Michael Carrick

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michael Carrick
Michael Carrick cropped.jpg
Carrick con la maglia del Manchester United nel 2009.
Dati biografici
Nome Michael Adrian Carrick
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 188 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Manchester Utd Manchester United
Carriera
Giovanili
1986-1997
1997-1999
Wallsend Boys Club
West Ham West Ham
Squadre di club1
1999-2004 West Ham West Ham 136 (6)[1]
1999 Swindon Town Swindon Town 6 (2)
2000 Birmingham City Birmingham City 2 (0)
2004-2006 Tottenham Tottenham 64 (2)
2006- Manchester Utd Manchester United 253 (16)
Nazionale
2000
2000-2003
2006
2001-
Inghilterra Inghilterra U-18
Inghilterra Inghilterra U-21
Inghilterra Inghilterra B
Inghilterra Inghilterra
4 (0)
14 (2)
1 (0)
31 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 dicembre 2014

Michael Carrick (Wallsend, 28 luglio 1981) è un calciatore inglese, centrocampista del Manchester United e della Nazionale inglese.

Inizialmente gioca come mediano e col tempo, durante il suo periodo con i Red Devils, si distingue come calciatore che crea gioco, aiutando la manovra sia con i passaggi sia con i cross.[2]

Comincia la sua carriera al West Ham, entrando nelle giovanili del club nel 1997 e vincendo la FA Youth Cup nel 1999. Alla sua stagione iniziale in prima squadra, viene ceduto in prestito prima allo Swindon Town poi al Birmingham City, ottenendo il posto da titolare nella società di Londra durante la stagione 2000-2001. Alla fine dell'annata 2002-2003, che si conclude con la retrocessione della squadra, è nominato nella squadra dell'anno della First Division della PFA. Colleziona 150 presenze con gli Hammers, tuttavia, nel 2004, si trasferisce ai rivali cittadini del Tottenham in cambio di £ 3,5 milioni. Gioca 75 sfide in tutte le competizioni con gli Spurs prima di passare allo United nel 2006 per £ 18 milioni.

Dal suo esordio in squadra, Carrick si conquista il posto da titolare, contando 50 presenze alla sua prima stagione a Manchester. Si afferma come uomo chiave della squadra che vince la FA Premier League 2006-2007. Nella stagione seguente vince la Champions League, giocando tutto l'incontro e segnando uno dei rigori che consente al Manchester United di battere il Chelsea per 6-5, aiutando i Red Devils a vincere il double europeo (campionato e Champions). Nel 2009 conquista il suo terzo titolo inglese consecutivo, giocando la finale di Champions League persa per 2-0 contro il Barcellona. Nello stesso anno si aggiudica la sua prima Football League Cup, vinta ai rigori contro il Tottenham.

Rappresenta l'Inghilterra nell'Under-18, nell'Under-21, nella Nazionale B e in quella maggiore, dove esordisce nel 2001. Spesso, il CT della Nazionale gli preferisce Frank Lampard, Steve Gerrard, Gareth Barry e Scott Parker nel suo ruolo, fino alla stagione 2012-2013, quando Carrick si guadagna il posto da titolare anche in Nazionale. Inoltre è stato convocato per i Mondiali del 2006 e del 2010.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce da Vince e Lynn Carrick a Wallsend, Tyne and Wear,[3][4] iniziando a giocare a calcio all'età di cinque anni. Tifoso del Newcastle United da giovane,[5] gioca a calcio a 5 con i Wallsend Boys Club i sabato sera, grazie a suo padre che lavorava come volontario nel club. In seguito, all'età di dodici anni, viene selezionato per le squadre calcistiche della Calder High School e della North Tyneside Schools. Il 4 febbraio del 1995, a soli 13 anni, compare nel programma per bambini della BBC Live & Kicking.[6] Durante i suo anni scolastici, e nei suoi primi anni al West Ham, gioca come centravanti e solo in seguito gioca più frequentemente a centrocampo. Studia alla Wallsend's Western Middle School e alla Burnside Community High School, completando i suoi esami di istruzione secondaria nel 1997.

Ha un fratello, Graeme, di quattro anni più giovane. Gioca con il fratello al West Ham fino a quando quest'ultimo, a causa dei troppi infortuni subiti, lascia il calcio giocato e diviene allenatore della FA e giocatore-allenatore nel Team Northumbria, dopo aver inizialmente lavorato nelle giovanili del Newcastle allenando gli under-10 e gli under-16.[7][8] Carrick sposa Lisa Roughead a Leicestershire il 16 June 2007. I due, che si conoscevano dai tempi della scuola, hanno una figlia, Louise, e un figlio, Jacey.[4][9][10]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

West Ham[modifica | modifica wikitesto]

Carrica fa parte delle giovanili del West Ham che vincono la FA Youth Cup nella stagione 1998-1999.[11] Segna due reti nel 9-0 complessivo della doppia finale vinta ai danni del Coventry City.[12] Secondo Harry Redknapp, all'epoca suo allenatore, la difficoltà iniziale nella carriera di Carrick è stata per lo più per la condizione fisica, dovendo saltare quasi due stagioni a causa dei troppi infortuni.[13] Esordisce il 24 luglio del 1999 contro il Jokerit (1-1), sfida valida per la Coppa Intertoto.[14] Il 28 agosto seguente debutta anche in campionato, sostituendo Rio Ferdinand in un 3-0 contro il Bradford City.[15] Nel novembre del 1999, è ceduto in prestito per un mese allo Swindon Town e fa la sua prima presenze con la nuova maglia giocando contro il Norwich City (0-0).[16][17] Il 23 novembre sigla il suo primo gol da professionista contro il Charlton Athletic, sfida persa 2-1.[16][18] Il 4 dicembre successivo realizza il suo secondo e ultimo gol con lo Swindon Town, andando a segno contro il Wallsall (1-1).[19] Nonostante ciò, durante il suo periodo allo Swindon Town, la squadra non riesce a vincere nessuno dei sei incontri giocati da Carrick.[20] Nel febbraio del 2000, è nuovamente ceduto in prestito per un mese, questa volta al Birmingham City, dove gioca un paio di partite prima di fare ritorno a Londra.[21] Rincasato al West Ham, il centrocampista firma la sua prima rete con gli Hammers il 22 aprile seguente contro il Coventry City (5-0).[22] A fine stagione è votato giovane calciatore dell'anno del West Ham.[23]

Carrick s'impone come titolare nel centrocampo del West Ham durante la stagione 2000-2001,[24] alla fine della quale conta 41 partite in tutte le competizione e 33 nel solo campionato.[25] La sua unica marcatura stagionale è siglata contro l'Aston Villa (1-1), sfida datata 9 dicembre 2000.[26] Firma un nuovo contratto con gli Hammers fino al 2005.[27] Il 20 aprile 2001 è candidato al premio giovane calciatore dell'anno della PFA assieme al compagno Joe Cole,[28] ma il 29 aprile seguente il premio è assegnato al centrocampista del Liverpool Steven Gerrard.[29] Per il secondo anno consecutivo è votato giovane calciatore dell'anno del West Ham.[30] La stagione 2001-2002 vede Carrick collezionare 32 presenze e 2 reti,[31] la prima delle quali realizzata in una sconfitta per 7-1 subita ai danni del Blackburn.[32] Verso la fine della stagione, subisce una ricaduta da un precedente infortunio all'inguine, dovendo saltare gli Europei Under-21 del 2002 con la Nazionale inglese.[33]

Nella stagione 2002-2003, Carrick gioca 34 incontri in tutte le competizioni, e il West Ham a fine stagione retrocede in seconda divisione.[15] A differenza dei compagni Joe Cole, Frédéric Kanouté e Jermaine Defoe, decide di restare nel club al suo primo anno in First Division.[34][35] Durante la stagione 2003-2004 la squadra raggiunge il quarto posto, accedendo ai play-off,[36] dov'è sconfitto di misura dal Crystal Palace (1-0).[37] A fine stagione è incluso nella squadra dell'anno della First Division della PFA.[38]

Tottenham[modifica | modifica wikitesto]

Dopo una sola stagione di seconda divisione, Carrick decide di ritornare a giocare in Premier,[13] e il 20 agosto firma un contratto con il Tottenham in cambio di £ 3,5 milioni.[39] Gioca qualche incontro con la squadra riserve, prima di farsi fermare da un infortunio il 14 settembre.[40] L'esordio in prima squasdra arriva il 18 ottobre successivo, in una sconfitta per 1-0 contro il Portsmouth.[41][42]

Nonostante la buona condizione di Carrick, Jacques Santini lo schiera in campo raramente: in effetti si diceva che il mediano fosse stato comprato per volontà del direttore sportivo Frank Arnesen e non per quella di Santini.[43][44] Tuttavia, con l'esonero di Santini e l'arrivo di Martin Jol, Carrick ritrova un posto da titolare nel centrocampo della squadra.[45][46] Termina la stagione 2004-2005 contando 29 presenze in campionato.[47]

Il 3 dicembre 2005, segna il suo primo gol con gli Spurs in un 3-2 contro il Sunderland.[48] Il 22 aprile 2006, risulta tra i migliori in campo del derby di Londra contro l'Arsenal (1-1).[49][50] Il 7 maggio seguente, assieme ad altri nove compagni di squadra, è dato malato alla vigilia dell'ultima partita stagionale contro il West Ham per intossicazione alimentare, dopo aver mangiato nel ristorante dell'hotel dove la squadra alloggiava.[51] Riesce a giocare la sfida contro il West Ham, sua ex squadra, ma gioca solo 63' nella sconfitta per 2-1. A fine stagione è il calciatore che ha più cross e più passaggi tra i giocatori del Tottenham e, assieme a Mido, quello che ha fatto più assist.[52]

Manchester United[modifica | modifica wikitesto]

Carrick durante il derby di Manchester del 2006.

Definito come miglior centrocampista degli Spurs da Jol,[53] il 31 luglio 2006 è ceduto a titolo definitivo al Manchester United.[54] Nonostante il Tottenham non avesse voluto pubblicare la cifra dell'accordo,[55] il capo esecutivo dei Red Devils rivela che la trattativa si è conclusa per £ 14 milioni, in potenziale aumento fino a £ 18,6 milioni, che farebbero di Carrick il sesto acquisto più oneroso nella storia dello United.[56] Sceglie la maglia numero 16, ereditandola da Roy Keane.[57]

Durante le amichevoli precampionato s'infortuna.[58] Esordisce il 23 agosto seguente, in una vittoria interna contro il Charlton Athletic (3-0).[59] Verso la fine di dicembre, perde due partite a causa di lieve infortunio.[60] Ritornato in campo il 30 dicembre 2006 contro il Reading (3-2),[61] il 13 gennaio successivo sigla una rete nel successo interno contro l'Aston Villa (3-1).[62] Un mese più tardi segna il suo primo gol in FA Cup, contro il Reading (1-1).[63] Il 10 aprile 2007 realizza anche la sua prima marcatura in UEFA Champions League, firmando una doppietta nel 7-1 inferto alla Roma, sfida valida per il ritorno dei quarti di finale.[64] In seguito i Red Devils escono dalla competizione ai danni del Milan (5-3), futuro vincitore del torneo.[65] Alla sua prima stagione a Manchester, vince il titolo inglese.[66]

Con gli arrivi di Owen Hargreaves e Anderson all'inizio della stagione successiva, Carrick capisce che il suo ruolo nell'United è a rischio.[67] Nell'ottobre 2007 s'infortuna durante una vittoria per 1-0 contro la Roma, sfida valida per la fase a gironi della Champions,[68] restando fuori dai terreni di gioco per almeno sei settimane.[69] Torna in campo il 3 novembre seguente, sostituendo Anderson contro l'Arsenal (2-2).[70][71] Decide il derby di Manchester del 10 febbraio 2008, realizzando il 2-1 che da la vittoria ai Red Devils nei minuti di recupero del secondo tempo.[72] Alla sua seconda stagione, vince un altro titolo inglese.[73] Il 18 maggio, firma un quadriennale con il Manchester United.[74] Partecipa alla sua prima finale di Champions il 21 maggio seguente a Mosca, vincendo la partita contro il Chelsea ai calci di rigore.[75][76]

Carrick contro Lionel Messi durante la finale di Champions League del 2009.

Al debutto nella nuova stagione, Carrick esce dopo 25' a causa di infortunio alla caviglia patito durante la sfida contro il Newcastle (1-1).[77] L'infortunio gli fa saltare la Supercoppa UEFA 2008 contro lo Zenit San Pietroburgo.[78] Ritorna in campo il 13 settembre 2008, contro il Liverpool, partita persa 2-1, durante la quale subisce un altro infortunio.[79] Pochi giorni dopo, si rileva una frattura dell'osso riportata nello scontro con Yossi Benayoun che lo tiene lontano dai campi di gioco per almeno sei settimane.[80] Ritornato a giocare, il 1 novembre sigla la sua prima marcatura stagionale in un 4-3 inflitto all'Hull City.[81] A seguito di uno 0-0 rimediato contro l'Arsenal, il 18 maggio Carrick si laurea per la terza volta campione d'Inghilterra con i Red Devils.[82] Il 27 maggio seguente, gioca la sua seconda finale di Champions League, persa 2-0 contro il Barcellona.[83] In seguito, Carrick descrive la serata come la peggiore della sua carriera.[84]

Il 30 settembre, firma il suo primo gol stagionale, contro il Wolfsburg in Champions League (2-1).[85] A causa dell'infortunio di Gary Neville, Carrick è schierato come difensore centrale,[86] riceve critiche positive da parte di Sir Alex Ferguson.[87] Il 25 gennaio 2010, Carrick realizza il suo primo gol in League Cup contro il Manchester City.[88] A fine stagione vince la sua prima Coppa di Lega, battendo l'Aston Villa in finale (2-1).[89]

Nel precampionato, Carrick s'infortuna nuovamente,[90] giocando la FA Community Shield 2010, vinta contro il Chelsea (3-1).[91] Successivamente Ferguson dichiara che Carrick era in forma e pronto per giocare l'incontro.[92] Il 3 marzo 2011, firma un triennale.[93]

All'inizio della stagione 2011-2012, gioca la Community Shield contro il Chelsea: partito titolare, sul punteggio di 0-2 per i Blues, Ferguson decide di toglierlo per Tom Cleverley e la sfida è vinta dallo United nella ripresa, riuscendo a ribaltare il punteggio fino al 3-2.[94] Pochi giorni dopo subisce un infortunio durante l'amichevole contro l'Olanda, venendo nuovamente sostituito da Cleverley.[95] Raggiunge quota 500 incontri in tutte le competizioni il 16 febbraio 2012, durante la partita di UEFA Europa League contro l'Ajax (2-0).

A seguito di una crisi di infortuni nella difesa del club, Carrick è arretrato a difensore centrale, ruolo che ricopre per buona parte della stagione 2012-2013. A fine stagione è candidato al titolo di miglior calciatore dell'anno della PFA,[96] titolo poi vinto da Gareth Bale.[97] Carrick è comunque inserito nella squadra dell'anno della PFA,[98] venendo anche eletto come calciatore dell'anno del Manchester United.[99]

Il 22 novembre 2013, annuncia d'aver prolungato il contratto con il Manchester United fino al 2015.[100][101] Il 9 febbraio trova il primo e unico gol in stagione nella partita pareggiata 2-2 in casa contro il Fulham. Conclude la stagione con 40 presenze e 1 gol in totale.

Comincia la stagione 2014-2015 con un infortunio alla caviglia rimediato nella preparazione estiva che lo lascerà fuori dai campi fino a metà ottobre. Trova la prima presenza nel derby di Manchester vinto dai "cugini" del City per 1-0 subentrando a Januzaj alla fine del primo tempo e andando a ricoprire il ruolo di difensore centrale per sopperire all'espulsione per doppia ammonizione del compagno Smalling.[102]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Carrick (in basso, secondo da sinistra tra gli inglesi) gioca contro la Spagna nel 2009.

Sven-Göran Eriksson convoca Carrick nella Nazionale inglese nel febbraio 2001,[49] che però esordisce solo tre mesi più tardi sostituendo David Beckham contro il Messico (4-0).[103] Nel maggio del 2006, Eriksson lo inserisce tra i 23 convocati per il campionato mondiale di calcio 2006.[104][105] Gioca un solo incontro nella rassegna di Germania 2006, agli ottavi di finale contro l'Ecuador (1-0).[106][107] L'Inghilterra verrà eliminata ai quarti contro il Portogallo ai rigori.[108]

Nel centrocampo dell'Inghilterra, gli allenatori gli preferiscono Frank Lampard e Steven Gerrard.[109] Mentre Carrick ha avuto fiducia da Eriksson e dal suo successore, Steve McClaren[106], con l'arrivo di Fabio Capello il mediano perde il suo posto da titolare,[110] non venendo considerato dal CT italiano durante il suo primo anno sulla panchina della Nazionale dei Tre leoni.[111] Nonostante ciò, Capello lo convoca per l'incontro con la Repubblica Ceca[112] ma Carrick deve declinare a causa di un infortunio occorsogli durante una sfida di campionato contro il Newcastle.[113] Ritorna in campo con l'Inghilterra nel novembre del 2008 per giocare contro la Germania:[114] partito a fianco a Gareth Barry come interno di centrocampo, l'Inghilterra s'impone 2-1, premiando Carrick come uno dei migliori in campo.[115][116]

Sebbene abbia giocato un solo incontro durante la fasi di qualificazione a Sudafrica 2010,[117] è inserito da Capello nella lista dei 30 per il Mondiale,[118] e poi in quella dei 23 definitivi.[119] Non gioca alcun incontro del torneo.[120] La Nazionale inglese è estromessa ai quarti dalla Germania (4-1).[121]

Il 6 agosto 2010, Ferguson afferma che Carrick sarebbe rimasto fuori per le due settimane successive a casa di un infortunio.[122] Nel maggio del 2012, il nuovo CT dell'Inghilterra, Roy Hodgson, lo esclude dai 23 convocati per il campionato europeo di calcio 2012.[123] Il 15 agosto del 2012 gioca da capitano una partita amichevole contro l'Italia (2-1), raccogliendo la fascia da Lampard.[124][125]

Durante le qualificazioni al Mondiale 2014, Carrick diviene uno dei titolari del centrocampo inglese assieme a Gerrard.[126][127][128]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 20 dicembre 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppa nazionale Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
ago.-nov. 1999 Inghilterra West Ham PL 8 1 FACup+CdL 0 0 Int+CU 1+0 0 - - - 9 1
nov.-dic. 1999 Inghilterra Swindon Town TD 6 2 FACup+CdL 0 0 - - - - - - 6 2
gen.-mar. 2000 Inghilterra Birmingham City FD 2 0 FACup+CdL 0 0 - - - - - - 2 0
2000-2001 Inghilterra West Ham PL 33 1 FACup+CdL 4+4 0 - - - - - - 41 1
2001-2002 PL 30 2 FACup+CdL 1+1 0 - - - - - - 32 2
2002-2003 PL 30 1 FACup+CdL 2+2 0 - - - - - - 34 1
2003-2004 FD 35+3[129] 1+0 FACup+CdL 4+1 0 - - - - - - 43 1
Totale West Ham 139 6 19 0 1 0 - - 159 6
2004-2005 Inghilterra Tottenham PL 29 0 FACup+CdL 6+3 0 - - - - - - 38 0
2005-2006 PL 35 2 FACup+CdL 1+1 0 - - - - - - 37 2
Totale Tottenham 64 2 11 0 - - - - 75 2
2006-2007 Inghilterra Manchester Utd PL 33 3 FACup+CdL 7+0 1 UCL 12 2 - - - 52 6
2007-2008 PL 31 2 FACup+CdL 4+1 0 UCL 12 0 CS 1 0 49 2
2008-2009 PL 28 4 FACup+CdL 3+1 0 UCL 9 0 CS+SU+Cmc 1+0+1 0 43 4
2009-2010 PL 30 3 FACup+CdL 0+5 1 UCL 8 1 CS 1 0 44 5
2010-2011 PL 28 0 FACup+CdL 3+1 0 UCL 11 0 CS 1 0 44 0
2011-2012 PL 30 2 FACup+CdL 2+1 0 UCL+UEL 4+3 0 CS 1 0 41 2
2012-2013 PL 36 1 FACup+CdL 5+0 0 UCL 5 1 - - - 46 2
2013-2014 PL 29 1 FACup+CdL 0+3 0 UCL 7 0 CS 1 0 40 1
2014-2015 PL 8 0 FACup+CdL 0 0 - - - - - - 8 0
Totale Manchester Utd 253 16 36 2 71 4 7 0 367 22
Totale carriera 464 26 66 2 72 4 7 0 609 32

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009, 2010-2011, 2012-2013
Manchester United: 2007, 2008, 2010, 2011, 2013
Manchester United: 2008-2009, 2009-2010

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 2007-2008
Manchester United: 2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 139 (6) se si considerano i play-off per la promozione in Premier League
  2. ^ (EN) Oliver Kay, Carrick sweet on Keane's No 16 in new-look United (London), Times Online, 3 agosto 2006. URL consultato il 5 aprile 2008.
  3. ^ (EN) Michael Carrick in ManUtd.com, Manchester United. URL consultato il 3 febbraio 2011.
  4. ^ a b (EN) Claire Anderson, Squad-strengthening tactics bring results (PDF) in Salvationist, nº 1143, The Salvation Army, 24 maggio 2008, pp. 8–9. URL consultato il 25 luglio 2011.
  5. ^ (EN) Rob Stewart, Michael Carrick bears brunt of criticism when things go wrong but has been fantastic this season' - former Manchester United star Gary Pallister, Goal.com, 4 gennaio 2012. URL consultato l'11 dicembre 2012.
  6. ^ (EN) Episode 49, TV.com. URL consultato il 12 febbraio 2011.
  7. ^ (EN) Neil Farington, No more Carrick cock-ups in Icnewcastle.icnetwork.co.uk, icNewcastle, The Sunday Sun, 1º ottobre 2006. URL consultato il 1º ottobre 2006.
  8. ^ (EN) Graeme Carrick, The Football Association. URL consultato il 20 aprile 2011.
  9. ^ (EN) Alison Boshoff, With this ring I thee WAG! in DailyMail.co.uk, Mail Online, 9 giugno 2007. URL consultato il 9 giugno 2007.
  10. ^ (EN) Pitter Patter: Michael and Lisa Carrick Welcome Baby Jacey in Kickette.com, Kickette, 4 maggio 2010. URL consultato il 4 maggio 2010.
  11. ^ (EN) The East End's bright young things in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 24 gennaio 2001. URL consultato il 24 gennaio 2001.
  12. ^ (EN) Michael Carrick Biography in MichaelCarrick.azplayers.com, Michael Carrick AZ Players, 7 febbraio 2011. URL consultato il 7 febbraio 2011.
  13. ^ a b (EN) The Blooming Careers of Joe Cole and Michael Carrick in Buzzle.com, Buzzle, 5 dicembre 2007. URL consultato il 5 dicembre 2007.
  14. ^ (EN) Michael Carrick UEFA in UEFA.com, the Union of European Football Associations, 8 febbraio 2011. URL consultato l'8 febbraio 2011.
  15. ^ a b (EN) Michael Carrick Stats & Info in Manchester-Tnited-Fans-Site.com, Manchester United Fans Site, 7 febbraio 2011. URL consultato il 7 febbraio 2011.
  16. ^ a b (EN) Champions League Heartbreak for Carrick in Swindon.VitalFootball.co.uk, Swindon Vital Football, 27 maggio 2009. URL consultato il 27 maggio 2009.
  17. ^ (EN) Swindon Town 0–0 Norwich City in Swindon-Town-FC.co.uk, Swindon Town FC, 12 novembre 1999. URL consultato il 12 novembre 1999.
  18. ^ (EN) Last Time Out in SwindonTownFC.co.uk, Swindon Town, 13 giugno 2007. URL consultato il 13 giugno 2007.
  19. ^ (EN) Swindon Town 1–1 Walsall in Swindon-Town-FC.co.uk, Swindon Town, 13 giugno 2007. URL consultato il 13 giugno 2007.
  20. ^ (EN) Carrick Swindon Town in Swindon-Town-FC.co.uk, Swindon Town, 7 febbraio 2011. URL consultato il 7 febbraio 2011.
  21. ^ (EN) Games played by Michael Carrick in 1999/2000 in Soccerbase.com, Soccerbase, 7 febbraio 2011. URL consultato il 7 febbraio 2011.
  22. ^ (EN) Games played by Michael Carrick in 1999/2000 in WestHamStats.info, West Ham Stats, 22 aprile 2000. URL consultato il 22 aprile 2000.
  23. ^ (EN) KUMB Awards III: 99/00 Season in KUMB.com, Knees Up Mother Brown, 30 maggio 2001. URL consultato il 30 maggio 2001.
  24. ^ (EN) Lamps a guiding light for Michael in TottenhamHotspur.com, Tottenham Hotspur, 13 gennaio 2005. URL consultato il 13 gennaio 2005.
  25. ^ (EN) Games played by Michael Carrick in 2000/2001 in Soccerbase.com, Soccerbase, 8 febbraio 2011. URL consultato l'8 febbraio 2011.
  26. ^ (EN) West Ham 1–1 Aston Villa in WestHamStats.info, West Ham Stats, 9 dicembre 2000. URL consultato il 9 dicembre 2000.
  27. ^ (EN) Rupert Webster, CARRICK: WORTH EVERY PENNY? in SkySports.com, Sky Sports, 8 febbraio 2011. URL consultato l'8 febbraio 2011.
  28. ^ (EN) PFA's top six youngsters in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 20 aprile 2001. URL consultato il 20 aprile 2001.
  29. ^ (EN) Sheringham wins second award in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 28 aprile 2001. URL consultato il 28 aprile 2001.
  30. ^ (EN) KUMB Awards IV: 00/01 Season in KUMB.com, Knees Up Mother Brown, 30 maggio 2001. URL consultato il 30 maggio 2001.
  31. ^ (EN) Games played by Michael Carrick in 2001/2002 in Soccerbase.com, Soccerbase, 8 febbraio 2011. URL consultato l'8 febbraio 2011.
  32. ^ (EN) Blackburn thrash West Ham in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 14 ottobre 2001. URL consultato il 14 ottobre 2001.
  33. ^ (EN) West Ham 2 Bolton 1 in TheSun.co.uk, The Sun, 11 maggio 2002. URL consultato l'11 maggio 2002.
  34. ^ (EN) Mark Isaacs, Football: The Mirror FC Interview – MICHAEL CARRICK in TheFreeLibrary.com, The Mirror, 14 febbraio 2004. URL consultato il 14 febbraio 2004.
  35. ^ (EN) Carrick Fee Up To £18.7million in ManchesterUnited.vitalfootball.co.uk, Manchester United Vital Football, 31 luglio 2006. URL consultato il 31 luglio 2006.
  36. ^ (EN) Wigan 1–1 West Ham in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 9 maggio 2004. URL consultato il 9 maggio 2004.
  37. ^ (EN) Crystal Palace 1–0 West Ham in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 29 maggio 2004. URL consultato il 29 maggio 2004.
  38. ^ (EN) Henry retains PFA crown in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 25 aprile 2004. URL consultato il 25 aprile 2004.
  39. ^ (EN) Spurs confirm Carrick move in Telegraph.co.uk, The Telegraph, 24 agosto 2004. URL consultato il 24 agosto 2004.
  40. ^ (EN) Spurs setback for Carrick in ThisIsLondon.co.uk, London Evening Standard, 14 settembre 2004. URL consultato il 14 settembre 2004.
  41. ^ (EN) Carrick expected to make Spurs debut in DailyMail.co.uk, Mail Online, 18 ottobre 2004. URL consultato il 18 ottobre 2004.
  42. ^ (EN) Portsmouth 1–0 Tottenham in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 18 ottobre 2004. URL consultato il 18 ottobre 2004.
  43. ^ (EN) Michael Carrick: A Spur of the moment can be the man for middle England in Independent.co.uk, The Independent, 19 dicembre 2004. URL consultato il 19 dicembre 2004.
  44. ^ (EN) Alan Hansen, Spurs heading for troubled waters in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 8 novembre 2004. URL consultato l'8 novembre 2004.
  45. ^ (EN) Are Spurs beginning to flourish under Jol? in DailyMail.co.uk, Mail Online, 6 dicembre 2004. URL consultato il 6 dicembre 2004.
  46. ^ (EN) Patrick Barclay, Michael Carrick holds the key to Manchester United superiority in Telegraph.co.uk, The Telegraph, 10 gennaio 2009. URL consultato il 10 gennaio 2009.
  47. ^ (EN) Games played by Michael Carrick in 2004/2005 in Soccerbase.com, Soccerbase. URL consultato il 15 aprile 2011.
  48. ^ (EN) Tottenham 3–2 Sunderland in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 3 dicembre 2005. URL consultato il 3 dicembre 2005.
  49. ^ a b (EN) Jonathan Stevenson, World Cup Scouting – Michael Carrick in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 3 maggio 2006. URL consultato il 3 maggio 2006.
  50. ^ (EN) Arsenal 1–1 Tottenham in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 22 aprile 2006. URL consultato il 22 aprile 2006.
  51. ^ (EN) Probe into Spurs illness outbreak in BBC News, British Broadcasting Corporation, 8 maggio 2006. URL consultato l'8 maggio 2006.
  52. ^ (EN) Simon Austin, Is Carrick worth £18.6m? in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 31 luglio 2006. URL consultato il 31 luglio 2006.
  53. ^ (EN) Carrick is staying put, says Jol in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 11 giugno 2006. URL consultato l'11 giugno 2006.
  54. ^ (EN) CARRICK COMPLETES MOVE in TottenhamHotspur.com, Tottenham Hotspur, 31 luglio 2006. URL consultato il 31 luglio 2006.
  55. ^ (EN) Carrick completes move to Man Utd in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 31 luglio 2006. URL consultato il 31 luglio 2006.
  56. ^ (EN) Man Utd chief defends Carrick fee in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 2 agosto 2006. URL consultato il 2 agosto 2006.
  57. ^ (EN) Steve Bartram, Carrick seals United move in ManUtd.com, Manchester United, 31 luglio 2006. URL consultato il 31 luglio 2006.
  58. ^ (EN) Injury likely to sideline Carrick in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 5 agosto 2006. URL consultato il 5 agosto 2006.
  59. ^ (EN) Howard Nurse, Charlton 0–3 Man Utd in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 23 agosto 2006. URL consultato il 23 agosto 2006.
  60. ^ (EN) Gemma Thompson, Carrick injury not serious in ManUtd.com, Manchester United, 23 dicembre 2006. URL consultato il 23 dicembre 2006.
  61. ^ (EN) Howard Nurse, Man Utd 3–2 Reading in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 30 dicembre 2006. URL consultato il 30 dicembre 2006.
  62. ^ (EN) Phil McNulty, Man Utd 3–1 Aston Villa in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 13 gennaio 2007. URL consultato il 13 gennaio 2007.
  63. ^ (EN) Man Utd 1–1 Reading in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 17 febbraio 2007. URL consultato il 17 febbraio 2007.
  64. ^ (EN) Chris Bevan, Man Utd 1–1 Roma (agg 8–3) in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 10 aprile 2007. URL consultato il 10 aprile 2007.
  65. ^ (EN) Caroline Cheese, AC Milan 3–0 Man Utd (Agg: 5–3) in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 2 maggio 2007. URL consultato il 2 maggio 2007.
  66. ^ (EN) Man Utd secure Premiership title in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 6 maggio 2007. URL consultato il 6 maggio 2007.
  67. ^ (EN) Carrick willing to fight in ManchesterUnited.vitalfootball.co.uk, Vital Manchester United, 28 giugno 2007. URL consultato il 28 giugno 2007.
  68. ^ (EN) Howard Nurse, Man Utd 1–0 Roma in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 2 ottobre 2007. URL consultato il 2 ottobre 2007.
  69. ^ (EN) Carrick sidelined by broken elbow in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 4 ottobre 2007. URL consultato il 4 ottobre 2007.
  70. ^ (EN) Arsenal v MANCHESTER UNITED: Saha and Carrick bolster United in DailyMail.co.uk, Mail Online, 3 novembre 2007. URL consultato il 3 novembre 2007.
  71. ^ (EN) Phil McNulty, Arsenal 2–2 Man Utd in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 3 novembre 2007. URL consultato il 3 novembre 2007.
  72. ^ (EN) Mandeep Sanghera, Man Utd 1–2 Man City in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 10 febbraio 2008. URL consultato il 10 febbraio 2008.
  73. ^ (EN) Phil McNulty, Wigan 0–2 Man Utd in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 11 maggio 2008. URL consultato l'11 maggio 2008.
  74. ^ (EN) Carrick agrees new Man Utd deal in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 17 maggio 2008. URL consultato il 17 maggio 2008.
  75. ^ (EN) Phil McNulty, Man Utd earn dramatic Euro glory in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 21 maggio 2008. URL consultato il 21 maggio 2008.
  76. ^ (EN) Jon Crampin, Kings of Europe! in ManUtd.com, Manchester United, 21 maggio 2008. URL consultato il 21 maggio 2008.
  77. ^ (EN) Mandeep Sanghera, Man Utd 1–1 Newcastle in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 17 agosto 2008. URL consultato il 17 agosto 2008.
  78. ^ (EN) Carrick faces three-week absence in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 18 agosto 2008. URL consultato il 18 agosto 2008.
  79. ^ (EN) Mandeep Sanghera, Liverpool 2–1 Man Utd in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 13 settembre 2008. URL consultato il 13 settembre 2008.
  80. ^ (EN) Carrick out for up to six weeks in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 16 settembre 2008. URL consultato il 16 settembre 2008.
  81. ^ (EN) Paul Fletcher, Man Utd 4–3 Hull in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 1º novembre 2008. URL consultato il 1º novembre 2008.
  82. ^ (EN) Phil McNulty, Man Utd 0–0 Arsenal in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 18 maggio 2009. URL consultato il 18 maggio 2009.
  83. ^ (EN) Phil McNulty, Barcelona 2–0 Man Utd in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 27 maggio 2009. URL consultato il 27 maggio 2009.
  84. ^ (EN) Carrick sets sights on Wembley in SkySports.com, Sky Sports, 17 ottobre 2010. URL consultato il 17 ottobre 2010.
  85. ^ (EN) Jonathan Stevenson, Man Utd 2–0 Wolfsburg in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 30 settembre 2009. URL consultato il 30 settembre 2009.
  86. ^ (EN) Mark Ashenden, West Ham 0–4 Man Utd in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 5 dicembre 2009. URL consultato il 5 dicembre 2009.
  87. ^ (EN) Injuries frustrate Manchester United manager Ferguson in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 5 dicembre 2009. URL consultato il 5 dicembre 2009.
  88. ^ (EN) Phil McNulty, Man Utd 3–1 Man City (agg 4–3) in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 25 gennaio 2010. URL consultato il 25 gennaio 2010.
  89. ^ (EN) Phil McNulty, Aston Villa 1–2 Man Utd in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 28 febbraio 2010. URL consultato il 28 febbraio 2010.
  90. ^ (EN) Manchester United's Michael Carrick out of opener in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 6 agosto 2010. URL consultato il 6 agosto 2010.
  91. ^ (EN) Paul Fletcher, Chelsea 1–3 Man Utd in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 8 agosto 2010. URL consultato l'8 agosto 2010.
  92. ^ (EN) Man Utd boss Alex Ferguson praises Paul Scholes display in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 8 agosto 2010. URL consultato l'8 agosto 2010.
  93. ^ (EN) Man Utd midfielder Michael Carrick signs new contract in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 3 marzo 2011. URL consultato il 3 marzo 2011.
  94. ^ (EN) United turnaround the 2011 FA Community Shield to win 3–2 in BBC Sport, 7 agosto 2011. URL consultato l'8 agosto 2011.
  95. ^ (EN) Carrick pulls out of England squad in BBC Sport, 8 agosto 2011. URL consultato l'8 agosto 2011.
  96. ^ (EN) Arsène Wenger puts Michael Carrick before Robin van Persie for PFA award. The Guardian. 26 April 2013. Retrieved on 2013-05-14.
  97. ^ (EN) Gareth Bale: Player of the Year Winner 2012/13. PFA. 29 April 2013. Retrieved on 2013-05-14.
  98. ^ (EN) Premier League Team of the Year PFA. 29 April 2013. Retrieved on 2013-06-09.
  99. ^ (EN) Players honour Carrick Manchester United. 15 May 2013. Retrieved on 2013-06-09.
  100. ^ (EN) Carrick extends contract, Manchester United F.C., 22 novembre 2013. URL consultato il 22 novembre 2013.
  101. ^ (EN) Carrick extends United stay until 2015, UEFA.com, 22 novembre 2013. URL consultato il 22 novembre 2013.
  102. ^ (EN) Charles Perrin, Michael Carrick: It was TOUGH in defence but it's good to be back!, express.co.uk, 3 novembre 2014. URL consultato il 3 novembre 2014.
  103. ^ Clinical England brush Mexico aside in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 25 maggio 2001. URL consultato il 25 maggio 2001.
  104. ^ (EN) Walcott & Lennon in England squad in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 8 maggio 2006. URL consultato l'8 maggio 2006.
  105. ^ (EN) No changes to final England squad in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 15 maggio 2006. URL consultato il 15 maggio 2006.
  106. ^ a b (EN) Michael Carrick England Football Online in EnglandFootballOnline.com, England Football Online, 4 febbraio 2011. URL consultato il 4 febbraio 2011.
  107. ^ (EN) England 1–0 Ecuador in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 25 giugno 2006. URL consultato il 25 giugno 2006.
  108. ^ England 0–0 Portugal (Portugal win 3–1 on penalties) in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 1º luglio 2006. URL consultato il 1º luglio 2006.
  109. ^ (EN) 22 Michael Carrick in FIFA.com, Fédération Internationale de Football Association, 4 febbraio 2011. URL consultato il 4 febbraio 2011.
  110. ^ (EN) Steve Wilson, Carrick left out as Capello cuts England squad in Telegraph.co.uk, The Telegraph, 2 febbraio 2008. URL consultato il 2 febbraio 2008.
  111. ^ (EN) Five things England can learn against Spain in Guardian.co.uk, The Guardian, 11 febbraio 2009. URL consultato l'11 febbraio 2009.
  112. ^ (EN) Capello names squad in TheFA.com, The Football Association, 16 agosto 2008. URL consultato il 16 agosto 2008.
  113. ^ (EN) Nigel Brown, Carrick out of England squad in Sport.co.uk, Sport News, 17 agosto 2008. URL consultato il 17 agosto 2008.
  114. ^ (EN) Capello 'calm' over withdrawals in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 17 novembre 2008. URL consultato il 17 novembre 2008.
  115. ^ (EN) Andrew McKenzie, Germany 1–2 England in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 19 novembre 2008. URL consultato il 19 novembre 2008.
  116. ^ (EN) Michael Carrick Bio in soccernet.espn.go.com, ESPN Soccernet, 19 novembre 2008. URL consultato il 19 novembre 2008.
  117. ^ (EN) Rob Stewart, Michael Carrick: England midfielder at World Cup 2010 in Telegraph.co.uk, The Telegraph, 10 maggio 2010. URL consultato il 10 maggio 2010.
  118. ^ (EN) Fabio Capello makes surprise England World Cup choices in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 11 maggio 2010. URL consultato l'11 maggio 2010.
  119. ^ (EN) World Cup 2010: Theo Walcott left out of England squad in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 2 giugno 2010. URL consultato il 2 giugno 2010.
  120. ^ (EN) Michael Carrick determined to make up for poor year in ThisIsLondon.co.uk, London Evening Standard, 16 agosto 2010. URL consultato il 16 agosto 2010.
  121. ^ (EN) Phil McNulty, Germany 4–1 England in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 27 giugno 2010. URL consultato il 27 giugno 2010.
  122. ^ (EN) Manchester United's Michael Carrick out for two weeks with ankle injury in Guardian.co.uk, The Guardian, 6 agosto 2010. URL consultato il 6 agosto 2010.
  123. ^ (EN) Jason Burt, Manchester United's Michael Carrick told FA he did not want to be bit-part player at Euro 2012 in The Telegraph, 16 maggio 2012.
  124. ^ (EN) Michael Carrick recalled by England for Italy friendly in BBC Sport, British Broadcasting Corporation, 10 agosto 2012. URL consultato il 10 agosto 2012.
  125. ^ (EN) Carrick back in favour with England in SuperSport.com, Super Sport, 15 agosto 2012. URL consultato il 15 agosto 2012.
  126. ^ (EN) England San Marino 5:0, FIFA, 12 ottobre 2012.
  127. ^ (EN) Poland England 1:1, FIFA, 17 ottobre 2012.
  128. ^ (EN) Montenegro England 1:1, FIFA, 26 marzo 2013.
  129. ^ Play-off per la promozione in Premier League

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]