Famiglia (tassonomia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Classificazione tassonomica

In biologia, ai fini della tassonomia, la famiglia è uno dei livelli di classificazione scientifica degli organismi viventi e di altre entità biologiche, quindi della zoologia, della botanica, della protistologia, micologia, batteriologia, virologia.

Nell'organizzazione sistemica, la famiglia è inferiore all'ordine e superiore al genere. Nello stesso ordine ci sono perciò una o più famiglie, e ciascuna famiglia è suddivisa in uno o più generi.

La suddivisione in generi può essere preceduta da quella in sottofamiglie, che in zoologia possono essere a loro volta suddivise in tribù.

In zoologia i nomi delle famiglie terminano sempre con -idi (-idae); la prima parte si basa invece sul nome del genere più rappresentativo.

Esempio
Famiglia di appartenenza dell'Anatra becco rosso (Anas erythrorhyncha):
Quella degli Anatidi (Anatidae), insieme alle altre (Anhimidae, Anseranatidae) è una delle famiglie afferenti all'ordine degli Anseriformi (Anseriformes). Questa famiglia è ulteriormente suddivisa nelle sottofamiglie Anserinae, Anatinae, etc.. Quest'ultima sottofamiglia è ulteriormente suddivisa in tribù: Tadornini, Anatini,... La tribù degli Anatini comprende i generi Anas, Tachyeres,... ognuno dei quali suddiviso ulteriormente in specie.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]