Rosso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Rosso (disambigua).
Rosso
Coordinate del colore
HEX #FF0000
RGB1 (r, g, b) (255, 0, 0)
CMYK2 (c, m, y, k) (0, 100, 100, 0)
HSV (h, s, v) (0°, 100%, 100%)
1: normalizzato a [0-255] (byte)
2: normalizzato a [0-100] (%)

Il rosso è uno dei colori dello spettro percepibile dall'occhio umano. Ha la frequenza minore e, conseguentemente, la lunghezza d'onda più lunga di tutti gli altri colori visibili (tra 630 e 760 nanometri).

Frequenze ancora minori ricadono nell'infrarosso.

È uno dei tre colori primari additivi, il suo colore complementare è il ciano. In passato era considerato anche un colore primario sottrattivo, mentre il colore utilizzato nella stampa a colori moderna è il magenta; proprio per questo spesso si dice ancora che il colore complementare del rosso è il verde, in realtà complementare del magenta.

Un filtro rosso può essere utilizzato nella fotografia in bianco e nero comportando effetti diversi a seconda delle tinte dei soggetti fotografati in quanto, schiarisce le tonalità tendenti al rosso e, viceversa, scurisce quelle tendenti al blu. Di conseguenza potrà rendere altamente contrastato un cielo limpido e nuvoloso, e potrà schiarire ed attenuare i contrasti della pelle.

Etimo[modifica | modifica sorgente]

Dal punto di vista etimologico la parola rosso deriva dal latino rŭssum corradicale di rŭbeum.

Uso, simbolismo ed espressioni verbali[modifica | modifica sorgente]

  • Il rosso, è il colore che ha il numero maggiore di significati, rispetto a tutti gli altri colori. Spesso, questi significati sono contraddittori, soprattutto in politica; in molti paesi simboleggia la destra, mentre, in altri la sinistra.
  • Nel rosso viene identificato il Natale, la nascita di Gesù.
  • I quartieri in cui è molto attiva la prostituzione vengono definiti a luci rosse in quanto, inizialmente, venivano segnalati a chi vi si avvicinava tramite delle lanterne di color rosso.
  • Con l'inizio della Rivoluzione del 1848, il rosso venne utilizzato in Europa dai socialisti, spesso sotto forma di bandiera rossa. Utilizzato anche dalle "camicie rosse" di Giuseppe Garibaldi nel Risorgimento italiano, in seguito utilizzato dai gruppi della sinistra. La bandiera rossa e nera simboleggia invece l'anarchismo (si veda la voce nero).
  • Rimanendo in ambito "cromatico", se queste formazioni si alleano con partiti di diversa estrazione, si parla di alleanze rossoverdi (con partiti "ambientalisti"), ecc.
  • Nel medioevo, il rosso simboleggiava il guelfismo: simbolo dell' aquila rossa che aggriffa il drago. Successivamente, in politica, ha cambiato completamente significato, e nell' immaginario popolare europeo, per molto tempo è stato associato alla politica di sinistra, anche se originariamente simboleggiava valori opposti alla politica filosocialista. L'identificazione del comunismo con il rosso "socialista" ha poi portato all'uso del rosso per la bandiera dell'Unione Sovietica ed alla Stella rossa come simbolo comunista. In Italia, grazie all'esplosione del PCI negli anni settanta, di cui colore ufficiale era il rosso, diviene simbolo della sinistra politica, al contrario di altri paesi, dove il rosso, è il colore della destra (U.S.A.). Il rosso, era anche il colore della bandiera neonazista; svastica nera su sfondo rosso.
  • Nell' immaginario popolare europeo, pur essendo legato al comunismo, negli Stati Uniti il rosso è anche il colore-simbolo del Partito Repubblicano.
  • Rosso è il colore che indica il calore, ad esempio nelle tubazioni o nelle mappe meteorologiche.
  • Il rosso attira l'attenzione, per questo è impiegato nei segnali di pericolo o per segnalare le emergenze.
  • Il rosso è il colore del fuoco e contraddistingue anche gli idranti, gli estintori e i pompieri.
  • Il rosso è il colore più stimolante e coinvolgente di tutto lo spettro. Esprime slancio, velocità, potere e gioia, ma anche pericolo e passione. È un colore eccitante perché stimola il sistema nervoso centrale, aumentando il battito cardiaco e la pressione.
  • Il rosso indica l'alt nella circolazione, ad esempio nei semafori.
  • La croce rossa o la mezzaluna rossa indicano, in accordo con le Convenzioni di Ginevra, personale e mezzi adibiti al soccorso e neutrali.
  • Nel calcio, un cartellino rosso indica un fallo che comporta l'espulsione del giocatore dal campo di gioco.
  • Nelle corse automobilistiche, una bandiera rossa indica lo stop immediato alle macchine.
  • Sempre nelle corse automobilistiche, il colore rosso (nella particolare gradazione rosso corsa) è storicamente e tradizionalmente assegnato all'Italia, ed ancora oggi contraddistingue case italiane come Alfa Romeo e Ferrari.
  • Una linea rossa indica nella strumentazione il limite massimo riferito alla misurazione rilevata dallo strumento stesso, ad esempio la velocità massima o il numero di giri.
  • In medicina il rosso è usato per indicare le arterie che portano il sangue, pompato dal cuore, dopo essere stato ossigenato dai polmoni.
  • Nell’Antico Egitto il rosso (detto "DeSheR") aveva connotazioni differenti a seconda delle associazioni: poteva essere considerato benefico quando era simbolo della creazione del corpo umano, che si ipotizzava fosse originato da un impasto di argilla inerte e sangue, apportatore di vita, ma era connotato in modo malefico quando era associato all’aridità infuocata del deserto il cui nome (DeSheReT) deriva dal colore rosso.
  • Nella cromoterapia (una pseudoscienza che usa i colori per curare i vari disturbi e malattie), il rosso è usato per stimolare la circolazione; ad esempio se irraggiato sulle piante dei piedi. Sempre secondo tale pseudoscienza, accrescerebbe inoltre il numero di globuli rossi nel sangue e sarebbe quindi utile in caso d'anemia.
  • Al pronto soccorso il codice di accesso rosso significa imminente pericolo di vita, intervento immediato.
  • Il rosso è il colore sia dell'amore romantico, sia di quello dei sensi, è rosso quindi sia un cuore di san Valentino sia un quartiere o un cinema "a luci rosse". È considerato inoltre il colore della seduzione per eccellenza.
  • L'inchiostro rosso indica un debito, come pure l'espressione "essere in rosso".
  • Nella liturgia cattolica di rito romano, il rosso è simbolo della Domenica delle Palme, del Venerdì Santo, della Pentecoste e delle solennità dei martiri. Nella Liturgia cattolica di rito ambrosiano, il rosso è invece utilizzato anche come colore delle feste eucaristiche e di parte dell'anno, corrispondente pressappoco all'estate.
  • Il fiocco rosso simboleggia la lotta contro l'AIDS e contro la droga.
  • Durante la corrida, nella prima frase il torero sventola un enorme drappo color rosso contro il toro.
  • Il colore rosso viene generalmente associato all'aggressività. Secondo uno studio dell'università di Munster indossare divise rosse durante le competizioni sportive favorisce la vittoria. [1]
  • Una laurea è festeggiata coi confetti rossi.
  • In Cina il rosso è simbolo di felicità e ricchezza quindi colore portafortuna, per questa ragione è utilizzato per decorazioni e addobbi nuziali.
  • Il colore rosso è il simbolo buddhista della compassione.
  • Il rosso era il colore tipico di alcuni ornamenti che contrassegnavano gli antichi equites romani.[2]
  • Conto in rosso, espressione utilizzata per inndicare la mancanza di denaro in un conto corrente.

Note[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]