Swindon Town Football Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Swindon Town F.C.
Calcio Football pictogram.svg
Swindon Town.png
The Railwaymen (I Ferrovieri)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px Rosso e Bianco (Quadrati).png Rosso-bianco
Dati societari
Città Swindon
Paese Inghilterra Inghilterra
Confederazione UEFA
Federazione Flag of England.svg FA
Campionato Football League One
Fondazione 1879
Presidente Flag of England.svg Jeremy Wray
Stadio County Ground
(15 728 posti)
Sito web www.swindontownfc.co.uk
Palmarès
Carling.png
Coppe di Lega inglesi 1
Trofei internazionali 1 Coppa di Lega Italo-Inglese
1 Coppa Anglo-Italiana
Si invita a seguire il modello di voce

Lo Swindon Town Football Club, meglio noto come Swindon Town, è una società calcistica inglese con sede nella città di Swindon, Wiltshire. Oggi milita in Football League One. È stata fondata nel 1879.

Lo stadio dove la squadra gioca le sue partite interne è il County Ground che ha una capacità di 15 728 spettatori.

Il periodo più glorioso per la società è sicuramente quello che va dal 1968 al 1970 quando, nonostante militasse in Third Division, sconfisse l'Arsenal, allora militante in First Division, nella finale di League Cup 1969 allo Stadio di Wembley. Lo Swindon poi venne promosso in Second Division e vinse due competizioni europee, la Coppa di Lega Italo-Inglese 1969 e la Coppa Anglo-Italiana 1970.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondato dal Reverendo William Pitt di Liddington nel 1879[1], nel 1894 la squadra divenne professionistica e si iscrisse alla Southern League che fu fondata nello stesso anno.

Formazione Swindon Town stagione 1909-10

Lo Swindon raggiunse le semifinali di FA Cup per la prima volta della sua storia nella stagione 1909–10, perdendole contro il Newcastle United che poi venne sconfitto in finale dal Barnsley. Il Barnsley e lo Swindon furono invitati a partecipare alla Dubonnet Cup. La finale tra Barnsley e Swindon fu giocata allo stadio Parc des Princes di Parigi e venne vinta per 2–1 dallo Swindon grazie a una doppietta di Harold Fleming.

Nella stagione successiva lo Swindon Town vinse il campionato di Southern League qualificandosi alla finale di Charity Shield dove venne sconfitta per 8-4 dai campioni di Football League del Manchester United. Questa finale, giocata il 25 settembre 1911 allo stadio Stamford Bridge, fu la partita del Charity Shield più ricca di gol. I proventi dell'incontro vennero devoluti in benificienza ai sopravvissuti del Titanic.[2]

Swindon entrò nella Football League nel 1920 in quanto uno dei membri fondatori della Division Three e sconfisse il Luton Town F.C. 9–1 nella sua prima partita stagionale. Questa è tuttora la vittoria più larga dello Swindon in partite di campionato. Negli anni venti e trenta lo Swindon naviga nella terza serie inglese: in questo periodo sale in cattedra Harry Morris, calciatore pagato per sole 110 sterline e che in sette anni diviene presto una delle leggende della società, realizzando 215 reti in 260 partite di campionato e conquistando il record di miglior marcatore nella storia dello Swindon Town.

Lo Swindon passò i successivi 50 anni nelle serie minori. Nel 1969, però, il club vinse a sorpresa la League Cup, sconfiggendo in finale l'Arsenal per 3-1[3][4], ed in virtù di questo lo Swindon avrebbe dovuto partecipare alla Coppa delle Fiere. Tuttavia la Federazione calcistica dell'Inghilterra aveva in precedenza accettato i criteri d'inclusione che gli organizzatori avevano stabilito alcuni anni prima, secondo cui solo le squadre vincitrici di League Cup di prima divisione potevano partecipare alla Coppa delle Fiere, e poiché lo Swindon allora militava in Terza divisione non poté prendere parte alla competizione europea. Poiché la squadra non era idonea, vennero create le competizioni angloitaliane per dare l'opportunità anche alle squadre minori di partecipare a competizioni europee. La prima di queste, la Coppa di Lega Italo-Inglese, venne disputata tra la società vincitrice della Coppa Italia e quella detentrice della League Cup, che nella prima edizione del 1969 erano rispettivamente la Roma ed appunto lo Swindon. Gli inglesi vinsero con un complessivo 5-2: battuti all'andata in Italia per 2-1, con gol segnato da Peter Noble, al ritorno lo Swindon si impose con un netto 4-0, grazie alle reti di Dan Rogers (che aveva segnato una doppietta nella finale di League Cup) ed una tripletta del nuovo acquisto Arthur Horsfield[5]. Lo Swindon vinse in seguito la Coppa Anglo-Italiana battendo il Napoli per 3-0 in una finale sospesa dopo 79 minuti a seguito di invasioni di campo con i lacrimogeni che furono utilizzati per permettere alle squadre di ritornare negli spogliatoi[6].

In seguito a cambi di gestione del club, lo Swindon trascorse un lungo periodo di crisi che culminò nella retrocessione nel 1982 in Fourth Division (Quarta Divisione), la serie professionistica più in basso del calcio inglese a quel tempo. Ben presto però lo Swindon si riprese e nella stagione 1985-86 il club vinse senza nessuna difficoltà il campionato di Fourth Division con ben 102 punti in classifica (fu il primo club a superare quota 100 punti in classifica[7]) e tornò così in Terza Divisione. L'anno dopo lo Swindon vinse i playoff e venne promosso in Second Division.[8] L'allenatore che condusse la squadra alle due promozioni consecutive Lou Macari lasciò la squadra nel 1989 per andare al West Ham United e venne sostituito dal centrocampista veterano e ex giocatore della nazionale argentina Ossie Ardiles. Nella sua prima stagione lo Swindon vinse i playoff di Second Division[9] ma il club venne poi retrocesso in Third Division per illecito sportivo. Il presidente Brian Hillier fu condannato a sei mesi di carcere. In seguito però in appello venne deciso che lo Swindon Town sarebbe rimasto in Second Division.[10]

Lo Swindon allenato da Glenn Hoddle nella stagione 1991-92 sfiorò la promozione nella categoria superiore partecipando e perdendo ai playoff di Second Division. Un anno dopo grazie alla vittoria decisiva contro il Leicester City per 4-3 nella finale dei play-off di Football League Division One lo Swindon venne promosso per la prima volta in Premiership — , la massima serie. Nell'estate 1993 Hoddle si trasferì al Chelsea e venne sostituito dal suo assistente John Gorman che però non seppe evitare la retrocessione in Division One.[11] Lo Swindon in quella stagione vinse solo cinque partite e subì ben 100 reti —. Nella stagione successiva lo Swindon venne retrocesso in Division Two.[12]

Dopo una sola stagione però lo Swindon, allenato dal nuovo allenatore Steve McMahon, riuscì a vincere il campionato di Division Two e a tornare in Division One.[13] Nei 10 anni successivi il club assunse e licenziò cinque allenatori; in questo periodo lo Swindon venne retrocesso in Division Two. Arrivò 5° nella stagione 2003-04 ma fallì la promozione ai play-off e restò così in Terza Serie, ora chiamata League One.

L'allenatore Iffy Onuora non riuscì a salvare lo Swindon dalla retrocessione in League Two nel 2006.[14] Lo Swindon divenne la prima squadra militante in passato in Premier League a prendere parte alla più bassa divisione professionistica del campionato inglese. Nel maggio 2006, in seguito alla retrocessione, venne assunto come nuovo allenatore Dennis Wise.

Festeggiamenti per la promozione in League One, il 5 maggio 2007

Wise fu sostituito ben presto dall'ex giocatore della nazionale scozzese Paul Sturrock, che fu assunto il 7 novembre 2006 e guidò lo Swindon al terzo posto e al conseguente ritorno in League One, ottenuto grazie ad un 1-1 interno contro il Walsall all'ultimo turno.

Attanagliato da problemi finanziari, lo Swindon fu rilevato nel 2008 da un consorzio capeggiato da un uomo d'affari del luogo, Andrew Fitton, che insieme con Jeremy Wray designò Maurice Malpas quale nuovo tecnico. Il sodalizio si pose come obiettivo il risanamento economico e il pagamento dei debiti insoluti entro la fine della stagione 2007-2008.

La stagione 2008-2009 cominciò con una vittoria, ma cinque sconfitte consecutive in casa misero a forte rischio la posizione di Malpas, che fu sostituito da Danny Wilson, sotto la cui guida il club riuscì a piazzarsi quindicesimo, quattro punti sopra la zona retrocessione.

Nel 2009-2010 lo Swindon ha sfiorato la promozione in Championship. A un certo punto della stagione si è trovato a una sola lunghezza di distacco dal secondo posto che garantisce la promozione diretta in seconda divisione, poi un calo di rendimento nel finale di campionato ha fatto scivolare la squadra al quinto posto, comunque valevole per l'accesso ai play-off. Superato il Charlton Athletic ai rigori, lo Swindon è stato sconfitto per 1-0 dal Millwall a Wembley. Il 20 maggio 2011, in seguito alla retrocessione in League Two, viene nominato nuovo allenatore Paolo Di Canio.

Il 21 aprile 2012, con 2 turni di anticipo, lo Swindon ha conquistato la promozione diretta in Football League One per la stagione 2012-2013 grazie al vantaggio di 9 punti sul quarto posto, posizione che segna l'accesso ai play-off.[15] La settimana successiva, alla penultima giornata del campionato, ottiene anche il titolo di Campione della League Two grazie al successo per cinque a zero sul Port Vale.

Rosa 2014-2015[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Inghilterra P Wes Foderingham
2 Inghilterra D Nathan Thompson
3 Inghilterra D Nathan Byrne
4 Australia D Massimo Luongo
5 Inghilterra D Jack Stephens
6 Inghilterra C Jordan Turnbull
7 Inghilterra C Ben Gladwin
8 Iraq C Yaser Kasim
9 Inghilterra A Michael Smith
10 Inghilterra A Andy Williams
11 Australia D Brad Smith
14 Inghilterra C Jake Reeves
N. Ruolo Giocatore
16 Inghilterra A Connor Waldon
17 Inghilterra C Ryan Harley
19 Inghilterra C Louis Thompson
20 Inghilterra A Jonathan Obika
21 Inghilterra D Matthew Jones
22 Inghilterra D Darren Ward
23 Inghilterra D Jack Barthram
24 Portogallo C Curtis Da Costa
25 Inghilterra P Tyrell Belford
26 Inghilterra C Anton Rodgers
29 Brasile D Raphael
30 Inghilterra C Harry Agombar

Rosa 2013-2014[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Inghilterra P Wes Foderingham
2 Inghilterra D Nathan Thompson
3 Inghilterra D Nathan Byrne
4 Australia D Massimo Luongo
5 Inghilterra D Grant Hall
6 Portogallo C Tijane Reis
7 Inghilterra C Ryan Harley
8 Inghilterra C Ryan Mason (prestito da Tottenham Hotspur)
9 Inghilterra A Nile Ranger
11 Inghilterra C Alex Pritchard
12 Francia C Dany N'Guessan
14 Scozia D Jay McEveley
15 Iraq D Kasim Yaser
16 Inghilterra A Mark Francis
17 Inghilterra A Connor Waldon
18 Inghilterra C Alex Ferguson
N. Ruolo Giocatore
19 Galles D Louis Thompson
20 Inghilterra A Miles Storey
21 Inghilterra C Alex Smith
22 Inghilterra D Darren Ward
23 Inghilterra D Jack Barthram
25 Inghilterra P Tyrell Belford
26 Inghilterra D Aaron Oakley
29 Brasile D Raphael
30 Inghilterra P Leigh Bedwell
33 Inghilterra A Nicky Ajose
34 Egitto A Mohamed El Gabas
Inghilterra C Alan Navarro
Inghilterra D Troy Archibald-Henville
Inghilterra C Lee Cox
Inghilterra A Jonathan Obika

Personale[modifica | modifica wikitesto]

Dirigenza e staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 2 ottobre 2012.

Nome Naz da a Risultati
G V Pa Pe GF GS
Sam Allen Inghilterra 1902 1933 1127 487 248 392 1988 1660
Ted Vizard Galles 1933 1939 285 108 63 114 455 481
Neil Harris Scozia 1939 1940 33 10 10 13 69 73
Louis Page Inghilterra 1945 1953 369 135 95 139 515 570
Maurice Lindley Inghilterra 1953 1955 93 26 25 42 114 134
Bert Head Inghilterra 1956 1965 426 160 108 158 660 637
Danny Williams Inghilterra 1965 1969 222 104 58 60 377 237
Fred Ford Inghilterra 1969 1971 122 50 34 38 175 140
Dave Mackay Scozia 1971 1972 45 14 13 18 58 66
Les Allen Inghilterra 1972 1974 62 13 20 29 61 94
Danny Williams Inghilterra 1974 1978 227 87 61 79 340 328
Bobby Smith Inghilterra 1978 1980 132 63 25 44 208 169
John Trollope Inghilterra 1980 1983 121 43 33 45 161 153
Ken Beamish Inghilterra 1983 1984 68 26 17 25 99 87
Lou Macari Scozia 1984 1989 285 138 67 80 449 340
Ossie Ardiles Argentina 1989 1991 106 40 33 33 163 140
Glenn Hoddle Inghilterra 1991 1993 120 51 32 37 202 162
John Gorman Scozia 1993 1994 72 15 20 37 90 148
Steve McMahon Inghilterra 1994 1998 204 75 49 80 245 277
Jimmy Quinn Irlanda del Nord 1998 2000 85 19 21 45 84 141
Colin Todd Inghilterra 2000 2000 18 4 6 8 16 29
Andy King Inghilterra 2000 2001 36 12 10 14 43 43
Roy Evans Inghilterra 2001 2001 26 10 6 10 30 35
Andy King Inghilterra 2001 2005 193 71 48 74 265 263
Iffy Onuora Scozia 2005 2006 40 10 15 15 40 56
Dennis Wise Inghilterra 2006 2006 17 9 4 4[16] 24 14
Paul Sturrock Scozia 2006 2007 52 26 11 15 71 51
Maurice Malpas Scozia 2008 2008 42 13 11 18 59 61
Danny Wilson Irlanda del Nord 2008 2011 120 43 40 37 173 160
Paul Hart Inghilterra 2011 2011 11 1 4 6 6 12
Paolo Di Canio Italia 2011 2013 56 34 8 14 89 41

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Stagioni dello Swindon Town F.C..

Competizioni Nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie e Promozioni[modifica | modifica wikitesto]

Altri Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni Internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Altre squadre[modifica | modifica wikitesto]

Swindon Town F.C. Riserve[modifica | modifica wikitesto]

La squadra Riserve milita attualmente nel campionato di Football Combination Wales & West. Venne fondata come squadra separata negli anni 1890 e vinse due volte il Wiltshire Cup prima del 1900,[18] sebbene in due occasioni perse in finale contro la prima squadra dello Swindon Town (2-0 nel 1891 e 13-0 nel 1892). La squadra entrò nella Western League nel 1902 e vi rimase lì fino al 1949.[18] La squadra riserve ha anche vinto 27 Wiltshire Premier Shield nel periodo 1927-92.

Swindon Town Youth F.C.[modifica | modifica wikitesto]

La squadra giovanile dello Swindon Town raggiunse la finale della FA Youth Cup nel 1964, dove furono sconfitti dalla squadra giovanile del Manchester United in cui giocava un giovane George Best.[19] La squadra non riuscì più a qualificarsi alla fase finale della competizione fino al 2004 dove persero per 3-0 contro il Chesterfield ai quarti.[19]

Allenata da David Byrne, la squadra giovanile raggiunse di nuovo i quarti di finale della FA Youth Cup nel 2007 dove vennero eliminati dal Newcastle.[20][21][22]

Swindon Town Ladies F.C.[modifica | modifica wikitesto]

