Gray (unità di misura)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il gray (simbolo Gy) è l'unità di misura della dose assorbita di radiazione del Sistema Internazionale. Un'esposizione di un gray corrisponde a una radiazione che deposita un joule, (definito come 1 kg·m²/s²), per chilogrammo (simbolo: kg), di materia[1] (sia tessuti biologici sia qualsiasi altra cosa).

Il gray fu definito nel 1940 da Louis Harold Gray, da cui prende il nome.

Il gray ha sostituito la vecchia unità, il rad; vale la relazione 100 rad = 1 Gy.

Dimensionalmente si ha:

\mathrm{Gy = \frac{J}{kg} = \frac{m^2}{s^2}}.

Multipli e sottomultipli[modifica | modifica wikitesto]

Sottomultiplo del Gy è il cGy (centigray).

Esiste le seguenti relazioni tra gray e centigray:

1 cGy = 0,01 Gy = 10−2 Gy = 1/100 Gy
1 Gy = 100 cGy = 102 cGy.

Inoltre un centigray è esattamente uguale a un rad:

1 cGy = 1 rad

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) IUPAC Gold Book, "gray"

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]