Tony Adams

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tony Adams
Adams, Tony.jpg
Dati biografici
Nome Tony Alexander Adams
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 191 cm
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Carriera
Giovanili
1980-1984 Arsenal Arsenal
Squadre di club1
1984-2002 Arsenal Arsenal 504 (32)
Nazionale
1987-2000 Inghilterra Inghilterra 66 (5)
Carriera da allenatore
2003-2004 Wycombe Wycombe Wanderers
2006-2008 Portsmouth Portsmouth (vice)
2008-2009 Portsmouth Portsmouth
2010-2011 Qebele Qəbələ
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Tony Alexander Adams (Romford, 10 ottobre 1966) è un allenatore di calcio ed ex calciatore inglese, di ruolo difensore centrale.

È membro dell'Ordine dell'Impero Britannico dal 1999.[1][2]

È membro della Hall of Fame del calcio inglese dal 2004.[3]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Nativo di Havering, entrò nel 1980 nelle giovanili dell'Arsenal, squadra nella quale militò per la sua intera carriera. Esordì diciassettenne nel 1983 contro il Sunderland e già il 1º gennaio 1988 divenne capitano, il più giovane di tutti i tempi per la società londinese, ruolo che ricoprì per i successivi 14 anni.

Dopo la conquista della League Cup nel 1987, guidò la squadra alla conquista del campionato del 1989, vinto negli ultimi minuti dell'ultima giornata grazie alla differenza reti. La vittoria si ripeté anche due anni dopo, nel 1991.

Nel frattempo i suoi problemi fuori dal campo iniziarono ad aumentare, coinvolto sempre più spesso in risse e, nel 1991, arrestato per quattro mesi per guida in stato di ebbrezza poi ridotti a 58 giorni per buona condotta (Fonte Libro ufficiale dello stesso Adams dal titolo "Fuorigioco - La mia vita con l'Alcool").[3] Allo stesso tempo ebbe una fermata anche la sua carriera internazionale: dopo l'esordio in nazionale il 18 febbraio 1987 contro la Spagna e le prime partite, fu lasciato infatti fuori dai mondiali di Italia '90.

Tornò a vestire stabilmente la maglia della sua Nazionale, di cui divenne capitano insieme a David Platt dopo gli Europei del 1992, a cui non prese parte per infortunio.

Nel frattempo a livello di club vinse l'accoppiata FA Cup e League Cup nel 1993 e la Coppa delle Coppe nel 1994.

Partecipò agli Europei del 1996, anche se la fascia di capitano era passata al centravanti Alan Shearer: l'Inghilterra fu eliminata in semifinale dalla Germania.

Subito dopo gli europei ammise pubblicamente i suoi problemi di alcolismo e iniziò una disintossicazione felicemente conclusasi.[4]

Adams tuttavia si tolse ancora grosse soddisfazioni come la doppietta campionato e FA Cup del 1998 seguita poi da quella del 2002, concludendo così la carriera, dopo 668 partite con la maglia del club londinese.

In Nazionale diede l'addio nel settembre 2000, dopo aver partecipato agli Europei di quell'anno.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

La sua carriera da allenatore inizia nel 2003 alla guida del Wycombe. La sua esperienza non basta per salvare la squadra, che al termine della stagione retrocederà in League Two.

Dopo un'altra stagione, nel novembre 2004 si dimette per motivi personali.

Dopo un'esperienza olandese, il 28 giugno 2006 approda al Portsmouth, come vice di Harry Redknapp, del quale prende il posto 4 mesi dopo.

La sua avventura al Portsmouth finisce l'8 febbraio 2009, dopo la sconfitta contro il Liverpool 3 a 2 in una rocambolesca partita. In assenza di offerte, dopo circa un anno e mezzo di inattività, nel giugno 2010 decide di accettare l'offerta del Gabala Football Club, società calcistica che milita nel campionato dell'Azerbaijan. [5]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Statistiche da allenatore[modifica | modifica sorgente]

Aggiornate al 12 dicembre 2011.

Club Nazionalità Dal Al Record
G V N P % vittorie
Wycombe Wanderers Inghilterra 5 novembre 2003 9 novembre 2004 53 12 21 20 22.64
Portsmouth Inghilterra 26 ottobre 2008 8 febbraio 2009 22 4 7 11 18.18
Gabala Azerbaigian 11 maggio 2010 16 novembre 2011 44 17 15 12 38.64
Totale 119 33 43 43 27.73

La prima partita da allenatore del Portsmouth di Adams fu un pareggio per 1-1 contro il Fulham. Tuttavia non era ancora stato nominato ufficialmente allenatore della squadra.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Arsenal: 1988-1989, 1990-1991, 1997-1998, 2001-2002
Arsenal: 1992-1993, 1997-1998, 2001-2002
Arsenal: 1986-1987, 1992-1993
Arsenal: 1991, 1998, 1999

Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]

1993-1994

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Back from the bottle, BBC Sport.
  2. ^ (EN) Courageous Helen picks up MBE, BBC News.
  3. ^ a b (EN) Football Hall of Fame - Tony Adams, NationalFootballMuseum.com.
  4. ^ Da Pryor a Tony Adams c'è anche il lieto fine in La Repubblica.it, 1° settembre 2006. URL consultato il 27 febbraio 2010.
  5. ^ 5 domande a... Tony Adams, LECHAMPIONS.it.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 165353327 LCCN: nb98084666