Nanometro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il nanometro (na|no|mè|tro o na|nò|me|tro; simbolo nm) è un'unità di misura di lunghezza, corrispondente a 10-9 metri (cioè un miliardesimo di metro, pari ad un milionesimo di millimetro). Più in generale nano- è un prefisso che moltiplica per un fattore 10-9 l'unità di misura a cui è applicato (equivalente a dividere per un miliardo).

Il nanometro è usato nella misura di distanze su scala atomica e molecolare: la lunghezza di un legame chimico covalente è di solito di 0,1÷0,3 nm; le celle elementari dei cristalli hanno lunghezze dell'ordine di un nanometro; la doppia elica del DNA ha un diametro di circa 2 nm.

In spettroscopia, il nanometro è usato per indicare la lunghezza d'onda della luce visibile (compresa tra 400 e 700 nm) e della luce ultravioletta (tra 320 e 400 nm).

Il nanometro era in passato denominato millimicron, in quanto equivalente a 1/1000 di un micron (micrometro), ed era spesso indicato con il simbolo .[1][2][3]. L'uso di tale denominazione (e relativo simbolo) è oggi vivamente sconsigliato nel SI.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Svedberg e J. Burton Nichols, Determination of the size and distribution of size of particle by centrifugal methods in Journal of the American Chemical Society, vol. 45, nº 12, 1923, pp. 2910–2917, DOI:10.1021/ja01665a016.
  2. ^ The Svedberg e Herman Rinde, The ulta-centrifuge, a new instrument for the determination of size and distribution of size of particle in amicroscopic colloids in Journal of the American Chemical Society, vol. 46, nº 12, 1924, pp. 2677–2693, DOI:10.1021/ja01677a011.
  3. ^ Karl Terzaghi, Erdbaumechanik auf bodenphysikalischer Grundlage, Vienna, Franz Deuticke, 1925, p. 32.
  4. ^ Fazio, Michelangelo. SI, MKSA, CGS &Co. Zanichelli, Bologna. 1995

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

metrologia Portale Metrologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metrologia