Gauss (unità di misura)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il gauss (simbolo G), è l'unità di misura della densità del flusso magnetico (o induzione magnetica) nel sistema CGS elettromagnetico. Un gauss è pari ad 1 maxwell per centimetro quadrato:

 \mathrm{ 1 \ G = 1 \ cm^{-1/2} \, g^{1/2} \, s^{-1} = 1 \ erg^{1/2} \, cm^{-3/2} = 1 \ \frac{Mx}{cm^2} }

Negli anni precedenti il 1932, il gauss veniva usato per indicare l'unità dell'intensità del campo magnetico (ora chiamata oersted) sempre nel sistema CGS. Il gauss era definito pari all'intensità del campo magnetico terrestre.

Il cambiamento della terminologia fu introdotto per distinguere tra l'induzione magnetica e l'intensità del campo magnetico, come grandezze fisiche.

La relazione tra il gauss ed il tesla, la corrispondente unità di misura nel sistema SI è:

T= 10 kG
G = 100 μT[1]

L'unità di misura prende il nome dal matematico e fisico Carl Friedrich Gauss.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) IUPAC Gold Book, "gauss"

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

metrologia Portale Metrologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metrologia