Gareth Barry

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gareth Barry
Gareth Barry Aston Villa-FH 067.jpg
Barry all'Aston Villa
Dati biografici
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 183 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Everton Everton
Carriera
Giovanili
1994-1997
1997
Brighton & Hove Brighton & Hove
Aston Villa Aston Villa
Squadre di club1
1997-2009 Aston Villa Aston Villa 365 (41)
2009-2013 Manchester City Manchester City 132 (6)
2013-2014 Everton Everton 34 (3)
2014- Everton Everton 0 (0)
Nazionale
1997-1998
1998
1998-2002
2000-2012
Inghilterra Inghilterra U-16
Inghilterra Inghilterra U-18
Inghilterra Inghilterra U-21
Inghilterra Inghilterra
6 (0)
5 (0)
27 (2)
53 (3)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 maggio 2014

Gareth Barry (Hastings, 23 febbraio 1981) è un calciatore inglese, centrocampista dell'Everton.

Nella sua carriera ha militato principalmente nell'Aston Villa, club nel quale è ricordato come uno dei migliori giocatori di sempre, occupando infatti la dodicesima posizione assoluta nella classifica stilata nel luglio del 2011[1].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

È nato a Hastings, nell'East Sussex. Ha frequentato il William Parker Sports College nello stesso periodo del famoso giocatore di cricket del Sussex Michael Yardy. Nel 1994 si trasferì nelle giovanili del Brighton & Hove Albion.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Calciatore molto duttile e completo, è considerato un vero e proprio jolly[2]. Nato come difensore laterale in una difesa a tre, ha spesso ricoperto il ruolo di terzino sinistro. Nonostante ciò si è affermato come centrocampista, sia come interno di centrocampo, come centrale, come regista davanti alla difesa, che anche come ala sinistra, ruolo in cui ha giocato molti anni al Villa. È dotato di un piede sinistro molto preciso: l'Aston Villa lo ha eletto rigorista della squadra e si distingue come assist-man[3]. Ha un fisico potente, per cui è portato all'interdizione, ha un colpo di testa potente[4]. Per la sua forte personalità è sempre stato considerato un punto di riferimento e un leader in tutte le squadre in cui ha giocato[4][5].

Nel 2001 è stato inserito nella lista dei migliori calciatori stilata da Don Balón[6].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Aston Villa[modifica | modifica sorgente]

Barry ha iniziato la sua carriera proprio nel Brighton & Hove Albion ed è stato acquistato dall'Aston Villa nel 1997. Il trasferimento, però, ha causato tensione tra Brighton & Hove e Aston Villa, con la precedente squadra di Barry e Standing che ha chiesto ai Villans un risarcimento di 2,5 milioni di sterline, ma la Football Association (FA) ha stabilito un risarcimento di 2,4 milioni, più alcune clausole. Ha fatto il suo debutto il 2 maggio 1998, contro lo Sheffield Wednesday. Ha inizialmente giocato come difensore centrale, nella zona sinistra di una linea a tre composta con Gareth Southgate e Ugo Ehiogu.

Nell'aprile 2005, è intervenuto durante uno scontro tra due giocatori del Newcastle United, Lee Bowyer e Kieron Dyer, che avevano iniziato una rissa durante la gara[7].

Gareth Barry in Aston Villa-Arsenal.

Nel novembre 2007, è stata riportata la notiza che l'Aston Villa ha voluto premiare il calciatore per i dieci anni passati a Birmingham. Il 5 aprile 2008, Barry ha aiutato la sua squadra ad uscire da un periodo di scarsa forma, contribuendo a sconfiggere il Bolton Wanderers per 4 a 0, mettendo a segno una doppietta e due assist[8].

Nell'aprile 2008, avvicinandosi a quota 400 presenze ufficiali, Barry è diventato il giocatore che più a lungo ha giocato nell'Aston Villa. Durante la partita contro il Bolton del 28 ottobre 2007, è diventato il calciatore più giovane a raggiungere quota 300 presenze in Premiership (a 26 anni e 247 giorni), battendo il record di Frank Lampard[9].

Conclude la sua forse migliore stagione con 37 presenze e 9 reti.

Nel maggio 2008, il Liverpool ha offerto 10 milioni di sterline per il calciatore, ma l'Aston Villa ha preferito rifiutare l'offerta. I Reds hanno poi rilanciato a 13 milioni, ma anche questa è stata rifiutata[10][11][12]. Il 29 giugno 2008, Barry ha criticato Martin O'Neill per non aver cercato di convincerlo a rimanere al Villa Park, dicendo di non averlo sentito per tre settimane e ha ribadito il desiderio di firmare per il Liverpool[13]. O'Neill ha risposto che il presidente Randy Lerner ha dato molte ragioni ai suoi giocatori per continuare il rapporto[14]. I Reds hanno poi rilanciato nuovamente a 15 milioni di sterline più il cartellino di Steve Finnan valutato 2 milioni ma anche questa offerta è stata rifiutata[15]. A causa di questi dissidi, l'allenatore O'Neill ha tolto a Barry la fascia di capitano, assegnandola a Martin Laursen[16].

Il 14 agosto 2008, tra le polemiche, Barry fa la sua prima apparizione stagionale in Coppa UEFA segnando anche il primo gol stagionale nella vittoria per 4-1 sull'FH.

Ha segnato il suo 40º gol in Premier League, il 17 gennaio 2009 in Sunderland-Aston Villa realizzando su rigore all'80' il gol vittoria dell'1-2[17].

Barry è tornato ad indossare la fascia di capitano in seguito all'infortunio di Martin Laursen avvenuto il 23 gennaio 2009[18].

Dopo il ritiro di Martin Laursen, avvenuto il 15 maggio 2009[19], Barry è tornato ad essere definitivamente il capitano dei Villans.

Nella stagione 2008-2009 ha giocato tutte le partite stagionali.

Manchester City[modifica | modifica sorgente]

Il 2 giugno 2009, attraverso una nota sul proprio sito ufficiale, il Manchester City ha ufficializzato l'acquisto di Gareth Barry per 12 milioni di sterline. Il centrocampista inglese ha firmato un contratto quinquennale[20].

Il fatto suscita ira e critiche da parte dei tifosi dei Villans, che ormai reputavano Barry la loro assoluta e più grande bandiera da molti anni[21]. Con una lettera al Birmingham Mail, il calciatore ha comunque ringraziato i suoi ex tifosi per i tanti anni di supporto, motivando la sua partenza con la ricerca di una nuova sfida, in particolare il raggiungimento di un posto in classifica che gli permettesse di giocare la UEFA Champions League[22].

Svolge un buon precampionato e, sotto grandi aspettative, segna il suo primo goal nell'amichevole contro il Celtic, in un match vinto per 2-1 dai Citizens. Il suo esordio in campionato arriva alla prima giornata, nella vittoria per 2-0 sul Blackburn. Segna il suo primo goal con la nuova maglia il 20 settembre 2009, nel derby contro il Manchester United, siglando il momentaneo 1-1 di un match che verrà poi vinto dai Red Devils (4-3). La settimana seguente segna in Carling Cup contro il Fulham. Il 16 febbraio 2010 realizza il suo secondo gol in Premier League con un potente sinistro contro lo Stoke City. Purtroppo Barry vede svanire il sogno di giocare la Champions League, dato che il Manchester City chiude il campionato in quinta posizione.

Nella seconda stagione in casa City, è il primo giocatore a segnare per la sua squadra in campionato, alla seconda giornata, contro il Liverpool, nella vittoria per 3-0 in cui Barry viene anche nominato Man of the Match.

Prestito all'Everton[modifica | modifica sorgente]

Il 2 settembre 2013 viene ceduto all'Everton con la formula del prestito. Al termine della stagione è stato riscattato dai Tophees.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Barry in nazionale inglese

Barry è stato capitano della Nazionale Under 18 del suo paese[23]. Ha fatto il suo debutto nell'Inghilterra Under-21 contro la Rep. Ceca Under-21, nel 1998. Ha giocato 27 partite per la Nazionale U-21, un dato da allora superato anche da alcuni colleghi ai Villans, James Milner e Scott Carson.

È stato chiamato in Nazionale maggiore da Kevin Keegan. È stato convocato nella Nazionale inglese che ha partecipato al campionato d'Europa 2000, al posto dell'infortunato Jason Wilcox, ma non ha giocato nessuna partita. Ha debuttato in un'amichevole contro l'Ucraina, il 31 maggio 2000. Ha giocato la sua prima partita intera contro la Francia il 2 settembre 2000.

Non viene chiamato in nazionale fino al 2007, mai infatti è stato convocato da Sven-Göran Eriksson, ma MacClaren lo fa ritornare nel giro della nazionale in una sorta di "ri-esordio" contro la Spagna, il 7 febbraio, in sostituzione a Steven Gerrard nel ruolo di esterno sinistro di centrocampo. Nello stesso anno inizia a giocare come centrale di centrocampo anche in nazionale: in amichevole contro la Germania sostituisce Michael Carrick, e in seguito sostituendo l'infortunato Owen Hargreaves contro Israele e Russia. Queste sue due prestazioni sono state da molti ritenute[24] impressionanti, la prima coronata da ben due assist. I commentatori della BBC, Ian Wright e Alan Shearer hanno commentato che, in seguito a queste sue sbalorditive prestazioni, Barry meritava un posto da titolare fisso nell'11 nazionale[25][26]. Ha segnato il suo primo gol il 1º giugno 2008 in amichevole contro Trinidad e Tobago.

È stato nominato man of the match nella partita di qualificazione contro l'Estonia. È regolarmente convocato e dal CT Fabio Capello che lo schiera sempre titolare come mediano davanti alla difesa. Gioca tutte le partite col team inglese, amichevoli e ufficiali, nella stagione 2008-09, ad eccezione del match contro Andorra, in cui Barry era squalificato per somma di ammonizioni la partita precedente. Nell'amichevole a inizio 2010 a Wembley contro l'Egitto gioca per la prima volta con la fascia di capitano al braccio: il match si conclude con una vittoria 3 a 1 dei padroni di casa.

Nella penultima partita del campionato 2009/10 si procura però un infortunio alla caviglia che ne mette in dubbio la partecipazione ai Mondiali 2010, anche se Capello decide di dargli una possibilità inserendolo comunque nella lista dei 30 preconvocati[27]. Riesce a partecipare al Campionato mondiale di calcio 2010 in Sud Africa, da centrocampista titolare a partire dalla seconda partita del girone a causa dell'infortunio alla caviglia, al fianco di Frank Lampard, Steven Gerrard e James Milner. Convocato per Euro 2012 è impossibilitato a partecipare alla competizione a causa di un infortunio rimediato in amichevole contro la Norvegia, al suo posto è stato chiamato il difensore dell'Everton Phil Jagielka.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 11 maggio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1997-1998 Inghilterra Aston Villa PL 2 0 FACup+CdL 0 0 - - - - - - 2 0
1998-1999 PL 32 2 FACup+CdL 2+0 0 CU 3 0 - - - 37 2
1999-2000 PL 30 1 FACup+CdL 6+8 0 - - - - - - 44 1
2000-2001 PL 30 0 FACup+CdL 3+1 0 CU 4 1 - - - 38 1
2001-2002 PL 20 0 FACup+CdL 1+0 0 CU 7 0 - - - 28 0
2002-2003 PL 35 3 FACup+CdL 1+4 0+1 CU 4 0 - - - 44 4
2003-2004 PL 36 3 FACup+CdL 1+6 1+0 - - - - - - 43 4
2004-2005 PL 34 7 FACup+CdL 1+1 1+0 - - - - - - 36 8
2005-2006 PL 36 3 FACup+CdL 3+3 1+2 - - - - - - 42 6
2006-2007 PL 35 8 FACup+CdL 1+3 0+1 - - - - - - 39 9
2007-2008 PL 37 9 FACup+CdL 1+2 0 - - - - - - 40 9
2008-2009 PL 38 5 FACup+CdL 1+1 0 Int+CU 1+7 0+3 - - - 48 8
Totale Aston Villa 365 41 50 7 26 4 - - 441 52
2009-2010 Inghilterra Manchester City PL 34 2 FACup+CdL 3+6 0+1 - - - - - - 43 3
2010-2011 PL 33 2 FACup+CdL 7+0 0 UEL 7 0 - - - 47 2
2011-2012 PL 34 1 FACup+CdL 0+2 0 UCL+UEL 4+3 0 CS 1 0 44 1
2012-2013 PL 31 1 FACup+CdL 5+1 1+0 UCL 4 0 CS 0 0 41 2
Totale Manchester City 132 6 24 2 18 0 1 0 175 8
2013-2014 Inghilterra Everton PL 32 3 FACup+CdL 4+1 0 - - - - - - 37 3
Totale carriera 529 50 79 9 44 4 1 0 653 63

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Inghilterra Inghilterra
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
31-5-2000 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 0 Ucraina Ucraina Amichevole -
3-6-2000 Ta' Qali Malta Malta 1 – 2 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
2-9-2000 Parigi Francia Francia 1 – 1 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
7-10-2000 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 1 Germania Germania Qual. Mondiali 2002 -
11-10-2000 Helsinki Finlandia Finlandia 0 – 0 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2002 -
15-11-2000 Torino Italia Italia 1 – 0 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
22-5-2003 Durban Sudafrica Sudafrica 1 – 2 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
3-6-2003 Leicester Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Serbia Serbia Amichevole -
7-2-2007 Manchester Inghilterra Inghilterra 0 – 1 Spagna Spagna Amichevole -
22-8-2007 Londra Inghilterra Inghilterra 1 – 2 Germania Germania Amichevole -
8-9-2007 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 0 Israele Israele Qual. Euro 2008 -
12-9-2007 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 0 Russia Russia Qual. Euro 2008 -
13-10-2007 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 0 Estonia Estonia Qual. Euro 2008 -
17-10-2007 Mosca Russia Russia 2 – 1 Inghilterra Inghilterra Qual. Euro 2008 -
16-11-2007 Vienna Austria Austria 0 – 1 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
21-11-2007 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 3 Croazia Croazia Qual. Euro 2008 -
6-2-2008 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole -
26-3-2008 Parigi Francia Francia 1 – 0 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
28-5-2008 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 0 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole -
1-6-2008 Port of Spain Trinidad e Tobago Trinidad e Tobago 0 – 3 Inghilterra Inghilterra Amichevole 1
20-8-2008 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 2 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole -
6-9-2008 Aixovall Andorra Andorra 0 – 2 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2010 -
10-9-2008 Zagabria Croazia Croazia 1 – 4 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2010 -
11-10-2008 Londra Inghilterra Inghilterra 5 – 1 Kazakistan Kazakistan Qual. Mondiali 2010 -
15-10-2008 Minsk Bielorussia Bielorussia 1 – 3 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2010 -
19-11-2008 Berlino Germania Germania 1 – 2 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
11-2-2009 Siviglia Spagna Spagna 2 – 0 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
28-3-2009 Londra Inghilterra Inghilterra 4 – 0 Slovacchia Slovacchia Qual. Mondiali 2010 -
1-4-2009 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Ucraina Ucraina Qual. Mondiali 2010 -
6-6-2009 Almaty Kazakistan Kazakistan 0 – 4 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2010 1
12-8-2009 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 2 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
Totale Presenze 31 Reti 2

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Manchester City: 2010-2011
Manchester City: 2011-2012
Manchester City: 2012

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

Aston Villa: 2001

Individuale[modifica | modifica sorgente]

  • Giocatore dell'anno dell'Aston Villa: 1
2007

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Gareth Barry è sposato con Louise, con cui ha una relazione sin dalla giovinezza. La coppia ha due figli, Oscar, un maschio, e Freya, una femmina.

Il suo miglior amico è Michael Standing, calciatore che giocava con lui al Brighton & Hove, e assieme a cui si trasferì all'Aston Villa nel 1997. Dopo aver concluso il rapporto di lavoro con l'agente Alex Black, Barry nomina proprio Standing al suo posto.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Villa's Fab 50 top player countdown: 12 Gareth Barry | Latest News | Aston Villa
  2. ^ Manchester United and Chelsea look out, here come Roberto Mancini's Galacticos | Mail Online
  3. ^ Statistiche Gareth Barry, espnsoccernet.it.
  4. ^ a b Transfer latest: Ade, Hleb, Arshavin & Gareth Barry « The Cannon
  5. ^ Reliance on Gareth Barry highlights central concern for Fabio Capello | Kevin McCarra | Football | guardian.co.uk
  6. ^ (EN) Don Balon’s 2001 list, thespoiler.co.uk, 02-11-2010. URL consultato il 22-11-2011.
  7. ^ (EN) Newcastle 0-3 Aston Villa, BBC.
  8. ^ (EN) Aston Villa 4-0 Bolton, BBC.
  9. ^ (EN) Bolton 1-1 Aston Villa, BBC.
  10. ^ (EN) Villa reveal Liverpool Barry bid, BBC.
  11. ^ (EN) Villa plan last-ditch Barry talks, BBC.
  12. ^ (EN) Liverpool bid for Barry rejected, BBC.
  13. ^ (EN) Gareth Barry: I want to join Liverpool, my mind is made up, telegraph.co.uk.
  14. ^ (EN) Villa prepared to let Barry leave, BBC.
  15. ^ (EN) Barry returns to Villa training, BBC.
  16. ^ (EN) Laursen remains as Villa captain, theworldgame.com.
  17. ^ (EN) Sunderland 1-2 Aston Villa, BBC.
  18. ^ (EN) Barry regains Villa armband after Laursen injury, soccernet.espn.go.com.
  19. ^ (EN) WEBFLASH: Laursen Retires, AVFC.co.uk.
  20. ^ (EN) England ace Barry in £12m City switch, mcfc.co.uk.
  21. ^ Birmingham Mail - Sport - Aston Villa - Aston Villa FC news - Manchester City new boy Gareth Barry under fire from Aston Villa fans
  22. ^ Birmingham Mail - Sport - Aston Villa - Aston Villa FC news - Gareth Barry letter: Original and uncut version
  23. ^ » Gareth Barry Biography - World Famous Biographies- Biographies of famous people : Famous People biography
  24. ^ Gareth Barry Bio, Stats, News - Football / Soccer - - ESPN Soccernet
  25. ^ BBC Sport - Football
  26. ^ Gareth Barry Bio, Stats, News - Football / Soccer - - ESPN Soccernet
  27. ^ http://www.englishfootball.it/mondiali-2010/1016-nazionale-ora-rischia-barry

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]