Vocabolario Treccani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vocabolario Treccani
Autore vari
1ª ed. originale 1986
Genere dizionario
Lingua originale italiano
Lo stand Treccani alla Fiera del libro di Torino nel 2006

Il Vocabolario Treccani è un dizionario della lingua italiana, opera di riferimento edita dall'Istituto dell'Enciclopedia Italiana.

Redazione[modifica | modifica sorgente]

L'opera è stata progettata e diretta, negli anni cinquanta, da Aldo Duro, che ne organizzò la redazione suddividendola nelle varie aree disciplinari:

  • Lessico generale;
  • Biologia, botanica, zoologia;
  • Chimica, etnologia, scienze della terra;
  • Medicina e chirurgia;
  • Scienze fisiche e matematiche;
  • Scienze umane e storia della scienza.

Alle aree disciplinari si affiancavano consulenti per ogni settore. La redazione prevedeva anche un certo numero di redattori dedicati alla "fusione" dei materiali, allo scopo di rendere omogenei i lemmi provenienti dalle diverse aree disciplinari della redazione.

Un altro gruppo di redattori si occupava, in maniera specifica, della selezione del materiale iconografico.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

La prima edizione dell'opera vide la luce editoriale tra il 1986 e il 1994 e comprendeva 4 volumi, uno dei quali diviso in due tomi.

La seconda edizione fu pubblicata nel 1997: constava di cinque volumi con l'aggiunta di un CD-rom.

Caratteristiche e contenuti[modifica | modifica sorgente]

L'opera, divisa in cinque volumi, presenta un totale di 800.000 lemmi, su 5.000 pagine, con un'impostazione da dizionario enciclopedico.

Il corredo iconografico si avvale di 5.000 illustrazioni, di cui 3.000 disegni e 380 tavole fuori testo.

(la cui struttura prevedeva dei redattori addetti alla ‘fusione’, cioè a rendere omogenei i lemmi elaborati dai diversi settori disciplinari),

Corpus linguistico[modifica | modifica sorgente]

L'opera dichiara una particolare attenzione ai linguaggi settoriali e tecnico-scientifici e al lessico della lingua parlata: a proposito di quest'ultimo registro linguistico, si è incrementato lo spazio dedicato ai nuovi scrittori e agli autori giovani, dalle cui opere sono tratte 2.000 citazioni: tra questi, la redazione segnala i nomi di Eraldo Affinati, Niccolò Ammaniti, Silvia Ballestra, Alessandro Baricco, Giuseppe Culicchia, Andrea De Carlo, Marcello Fois, Carlo Lucarelli, Marco Lodoli, Melania Mazzucco, Michele Mari, Valeria Parrella, Francesco Piccolo, Lidia Ravera, Roberto Saviano, Sandro Veronesi[1].

Il lemmario annovera al suo interno i neologismi stabilmente accolti nella lingua italiana, mentre le forme più volatili, effimere, o legate all'attualità contingente, sono state destinate a un nuovo separato volume.

Il Conciso[modifica | modifica sorgente]

Del Vocabolario della lingua italiana è stata data alle stampe, nel 1998, un'edizione ridotta, in un solo volume, curata da Raffaele Simone. Il lavoro di sintesi è stato svolto dalla stessa redazione del Vocabolario e dall'Ufficio redazione unica. Revisione generale: quest'ultimo, diretto da Pietro Finesi, fu creato nel febbraio 1997 e sciolto nel gennaio 1999, allo scopo di revisionare alcune opere dell'istituto (Oltre al Conciso, l'Appendice 2000 all'Enciclopedia Italiana, il Secondo Supplemento al Lessico Universale dell'italiano, Atlante e Universo del corpo.

Contenuti on line[modifica | modifica sorgente]

La versione concisa del dizionario Treccani, con esclusione delle immagini, è disponibile on line dal sito dell'Istituto dell'Enciclopedia italiana, al pari di altri contenuti enciclopedici, come il Dizionario biografico degli italiani, l'Enciclopedia federiciana e l'Enciclopedia dei Papi.

Agli stessi contenuti è possibile accedere mediante le specifiche applicazioni per iPhone e iPad.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Vocabolario Treccani - Nuova edizione. Presentazione dal sito dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]