-gen. 2011 A 7 0 CI 0 0 SI 0 0 UCL 1 0 8 0
Totale Roma 57 12 4 1 1 0 14 2 76 15
gen.-giu. 2011 Spagna Málaga PD 11 9 CR 0 0 - - - - - - 11 9
2011-2012 PD 4 1 CR 0 0 - - - - - - 4 1
2012-2013 PD 14 4 CR 0 0 - - - UCL 4 0 18 4
Totale Malaga 29 14 0 0 0 0 4 0 33 14
Totale Carriera 283 85 27 12 3 0 40 9 376 109

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Brasile Brasile
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
04/06/2001 Ibaraki Giappone Giappone 0 – 0 Brasile Brasile Conf. Cup 2001 - 1º Turno -
09/06/2001 Ulsan Australia Australia 1 – 0 Brasile Brasile Conf. Cup 2001 - Finale 3º-4º posto -
13/07/2003 Città del Messico Messico Messico 1 – 0 Brasile Brasile Gold Cup 2003 - 1º turno - [12]
15/07/2003 Città del Messico Honduras Honduras 1 – 2 Brasile Brasile Gold Cup 2003 - 1º turno - [12]
19/07/2003 Miami Colombia Colombia 0 – 2 Brasile Brasile Gold Cup 2003 - 1º turno - [12]
23/07/2003 Miami Stati Uniti Stati Uniti 1 – 2 gg Brasile Brasile Gold Cup 2003 - Semifinale - [12]
27/07/2003 Città del Messico Brasile Brasile 0 – 1 gg Messico Messico Gold Cup 2003 - Finale - 2º posto[12]
18/02/2004 Dublino Irlanda Irlanda 0 – 0 Brasile Brasile Amichevole -
28/04/2004 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 4 Brasile Brasile Amichevole -
20/05/2004 Saint-Denis Francia Francia 0 – 0 Brasile Brasile Amichevole -
03/06/2004 Belo Horizonte Brasile Brasile 3 – 0 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2006 -
06/06/2004 Santiago del Cile Cile Cile 1 – 1 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2006 -
21/07/2004 Lima Uruguay Uruguay 1 – 1 Brasile Brasile Coppa America 2004 - Semifinale -
08/09/2004 Berlino Germania Germania 1 – 1 Brasile Brasile Amichevole -
09/02/2005 Hong Kong Hong Kong Hong Kong 1 – 7 Brasile Brasile Amichevole -
22/06/2005 Colonia Giappone Giappone 2 – 2 Brasile Brasile Conf. Cup 2005 - 1º Turno -
25/06/2005 Norimberga Germania Germania 2 – 3 Brasile Brasile Conf. Cup 2005 - Semifinale -
17/08/2005 Spalato Croazia Croazia 1 – 1 Brasile Brasile Amichevole -
09/10/2005 La Paz Bolivia Bolivia 1 – 1 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2006 -
16/08/2006 Oslo Norvegia Norvegia 1 – 1 Brasile Brasile Amichevole -
03/09/2006 Londra Brasile Brasile 3 – 0 Argentina Argentina Amichevole -
05/09/2006 Londra Galles Galles 0 – 2 Brasile Brasile Amichevole -
01/07/2007 Maturín Cile Cile 0 – 3 Brasile Brasile Coppa America 2007 - 1º Turno -
04/07/2007 Puerto La Cruz Ecuador Ecuador 0 – 1 Brasile Brasile Coppa America 2007 - 1º Turno -
07/07/2007 Puerto La Cruz Cile Cile 1 – 6 Brasile Brasile Coppa America 2007 - Quarti di finale 1
10/07/2007 Maracaibo Uruguay Uruguay 2 – 2 dts
(4-5 dcr)
Brasile Brasile Coppa America 2007 - Semifinale 1
15/07/2007 Maracaibo Argentina Argentina 0 – 3 Brasile Brasile Coppa America 2007 - Finale 1 8º Titolo
22/08/2007 Montpellier Algeria Algeria 0 – 2 Brasile Brasile Amichevole -
09/09/2007 Chicago Stati Uniti Stati Uniti 1 – 4 Brasile Brasile Amichevole -
12/09/2007 Boston Messico Messico 1 – 3 Brasile Brasile Amichevole -
14/10/2007 Bogotá Colombia Colombia 0 – 0 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2010 -
06/02/2008 Dublino Irlanda Irlanda 0 – 1 Brasile Brasile Amichevole -
26/03/2008 Londra Svezia Svezia 0 – 1 Brasile Brasile Amichevole -
31/05/2008 Seattle Canada Canada 2 – 3 Brasile Brasile Amichevole -
15/06/2008 Asunción Paraguay Paraguay 2 – 0 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2010 -
18/06/2008 Belo Horizonte Brasile Brasile 0 – 0 Argentina Argentina Qual. Mondiali 2010 -
10/09/2008 Rio de Janeiro Brasile Brasile 0 – 0 Bolivia Bolivia Qual. Mondiali 2010 -
10/02/2009 Londra Brasile Brasile 2 – 0 Italia Italia Amichevole -
29/03/2009 Quito Ecuador Ecuador 1 – 1 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2010 1
06/06/2009 Montevideo Uruguay Uruguay 0 – 4 Brasile Brasile Qual. Mondiali 2010 -
18/06/2009 Johannesburg Stati Uniti Stati Uniti 0 – 3 Brasile Brasile Conf. Cup 2009 - 1º Turno -
12/08/2009 Tallinn Estonia Estonia 0 – 1 Brasile Brasile Amichevole -
09/09/2009 Salvador Brasile Brasile 4 – 2 Cile Cile Qual. Mondiali 2010 1
14/11/2009 Doha Brasile Brasile 1 – 0 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
17/11/2009 Mascate Oman Oman 0 – 2 Brasile Brasile Amichevole -
06/02/2010 Harare Zimbabwe Zimbabwe 0 – 3 Brasile Brasile Amichevole -
25/06/2010 Durban Portogallo Portogallo 0 – 0 Brasile Brasile Mondiali 2010 - 1º Turno -
Totale Presenze (56º posto) 47 Reti (84º posto) 5

