1870

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
XVIII secolo · XIX secolo · XX secolo
Anni 1850 · Anni 1860 · Anni 1870 · Anni 1880 · Anni 1890
1866 · 1867 · 1868 · 1869 · 1870 · 1871 · 1872 · 1873 · 1874

Il 1870 (MDCCCLXX in numeri romani) è un anno del XIX secolo.

1870 negli altri calendari
Calendario gregoriano 1870
Ab Urbe condita 2623 (MMDCXXIII)
Calendario armeno 1318 — 1319
Calendario bengalese 1276 — 1277
Calendario berbero 2820
Calendario bizantino 7378 — 7379
Calendario buddhista 2414
Calendario cinese 4566 — 4567
Calendario copto 1586 — 1587
Calendario ebraico 5629 — 5630
Calendario etiopico 1862 — 1863
Calendario induista
Vikram Samvat
Shaka Samvat
Kali Yuga

1925 — 1926
1792 — 1793
4971 — 4972
Calendario islamico 1286 — 1287
Calendario persiano 1248 — 1249

Stati[modifica | modifica wikitesto]

Lista degli stati nel 1870

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Heinrich Schliemann inizia gli scavi a Hissarlik (nel nord dell'Anatolia). Non molto più tardi individua il luogo dove presumeva fosse sorta la città di Troia dei poemi omerici (che, in realtà, si rivelò assai più tarda nei successivi scavi di Blegen, tra il 1932 e il 1939)
  • 6 agosto- Guerra franco-prussiana: Le truppe francesi sono in rotta.
  • 7 agosto- Parigi: le autorità proclamano lo stato d'assedio e mobilitano la Guardia Nazionale.
  • 9 agosto- In Francia s'insedia l'ultimo governo del Secondo Impero.
  • 10 agosto- Mazzini s'imbarca per Palermo sotto falso nome. Verrà arrestato il 14 mentre si accinge a scendere dal piroscafo, e subito imbarcato su una nave in partenza per Gaeta.
  • 16 agosto - Guerra franco-prussiana: la battaglia di Mars-la-Tour, vittoria francese contro gli invasori prussiani.
  • 18 agosto- Le forze italiane al comando del Cadorna si concentrano ai confini dello Stato Pontificio. A Roma, Sant'Angelo e l'Aventino ricevono provviste in previsione di un lungo assedio.
  • 19 agosto- Civitavecchia: le ultime truppe francesi lasciano, via mare, il territorio pontificio.
  • 25 agosto- Guerra franco-prussiana: i prussiani sono ormai prossimi alla capitale francese. La principessa sabauda Clotilde, moglie del principe Gerolamo Napoleone, rifiuta di abbandonare la città.
  • 27 agosto- A Milano, al Castello sforzesco, viene passato per le armi il caporale Barsanti, uno degli insorti mazziniani arrestato nel marzo.
  • 1º settembre - Definitiva sconfitta francese alla battaglia di Sedan: Napoleone III si arrende a Guglielmo I di Germania.
  • 4 settembre - Napoleone III perde il trono perché Parigi, insorta, proclama la Terza Repubblica francese.Si insedia il governo provvisorio del generale Trochu.
  • 5 settembre- Victor Hugo rientra dall'esilio, accolto entusiasticamente dai parigini.
  • 13 settembre- I bersaglieri di Cadorna cominciano la marcia verso Roma.
  • - A Caprera, in un colloquio con Stefano Canzio, Garibaldi si lamenta del trattamento che gli riserva il Governo italiano (che oltre alla "prigionia" sull'isola gli ha inibito la libera corrispondenza col governo Trochu) e definisce il Ministero Lanza "robaccia".
  • 20 settembre - L'esercito italiano entra in Roma attraverso la Breccia di Porta Pia (23 morti pontifici, 38 fra i bersaglieri): è la fine del millenario Stato della Chiesa (Presa di Roma).
  • 27 settembre- Zuavi pontifici giunti in Francia per combattere i prussiani costituiscono il corpo combattentistico "Legione volontari dell'Ovest".
  • 2 ottobre - Plebiscito a Roma e in Provincia per l'"unione al Regno d'Italia sotto il governo monarchico e costituzionale del re Vittorio Emanuele e suoi successori": i sì raggiungono il 98 per cento. Soltanto 46 i voti contrari.
  • 6 ottobre - Garibaldi lascia Caprera per mettersi a disposizione dei francesi nella loro guerra contro i Prussiani. Sbarcherà festeggiatissimo a Marsiglia il 7.
  • 9 ottobre- Il Re d'Italia riceve la delegazione romana incaricata di presentare ufficialmente i dati del plebiscito.
  • - Le città italiane festeggiano l'annessione di Roma con cortei, musiche e bandiere.
  • 13 ottobre- Viene soppressa la dogana pontificia.
  • 14 ottobre- Mazzini, scarcerato, è libero per effetto dell'amnistia regia indetta per festeggiare i risultati del plebiscito romano.
  • 20 ottobre- Viene resa pubblica dalle autorità pontificie la notizia della sospensione del Concilio Vaticano I, in quanto si sarebbe dovuto svolgere "sotto dominio e potestà nemica".
  • 27 ottobre- A Metz l'esercito regolare francese firma la propria capitolazione.
  • 1º novembre- In un'enciclica, papa Pio IX si dichiara ufficialmente "prigioniero" dello Stato italiano.
  • 2 novembre- Le autorità del Comune di Roma chiedono la soppressione del Collegio Romano, sede storica dell'Ordine gesuita. Dimostrazioni di piazza contro i Gesuiti si svolgeranno in città il 6.
  • 4 novembre- Spagna: il Duca d'Aosta accetta la corona del Regno iberico, che assumerà su designazione delle Cortes il 16. L'ex regina Isabella II protesterà formalmente contro tale nomina il giorno 8 dicembre. Amedeo partirà alla volta di Madrid il 22 dicembre.
  • 8 novembre- Roma: il Governo Lanza prende ufficialmente possesso del Quirinale. Il trasferimento della capitale a Roma sarà votato e approvato dalla Camera solo il 23 dicembre.
  • 20 novembre- Elezioni Nazionali del Regno d'Italia: in quasi tutti i collegi si dovrà ricorrere al ballottaggio, il 26.
  • 27 novembre- Le leggi del Regno d'Italia sono estese per decreto ai territori ex-pontifici del Lazio.
  • 12 dicembre- I giornali riportano che in una quinta ginnasio del bergamasco è stato dato per tema il seguente svolgimento: "Esporre in un sonetto una preghiera a Maria Vergine Immacolata perché liberi il Santo Padre dai ladroni che lo hanno spogliato".
  • 26 dicembre- Viene annunciato il completamento del traforo del Moncenisio, opera cominciata sotto Cavour nel 1857.
  • 27 dicembre- Storico straripamento del Tevere: l'acqua arriva ai 2 mt. d'altezza. Il re Vittorio Emanuele II si reca in visita a Roma il 31.
  • - In Spagna un generale favorevole al nuovo re viene assassinato. Morirà 3 giorni dopo.
  • 31 dicembre- Dai dati del primo censimento del Regno, Napoli (678 mila ab.) risulta la città italiana più popolosa, seguita da Milano, Roma e Torino. Firenze, la capitale uscente, con 230 mila abitanti è solo sesta.
  • John Rockefeller fonda la prima società petrolifera, la Standard Oil, che verso la fine del secolo arriva a controllare il 90% del mercato petrolifero statunitense.

Nati[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono circa 420 voci su persone nate nel 1870; vedi la pagina Nati nel 1870 per un elenco descrittivo o la categoria Nati nel 1870 per un indice alfabetico.

Morti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]