Millwall Football Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Millwall FC
Calcio Football pictogram.svg
Millwall FC.png
The Lions
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px Blu e Bianco2.png Blu-bianco
Dati societari
Città Londra (Bermondsey)
Paese Inghilterra Inghilterra
Confederazione UEFA
Federazione Flag of England.svg FA
Campionato Football League Championship
Fondazione 1885
Presidente Inghilterra Jason Wong
Allenatore Inghilterra Ian Holloway
Stadio The Den
(19.734 posti)
Sito web www.millwallfc.co.uk
Palmarès
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

Il Millwall Football Club, meglio noto come Millwall, è una società calcistica inglese con sede nella città di Londra, precisamente nell'ominomo quartiere, nel Borgo di Tower Hamlets. Milita nel Football League Championship. Lo stadio del club è il New Den Stadium di Bermondsey, che si trova nel Borgo di Southwark. Il club ha cambiato nome a Londra FC nel 2015.

I giocatori e i tifosi sono detti The Lions (I Leoni) anche se originariamente erano soprannominati The Dockers, in riferimento all'origine portuale della squadra (la zona sud-est di Londra era sede di molte banchine portuali). Contrariamente a quanto si crede il nomignolo Lions non deriva dalle origini scozzesi della squadra, ma fu coniato solo nel 1900 per celebrare l'ottimo percorso compiuto dal Millwall nell'edizione della FA Cup 1899-1900.

La divisa tradizionale consiste in maglietta blu, pantaloncini bianchi e calzettoni blu.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Millwall Rovers fu fondato dai lavoratori della J.T. Morton a Millwall nell'East End di Londra, precisamente sull'Isle of Dogs nel 1885. La J.T. Morton era proprietà dello scozzese James Morton, il quale aprì la sua fabbrica sull'Isle of Dogs nel 1870, attirando manodopera da tutto il paese, inclusa la costa orientale della Scozia. Il gruppo di operai che fondò il Millwall infatti era in maggioranza (ma non esclusivamente) scozzese. Nel 1889 il club fu ribattezzato Millwall Athletic.

Da allora il club, che nel 1985 cambiò denominazione in Millwall Football & Athletic Company Limited, ha trascorso la maggior parte della propria storia nelle divisioni inferiori alla Prima Divisione , che attualmente è la Premier League, in cui militò per sole due stagioni, nel 1988-1989 e nel 1989-1990. La squadra che salì alla ribalta in quel biennio contava su un giovane Teddy Sheringham e su Tony Cascarino.

Nel 2004 il Millwall visse il periodo di gloria più lucente, quando raggiunse sorprendentemente la finale della FA Cup, che perse contro il Manchester United, e si qualificò pertanto per la Coppa UEFA 2004-2005. In quel torneo fu eliminato al primo turno dagli ungheresi del Ferencváros.

Nel 2006 la squadra scese in Football League One, la terza divisione inglese.

Nel 2009-2010, dopo aver battuto lo Swindon Town per 1-0 nella finale play-off di Football League One, è tornato in seconda divisione. Nella prima stagione dopo il ritorno in Football League Championship, il Millwall ottiene un risultato ampiamente soddisfacente terminando il campionato al nono posto con 67 punti[1]. Grande protagonista della stagione è Steve Morison che colleziona 15 reti in campionato; al termine della stagione l'attaccante sarà però ceduto al Norwich City neopromosso in Premier League.

Il Millwall non inizia nel migliore dei modi la stagione 2011-2012; pertanto nel mercato di gennaio decide di rinforzarsi, soprattutto in attacco, prendendo in prestito Harry Kane e acquistando a titolo definitivo Andy Keogh[2]. Gli inserimenti di gennaio si riveleranno azzeccati ed il Millwall riuscirà a conquistare la salvezza piazzandosi al sedicesimo posto con 57 punti[3].

La stagione 2012-2013 inizia con grandi vittorie, buone prestazioni ed un'ottima posizione di classifica. Da febbraio in poi le prestazioni della squadra subiscono un netto calo ed il Millwall finisce per rischiare seriamente una clamorosa retrocessione. La salvezza arriva soltanto all'ultima giornata, chiudendo la stagione al ventesimo posto. Tutt'altro percorso viene effettuato in FA Cup; la squadra arriva fino alle semifinali dove viene battuta dal Wigan Athletic, in seguito campione.[4] Terminata la stagione, Kenny Jackett, annuncia le sue dimissioni da allenatore del Millwall.[5] La sua carriera con i Lions si chiude con due promozioni, una semifinale di FA cup ed un premio come miglior allenatore del mese [6]. Nel giugno 2013, la società annuncia che il nuovo allenatore sarà il nordirlandese Steve Lomas. La scelta ha causato un certo malumore presso la tifoseria del Millwal, in quanto Lomas da giocatore ha militato nel West Ham [7], ovvero gli odiati rivali. Dopo un inizio di stagione particolarmente negativo Steve Lomas viene esonerato il 26 dicembre; risulta fatale la sconfitta per 0-4 nel Boxing Day contro il Watford [8]. La squadra viene temporaneamente affidata a due membri dello staff tecnico: Neil Harris e Scott Fitzgerald, entrambi ex calciatori del club[8]. Il 4 gennaio arriva una umiliante eliminazione dalla Fa Cup per mano del Southend United, formazione militante due serie sotto il Millwall[9]. Il 6 gennaio 2014 la dirigenza della squadra londinese annuncia di aver scelto una nuova guida tecnica: Ian Holloway [10]. Nella prima intervista come nuovo manager dei Lions, Holloway si è dichiarato ottimista circa le possibilità di salvezza della squadra [10]. Il nuovo allenatore esordisce con una vittoria casalinga il 18 gennaio 2014[11]. La stagione 2013-2014 si chiude faticosamente con l'ottenimento della salvezza; l'allenatore viene confermato anche per la stagione successiva.

Rosa 2014-2015[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
1 Irlanda P Forde, David David Forde
2 Irlanda D Dunne, Alan Alan Dunne
3 Nigeria D Shittu, Danny Danny Shittu
6 Irlanda D Williams, Shaun Shaun Williams
7 Inghilterra C Martin, Lee Lee Martin
8 Galles A Easter, Jermaine Jermaine Easter
9 Inghilterra A Gregory, Lee Lee Gregory
10 Inghilterra C Bailey, Nicky Nicky Bailey
11 Inghilterra C Woolford, Martyn Martyn Woolford
13 Inghilterra P Gerrar, Denzel Denzel Gerrar
14 Inghilterra D Briggs, Matthews Matthews Briggs
15 Inghilterra C Upson, Ed Ed Upson
16 Inghilterra D Beevers, Mark Mark Beevers
17 Inghilterra D Webster, Byron Byron Webster
N. Ruolo Giocatore
18 Senegal C Gueye, Magaye Magaye Gueye
19 Giamaica A Fuller, Ricardo Ricardo Fuller
21 Svezia A Ranégie, Mathias Mathias Ranégie
25 Trinidad e Tobago D Hoyte, Justin Justin Hoyte
26 Comore C Abdou, Nadjim Nadjim Abdou
27 Australia A McDonald, Scott Scott McDonald
30 Inghilterra D Chaplow, Richard Richard Chaplow
32 Inghilterra A Marquis, John John Marquis
34 Nigeria C Onyedinma, Fred Fred Onyedinma
44 Trinidad e Tobago C Edwards, Carlos Carlos Edwards
Spagna C Ángel Martínez Cervera
Italia A Diego Fabbrini
Paesi Bassi D Jos Hooiveld

Stagioni passate[modifica | modifica wikitesto]

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi The Den.

Giocatori celebri[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Calciatori del Millwall F.C..

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

1988, 2001
  • Football League Group Cup: 1
1983
1962
  • Division Three South: 2
1928, 1938
1908, 1909
  • London League: 1
1904
1895, 1896
  • United League: 2
1897, 1899

Tifoseria[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Millwall Bushwackers e Millwall brick.

Il quartiere di appartenenza del Millwall (Bermondsey, Cold Blow Lane, Isle of Dogs) era una delle zone più povere e problematiche di Londra: zona di portuali, manovali, working class. Questo clima sociale fece sì che i tifosi del Millwall F.C. fossero (e ancora lo sono) tra i più violenti di Inghilterra: il loro gruppo hooligan, i Millwall Bushwackers, è uno dei gruppi più famosi di tutta la storia hooligan inglese ed europea: questo è il motivo della fama del Millwall in Italia, che non può essere chiaramente causata da meriti calcistici, essendosi il Millwall sempre barcamenato tra la seconda e terza divisione.

Il motto dei tifosi del Millwall, che è anche una delle loro canzoni più note, è No One Likes Us, We Don't Care (non piacciamo a nessuno ma non ci importa niente). È degli hooligans del Millwall l'invenzione del Millwall brick, un'arma fatta con un giornale arrotolato.

Uno dei momenti più controversi per la storia del Millwall e della sua tifoseria è rappresentato da quanto occorso il 13 marzo 1985 durante una partita del sesto turno di Fa Cup contro il Luton Town. In quella occasione ci furono violentissimi scontri tra le tifoserie dei due club. L'episodio colpì profondamente l'opinione pubblica dell'epoca ed indusse il governo di Margaret Thatcher a prendere provvedimenti legislativi volti a debellare la violenza dagli stadi inglesi.[12]

Di recente, due famosi attori britannici, Gary Oldman e Daniel Day-Lewis, hanno pubblicamente dichiarato di essere tifosi del Millwall.[13]

Gemellaggi e rivalità[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Derby di Londra.

La più forte rivalità dei tifosi del Millwall è con il West Ham con cui viene disputato l'East London derby, squadra anch'essa di Londra, situata sulla sponda opposta del Tamigi: la rivalità calcistica si è sovrapposta alla presistente rivalità territoriale data la vicinanza delle due zone.

Nell'agosto del 2009 si verificano violenti scontri prima, durante e dopo il match valido per la Coppa d'Inghilterra tra Millwall e West Ham che terminano con il tragico bilancio di un tifoso morto in seguito a ferite da arma da taglio ed altri feriti anche tra le forze di polizia.[14][15] Altre accese rivalità si riscontrano con il Crystal Palace, il Chelsea F.C. e con il Charlton Athletic F.C..

L'accesa rivalità con la squadra del West Ham United ha ispirato il film Hooligans (Green Street), il quale racconta gli scontri tra la Green Street Firm (che rappresenta la reale Inter City Firm del West Ham) e la firm del Millwall.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Millwall FC
  2. ^ Millwall FC
  3. ^ Millwall FC
  4. ^ INGHILTERRA: FA Cup
  5. ^ Kenny Jackett resigns as Millwall - and joins Wolves shortlist | Mail Online
  6. ^ The Football League | News | Championship | Championship news | Jackett named Manager of the Month
  7. ^ Steve Lomas wants Millwall to become an 'attacking side' - TEAMtalk | Football | Championship News
  8. ^ a b http://www.millwallfc.co.uk/news/article/steve-departs-1255880.aspx
  9. ^ http://www.millwallfc.co.uk/news/article/harris-southend-reaction-1274985.aspx
  10. ^ a b http://www.millwallfc.co.uk/news/article/holloway-first-interview-1280395.aspx
  11. ^ MIL 1-0 IPS | Millwall - Ipswich
  12. ^ Luton Town v Millwall 1985 the night football died a slow death | Sean Ingle | Football | The Guardian
  13. ^ Famous Millwall Fans.
  14. ^ FA charge West Ham and Millwall after fan death
  15. ^ Gazzetta dello Sport - Inghilterra, tornano gli hooligans

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]