Amichevole

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un'amichevole calcistica.

Negli sport di squadra, l'amichevole è un evento (gara) che non mette in palio alcun trofeo e che non assegna punti in classifica.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Le statistiche di un'amichevole (risultato finale, presenze e reti degli atleti) non rientrano nei dati ufficiali delle società, a differenza di quanto avviene per le squadre nazionali.

Un'amichevole può, talvolta, avere un regolamento diverso dall'incontro ufficiale: nel calcio, per esempio, ciascuna delle due squadre in campo può effettuare un massimo di 6 sostituzioni (così come esplicato da una normativa della FIFA, emessa nel 2004).[1] Se l'arbitro non viene però avvisato per tempo, le squadre non potranno compiere più di 3 cambi (come da regolamento).[2]

Gli incontri amichevoli sono solitamente programmati prima dell'avvio della stagione, oppure durante i vuoti di calendario della stessa. Vengono anche organizzate tournée all'estero, con fini di profitto legati al marketing (distribuzione di gadget e proventi da stadio). Un'amichevole può inoltre essere organizzata per celebrare il ritiro di un atleta dall'attività agonistica, per scopi di beneficenza oppure in onore di un ex atleta.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Circolare n° 1 - Stagione sportiva 2004/2005 (PDF), F.I.G.C.A.I.A., p. 4. URL consultato il 17 aprile 2015 (archiviato il 17 aprile 2015).
  2. ^ Mario Corte, Goal!, Lapis, 2003.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio