Portale:Psicologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pix.gif
Pix.gif

Benvenuto nel Portale di Psicologia!

L'enciclopedia libera!

Cerca tra le 1 190 223 voci in lingua italiana:

 
Pix.gif
 
 
Benvenuto! modificaBenvenuto nel Portale di Psicologia di it.wikipedia!
Il pensatore

La psicologia è la scienza che studia la vita mentale, i rapporti che intercorrono tra un essere vivente e se stesso, con l'ambiente sia fisico che relazionale in cui vive e con attese, progetti, successi e fallimenti di ogni genere in tali ambiti. Rapporti che si possono esprimere in termini di pensieri, sogni, fantasie, esperienze e comportamenti riferiti all'individuo, alla famiglia, al gruppo e al sistema sociale e culturale.

Etimologicamente il termine psicologia deriva dal greco psyché (ψυχή) = spirito, anima e, iconograficamente, farfalla, in quanto molte decorazioni dei vasi greci raffigurano l'anima come esalata nell’istante della morte con l'immagine di una farfalla - e da logos (λόγος) = discorso, studio. La psicologia moderna è una scienza composita, i cui metodi di ricerca vanno da strettamente sperimentali (di laboratorio o sul campo) a etnograficamente orientati (ad esempio: alcuni approcci della psicologia culturale); da strettamente individuali (ad esempio: studi di psicofisica, psicoterapia individuale) a metodi con una maggiore attenzione all'aspetto sociale e di gruppo (ad esempio: la psicologia del lavoro che impiega i cosiddetti 'gruppi focali'). Queste diversità di approccio hanno causato un proliferare di discipline psicologiche e di matrici culturali che tendono a sostenere punti di vista diversi e spesso in conflitto tra loro.
Il Portale psicologia vuole essere il punto di partenza dal quale iniziare per una panoramica sulla psicologia nelle sue varie sfacettature ed evoluzioni. Non sono trattati se non marginalmente i temi strettamente inerenti alla medicina, di competenza del Portale medicina. Essendo la psicologia una scienza multidisciplinare, però, il portale comprende aree comuni con la medicina stessa, la sociologia, la statistica, la psichiatria...

Se hai qualche dubbio o domanda, il punto di ritrovo per i collaboratori alle voci di psicologia è il Progetto Psicologia e il suo bar tematico che è Lo studio dello psicologo.

Crystal Clear mimetype recycled.svgPer visualizzare le ultime modifiche svuota la cache!
 
 
In evidenza modificaIn evidenza

Un'"illusione ottica" è una qualsiasi illusione che inganna l'apparato visivo umano, facendogli percepire qualcosa che non è presente o facendogli percepire in modo scorretto qualcosa che è presente.

Le illusioni ottiche possono manifestarsi naturalmente o essere dimostrate da specifici trucchi visuali che mostrano particolari assunzioni del sistema percettivo umano.

In base al meccanismo che ne è causa quindi, si hanno tre categorie di illusioni:

  • ottiche, quando sono causate da fenomeni puramente ottici e pertanto non dipendenti dalla fisiologia umana;
  • percettive, in quanto generate dalla fisiologia dell'occhio. Un esempio sono le immagini postume che si possono vedere chiudendo gli occhi dopo avere fissato un'immagine molto contrastata e luminosa;
  • cognitive, dovute all'interpretazione che il cervello da delle immagini. Un caso tipico sono le figure impossibili e i paradossi prospettici.

Un miraggio è un esempio di una illusione naturale che è un fenomeno ottico. La variazione nella dimensione apparente della Luna (più piccola quando è sopra la nostra testa, più grande quando è vicina allìorizzonte) è un'altra illusione naturale; non si tratta di un fenomeno ottico, ma piuttosto di un'illusione cognitiva o percettiva. Un altro curioso esempio di illusione percettiva in natura è la salita in discesa.

Illusioni scoperte o sviluppate comprendono il cubo di Necker e la griglia di Hermann. Comprendere questi fenomeni è utile allo scopo di comprendere le limitazioni del sistema visivo umano.
 
 
Curiosità modificaLo sapevi che...?

Il déjà vu (in Francese /deʒavy/ "già visto"), chiamato anche paramnesia è la sensazione di aver vissuto precedentemente un avvenimento o una situazione che si sta verificando.

Il termine fu creato da un ricercatore psichico francese, Emile Boirac (18511917), nel suo libro L'Avenir des sciences psychiques (Il futuro delle scienze psichiche), espansione di un saggio che scrisse quando ancora era studente all'Università di Chicago. L'esperienza del déjà vu è di solito accompagnata da un forte senso di familiarità, ed anche un senso di "soprannaturalità", "stranezza" o "misteriosità". L'esperienza "precedente" è perlopiù attribuita ad un sogno, anche se in alcuni casi c'è una ferma sensazione che l'esperienza è "genuinamente accaduta" nel passato.

Il déjà vu sembra essere molto comune; in studi formali il 70% o più della popolazione ha riportato di avere avuto un déjà vu almeno una volta. Riferimenti all'esperienza del déjà vu si trovano anche nella letteratura del passato, ad indicare che non è un fenomeno nuovo. Comunque, in un ambiente di laboratorio, è estremamente difficile evocare un déjà vu, rendendolo una materia con pochi studi empirici.
 
 
Voce del mese modificaLa voce del mese - marzo

La teoria della pertinenza, elaborata dall’antropologo cognitivo francese Dan Sperber e dalla linguista britannica Deirdre Wilson, è una teoria della cognizione e della comunicazione. Imperniata su una definizione del concetto di pertinenza cui seguono due principi generali, uno cognitivo ed uno comunicativo, la teoria della pertinenza mira a render conto del comportamento umano negli scambi comunicativi in maniera unitaria, cognitivamente plausibile ed empiricamente testabile. Si può considerare la teoria della pertinenza come lo sviluppo più importante di una delle idee fondamentali di Paul Grice, ossia l’idea che il carattere essenziale della comunicazione è l’espressione ed il riconoscimento di intenzioni. In questo senso, essa rappresenta un modello inferenziale della comunicazione che si oppone al tradizionale modello della comunicazione come trasferimento di informazione codificata.

leggi la voce
 
 
Classificazione metateorica modificaLe diverse discipline della psicologia: classificazione meteteorica
Crystal Clear app file-manager.png

Indice degli argomenti

Criteri

 
 
Codici e deontologia modificaCodici e deontologia

Codici

Deontologia

 
 
Risorse utili modificaRisorse utili

Pagine correlate

Collegamenti esterni

  • Enciclopedie, dizionari, glossari
  • Fonti storiche
  • Motori di ricerca
  • Psicologia sociale
  • Psicologia sperimentale
  • SEBAC Experimental Psychology. SouthEastern Behavior Analysis Center. Centro di analisi del comportamento dell'Università di stato di Jacksonville, Alabama, U.S.A.
  • Psicologia del lavoro
 
 
Portali correlati modificaPortali correlati
Storia della psicologia

Storia della psicologia
Storia della psicologia · Storia della psicoanalisi · Storia della psicoterapia · Principali tappe della psicologia · Correnti e protagonisti del pensiero psicologico · Lista delle più importanti pubblicazioni in psicologia

Prospettive psicologiche

Prospettive psicologiche
Associazionismo · Strutturalismo · Funzionalismo · Psicologia della Gestalt · Epistemologia genetica · Scuola storico-culturale · Comportamentismo · Cognitivismo · Costruttivismo · Neuropsicologia

Discipline accademiche

Discipline accademiche
Psicologia generale · Psicologia fisiologica · Psicometria · Psicologia dello sviluppo · Psicologia sociale · Psicologia del lavoro · Psicologia dinamica · Psicologia clinica

Discipline terapiche e d'intervento

Discipline terapiche e d'intervento
Analisi transazionale · Disturbi mentali · Ipnoterapia · Psicoterapia · Terapia familiare · Terapia breve strategica · Terapia cognitiva · Terapia comportamentale · Terapia di gruppo · Riabilitazione neuropsicologica

Psicologia applicata

Psicologia applicata
Clinica · Counseling · Educazione · Forense · Salute · Lavoro e organizzazioni · Scuola

Protagonisti del pensiero psicologico

Protagonisti del pensiero psicologico
Burrhus Skinner · Jean Piaget · Sigmund Freud · Abraham Maslow · Gordon Allport · Erik Erikson · William James · Raymond Cattell · John Watson · Kurt Lewin · George Miller · Clark Hull · Carl Jung · Ivan Pavlov · Wilfred Bion }}

In vetrina
Voci scelte dalla comunità di it wiki come voci di qualità e presenti o proposte per la vetrina
Ipse dixit
Un musicista deve fare la musica, un artista deve dipingere, un poeta deve scrivere, ed infine deve essere in pace con se stesso. Quel che un uomo puo' essere, un uomo deve essere.
Abraham Maslow (1908–1970), psicologo statunitense
Fresche di stampa
Ultime voci editate
Glossario di Psicologia
Glossario di psicologia.jpg
Agile strumento di consultazione.
Per una lettura clicca sull'immagine.
Disturbi mentali
Disturbi mentali.jpg
In copertina: autoritratto di un paziente sofferente di schizofrenia
Wikibook sui disturbi mentali.
Per una consultazione clicca sull'immagine.
Oltre Wikipedia

Informazioni sul mondo della Psicologia sono rintracciabili anche su altri wiki progetti dal contenuto aperto e multilingue:

WikizionarioL.jpg

Wikizionario
Vuoi sapere come si dice psicologia in altre lingue? Cercala nel dizionario!

WikibooksL.jpg

Wikibooks
Testi sulla psicologia.

WikiquoteL.jpg

Wikiquote
Citazioni e massime di psicologi illustri.

WikisourceL.jpg

Wikisource
Libero materiale riguardante la psicologia.

WikinotizieL.jpg

Wikinotizie
Ultime notizie dal mondo della psicologia.

CommonsL.jpg

Commons
Risorse sulla psicologia, multimediali e condivise.

WikiversityL.jpg

Wikiversità
Risorse e attività didattiche sul mondo della psicologia.

Lavora al Progetto · Contattaci al Bar

 
 
Disclamer modificaDisclaimer
L'argomento psicologia è complesso ed estremamente variegato:
vi raccomandiamo, quindi, estrema cautela nel modificare voci esistenti o nel creare nuove voci.

Per favore, ricordate che Wikipedia non è un dizionario.