Milton Keynes Dons Football Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Milton Keynes Dons F.C.
Calcio Football pictogram.svg
MK Dons.png
The Dons, MK Dons
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bianco.svg Bianco
Dati societari
Città Milton Keynes
Paese Inghilterra Inghilterra
Confederazione UEFA
Federazione Flag of England.svg  FA
Campionato Football League One
Fondazione 2004
Presidente Pete Winkelman
Allenatore Inghilterra Karl Robinson
Stadio stadium:mk
(22.000 posti)
Sito web www.mkdons.premiumtv.co.uk
Palmarès
Titoli nazionali 1 Football League Two
Trofei nazionali 1 Football League Trophy
Si invita a seguire il modello di voce

Il Milton Keynes Dons Football Club è una società calcistica con sede nella città di Milton Keynes, in Inghilterra.

Il club attualmente milita nella Football League One (la terza divisione del calcio inglese), dopo aver vinto il titolo di Football League 2 nel 2007-2008 sotto la guida dell'ex mediano interista Paul Ince. Dal luglio 2008, il Milton Keynes Dons è stato allenato dall'ex nazionale italiano Roberto Di Matteo.

Questa squadra è stata ribattezzata con il nuovo nome nel giugno 2004, nove mesi dopo che il Wimbledon F.C., club storico dell'omonimo quartiere londinese, aveva stabilito la sua nuova sede proprio a Milton Keynes. Il Milton Keynes Dons F.C. è dunque legalmente una continuazione del Wimbledon F.C., anche se, dopo lunghe negoziazioni con le associazioni di tifosi del Wimbledon, il nuovo club ha accettato di restituire tutti i trofei e i cimeli del Wimbledon F.C. al London Borough of Merton, accettando altresì di non rivendicare alcun legame con la storia del Wimbledon F.C.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La storia del Milton Keynes Dons F.C. inizia a fine anni novanta grazie all'impegno di Pete Winkelman, un promoter musicale nonché residente di Milton Keynes. Winkelman voleva far edificare un nuovo stadio multifunzionale nella sua cittadina, ma per portare a compimento questo progetto era necessario che un club calcistico professionale scegliesse Milton Keynes come propria sede ufficiale. Winkelman contattò alcuni club che potessero essere interessati al progetto: i proprietari del Wimbledon F.C. già da tempo stavano valutando l'ipotesi di un trasferimento in una nuova sede e mostrarono interesse per la proposta di Winkelman, il quale li convinse che il trasferimento nei pressi di Milton Keynes gli avrebbe garantito quel ritorno economico che andavano cercando. Gran parte dei tifosi del Wimbledon erano contrari al trasferimento.

Il 28 maggio 2002, nonostante un intero anno di proteste da parte dei tifosi del Wimbledon, la Football Association autorizzò il trasferimento a Milton Keynes. Nonostante non si trattasse del primo trasferimento di un club nella storia del calcio inglese, non era mai avvenuta la riallocazione di una società tanto importante, e di conseguenza arrivarono critiche un po' da tutte le parti. Dietro la richiesta della Football Supporters Federation, i tifosi degli altri club boicottarono le partite contro il Wimbledon, facendo precipitare gli incassi della squadra. Il 5 giugno 2003, il Wimbledon finì sotto amministrazione controllata con debiti superiori ai 20 milioni di sterline.

Durante la stagione 2003–04, il Wimbledon F.C. cedette gran parte dei suoi giocatori e al termine di un campionato mediocre finì retrocesso nella League One (nuovo nome della Second Division). Nell'estate del 2003, il National Hockey Stadium di Milton Keynes venne convertito per poter ospitare incontri calcistici, e nel settembre 2003 il Wimbledon F.C. si trasferì in questo nuovo impianto. Nella primavera del 2004, Winkelman acquistò il club oramai vicino alla bancarotta.

Nel 2008, il Milton Keynes conquistò il suo primo titolo vincendo il Football League Trophy ("Johnstone's Paint Trophy") (2–0 contro il Grimsby Town) davanti a 55 000 spettatori assiepati al Wembley Stadium. Nel maggio 2008, il club vinse il campionato di League Two, conquistando la promozione in League One per la stagione 2008–09.

Il cambio del nome[modifica | modifica sorgente]

Nel giugno 2004, andando contro le raccomandazioni della commissione della Football Association, Winkelman annunciò l'intenzione di modificare il nome del Wimbledon FC in Milton Keynes Dons FC. Non fu una decisione popolare anche perché Winkelman, in seguito a un referendum fra i tifosi dei club ufficiali della sua squadra, aveva promesso di conservare la parola "Wimbledon" nel nuovo nome della squadra. Winkelman decise anche di cambiare i colori e lo stemma del club senza alcuna consultazione con i supporter.

I campionati[modifica | modifica sorgente]

Quando iniziò la stagione 2004–05, la squadra era guidata da Stuart Murdoch. Quest'ultimo venne subito licenziato dopo un pessimo inizio di campionato e venne sostituito da Danny Wilson; con il nuovo allenatore, i Dons migliorarono nettamente e riuscirono a evitare la retrocessione in League Two. Nel campionato 2005–06, il Milton Keynes ebbe grosse difficoltà per tutta la stagione e questa volta non riuscì a evitare la retrocessione, con il conseguente licenziamento di Danny Wilson.

Il posto di Wilson per la stagione 2006–07 venne preso da Martin Allen, che trasformò immediatamente i Dons in una delle serie pretendenti per la promozione in League One. Alla fine, la squadra concluse la regular season al quarto posto, guadagnando così un posto per i play off. Il Milton Keynes venne però sconfitto dallo Shrewsbury Town nella semifinale dei play off, dicendo così addio ai sogni di promozione. Durante l'estate del 2007, Allen concluse il suo contratto e passò al Leicester City.

Per la stagione 2007–08, Paul Ince venne ingaggiato come nuovo allenatore. Nonostante un avvio difficile, i Dons conquistarono la vetta della classifica a fine settembre 2007 e non la lasciarono più. A febbraio 2008, la squadra si qualificò per la finale del Football League Trophy, vinta per 2-0 il 30 marzo 2008 contro il Grimsby Town. Il 19 aprile 2008, i Dons sconfissero lo Stockport County per 3–2 assicurandosi la promozione in League One per la stagione 2008–09.

Paul Ince, finita la stagione, passò ai Blackburn Rovers; il suo posto venne preso da Roberto Di Matteo. Quando quest'ultimo poi passò al West Bromwich Albion, fu proprio Ince a tornare sulla panchina dei bianchi.

Cronistoria[modifica | modifica sorgente]

Stagione Lega Liv.Lega Pos. Gioc. V P S GF GS Punti
2007–2008 League Two 4 1 46 29 10 7 82 37 97
2006–2007 League Two 4 4 46 25 9 12 76 58 84
2005–2006 League One 3 22 46 12 14 20 45 66 50
2004 – 2005 League One 3 20 46 12 15 19 54 67 51

Strutture[modifica | modifica sorgente]

Stadio[modifica | modifica sorgente]

Lo stadium:mk, campo di gioco delle partite casalinghe dei Milton Keynes Dons

Il primo stadio utilizzato dal club fu il National Hockey Stadium di Milton Keynes.

Il 18 luglio 2007, venne inaugurato il nuovo impianto da 22.000 posti costruito nel distretto cittadino di Denbigh: per l'occasione, l'avversaria fu il Chelsea.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Allenatori[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Allenatori del Milton Keynes Dons F.C..
Nome Nazionalità Dal Al Risultati
G V N P %
Stuart Murdoch Inghilterra maggio 2004 novembre 2004 122 35 65 22 28.69%
Danny Wilson Irlanda del Nord dicembre 2004 giugno 2006 81 25 32 24 30.86%
Martin Allen Inghilterra giugno 2006 maggio 2007 46 25 9 12 54.35%
Paul Ince Inghilterra giugno 2007 giugno 2008 55 35 11 9 63.64%
Roberto Di Matteo Italia giugno 2008 giugno 2009 40 22 7 12 55%
Paul Ince Inghilterra giugno 2009 maggio 2010 44 22 2 18 50%
Karl Robinson Inghilterra maggio 2010 oggi 221 98 52 71 44.34%

Giocatori[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Calciatori del Milton Keynes Dons F.C..

Organico[modifica | modifica sorgente]

Rosa Attuale[modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
1 Inghilterra P David Martin
2 Irlanda del Nord D Lee Hodson
3 Inghilterra D Dean Lewington (captain)
4 Irlanda del Nord D Tom Flanagan
5 Inghilterra D Kyle McFadzean
6 Inghilterra D Antony Kay
7 Inghilterra C Danny Green
8 Irlanda C Darren Potter
9 Inghilterra A Dean Bowditch
10 Inghilterra C Ben Reeves
N. Ruolo Giocatore
11 Irlanda del Nord A Will Grigg
14 Inghilterra C Dele Alli
15 Inghilterra C Mark Randall
16 Irlanda P Ian McLoughlin
17 Inghilterra A Daniel Powell
18 Inghilterra C George Baldock
19 Inghilterra A Tom Hitchcock
20 Inghilterra C Giorgio Rasulo
25 Inghilterra D Harry Hickford
29 Inghilterra P Charlie Burns

Palmarès[modifica | modifica sorgente]


Rose delle stagioni precedenti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio