Coulomb

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'articolo relativo allo scienziato, vedi Charles Augustin de Coulomb.


Il coulomb (simbolo C) è l'unità di misura derivata SI della carica elettrica[1] ed è definita in termini di ampere: 1 coulomb è la quantità di carica elettrica trasportata in 1 secondo dal flusso di corrente di 1 ampere:

 1 \ \mathrm{C} = 1 \ \mathrm{A} \cdot \mathrm{s}

1 coulomb è all'incirca 6,24 × 1018  volte la carica di un elettrone. Prende il nome da Charles Augustin de Coulomb (1736 - 1806), il primo scienziato a studiare qualitativamente le cariche e le forze che ne regolano il moto.

La forza di Coulomb[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi forza di Coulomb.

Se si utilizza questa grandezza per calcolare la forza esercitata tra una carica positiva ed una negativa poste ad una distanza di 5,291 × 10−11 m (il raggio di Bohr) si ottiene che tale forza ha una intensità pari a Fe=9 × 10−8 N.

Sembra una forza debole, ma se viene confrontata con la forza gravitazionale si scopre che:

\frac {F_e}{F_g} \cong 10^{39}

ovvero la forza gravitazionale, alle scale atomiche, è trascurabile.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) IUPAC Gold Book, "coulomb"

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]