Fondata il 28 settembre 1993,[23] la prima squadra dello Swindon Town Ladies Football Club (STLFC) milita attualmente in South West Combination Women's Football League e si è qualificata al primo turno della FA Women's Cup per la seconda volta nella sua storia nella stagione 2006-07.[24] La squadra riserve dello Swindon Town Ladies milita attualmente in South West League e Division 1 North; entrambe le squadre giocano le loro partite interne allo stadio dell'Aldbourne Football Club.[25] Oltre 150 calciatrici rappresentano il club nei campionati di calcio locali.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In the beginning..., swindon-town-fc.co.uk. URL consultato il 14 gennaio 2007.
  2. ^ Medals to be sold Salisbury Journal 20 aprile 1999
  3. ^ League Cup Final 1969 Match Report football-England.com accessed 16 novembre 2006
  4. ^ Swindon Town 1969 TV Archive bbc.co.uk accessed 16 novembre 2006
  5. ^ Anglo-Italian League Cup Winners' Cup Winners 1969/1970 in Achievements, swindon-town-fc.co.uk. URL consultato il 14 gennaio 2007.
  6. ^ Wheeler, Sam, Cup Glory in Europe, Swindon Advertiser, 2000. URL consultato il 6 febbraio 2007.
  7. ^ Division Four Champions 1985/1986 in Achievements, swindon-town-fc.co.uk. URL consultato il 14 gennaio 2007.
  8. ^ Division Three Play-off Winners 1986/1987 in Achievements, swindon-town-fc.co.uk. URL consultato il 14 gennaio 2007.
  9. ^ Division Two Play-off Winners 1989/1990 in Achievements, swindon-town-fc.co.uk. URL consultato il 14 gennaio 2007.
  10. ^ Season 1989-1990 in Archive, swindon-town-fc.co.uk. URL consultato il 14 gennaio 2007.
  11. ^ Season 1993-94 in Archive, swindon-town-fc.co.uk. URL consultato il 14 gennaio 2007.
  12. ^ Season 1995-96 in Archive, swindon-town-fc.co.uk. URL consultato il 14 gennaio 2007.
  13. ^ Division Two Champions 1995/1196 in Achievements, swindon-town-fc.co.uk. URL consultato il 14 gennaio 2007.
  14. ^ £200,000 - That’s the price of relegation as Town take drop at Ashton Gate in News Headlines, Swindon Advertiser, 1º maggio 2006. URL consultato il 15 gennaio 2007.
  15. ^ Di Canio, lacrime di gioia. Swindon Town promosso, Corriere dello Sport, 21 aprile 2012. URL consultato il 21 aprile 2012.
  16. ^ The 2006-07 League Cup game against Brentford in which Swindon lost on penalties under the management of Dennis Wise has been marked as a loss.
  17. ^
  18. ^ a b Dick Mattick, The Robins - The Story of Swindon Town Football Club, Buckingham, Sporting and Leisure press, 1989, ISBN 0-86023-460-6.
  19. ^ a b Pook the star of previous memorable campaign in Swindon Town, Swindon Advertiser. URL consultato il 13 febbraio 2007.
  20. ^ Cup heartbreak for Town youngsters in Swindon Town, Swindon Advertiser. URL consultato il 13 febbraio 2007.
  21. ^ Ritson, John, Hold your heads high in Swindon Town, Swindon Advertiser. URL consultato il 13 febbraio 2007.
  22. ^ Swindon knocked out of the FA Youth Cup in Where I Live - Swindon, BBC. URL consultato il 13 febbraio 2007.
  23. ^ Club Photos in This is Wiltshire - Communigate, Swindon Advertiser. URL consultato il 13 febbraio 2007.
  24. ^ Results in The FA Women's Cup, The Football Association. URL consultato il 13 febbraio 2007.
  25. ^ Where do STLFC play? in This is Wiltshire - Communigate, Swindon Advertiser. URL consultato il 13 febbraio 2007.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dick Mattick, The Robins - The Story of Swindon Town Football Club, Buckingham, Sporting and Leisure press, 1989, ISBN 0-86023-460-6.
  • Dick Mattick, 100 Greats: Swindon Town Football Club, Tempus, 2002, ISBN 0-7524-2714-8.
  • Dick Mattick, Swindon Town F.C.: 50 Classic Matches, Tempus, 2004, ISBN 0-7524-2866-7.
  • Dean Hayes, Swindon Town Football Club: An A-Z, Aureus, 2001, ISBN 1-899750-06-1.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio