Psicopatologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La psicopatologia è definibile come:

  1. branca della psicologia che studia i disturbi delle funzioni psichiche, indipendentemente dalla patologia in cui ricorrono:
  2. teoria delle funzioni psichicamente disturbate della coscienza (Scharfetter 2004)[1]; esse possono essere attribuite alle diverse funzioni della mente:
    • coscienza
    • attenzione
    • memoria
    • sensopercezione
    • pensiero
    • affettività;
  3. studio sistematico delle esperienze, delle cognizioni e dei comportamenti abnormi, i quali sono i prodotti di una mente alterata (Sims, 1995)[2].

Classificazione delle psicopatologie[modifica | modifica sorgente]

Psicopatologie interpretative[modifica | modifica sorgente]

Lo studio avviene mediante assunti interpretativi basati su costrutti teorici.

Esempio: cognitiva, comportamentale, dinamica, ecc.

Psicopatologia descrittiva[modifica | modifica sorgente]

Lo studio avviene mediante la descrizione precisa e nella categorizzazione delle esperienze abnormi così come esse sono riferite dal paziente e osservate dal suo comportamento.

Esempio: osservazione o fenomenologia (empatia)

Concetti chiave[modifica | modifica sorgente]

I disturbi psicopatologici o disturbi mentali possono essere suddivisi in due principali categorie:

  • disturbi da cause organiche: in questa tipologia di disturbi è riconoscibile un’alterazione anatomica quale esito di cerebropatia, trauma cranico, problematiche vascolari (aterosclerosi cerebrale), tossiche (etilismo cronico), infettive (encefalite e suoi postumi). Queste alterazioni organiche determinano disabilità differenti secondo la causa, la zona colpita e la gravità dell’evento; sono in genere associate a disturbi della percezione, del pensiero, dell'area affettivo-emozionale e del comportamento;
  • disturbi da cause non organiche: sono affezioni in cui non viene identificata una causa riferibile ad alterazioni fisioanatomiche"[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Scharfetter C., (2004) Psicopatologia generale. Fioriti Editore, Roma.
  2. ^ Sims A., (1995) Symptoms in the mind: an introduction to descriptive psychopathology. Saunders, Philadelphia. ISBN 0-7020-1788-4
  3. ^ Boccadoro L., Carulli S., (2008) Il posto dell'amore negato. Sessualità e psicopatologie segrete. Tecnoprint Editrice, Ancona. ISBN 978-88-95554-03-7

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

psicologia Portale Psicologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di psicologia