UEFA Champions League 2010-2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
UEFA Champions League 2010-2011
Competizione UEFA Champions League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 56ª
Organizzatore UEFA
Date 29 giugno 2010 - 28 maggio 2011
Partecipanti 76
Risultati
Vincitore Barcellona Barcellona
(4° titolo)
Secondo Manchester Utd Manchester Utd
Semi-finalisti Real Madrid Real Madrid
Schalke 04 Schalke 04
Statistiche
Miglior marcatore Argentina Lionel Messi (12)
Incontri disputati 212
Gol segnati 589 (2,78 per incontro)
Barça vs. Man Utd UEFA Champions League Final 2011.jpg
Lo Stadio di Wembley prima dell'atto finale della Champions del 2011 tra Barcellona e Manchester United
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2009-2010 2011-2012 Right arrow.svg

L’UEFA Champions League 2010-2011 è stata la 56ª edizione (la 19ª con la formula attuale) di questo torneo di calcio europeo per squadre di club maggiori maschili organizzato dall'UEFA e vinta dal Barcellona guidata da Josep Guardiola. Per il Barcellona è stato il quarto trionfo in questa competizione.

Il nuovo Stadio Wembley di Londra ha ospitato la finale della competizione con il Barcellona che ha battuto per 3 a 1 il Manchester United.[1]

Come squadra vincitrice, il Barcellona ha ottenuto anche il diritto di partecipare alla Supercoppa UEFA 2011 e alla Coppa del mondo per club FIFA 2011.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Compagini ammesse[modifica | modifica wikitesto]

A questa edizione prendono parte 76 squadre di 52 delle 53 federazioni affiliate all'UEFA (è esclusa la federazione del Liechtenstein in quanto non organizza una competizione nazionale) secondo la seguente tabella:

Posizione della federazione in base al coefficiente UEFA 2009[2] Numero di squadre partecipanti
1-3 4
4-6 3
7-15 2
16-52 1

Sistema di qualificazione alla fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Considerazioni generali[modifica | modifica wikitesto]

Confermato anche per questa edizione il sistema di qualificazione alla fase a gironi basato sulle riforme introdotte dall'UEFA il 30 novembre 2007: un totale di 22 squadre hanno accesso diretto alla fase a gironi e per i preliminari, parallelamente ai tradizionali turni di qualificazione (ridenominati "Campioni" dal terzo turno in avanti) riservati alle squadre campioni dei Paesi dalla 13ª posizione in giù, due turni di qualificazione, denominati "Piazzati", vedono coinvolte le squadre non campioni dei 15 Paesi a più alto coefficiente.

Schema dei preliminari[modifica | modifica wikitesto]

  • Primo turno (4 squadre):
    • 4 club campioni nazionali dai Paesi con posizione 50-53.
  • Secondo turno (34 squadre):
    • 2 vincitori del primo turno;
    • 32 club campioni nazionali dai Paesi con posizione 17-49 (escluso il Liechtenstein).
  • Terzo turno "Campioni" (20 squadre):
    • 17 vincitori del secondo turno;
    • 3 club campioni nazionali dai Paesi con posizione 14-16.
  • Terzo turno "Piazzati" (10 squadre):
    • 1 club terzo nel campionato nazionale del Paese con posizione 6;
    • 9 club secondi nel campionato nazionale dei Paesi con posizione 7-15.
  • Play-off "Campioni" (10 squadre):
  • Play-off "Piazzati" (10 squadre):
    • 5 vincitori del terzo turno "Piazzati" (i 5 sconfitti accedono al turno di spareggi dell'UEFA Europa League 2010-2011);
    • 3 club quarti nel campionato nazionale dei Paesi con posizione 1-3;
    • 2 club terzi nel campionato nazionale dei Paesi con posizione 4-5.

Schema delle squadre qualificate[modifica | modifica wikitesto]

  • 5 vincitori dei Play-off "Campioni" (i 5 sconfitti accedono alla fase a gironi dell'UEFA Europa League 2010-2011).
  • 5 vincitori dei Play-off "Piazzati" (i 5 sconfitti accedono alla fase a gironi dell'UEFA Europa League 2010-2011).
  • 3 club terzi nel campionato nazionale dei Paesi con posizione 1-3.
  • 6 club secondi nel campionato nazionale dei Paesi con posizione 1-6.
  • 13 club campioni nazionali dei Paesi con posizione 1-13.

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Se due o più squadre di uno stesso gruppo si trovano a pari punti alla fine degli incontri della fase a gironi, sono applicati i seguenti criteri per stabilire la classifica del gruppo stesso:

  1. maggior numero di punti ottenuti contro le squadre in questione nella fase a gironi (classifica avulsa);
  2. miglior differenza reti ottenuta contro le squadre in questione nella fase a giorni (classifica avulsa);
  3. maggior numero di reti segnate fuori casa contro le squadre in questione nella fase a giorni (classifica avulsa);
  4. miglior differenza reti in tutte le partite giocate nella fase a gironi;
  5. maggior numero di reti segnate in tutte le partite nella fase a gironi;
  6. miglior coefficiente UEFA di luglio 2010.

Accederanno agli ottavi di finale le 16 squadre che concluderanno questa fase prime o seconde nel rispettivo gruppo. Le squadre classificatesi terze accederanno ai sedicesimi di finale dell'UEFA Europa League 2010-2011.

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Gli ottavi di finale, i quarti di finale e le semifinali si disputano con gare di andata e ritorno mentre la finale si disputa con partita unica. Tutti gli accoppiamenti del tabellone sono sorteggiati.

Date[modifica | modifica wikitesto]

Fase Turno Sorteggio Andata Ritorno
Preliminari Primo turno 21 giugno 2010
(Nyon)
29-30 giugno 2010 6-7 luglio 2010
Secondo turno 13-14 luglio 2010 20-21 luglio 2010
Terzo turno 16 luglio 2010
(Nyon)
27-28 luglio 2010 3-4 agosto 2010
Play-off 6 agosto 2010
(Nyon)
17-18 agosto 2010 24-25 agosto 2010
Fase a gironi Prima giornata 26 agosto 2010
(Monaco)
14-15 settembre 2010
Seconda giornata 28-29 settembre 2010
Terza giornata 19-20 ottobre 2010
Quarta giornata 2-3 novembre 2010
Quinta giornata 23-24 novembre 2010
Sesta giornata 7-8 dicembre 2010
Fase a eliminazione diretta Ottavi di finale 17 dicembre 2010
(Nyon)
15-16 e 22-23 febbraio 2011 8-9 e 15-16 marzo 2011
Quarti di finale 18 marzo 2011
(Nyon)
5-6 aprile 2011 12-13 aprile 2011
Semifinali 26-27 aprile 2011 3-4 maggio 2011
Finale 28 maggio 2011

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Preliminari[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi UEFA Champions League 2010-2011 (preliminari).

Sorteggio del primo e del secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Gli accoppiamenti per il primo turno sono stati sorteggiati con il seguente esito:

  1. Tre Fiori - Rudar Pljevlja
  2. FC Santa Coloma - Birkirkara

Gli accoppiamenti per il secondo turno sono stati sorteggiati con il seguente esito:

Gruppo 1

  1. Metalurgs Liepāja - Sparta Praga
  2. Aktobe - Olimpi Rustavi
  3. Levadia Tallinn - Debrecen
  4. Partizan - Pyunik
  5. Inter Baku - Lech Poznań

Gruppo 2

  1. Dinamo Zagabria - Koper
  2. Litex Loveč - Rudar Pljevlja
  3. Birkirkara - Žilina
  4. Sheriff Tiraspol - Dinamo Tirana
  5. Hapoel Tel Aviv - Željezničar
  6. Omonia - Renova

Gruppo 3

  1. Salisburgo - HB Tórshavn
  2. Bohemians - The New Saints
  3. BATE - Hafnarfjörðar
  4. AIK - Jeunesse Esch
  5. Linfield - Rosenborg
  6. Ekranas - HJK

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
SP Tre Fiori San Marino 1 - 7 Montenegro FK Rudar Pljevlja 0 - 3 1 - 4
FC Santa Coloma Andorra 3 - 7 Malta Birkirkara FC 0 - 3 (tav.) 3 - 4

La partita di andata tra FC Santa Coloma (Andorra) e Birkirkara FC (Malta), in programma martedì 29 giugno 2010, è stata dapprima rinviata e poi definitivamente annullata dall'UEFA, a seguito di un reclamo della società maltese. Il campo dell'Estadi Comunal d'Aixovall era infatti impraticabile a causa delle forti piogge cadute su Andorra nei giorni precedenti. Inoltre alcune operazioni di manutenzione del manto erboso erano state messe in atto troppo tardivamente, complicando così la situazione. L'UEFA, riconoscendo alla società andorrana la colpa di non aver garantito la praticabilità del campo da gioco, oltre alla sconfitta a tavolino ha comminato anche 10.000 euro di multa, come punizione, sospesa per un periodo probatorio di due anni.[3]

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Metalurgs Liepāja Lettonia 0 - 5 Rep. Ceca AC Sparta Praga 0 - 3 0 - 2
FC Aktobe Kazakistan 3 - 1 Georgia Olimpi Rustavi 2 - 0 1 - 1
Levadia Tallinn Estonia 3 - 4 Ungheria Debrecen VSC 1 - 1 2 - 3
FK Partizan Serbia 4 - 1 Armenia FC Pyunik 3 - 1 1 - 0
Inter Baku PIK Azerbaigian 1 - 1 (8-9 d.c.r) Polonia Lech Poznań 0 - 1 1 - 0
NK Dinamo Zagabria Croazia 5 - 4 Slovenia ND Koper 5 - 1 0 - 3
PFC Litex Loveč Bulgaria 5 - 0 Montenegro FK Rudar Pljevlja 1 - 0 4 - 0
Birkirkara FC Malta 1 - 3 Slovacchia MSK Žilina 1 - 0 0 - 3
Sheriff Tiraspol Moldavia 3 - 2 Albania KS Dinamo Tirana 3 - 1 0 - 1
Hapoel Tel Aviv FC Israele 6 - 0 Bosnia ed Erzegovina FK Željezničar 5 - 0 1 - 0
ASL Omonia Cipro 5 - 0 Macedonia FKD Renova 3 - 0 2 - 0
RB Salisburgo Austria 5 - 1 Fær Øer HB Tórshavn 5 - 0 0 - 1
Bohemians FC Irlanda 1 - 4 Galles The New Saints FC 1 - 0 0 - 4
FC BATE Borisov Bielorussia 6 - 1 Islanda FK Hafnarfjörðar 5 - 1 1 - 0
AIK Stoccolma Svezia 1 - 0 Lussemburgo ASL Jeunesse Esch 1 - 0 0 - 0
Linfield FC Irlanda del Nord 0 - 2 Norvegia Rosenborg BK 0 - 0 0 - 2
FK Ekranas Lituania 1 - 2 Finlandia HJK Helsinki 1 - 0 0 - 2 (dts)

Terzo turno[modifica | modifica wikitesto]

Sorteggio[modifica | modifica wikitesto]

Gli accoppiamenti per il terzo turno sono stati sorteggiati con il seguente esito:

Percorso "Campioni", gruppo 1

  1. Metalurgs Liepāja/Sparta Praga - Inter Baku/Lech Poznań
  2. Aktobe/Olimpi Rustavi - Hapoel Tel Aviv/Željezničar
  3. Sheriff Tiraspol/Dinamo Tirana - Dinamo Zagabria/Koper
  4. Litex Loveč/Rudar Pljevlja - Birkirkara/Žilina
  5. Levadia Tallinn/Debrecen - Basilea

Percorso "Campioni", gruppo 2

  1. AIK/Jeunesse Esch - Linfield/Rosenborg
  2. Partizan/Pyunik - Ekranas/HJK
  3. BATE/Hafnarfjörðar - Copenaghen
  4. Bohemians/The New Saints - Anderlecht
  5. Omonia/Renova - Salisburgo/HB Tórshavn

Percorso "Piazzati"

  1. Ajax - PAOK
  2. Dinamo Kiev - Gent
  3. Young Boys Berna - Fenerbahçe
  4. Braga - Celtic
  5. Unirea Urziceni - Zenit
Campioni[modifica | modifica wikitesto]
Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Sparta Praga Rep. Ceca 2 - 0 Polonia Lech Poznań 1 - 0 1 - 0
Aktobe Kazakistan 2 - 3 Israele Hapoel Tel Aviv 1 - 0 1 - 3
Sheriff Tiraspol Moldavia 2 - 2 (6-5 d.c.r) Croazia Dinamo Zagabria 1 - 1 1 - 1
Litex Loveč Bulgaria 2 - 4 Slovacchia Žilina 1 - 1 1 - 3
Debrecen Ungheria 1 - 5 Svizzera Basilea 0 - 2 1 - 3
AIK Svezia 0 - 4 Norvegia Rosenborg 0 - 1 0 - 3
Partizan Serbia 5 - 1 Finlandia HJK 3 - 0 2 - 1
BATE Bielorussia 2 - 3 Danimarca Copenaghen 0 - 0 2 - 3
The New Saints Galles 1 - 6 Belgio Anderlecht 1 - 3 0 - 3
Omonia Cipro 2 - 5 Austria Salisburgo 1 - 1 1 - 4
Piazzati[modifica | modifica wikitesto]
Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Ajax Paesi Bassi 4 - 4 (gfc) Grecia PAOK 1 - 1 3 - 3
Dinamo Kiev Ucraina 6 - 1 Belgio Gent 3 - 0 3 - 1
Young Boys Berna Svizzera 3 - 2 Turchia Fenerbahçe 2 - 2 1 - 0
Braga Portogallo 4 - 2 Scozia Celtic 3 - 0 1 - 2
Unirea Urziceni Romania 0 - 1 Russia Zenit 0 - 0 0 - 1

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Sorteggio[modifica | modifica wikitesto]

Gli accoppiamenti per i play-off sono stati sorteggiati con il seguente esito:

Percorso "Campioni"

  1. Salisburgo - Hapoel Tel Aviv
  2. Rosenborg - Copenaghen
  3. Basilea - Sheriff Tiraspol
  4. Sparta Praga - Žilina
  5. Partizan - Anderlecht

Percorso "Piazzati"

  1. Young Boys Berna - Tottenham
  2. Braga - Siviglia
  3. Werder Brema - Sampdoria
  4. Zenit - Auxerre
  5. Dinamo Kiev - Ajax
Campioni[modifica | modifica wikitesto]
Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Salisburgo Austria 3 - 4 Israele Hapoel Tel Aviv 2 - 3 1 - 1
Rosenborg Norvegia 2 - 2 (gfc) Danimarca Copenaghen 2 - 1 0 - 1
Basilea Svizzera 4 - 0 Moldavia Sheriff Tiraspol 1 - 0 3 - 0
Sparta Praga Rep. Ceca 0 - 3 Slovacchia Žilina 0 - 2 0 - 1
Partizan Serbia 4 - 4 (3-2 d.c.r) Belgio Anderlecht 2 - 2 2 - 2
Piazzati[modifica | modifica wikitesto]
Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Young Boys Berna Svizzera 3 - 6 Inghilterra Tottenham 3 - 2 0 - 4
Braga Portogallo 5 - 3 Spagna Siviglia 1 - 0 4 - 3
Werder Brema Germania 5 - 4 Italia Sampdoria 3 - 1 2 - 3 (dts)
Zenit Russia 1 - 2 Francia Auxerre 1 - 0 0 - 2
Dinamo Kiev Ucraina 2 - 3 Paesi Bassi Ajax 1 - 1 1 - 2

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi UEFA Champions League 2010-2011 (fase a gironi).

Sorteggio[modifica | modifica wikitesto]

Per stabilire la composizione degli otto gruppi, le squadre qualificate sono state suddivise in quattro fasce in base al ranking UEFA 2010.

In fase di sorteggio, ogni gruppo è stato formato da una testa di serie più altre tre squadre ciascuna appartenente a una fascia diversa (non potevano però essere sorteggiate nello stesso gruppo squadre provenienti dalla medesima nazione).

Il risultato del sorteggio è stato il seguente:

Gruppo Fascia 1 Fascia 2 Fascia 3 Fascia 4
A Italia Inter Inter Germania Werder Brema Werder Brema Inghilterra Tottenham Tottenham Paesi Bassi Twente Twente
B Francia O. Lione O. Lione Portogallo Benfica Benfica Germania Schalke 04 Schalke 04 Israele Hapoel Tel Aviv Hapoel Tel Aviv
C Inghilterra Manchester Utd Manchester Utd Spagna Valencia Valencia Scozia Rangers Rangers Turchia Bursaspor Bursaspor
D Spagna Barcellona Barcellona Grecia Panathinaikos Panathinaikos Danimarca Copenaghen Copenaghen Russia Rubin Kazan' Rubin Kazan'
E Germania Bayern Monaco Bayern Monaco Italia Roma Roma Svizzera Basilea Basilea Romania CFR Cluj CFR Cluj
F Inghilterra Chelsea Chelsea Francia O. Marsiglia O. Marsiglia Russia Spartak Mosca Spartak Mosca Slovacchia Zilina Žilina
G Italia Milan Milan Spagna Real Madrid Real Madrid Paesi Bassi Ajax Ajax Francia Auxerre Auxerre
H Inghilterra Arsenal Arsenal Ucraina Sachtar Šachtar Portogallo Braga Braga Serbia Partizan Partizan

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

INT WER TOT TWE
Inter 4 - 0 4 - 3 1 - 0
Werder Brema 3 - 0 2 - 2 0 - 2
Tottenham 3 - 1 3 - 0 4 - 1
Twente 2 - 2 1 - 1 3 - 3
Squadra P.ti G V P S RF RS DR
Inghilterra Tottenham Tottenham 11 6 3 2 1 18 11 +7
Italia Inter Inter 10 6 3 1 2 12 11 +1
Paesi Bassi Twente Twente 6 6 1 3 2 9 11 -2
Germania Werder Brema Werder Brema 5 6 1 2 3 6 12 -6

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

LYO BEN SCH HAP
Lione 2 - 0 1 - 0 2 - 2
Benfica 4 - 3 1 - 2 2 - 0
Schalke 04 3 - 0 2 - 0 3 - 1
Hapoel Tel Aviv 1 - 3 3 - 0 0 - 0
Squadra P.ti G V P S RF RS DR
Germania Schalke 04 Schalke 04 13 6 4 1 1 10 3 +7
Francia O. Lione O. Lione 10 6 3 1 2 11 10 +1
Portogallo Benfica Benfica 6 6 2 0 4 7 12 -5
Israele Hapoel Tel Aviv Hapoel Tel Aviv 5 6 1 2 3 7 10 -3

Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]

MAN VAL RAN BUR
Manchester Utd 1 - 1 0 - 0 1 - 0
Valencia 0 - 1 3 - 0 6 - 1
Rangers 0 - 1 1 - 1 1 - 0
Bursaspor 0 - 3 0 - 4 1 - 1
Squadra P.ti G V P S RF RS DR
Inghilterra Manchester Utd Manchester Utd 14 6 4 2 0 7 1 +6
Spagna Valencia Valencia 11 6 3 2 1 15 4 +11
Scozia Rangers Rangers 6 6 1 3 2 3 6 -3
Turchia Bursaspor Bursaspor 1 6 0 1 5 2 16 -14

Gruppo D[modifica | modifica wikitesto]

BAR PAN COP RUB
Barcellona 5 - 1 2 - 0 2 - 0
Panathinaikos 0 - 3 0 - 2 0 - 0
Copenhagen 1 - 1 3 - 1 1 - 0
Rubin Kazan 1 - 1 0 - 0 1 - 0
Squadra P.ti G V P S RF RS DR
Spagna Barcellona Barcellona 14 6 4 2 0 14 3 +11
Danimarca Copenaghen Copenaghen 10 6 3 1 2 7 5 +2
Russia Rubin Kazan' Rubin Kazan' 6 6 1 3 2 2 4 -2
Grecia Panathinaikos Panathinaikos 2 6 0 2 4 2 13 -11

Gruppo E[modifica | modifica wikitesto]

BAY ROM BAS CLU
Bayern Monaco 2 - 0 3 - 0 3 - 2
Roma 3 - 2 1 - 3 2 - 1
Basilea 1 - 2 2 - 3 1 - 0
Cluj 0 - 4 1 - 1 2 - 1
Squadra P.ti G V P S RF RS DR
Germania Bayern Monaco Bayern Monaco 15 6 5 0 1 16 6 +10
Italia Roma Roma 10 6 3 1 2 10 11 -1
Svizzera Basilea Basilea 6 6 2 0 4 8 11 -3
Romania CFR Cluj CFR Cluj 4 6 1 1 4 6 12 -6

Gruppo F[modifica | modifica wikitesto]

CHE MAR SPA ŽIL
Chelsea 2 - 0 4 - 1 2 - 1
O. Marsiglia 1 - 0 0 - 1 1 - 0
Spartak Mosca 0 - 2 0 - 3 3 - 0
Žilina 1 - 4 0 - 7 1 - 2
Squadra P.ti G V P S RF RS DR
Inghilterra Chelsea Chelsea 15 6 5 0 1 14 4 +10
Francia O. Marsiglia O. Marsiglia 12 6 4 0 2 12 3 +9
Russia Spartak Mosca Spartak Mosca 9 6 3 0 3 7 10 -3
Slovacchia Zilina Žilina 0 6 0 0 6 3 19 -16

Gruppo G[modifica | modifica wikitesto]

MIL MAD AJA AUX
Milan 2 - 2 0 - 2 2 - 0
Real Madrid 2 - 0 2 - 0 4 - 0
Ajax 1 - 1 0 - 4 2 - 1
Auxerre 0 - 2 0 - 1 2 - 1
Squadra P.ti G V P S RF RS DR
Spagna Real Madrid Real Madrid 16 6 5 1 0 15 3 +12
Italia Milan Milan 8 6 2 2 2 7 7 0
Paesi Bassi Ajax Ajax 7 6 2 1 3 6 10 -4
Francia Auxerre Auxerre 3 6 1 0 5 3 12 -9

Gruppo H[modifica | modifica wikitesto]

ARS ŠAC BRA PAR
Arsenal 5 - 1 6 - 0 3 - 1
Šachtar 2 - 1 2 - 0 1 - 0
Braga 2 - 0 0 - 3 2 - 0
Partizan 1 - 3 0 - 3 0 - 1
Squadra P.ti G V P S RF RS DR
Ucraina Sachtar Šachtar 15 6 5 0 1 12 6 +6
Inghilterra Arsenal Arsenal 12 6 4 0 2 18 7 +11
Portogallo Braga Braga 9 6 3 0 3 5 11 -6
Serbia Partizan Partizan 0 6 0 0 6 2 13 -11

Fase ad eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi UEFA Champions League 2010-2011 (fase ad eliminazione diretta).

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

  Ottavi di finale Quarti di finale Semifinali Finale
                                         
 Francia O. Lione O. Lione 1 0 1  
 Spagna Real Madrid Real Madrid 1 3 4  
   Spagna Real Madrid Real Madrid 4 1 5  
   Inghilterra Tottenham Tottenham 0 0 0  
 Italia Milan Milan 0 0 0
 Inghilterra Tottenham Tottenham 1 0 1  
   Spagna Real Madrid Real Madrid 0 1 1  
   Spagna Barcellona Barcellona 2 1 3  
 Inghilterra Arsenal Arsenal 2 1 3  
 Spagna Barcellona Barcellona 1 3 4  
   Spagna Barcellona Barcellona 5 1 6
   Ucraina Sachtar Šachtar 1 0 1  
 Italia Roma Roma 2 0 2
 Ucraina Sachtar Šachtar 3 3 6  
   Spagna Barcellona Barcellona 3
   Inghilterra Manchester Utd Manchester Utd 1
 Italia Inter Inter (gfc) 0 3 3  
 Germania Bayern Monaco Bayern Monaco 1 2 3  
   Italia Inter Inter 2 1 3
   Germania Schalke 04 Schalke 04 5 2 7  
 Spagna Valencia Valencia 1 1 2
 Germania Schalke 04 Schalke 04 1 3 4  
   Germania Schalke 04 Schalke 04 0 1 1
   Inghilterra Manchester Utd Manchester Utd 2 4 6  
 Danimarca Copenaghen Copenaghen 0 0 0  
 Inghilterra Chelsea Chelsea 2 0 2  
   Inghilterra Chelsea Chelsea 0 1 1
   Inghilterra Manchester Utd Manchester Utd 1 2 3  
 Francia O. Marsiglia O. Marsiglia 0 1 1
 Inghilterra Manchester Utd Manchester Utd 0 2 2  

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Sorteggio[modifica | modifica wikitesto]

Ogni squadra arrivata prima nel proprio gruppo gioca contro una squadra arrivata seconda e viceversa e non si possono affrontare squadre della stessa nazione o provenienti dallo stesso gruppo.

Prime classificate:

Seconde classificate:

Tali accoppiamenti sono stati sorteggiati con il seguente esito:

  1. Roma - Šachtar
  2. Milan - Tottenham
  3. Valencia - Schalke 04
  4. Inter - Bayern Monaco
  5. O. Lione - Real Madrid
  6. Arsenal - Barcellona
  7. O. Marsiglia - Manchester United
  8. Copenaghen - Chelsea
Tabella riassuntiva[modifica | modifica wikitesto]
Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Roma Italia 2 - 6 Ucraina Šachtar 2 - 3 0 - 3
Milan Italia 0 - 1 Inghilterra Tottenham 0 - 1 0 - 0
Valencia Spagna 2 - 4 Germania Schalke 04 1 - 1 1 - 3
Inter Italia 3 - 3 (gfc) Germania Bayern Monaco 0 - 1 3 - 2
O. Lione Francia 1 - 4 Spagna Real Madrid 1 - 1 0 - 3
Arsenal Inghilterra 3 - 4 Spagna Barcellona 2 - 1 1 - 3
O. Marsiglia Francia 1 - 2 Inghilterra Manchester United 0 - 0 1 - 2
Copenaghen Danimarca 0 - 2 Inghilterra Chelsea 0 - 2 0 - 0

Sorteggio dei quarti di finale, delle semifinali e della finale[modifica | modifica wikitesto]

L'esito del sorteggio (senza limitazioni) degli accoppiamenti per i quarti di finale e le semifinali e dell'ordine di abbinamento della finale è stato il seguente:

  1. Real Madrid - Tottenham
  2. Chelsea - Manchester United
  3. Barcellona - Šachtar
  4. Inter - Schalke 04

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Inter Italia 3 - 7 Germania Schalke 04 2 - 5 1 - 2
Chelsea Inghilterra 1 - 3 Inghilterra Manchester United 0 - 1 1 - 2
Real Madrid Spagna 5 - 0 Inghilterra Tottenham 4 - 0 1 - 0
Barcellona Spagna 6 - 1 Ucraina Šachtar 5 - 1 1 - 0

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1   Totale   Squadra 2   Andata     Ritorno  
Schalke 04 Germania 1 - 6 Inghilterra Manchester United 0 - 2 1 - 4
Real Madrid Spagna 1 - 3 Spagna Barcellona 0 - 2 1 - 1

Finale[modifica | modifica wikitesto]

London
28 maggio 2011, ore 20:45 CEST
Barcellona Flag of Spain.svg 3 – 1
referto
Flag of England.svg Manchester United Wembley Stadium (87.695 spett.)
Arbitro Ungheria Viktor Kassai

-
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Barcelona
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Manchester Utd
BARCELLONA:
GK 1 Spagna Víctor Valdés Ammonizione al 85’ 85’
RB 2 Brasile Daniel Alves Ammonizione al 60’ 60’ Uscita al 88’ 88’
CB 3 Spagna Gerard Piqué
CB 14 Argentina Javier Mascherano
LB 22 Francia Éric Abidal
DM 16 Spagna Sergio Busquets
CM 6 Spagna Xavi Hernández (C)
CM 8 Spagna Andrés Iniesta
RW 7 Spagna David Villa Uscita al 86’ 86’
LW 17 Spagna Pedro Rodríguez Uscita al 90+2’ 90+2’
CF 10 Argentina Lionel Messi
Sostituti:
GK 38 Spagna Oier Olazábal
CB 5 Spagna Carles Puyol Ingresso al 88’ 88’
FW 9 Spagna Bojan Krkić
MF 15 Mali Seydou Keita Ingresso al 86’ 86’
MF 20 Paesi Bassi Ibrahim Afellay Ingresso al 90+2’ 90+2’
DF 21 Brasile Adriano
MF 30 Spagna Thiago Alcántara
Allenatore:
Spagna Josep Guardiola
Barcelona-Manchester-lineup.svg
MANCHESTER UNITED:
GK 1 Paesi Bassi Edwin van der Sar
RB 20 Brasile Fábio Uscita al 69’ 69’
CB 5 Inghilterra Rio Ferdinand
CB 15 Serbia Nemanja Vidić (C)
LB 3 Francia Patrice Evra
RM 25 Ecuador Antonio Valencia Ammonizione al 79’ 79’
CM 16 Inghilterra Michael Carrick Ammonizione al 61’ 61’ Uscita al 77’ 77’
CM 11 Galles Ryan Giggs
LM 13 Corea del Sud Park Ji-Sung
SS 10 Inghilterra Wayne Rooney
CF 14 Messico Javier Hernández
Sostituti:
GK 29 Polonia Tomasz Kuszczak
FW 7 Inghilterra Michael Owen
MF 8 Brasile Anderson
DF 12 Inghilterra Chris Smalling
MF 17 Portogallo Nani Ingresso al 69’ 69’
MF 18 Inghilterra Paul Scholes Ingresso al 77’ 77’
MF 24 Scozia Darren Fletcher
Allenatore:
Scozia Sir Alex Ferguson

Campioni[modifica | modifica wikitesto]

Campione d'Europa 2010-2011

600px Catalano azulgrana.png

Barcellona
(4º titolo)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Sono escluse le gare dei turni preliminari.[4][5]

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 29 maggio 2011[4]

Gol Rigori Minuti giocati Marcatore Squadra
12 1 1047' Argentina Lionel Messi Spagna Barcellona
8 607' Germania Mario Gómez Germania Bayern Monaco
8 1 900' Camerun Samuel Eto'o Italia Inter
7 1 584' Francia Nicolas Anelka Inghilterra Chelsea
6 372' Francia Karim Benzema Spagna Real Madrid
6 416' Spagna Roberto Soldado Spagna Valencia
6 1 1021' Portogallo Cristiano Ronaldo Spagna Real Madrid
5 772' Spagna Pedro Spagna Barcellona
5 1077' Spagna Raúl Germania Schalke 04

Classifica assist[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornata al 29 maggio 2011[5]

Assist Minuti giocati Giocatore Squadra
Nuvola single chevron right.svg 6 804' Germania Mesut Özil Spagna Real Madrid
5 435' Portogallo Carlos Martins Portogallo Benfica
5 576' Galles Ryan Giggs Inghilterra Manchester United
5 646' Inghilterra Aaron Lennon Inghilterra Tottenham
5 810' Croazia Darijo Srna Ucraina Shakhtar Donetsk
5 898' Spagna Andrés Iniesta Spagna Barcellona
4 524' Argentina Juan Culio Romania CFR Cluj
4 900' Camerun Samuel Eto'o Italia Inter

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) UEFA unveil 2011 and 2012 final venues, UEFA.com, 30 gennaio 2009. URL consultato il 1º febbraio 2009.
  2. ^ Ranking UEFA 2009.
  3. ^ Santa Coloma, sconfitta a tavolino in it.uefa.com, 1º luglio 2010.
  4. ^ a b Statistiche - Reti segnate, it.uefa.com. URL consultato il 23 febbraio 2011.
  5. ^ a b Statistiche - Assist, it.uefa.com. URL consultato il 23 febbraio 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio