Tamigi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tamigi
Tamigi
Stato Regno Unito Regno Unito
Regioni/aree/distretti Inghilterra
Lunghezza convenzionale 323 km
Portata media 90 m³/s
Bacino idrografico 11350 km²
Altitudine sorgente (Thames Head) 113 m s.l.m.
Nasce Kemble (Cotswold Hills)
Sfocia Mare del Nord

Il Tamigi (in inglese Thames, dal latino Taměsis) è un fiume dell'Inghilterra meridionale che attraversa Londra e sfocia nel Mare del Nord: ancorché non sia il maggiore per lunghezza e portata, è da considerare di gran lunga il primo fiume del Regno Unito per importanza storica ed economica. Il suo bacino idrografico è abitato da circa 15 milioni di persone.

Dibattiti[modifica | modifica sorgente]

La lunghezza del fiume è oggetto di discussioni perché se è abbastanza chiaro dove inizi (ma anche in questo caso sussistono differenti interpretazioni), non è assolutamente certo fino a dove vada considerato il corso del fiume in quanto penetra, con un profondo estuario, nel Mare del Nord ed allora si deve considerare una lunghezza convenzionale: sicché si distingue una prima lunghezza di 272 km fra Thames Head (la sorgente convenzionale) ed il London Bridge (inizio del Porto di Londra); una seconda lunghezza di 323 km fino al banco di Nore (dove, in corrispondenza del faro, termina il grande Porto di Londra che ha uno sviluppo di 88 km) dove l'estuario è largo 16 km; una terza lunghezza di 365 km fino alla foce del Medway, presso la cittadina di Sheerness, che secondo alcuni è un fiume con proprio sbocco al mare e secondo altri è l'ultimo affluente del Tamigi.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Il Tamigi contrariamente a quello che si può comunemente credere ha delle portate medie modeste (ancorché piuttosto regolari, mancando grandi secche e grandi piene) e non superano, in genere, il centinaio di metri cubi al secondo alla foce, ma ciò che lo rende importantissimo è la larghezza dell'estuario ed il fatto che la marea, lo risale ben oltre il centro di Londra, rendendolo navigabile in ogni stagione: a nell'area metropolitana occidentale londinese (a 6 m s.l.m., ove termina il corso fluviale vero e proprio perché più a monte non si risente più la marea), infatti la portata minima di settembre è di 28 m3/s, mentre quella massima di gennaio è di 129 m3/s, ma al London Bridge, il fiume, con l'alta marea, è profondo 9 m ed è largo 240 m, il che lo rende comodamente navigabile da grossi battelli.

Percorso[modifica | modifica sorgente]

Le sorgenti sono presso il villaggio di Kemble nel Gloucestershire nella catena collinare delle Cotswold Hills, dove una serie di ruscelli sgorgano da terreni permeabili formando il Churu, considerato come ramo sorgentizio; ma altri considerano la vera Thames Head (Testa del Tamigi), 5 km ad est di Cirencester. Gli affluenti sono: Windrush, Evenlode, Cherwell, Thame, Kennet, Colne, Wey, Mole sono tutti assai regolari come regime idraulico. L'unico a regime torrentizio è il Lea, che confluisce presso Londra.

Si distingue un alto corso che si sviluppa tortuoso fra basse colline, e, dopo la Gola di Goring (Goring Gap), lunga circa 1.500 m e lunga una decina di km, il basso corso (Bacino di Londra). Oltre a Londra ed alla sua sterminata area metropolitana, scorre nei pressi di numerosi centri abitati tra i quali Oxford, Reading, Windsor e Greenwich.

Navigazione lungo il Tamigi a Londra

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

I suoi affluenti sono: il Winddrush, l'Evenlode, il Cherwell, Abingdon; inoltre il fiume si arricchisce notevolmente con le sorgenti che scaturiscono ai piedi del Chilitern tutti questi affluenti provengono dal bacino del tamigi (bacino di Oxford). Entrando nel bacino inferiore (il bacino di Londra), troviamo altri affluenti come il Kennet e il Teddington.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]