Cronologia presenze e reti in Nazionale Olimpica[modifica | modifica sorgente]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Brasile Brasile
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
14/01/2003 Doha Norvegia Norvegia 1 – 1 Brasile Brasile Amichevole - Torneo del Qatar
16/01/2003 Doha Brasile Brasile 2 – 0 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole - Torneo del Qatar
20/01/2003 Doha Brasile Brasile 1 – 1 Egitto Egitto Amichevole - Torneo del Qatar
22/01/2003 Doha Brasile Brasile 3 – 2 Cina Cina Amichevole 2 Torneo del Qatar
24/01/2003 Doha Brasile Brasile 4 – 2 Germania Germania Amichevole 1 Torneo del Qatar
Totale Presenze 5 Reti 3

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

San Paolo: 2000
San Paolo: 2000
San Paolo: 2001
San Paolo: 2002
Real Madrid: 2007-2008
Cruzeiro: 2013

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Júlio César Baptista, Malaga FC. URL consultato l'11-10-2012.
  2. ^ 27 (9) se si comprendono anche le partite disputate nel Campionato Mineiro.
  3. ^ Baptista: Roma, aspetta e vedrai 'la Bestia' in calciomercato.it, 22-09-2008.
  4. ^ Julio Baptista determined to unleash Beast upon Chelsea in Times, 18-10-2008.
  5. ^ Raggiunto l'accordo per l'acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Julio César Baptista, A.S. Roma, 14 agosto 2008. URL consultato il 19-11-2008.
  6. ^ La Roma stravince ancora Palermo battuto 4-1, gazzetta.it, 13-02-2010.
  7. ^ (ES) Julio Baptista ya es malaguista y se presentará mañana a las 12:30 horas en el estadio La Rosaleda, Sito ufficiale del Málaga Club de Fútbol, 3-1-2011. URL consultato il 3-1-2011.
  8. ^ Gianluca Losco, Tris d'acquisti per il Malaga, TuttoMercatoWeb, 3-1-2011. URL consultato il 3-1-2011.
  9. ^ VALENCIA-MALAGA 4-3, NON BASTA IL GOL DI BAPTISTA, repubblica.it, 23-01-2011.
  10. ^ Malaga, Julio Baptista operato al tendine d'Achille calciomercato.it
  11. ^ Brasile-Cile Baptista, Yahoo, 10 settembre 2009. URL consultato il 10-09-2009.
  12. ^ a b c d e La CBF ha scelto di schierare una Nazionale Under-23 e pertanto, al contrario della FIFA, non considera questa partita come disputata dalla propria Nazionale maggiore ma da quella olimpica.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]