Lux

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altre voci che possono riferirsi alla stessa combinazione di 3 caratteri, vedi LUX.

Il lux (simbolo lx) è l'unità di misura per l'illuminamento, accettata dal Sistema Internazionale. Un lux è pari a un lumen fratto un metro quadrato.

È un'unità di misura relativa alla luce visibile, e pertanto dipendente dalle caratteristiche dell'occhio umano, attraverso la curva di sensibilità dell'occhio alla radiazione luminosa.

Dimensionalmente si ha:[1]

\mathrm{lx = \frac{cd \cdot sr}{m^2}}.

Alcuni dati di illuminamento per dare un'idea di quanto vale un lux:

  • la luce del Sole mediamente varia tra i 32 000 lx (32 klx) e i 100 000 lx (100 klx);
  • sotto i riflettori degli studi televisivi si hanno circa 1 000 lx (1 klx);
  • in un ufficio luminoso si hanno circa 400 lx;
  • in un ufficio illuminato secondo l'attuale normativa europea Uni En 12464 vi sono 500 lx
  • la luce riflessa della Luna piena è pari a circa 1 lx;
  • la luce di una stella luminosa è soltanto 0,00005 lx (50 µlx).

Negli Stati Uniti è ancora usata a volte una vecchia unità di illuminamento che non fa parte del sistema SI: la footcandle (letteralmente "piede-candela"). Si ha :

  • 1 footcandle = 10,764 lux,
  • 1 lux = 0,0929 footcandle.

Differenza tra lux e lumen[modifica | modifica sorgente]

Lux e lumen sono due diverse misure, i lux sono unità di misura dell'illuminamento mentre i lumen sono unità di misura del flusso luminoso.

Un flusso di 1000 lumen, concentrato su una superficie di un metro quadrato, illumina quel metro quadrato per 1000 lux. Tuttavia, gli stessi 1000 lumen, distribuiti su uno schermo di dieci metri quadrati, produce un'illuminazione di soli 100 lux.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) IUPAC Gold Book, "lux"

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]