George Best

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
George Best
George best 1976.jpg
George Best nel 1976
Dati biografici
Nazionalità Irlanda del Nord Irlanda del Nord
Altezza 175[1] cm
Peso 65[2] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Ritirato 1984
Carriera
Squadre di club1
1963-1974 Manchester Utd Manchester United 361 (137)
1975-1976 Stockport County Stockport County 3 (2)
1975-1976 Cork Celtic Cork Celtic 3 (0)
1976 L.A. Aztecs L.A. Aztecs 23 (15)
1976-1977 Fulham Fulham 32 (6)
1977 L.A. Aztecs L.A. Aztecs 20 (11)
1977-1978 Fulham Fulham 10 (2)
1978 L.A. Aztecs L.A. Aztecs 12 (1)
1978-1979 Ft. Lauderdale Ft. Lauderdale 28 (6)
1979-1980 Hibernian Hibernian 13 (3)
1980 S.J. Earthquakes S.J. Earthquakes 26 (8)
1980-1981 Hibernian Hibernian 4 (0)
1981 S.J. Earthquakes S.J. Earthquakes 30 (13)
1982-1983 Bournemouth Bournemouth 5 (0)
1983-1984 Brisbane Lions 4 (0)
1984 Tobermore United 0 (0)
Nazionale
1964-1978 Irlanda del Nord Irlanda del Nord 37 (9)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 
« Ho speso molti soldi per alcool, donne e macchine veloci...il resto l'ho sperperato. »
(George Best[3])

George Best (Belfast, 22 maggio 1946Londra, 25 novembre 2005) è stato un calciatore nordirlandese, di ruolo attaccante.

Ritenuto il miglior calciatore nordirlandese della storia[4] e uno dei migliori calciatori di tutti i tempi,[5][6] occupa la 16ª posizione nella classifica dei migliori calciatori del XX secolo IFFHS[7] e l'8ª posizione nella speciale classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata dalla rivista World Soccer.[8]

Soprannominato "El Beatle" per via del suo grande talento e del suo grande carisma,[9] vinse la Champions League nel 1968, anno in cui vinse anche il Pallone d'oro.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Divorziato nel 1986 da Angela MacDonald-Janes, con la quale aveva dato alla luce il figlio Calum, si risposò nel 1995 con Alex Pursey.

Nel 1971, interpretò un cameo nel film Il complesso del trapianto (Percy). Al personaggio di Best fu dedicato, nel 2000, un film biografico, Best, interpretato da John Lynch.

I problemi di salute[modifica | modifica wikitesto]

La vita di George Best fu costellata da gravi problemi di salute, causati soprattutto dalla dipendenza da alcol.

Nel 1984, Best dovette scontare una pena di quattro mesi per guida in stato di ebbrezza e resistenza a pubblico ufficiale.

Belfast dopo la morte di Best

Nel 2000 venne ricoverato per gravi danni al fegato dovuti ai problemi di alcolismo. Nel 2002, all'età di 56 anni, subì un trapianto di fegato.[3]

Il 2 ottobre 2005 venne ricoverato in terapia intensiva in una clinica privata londinese, il Cromwell Hospital, per un'infezione ai polmoni.[3] Dopo i primi, deboli segni di miglioramento, alla fine del mese le sue condizioni cominciarono nuovamente ad aggravarsi.

Il 20 novembre, il tabloid inglese News of the World pubblicò, su sua esplicita richiesta, una foto che ritraeva Best nel suo letto di ospedale, con le sue ultime parole pubbliche: «Don't die like me» (in lingua italiana «Non morite come me»).[3]

Il decesso avvenne il 25 novembre 2005, al Cromwell Hospital di Londra, a causa di un'infezione epatica. A comunicare la notizia ai giornalisti, assiepati all'uscita della clinica, fu il figlio Calum che gli stette vicino negli ultimi giorni di vita.

I funerali si svolsero il 2 dicembre 2005 a Belfast, città natale di Best. Presenti, tra gli altri, Alex Ferguson e Bobby Charlton, nonché diversi ex compagni di squadra. Riposa nella tomba accanto alla madre, scomparsa nel 1978.

Caratteristiche Tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Considerato uno dei più grandi dribblatori di tutti i tempi, il suo stile di gioco comprendeva velocità, equilibrio, abilità palla al piede e una grande facilità nel superare i difensori.[10] Best era inoltre un'attaccante dalle qualità tecniche immense,[11] dotato anche di potenza, stacco di testa e abilità nei contrasti.[12] Nonostante il fisico gracile e la bassa statura, riusciva spesso a sovrastare i difensori.[12]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Il Manchester United[modifica | modifica wikitesto]

George Best fu scoperto a Belfast all'età di 15 anni dall'osservatore del Manchester United Bob Bishop dopo che il Glentoran, club della sua città natale, lo respinse a causa della sua fragilità fisica. Best fu così tesserato dal club inglese per volere dell'allenatore Matt Busby. Debuttò in campionato all'età di 17 anni il 14 settembre 1963 contro il West Bromwich. Il 28 dicembre dello stesso anno segnò invece il suo primo gol con i Red Devils in una partita di FA Cup e concluse il campionato stagionale 1963-1964 con 17 presenze (di cui due da titolare) e 4 reti. In quell'anno il Manchester United arrivò secondo, quattro punti dietro al Liverpool capolista. La squadra di Best riuscì però a vincere la Coppa d'inghilterra sconfiggendo in finale il Preston North End di Howard Kendall. In quella partita, Best e il centrocampista del Preston divennero i più giovani calciatori della storia a giocare in una finale di FA Cup.

La statua raffiugurante Best (a sinistra) insieme a Denis Law (al centro) e Bobby Charlton (a destra) colllocata al di fuori Old Trafford

Nella stagione successiva Best venne impiegato con maggiore regolarità aiutando così il Manchester United a rivendicare il titolo nazionale piazzandosi davanti agli acerrimi rivali del Leeds United. Quest'ultima riuscì però a riscattarsi eliminando i Red Devils alle semifinali di FA Cup. In questa stagione segna anche il suo primo gol nella FA Charity Shield 1965 nella partita conclusasi per 2-2 con il Liverpool. Nel corso della stagione Best segnò complessivamente 14 gol in 59 partite.

Nel 1966 all'età di 19 anni partecipò alla storica vittoria nei quarti di finale di Coppa dei Campioni, contro il Benfica di Eusébio: segnò due dei cinque gol con i quali i Red Devils sconfissero i portoghesi. Dopo questa partita, Best fu lodato dai mass media che gli attribuirono il soprannome di Beatle.[9] Nonostante le 17 reti realizzate dal giocatore però, il Manchester United non riuscì a vincere alcun trofeo in questa stagione.

La stagione 1966-1967 fu nuovamente un successo. In campionato Best fu il migliore dei suoi, riuscendo a portare al trionfo il Manchester United in Inghilterra e diventando anche assist man del campionato con 17 assist. Ha poi contribuito alla vittoria della FA Charity Shield 1967 ai danni del Tottenham. Questa fu inoltre la prima partita che andrà in onda a colori sulla televisione britannica.

Nella stagione successiva il giocatore fu autore di una doppietta ai danni del Liverpool nella partita vinta per 2-0 ad Anfield, per poi ripetersi con una tripletta ai danni del Newcastle nella vittoria per 6-0 in casa. Tuttavia una sconfitta casalinga contro gli odiati rivali del Manchester City si rivelò costosa, in quanto il City vinse il titolo nazionale di soli due punti di vantaggio sullo United. Nonostante ciò, la stagione 1967-1968 sarà ricordata dai tifosi dello United per la vittoria in Coppa Campioni. Dopo aver eliminato i campioni in carica del Real Madrid nelle semifinali, il Manchester United arriva in finale. Qui incontra nuovamente il Benfica, campione di Portogallo. La partita finì 4-1 in favore degli inglesi, che una volta trovato il gol con Best ad inizio primo tempo supplementare, chiusero il match con gli altri due gol di Brian Kidd e Bobby Charlton. In questa stagione Best segnò complessivamente 32 reti in 53 presenze. Al termine della stagione, venne premiato con la vittoria del Pallone d'Oro.

Nella stagione 1968-1969, Best segnò 22 reti in 55 presenze (l'unico della sua squadra a realizzare più di 6 rei insieme a Denis Law) ma il Manchester United giunse a metà classifica. La squadra inglese riuscì comunque ad arrivare in semifinale di Champions League, dove venne eliminata dal Milan.

Nella stagione successiva il Manchester United riuscì a migliorarsi leggermente sotto la guida del nuovo allenatore Wilf McGuinness, ma terminò comunque all'ottavo posto, così come nella stagione successiva. In queste due stagioni Best segnò complessivamente ben 45 reti.

Nella stagione 1970-1971, Best risultò il capocannoniere del campionato con 18 reti. Il 7 febbraio 1970 nel 5º turno di FA Cup contro il Northampton segnò 6 gol, stabilendo così il record di gol in una partita di coppa.

Nella stagione successiva, l'ultima nei Red Devils, Best vinse sia il titolo di capocannoniere che quello di assist man, mentre il Manchester United non andò oltre l'ottavo posto.

Dopo il Manchester United[modifica | modifica wikitesto]

A ventotto anni lasciò il Manchester United (dopo due stagioni dove realizzò 6 reti) per andare ai Cork Celtic, in Irlanda.

A gennaio abbandonò la squadra approdando negli Stati Uniti, precisamente ai gialli del Los Angeles Aztecs dove restò da gennaio ad agosto, realizzando 15 reti in 24 presenze.

In estate passò al Fulham, in seconda serie, contribuendo alla promozione. Best tornò negli Stati Uniti e segnò un gol con i San Jose Earthquakes. L'anno successivo tornò solo per sei mesi al Fulham, e a gennaio fece nuovamente ritorno in America.

L'anno successivo si trasferì ai Fort Lauderdale Strikers. La squadra retrocesse e il nordirlandese chiuse la stagione con 33 presenze e 7 reti. Nei due anni successivi giocò con gli Hibernian e i San Josè Earthquakes.

Best spese gli ultimi anni prima del ritiro tra Bournemouth, dove giocò 5 partite senza gol, Queensland Roar, nel quale disputò 4 partite, e Tobermore United, con cui giocò una partita di Coppa.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la Nazionale nordirlandese Best esordì nel 1964 e giocò 37 partite segnando 9 gol. Dei suoi nove gol in nazionale quattro sono stati segnati contro il Cipro, mentre gli altri cinque sono stato realizzati contro l'Albania, Inghilterra, Scozia, Svizzera e Turchia. Il 15 maggio del 1971, al Windsor Park di Belfast contro l'Inghilterra, gli venne annullato un gol del tutto regolare dall'arbitro Alistair Mackenzie.[13]

Best continuò ad essere selezionato per l'Irlanda del Nord fino al 1978 nonostante la sua discreta forma fisica.

Dopo il ritiro[modifica | modifica wikitesto]

Terminata la carriera calcistica, Best accettò l'incarico di telecronista per i Mondiali 1982 seguendo il cammino dell'Irlanda del Nord.

Iniziative commemorative[modifica | modifica wikitesto]

Il George Best Belfast City Airport

Nel marzo 2006, Flybe, il maggiore operatore dell'aeroporto, ha rinominato un Dash 8, con l'effigie del giocatore, The George Best. Questo mezzo speciale, è stato utilizzato dalla famiglia Best per gli spostamenti verso Manchester in occasione delle cerimonie in sua memoria.

L'opinione pubblica sulla ridenominazione dell'aeroporto fu contrastante, con un sondaggio che mostra il 52% delle persone a favore e il 48% contro.[14]

Il 22 maggio 2006, in occasione dei 60 anni dalla nascita di George Best, la città di Belfast, ha deciso di intitolargli il Belfast City Airport.

Il 27 novembre 2006, per celebrare il primo anniversario della sua morte, Ulster Bank ha diffuso nel Nord Irlanda e nella zona di Manchester, un milione circa di banconote da 5 sterline recanti la sua effigie.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1963-1964 Inghilterra Manchester United FD 17 4 FACup + CdL 7+0 2+0 CdC 2 0 - - - 26 6
1964-1965 FD 41 10 FACup + CdL 7+0 2+0 CdF 11 2 - - - 59 14
1965-1966 FD 31 9 FACup + CdL 5+0 3+0 CC 6 4 SI 1 1 43 17
1966-1967 FD 42 10 FACup + CdL 2+1 0+0 - - - - - - 45 10
1967-1968 FD 41 28 FACup + CdL 2+0 1+0 CC 9 3 SI 1 0 53 32
1968-1969 FD 41 19 FACup + CdL 6+0 1+0 CC 6 2 CInt 2 0 55 22
1969-1970 FD 37 15 FACup + CdL 7+8 6+2 - - - - - - 50 23
1970-1971 FD 40 18 FACup + CdL 2+6 1+2 - - - WC 3 1 51 22
1971-1972 FD 40 18 FACup + CdL 7+6 5+3 - - - WC 1 1 54 27
1972-1973 FD 19 4 FACup + CdL 0+4 0+2 - - - - - - 23 6
1973-1974 FD 12 2 FACup + CdL - - - - - - - - 12 2
Totale Manchester United 361 137 70 30 34 11 8 3 473 181
1975-1976 Inghilterra Stockport County FoD 3 2 - - - - - - - - - 3 2
1975-1976 Irlanda Cork Celtic PD 3 0 - - - - - - - - - 3 0
1976 Stati Uniti Los Angeles Aztecs NASL 23+1 15+0 - - - - - - - - - 24 15
1976-1977 Inghilterra Fulham SD 32 6 FACup + CdL 2+3 0+2 - - - - - - 37 8
1977 Stati Uniti Los Angeles Aztecs NASL 20+5 11+2 - - - - - - - - - 25 13
1977-1978 Inghilterra Fulham SD 10 2 - - - - - - - - - 10 2
1978 Stati Uniti Los Angeles Aztecs NASL 12 1 - - - - - - - - - 12 1
Totale Los Angeles Aztecs 61 29 - - - - - - 61 29
1978 Stati Uniti Ft. Lauderdale Strikers NASL 9+5 4+2 - - - - - - - - - 14 6
1979 NASL 19 2 - - - - - - - - - 19 2
Totale Fort Lauderdale Strikers 33 8 - - - - - - 33 8
1979-1980 Scozia Hibernian PD 13 3 CS 3 0 - - - - - - 16 3
1980 Stati Uniti San Jose Earthquakes NASL 26 8 - - - - - - - - - 26 8
1980-1981 Scozia Hibernian FD 4 0 CdL 2 0 - - - - - - 6 0
1981 Stati Uniti San Jose Earthquakes NASL 30 13 - - - - - - - - - 30 13
Totale San Jose Earthquakes 56 21 - - - - - - 56 21
1982-1983 Inghilterra Bournemouth TD 5 0 - - - - - - - - - 5 0
1983-1984 Australia Brisbane Lions NSL 4 0 - - - - - - - - - 4 0
1983-1984 Irlanda del Nord Tobermore United - - - CI 1 0 - - - - - - 1 0
Totale carriera 581 208 81 32 34 11 8 3 706 256

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Graffito raffigurante George Best

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 1962-1963
Manchester United: 1964-1965, 1966-1967
Manchester United: 1965, 1967

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 1967-1968

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1968
1968
2004
2005

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lovejoy, Best, 2012, p.114
  2. ^ Lovejoy, Best, 2012, p.114
  3. ^ a b c d Best: «Ragazzi, non morite come me», Corriere della sera, 22 novembre 2005. URL consultato il 20 gennaio 2012.
  4. ^ Profile of George Best.
  5. ^ George Best: storia di una leggenda..
  6. ^ La leggenda di George Best.
  7. ^ IFFHS' Century Elections.
  8. ^ England Player Honours - World Soccer Players of the Century.
  9. ^ a b The birth of El Beatle.
  10. ^ John Roberts: 'George Best was reliable only when there was a football at his feet'.
  11. ^ George Best Treccani.it
  12. ^ a b In memoria di George Best.
  13. ^ George Best Disallowed Goal v England's Gordon Banks at Windsor Park (15 May 1971).
  14. ^ Best family hits out at Belfast Airport renaming opposition.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 78341270 LCCN: no91014257