Middlesbrough Football Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Middlesbrough F.C.
Calcio Football pictogram.svg
Middlesbrough crest.png
The Boro
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Colori di Middlesborough.png Rosso
Simboli Leone
Dati societari
Città Middlesbrough
Paese Inghilterra Inghilterra
Confederazione UEFA
Federazione Flag of England.svg FA
Campionato Football League Championship
Fondazione 1876
Presidente Inghilterra Steve Gibson
Allenatore Spagna Aitor Karanka
Stadio Riverside Stadium
(34.988 posti)
Sito web www.mfc.co.uk
Palmarès
Carling.png
Coppe di Lega inglesi 1
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

Il Middlesbrough Football Club è una società calcistica inglese con sede nella città di Middlesbrough. Attualmente milita nella Football League Championship inglese, la seconda divisione del campionato inglese.

La squadra disputa le proprie partite casalinghe al Riverside Stadium di Middlesbrough (35 100 posti).

Storia[modifica | modifica sorgente]

Fondata nel 1876, è conosciuta anche come il Boro.

L'era Steve McClaren (2002-2006)[modifica | modifica sorgente]

Dopo l'esonero del tecnico Bryan Robson, nell'estate del 2001 il Middlesbrough annunciò l'ingaggio di Steve McClaren come nuovo manager della società. Per il tecnico si trattava del primo incarico da allenatore, avendo fino ad allora ricoperto il ruolo di allenatore in seconda nei precedenti club, ultimo dei quali il Manchester United. La stagione 2003-2004 fu quella più fruttuosa della storia del club, che guidato dall'allenatore Steve McClaren centrò la vittoria della Coppa di Lega, battendo in finale il Bolton per 2-1. Questo successo garantì al "Boro" la conquista del suo primo trofeo e gli garantì la qualificazione alla Coppa UEFA per la stagione seguente.

Alla fine della stagione 2004-2005, l'anno successivo alla vittoria del suo primo trofeo (la Coppa di Lega inglese), il Middlesbrough ha raggiunto il miglior piazzamento in campionato della propria storia, ottenendo infatti il 7º posto (risultato mai raggiunto prima d'allora negli ultimi 50 anni), e così la squadra si è potuta qualificare e poi disputare la Coppa UEFA 2005-2006.

Proprio nella stagione 2005-2006 il Boro ha raggiunto la finale di Coppa UEFA, dove è stato sconfitto dal Siviglia per 4-0 il 10 maggio al Philips Stadion di Eindhoven. Si è trattato della prima finale europea per entrambe le squadre. Nello stesso anno il Middlesbrough è stato eliminato in semifinale di FA Cup dal West Ham, mentre in campionato si è classificato al 15º posto.

Ultime stagioni[modifica | modifica sorgente]

Dopo la partenza di Steve McClaren, che accettò l'incarico di C.T. della Nazionale Inglese offertogli dalla F.A., la guida del Middlesbrough è stata affidata al capitano Gareth Southgate, che ha immediatamente annunciato il proprio ritiro dal calcio giocato per dedicarsi esclusivamente al nuovo ruolo di manager della squadra. Con il tecnico inglese, il Middlesbrough ha raggiunto in 3 anni i quarti di finale di FA Cup e si è salvata piazzandosi rispettivamente 12° e 13° nel 2007 e nel 2008. Nel mercato invernale del 2007, Southgate decise di cedere l'attaccante Massimo Maccarone, ai tempi considerato l'acquisto più costoso nella storia del club, al Siena Associazione Calcio a titolo gratuito. Durante la finestra di mercato invernale del 2008, la società ha concluso l'acquisto più costoso della propria storia calcistica, spendendo 12 milioni di sterline per l'attaccante brasiliano Afonso Alves dello Sportclub Heerenveen, giocatore che tuttavia non si dimostrò mai decisivo nella Premier League. La situazione finanziaria della società, complici i cospicui ingaggi corrisposti ai giocatori negli ultimi anni e la mancata partecipazione alle competizioni europee, divenne precaria, tanto da costringere il club ad attuare una politica di riduzione del monte ingaggi. Nell'estate del 2008, il capitano George Boateng ed il portiere Mark Schwarzer lasciarono il "Boro" a parametro zero, venendo sostituiti dal centrocampista francese Didier Digard, prelevato dall'O.G.C. Nice, e il portiere Ross Turnbull, proveniente dalle giovanili del club. Proprio a causa della nuova politica di risanamento dei conti del club, che indebolì notevolmente la squadra, dopo undici stagioni di permanenza nella massima serie inglese, al termine della stagione 2008/2009 la squadra retrocesse in Football League Championship classificandosi al penultimo posto in Premier League. Nella stagione 2009-2010, il Middlesbrough punta ad un immediato ritorno nella Premier League. Dopo un avvio positivo, la squadra stenta a decollare, anche a causa della cessione di alcuni dei giocatori di maggior rilievo, tra cui Stewart Downing, Tuncay Sanli e Robert Huth, L'allenatore Gareth Southgate venne quindi esonerato e la squadra fu temporaneamente affidata all'assistente Colin Cooper per l'imminente incontro di campionato contro il Preston North End. Nei giorni successivi, venne ufficializzato l'ingaggio del tecnico scozzese Gordon Strachan, Nonostante il cambio di allenatore e l'acquisto di diversi giocatori durante la finestra di mercato invernale per rafforzare la rosa, tra cui l'australiano Scott McDonald dal Celtic Glasgow e gli scozzesi Kevin Thompsone Barry Robson, la squadra, a causa di una serie di risultati negativi, non riuscì a raggiungere la promozione desiderata, concludendo la stagione al 14º posto. Nella stagione successiva, la 2010-2011, il Middlesbrough si ripropone tra le candidate alla promozione, grazie ad un rafforzamento della rosa durante il mercato estivo e l'ingaggio dell'attaccante scozzese Kris Boyd dai Glasgow Rangers. Dopo un avvio deludente e con la squadra coinvolta nella zona retrocessione, il tecnico Gordon Strachan rassegnò le proprie dimissioni. In sostituzione dello scozzese, venne ingaggiato Tony Mowbray, che godeva di un'ottima reputazione nell'ambiente grazie al suo passato da capitano della squadra nei primi anni novanta. Con il cambio di allenatore, il Middlesbrough riuscì a risollevarsi in classifica, terminando la stagione al 7º posto. Nelle due stagioni successive, rispettivamente la 2011-2012 e la 2012-2013, la squadra fallì nuovamente i propri tentativi per ottenere un ritorno nella massima serie inglese, terminando entrambe in una posizione di metà classifica, nonostante il clamoroso ritorno del difensore Jonathan Woodgate, ingaggiato a parametro zero proprio durante la finestra di mercato dell'estate 2012. Dopo tre anni alla guida del Middlesbrough, il tecnico Tony Mowbray viene esonerato a causa degli scarsi risultati ottenuti nel corso dell'anno calcistico 2013 e, nel Novembre dello stesso anno, dopo che la squadra venne affidata a Mark Venus, assistente di Mowbray, per alcune partite, la società annuncia l'ingaggio dell'allenatore spagnolo Aitor Karanka, alla sua prima esperienza da allenatore, dopo essere stato l'assistente di Josè Mourinho durante il suo triennio sulla panchina del Real Madrid C.F. Al tecnico spagnolo viene affidato il compito di riportare il Middlesbrough agli antichi fasti del passato.

Rosa 2013-2014[modifica | modifica sorgente]

Aggiornato al 3 gennaio 2014.

N. Ruolo Giocatore
1 Inghilterra P Jason Steele
3 Inghilterra D George Friend
4 Australia D Rhys Williams (Capitano)
5 Inghilterra D Frazer Richardson
6 Inghilterra C Jacob Butterfield
7 Inghilterra C Grant Leadbitter
11 Argentina A Emmanuel Ledesma
13 Grecia P Dimitrios Konstantopoulos
14 Inghilterra A Luke Williams
15 Inghilterra D Seb Hines
16 Scozia C Andy Halliday
17 Scozia C Cameron Park
18 Inghilterra C Dean Whitehead
19 Gambia C Mustapha Carayol
21 Inghilterra D Stuart Parnaby
N. Ruolo Giocatore
22 Inghilterra D Ben Gibson
23 Inghilterra A Curtis Main
26 Spagna D Daniel Sánchez Ayala
27 Ghana C Albert Adomah
29 Sierra Leone A Kei Kamara
32 Svizzera P Jayson Leutwiler
33 Inghilterra C Richard Smallwood
39 Inghilterra D Jonathan Woodgate
Inghilterra C Ejiro Okosieme
Inghilterra C Matthew Dolan
Inghilterra C Lee Tomlin
Spagna A Kike
Spagna P Tomás Mejías
Belgio A Jelle Vossen

Rivalità[modifica | modifica sorgente]

Complice anche la posizione geografica, tra le rivali storiche del Middlesbrough compaiono il Newcastle United, il Sunderland F.C. ed il Leeds United. Ognuna di queste quattro squadre ha sempre voluto dimostrare la propria superiorità nei confronti delle altre, ambendo a diventare il club di riferimento nel Nord-Est Inghilterra. Gli incontri calcistici tra queste quattro squadre vengono considerati come i derby del Nord-Est Inghilterra, e più precisamente il Tyne-Tees derby tra il Newcastle e il Middlesbrough, ovvero i due fiumi che attraversano rispettivamente le due città, ed il Tees-Wear derby, disputato tra il "Boro" e il Sunderland, il cui nome è sempre riferito ai fiumi che raggiungono le due città. Ogni match disputato contro il Leeds United viene invece considerato come derby del North Yorkshire.

Popolarità in Italia[modifica | modifica sorgente]

La squadra ha riscontrato una sua certa popolarità in Italia dopo l'acquisizione di Fabrizio Ravanelli dalla Juventus campione d' Europa nell'estate del 1996, il quale diventò il giocatore più pagato nella storia del club. Grazie alle sue ottime prestazioni, tra cui una tripletta al Liverpool F.C. durante il suo esordio con il "Boro", Ravanelli diventò presto uno dei beniamini dei sostenitori del club, a cui viene dato il soprannome di Silver Fox. Successivamente nel Middlesbrough ha militato un altro italiano, l'attaccante Massimo Maccarone, soprannominato Big Mac. Nonostante la molta panchina, Maccarone diventò l'eroe della straordinaria cavalcata del Middlesbrough fino alla finale di Coppa UEFA del 2006, segnando 3 gol decisivi nei quarti ed in semifinale.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

La finale di Coppa di Lega del 29 febbraio 2004 Middlesbrough-Bolton 2-1
2003-2004
1927, 1929, 1974, 1995
1894, 1895, 1897
  • Coppa Anglo-Scozzese: 1
1976
1980

Altri piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

2005-2006
1996-1997, 1997-1998
1996-1997
1989-1990

Stadi[modifica | modifica sorgente]

Il Riverside Stadium, l'attuale stadio del Middlesbrough F.C.

Il Boro ha finora giocato in tre diversi stadi:

Giocatori celebri[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Calciatori del Middlesbrough F.C..

[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]