Etimologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

L'etimologia è la scienza che studia l'origine e la storia delle parole. Il termine viene dal greco ἔτυμος étymos, "vero, reale, genuino (significato della parola)" e da λόγος lógos, "discorso".[1][2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Antichità e medioevo[modifica | modifica wikitesto]

I primi tentativi di ricostruire etimologie risalgono all'antichità. Plutarco (46–127 d.C.) riporta etimologie, a volte ingenue, in diverse opere (p.es. nella Vita di Numa Pompilio c'è l'etimologia di pontifex). Anche nel dialogo socratico Cratylus (Platone, ca. 360 a.C.), vengono proposte delle etimologie (paretimologie)[3][4].

Nel VII sec. d.C. Isidoro di Siviglia scrisse un trattato enciclopedico in venti volumi, intitolato Etymologiae. Il testo, che fornisce l'etimologia delle parole e, prendendo spunto da queste, spazia su vari argomenti, fu usato per tutto il Medioevo e fino al XV secolo dopo Cristo.

Durante il Medioevo a Costantinopoli autori per lo più anonimi composero lessici che contenevano l'etimologia delle parole ivi trattate. Sono testi in greco, conosciuti spesso con nomi latini convenzionali: l'Etymologicum Genuinum del IX sec., l'Etymologicum Magnum del XII sec. e altri.

Va infine menzionata la Legenda Aurea, che risale probabilmente al XIII sec. ed ebbe grande rinomanza al suo tempo. Questo testo racconta le vite dei santi, iniziando sempre con l'etimologia, spesso fantasiosa, del nome del santo.

Fuori d'Europa, la scienza dell'etimologia ebbe particolare rilevanza in India, dove era conosciuta fin dall'antichità con il nome di nirukta, una delle sei discipline accessorie allo studio dei Veda, insieme alla metrica, alla grammatica, alla fonetica ecc.

Già nel V secolo a.C. o nel VI il grammatico Yaska compose il trattato Nirukta, che spiegava come si fosse formato il significato di certe parole, per lo più nel contesto dell'interpretazione dei Veda. L'opera di Yaska fu continuata da altri grammatici. Particolarmente importante nel campo dell'etimologia è il Mahābhāṣya (Grande Commento, II secolo a.C.), attribuito a Patañjali.

Tempi moderni[modifica | modifica wikitesto]

Nel Seicento i filologi (per es. l'olandese Marcus Zuerius van Boxhorn) notarono affinità tra le lingue indoeuropee, gettando le basi per il metodo comparativo, oggi lo strumento principe dell'etimologia: la ricostruzione della storia delle parole mediante analisi interne alla lingua interessata e mediante il confronto con altre lingue affini, contemporanee e no.

Compaiono in questo periodo veri e propri dizionari etimologici, come l'Etymologicum linguae Latinae dell'olandese Gerard Vossius (1662) e l'Etymologicon Linguae Anglicanae dell'inglese Stephen Skinner (1671).

Un'applicazione più matura del metodo comparativo si trova nel dizionario etimologico della lingua inglese, pubblicato da George William Lemon nel 1783. Il titolo stesso illustra l'approccio utilizzato: A derivative dictionary of the English language: in two alphabets, tracing the etymology of those English words, that are derived I. From the Greek, and Latin languages; II. From the Saxon, and other Northern tongues (Un dizionario derivativo della lingua inglese: in due alfabeti, tracciando l'etimologia di quelle parole inglesi che sono derivate I. dalle lingue greca e latina; II. dal sassone e da altre lingue nordiche).

Nell'Ottocento fiorì la filologia in etimologia e non solo. Nascono ora i dizionari etimologici in molte lingue europee.

Per l'italiano, citiamo tra i primi il Dizionario etimologico di tutti i vocaboli usati nelle scienze, arti e mestieri che traggono origine dal greco di Aquilino Bonavilla (1819-1821), il Dizionario etimologico-scientifico di G. Sandri (1819), il Dizionario tecnico-etimologico-filologico di M. A. Marchi (1828).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AA.VV.
  2. ^ Livio Rossetti, p. 312
  3. ^ Livio Rossetti, p. 329
  4. ^ Jean Paulhan, pp. 29-53

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

linguistica Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica