Suddivisioni del Regno Unito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Regno Unito
Coat of Arms of the UK Government

Questa voce è parte della serie:
Politica del Regno Unito










Altri stati · Atlante
Map of the administrative geography of the United Kingdom.png

Il Regno Unito è suddiviso nelle quattro nazioni costitutive (Home Nations): Inghilterra, Scozia, Irlanda del Nord e Galles, che, a seguito di vari atti di unione, hanno portato alla costituzione dell'attuale stato unitario.

Le quattro nazioni hanno al loro interno suddivisioni amministrative peculiari:

Inghilterra

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Suddivisioni dell'Inghilterra.
  • 9 regioni senza competenze delegate
  • Governo metropolitano di Londra (livello regionale)
  • 34 contee
  • 47 enti unitari di contea
  • 33 consigli comunali di Londra (compresi la «City of London» e la corporazione della City)
  • 36 distretti metropolitani
  • 238 distretti
  • circa 7.900 circondari e consigli comunali

Galles

  • Assemblea nazionale del Galles
  • 22 consigli unitari
  • 732 consigli comunali e di comunità

Scozia

  • Parlamento scozzese
  • 32 enti unitari

Irlanda del Nord

  • Assemblea semiautonoma dell’Irlanda del Nord
  • 26 consigli unitari


Inoltre il Regno Unito comprende alcuni altri territori d'oltremare, rimasti sotto il Regno dopo la fine dell'Impero britannico:

L'isola di Man, situata nel mare tra Irlanda e Inghilterra, non fa parte del Regno Unito ma è una dipendenza della corona britannica, mentre le Isole del Canale (Isole Anglo-Normanne), situate nel canale della Manica, hanno uno status simile a Man, appartenendo al re d'Inghilterra in qualità di duca di Normandia. Le Isole Orcadi e Shetland, invece, fanno semplicemente parte della Scozia.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Regno Unito Portale Regno Unito: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Regno Unito